Taviano ricorda il giudice Livatino con don Antonio Coluccia ed il reading teatrale di Maria Francesca Mariano

Taviano – “Livatino, il giudice ragazzino verso la beatificazione” è il tema della serata di sabato 13 ottobre presso la sede dell’associazione Bachelet a Taviano. Dalle 19.30 sono previsti gli interventi di don Antonio Coluccia, da anni impegno nella lotta alla mafia, di Alfredo Mantovano, giudice di Cassazione e vicepresidente del centro studi Livatino, di maria Francesca mariano, giudice della Corte d’Assise di lecce e del presidente della stessa Corte Roberto Tanisi. Don Antonio Coluccia, prete “sotto scorta” originario di Specchia, è il fondatore dell’Opera Don Giustino che ha sede nella periferia di Roma su di un bene confiscato alla Banda della Magliana. A cura della compagnia Témenos, nel corso della serata (organizzata dalle associazioni Bachelet, La Piazza e Terrebruciate) ci sarà l’anteprima, sotto forma di reading teatrale, dello spettacolo che Maria Francesca Mariano ha dedicato al magistrato Livatino assassinato dalla mafia il 21 settembre 1990 e oggi considerato “Servo di Dio” dalla Chiesa cattolica.

Commenta la notizia!