Tir pirata in città travolge un’auto e si dà alla fuga: un morto e un ferito grave. Il camionista: “Non mi sono accorto di nulla”

Taurisano – Incidente mortale all’alba di questa mattina a Taurisano. A perdere la vita è stato un operaio edile di origini rumene di 48 anni, residente a Casarano. L’uomo era trasportato nell’auto travolta da un autoarticolato il cui conducente non ha rispettato il segnale di stop e si è pure dato alla fuga, dopo lo scontro, senza prestare soccorso alle vittime. In gravi condizioni è anche il 64enne che conduceva la Mercedes classe A che non ha potuto evitare l’impatto contro il veicolo pesante. L’uomo (un imprenditore edile del posto) è ora ricoverato in prognosi riservata, ma a quanto pare non in pericolo di vita, presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

La dinamica L’incidente è avvenuto intorno alle 5.45 quando il tir marca Volvo, di proprietà di una ditta con sede a Modica (provincia di Ragusa), percorrendo via Delle Tabacchine non ha rispettato il segnale di stop travolgendo la Mercedes che giungeva da via san Donato. L’impatto è stato fatale per il passeggero di quest’ultimo veicolo, un operaio nato a Tirgoviste (Romania). Il personale sanitario del 118, subito intervenuto sul posto, altro non ha potuto fare che constatare il decesso prestando immediati soccorsi al conducente dell’auto apparso, comunque in gravi condizioni.

La fuga del camionista Malgrado il tentativo di fuga, il camionista (S.F. di Modica) è stato quasi subito intercettato dai carabinieri nel parcheggio interno di una ditta in contrada Santa Teresa, sempre a Taurisano. L’uomo, denunciato per omicidio stradale e omissione di soccorso, è stato sottoposto agli accertamenti sanitari per verificare l’eventuale assunzione di alcol o droghe. Ai carabinieri avrebbe detto di non essersi accorto di nulla. Sull’incidente indagano i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Casarano per accertare le esatte responsabilità.

Commenta la notizia!