Cavaliere del Santo Sepolcro, c’è pure Sandro Portaccio

by -
0 1339

Sandro Portaccio durante la cerimonia d'investitura

Taviano. Sandro Portaccio ha ottenuto l’investitura di cavaliere del Santo sepolcro di Gerusalemme. La cerimonia, presieduta dall’arcivescovo D’Ambrosio è avvenuta in piazza Duomo, a Lecce.

I cavalieri del Santo sepolcro, che a Lecce sono in tutto 75, hanno una missione unica, condivisa con altre 28 mila persone sparse nel mondo: essere testimoni di Cristo in Terra Santa, tutelare attraverso azioni di carità le attività cattoliche a Gerusalemme. L’Ordine risale al 1050, è stato costituito da Goffredo di Buglione, nell’ambito della prima Crociata ed è considerato dagli storici il più antico ordine assistenziale, caritativo, equestre e religioso dell’era cristiana, ancora attivo.

Il tavianese Sandro Portaccio è un imprenditore nei settori del turismo e dell’agroalimentare. «Sono molto contento della mia investitura – ha commentato il neo cavaliere – in quanto è coerente con i valori della Chiesa cattolica, di cui sono un fervente praticante. Credo fermamente nel ruolo del nostro Ordine, che non ci fa gloriare per la carica ricevuta, e dà la possibilità di aiutare i bisognosi in Terra Santa».

Commenta la notizia!