Taviano, il Centro sociale a breve sarà una bella realtà

by -
0 1572

TAVIANO. Centro sociale polivalente, centro diurno per anziani, centro disabili e mensa sociale per i poveri, da realizzarsi con la ristrutturazione del vasto immobile donato, al comune di Taviano, dalla famiglia di Luigi e Roberto Fasano: manca davvero poco per appaltare i lavori. Il finanziamento di 1 milione 820mila euro è già stato stanziato, grazie al Fondo Sviluppo e Coesione.
L’Amministrazione, intanto, ha deciso di inaugurare l’altorilievo in bronzo, dal titolo “Messaggi”,  opera dell’artista Salvatore Marrocco e voluta dalla stessa amministrazione per onorare il ricordo dei fratelli Fasano e che, una volta terminati i lavori di ristrutturazione, sarà allocata all’ingresso del Centro sociale polivalente. La cerimonia di presentazione pubblica avverrà giovedì 21 maggio, alle 8.30 presso il Palazzo Marchesale.
La struttura del Centro sarà realizzata in località Casavecchia, alle spalle dell’attuale Mercato ortofrutticolo sulla provinciale per Casarano, all’interno di un immobile donato, tre anni fa, all’Amministrazione comunale dalla famiglia Fasano che, nel giro di pochi mesi, aveva perduto prematuramente i figli. La mensa sociale comunale sarà la più grande del territorio dell’Ambito socio sanitario di Gallipoli. La struttura, di oltre 1500mq, con un giardino tutto intorno di altri 6000mq, diventerà un contenitore di cui potranno usufruire gli anziani, i disabili, i giovani e gli immigrati. Insomma un posto dove poter stemperare solitudine, emarginazione e difficoltà economiche in cui versano molte famiglie.

Molto soddisfatto di tutto ciò il primo cittadino, Carlo Portaccio che ha dichiarato: «Abbiamo lavorato tanto in questi mesi sia per ottenere il finanziamento che per predisporre gli atti della ristrutturazione. In pochi mesi tutto sarà realizzato e questo è un motivo di vanto per questa Amministrazione.
Ringrazio ancora una volta la famiglia Fasano che, dopo la repentina morte dei suoi due figli ha deciso di donare la struttura alla città». Infine la famiglia Fasano, per bocca della mamma Rosilde, nell’auspicare tempi brevi per la realizzazione dell’opera, conclude: «L’idea di farne un centro polivalente è molto bella e il fatto che tutti i cittadini potranno godere di quest’opera ci riempie di soddisfazione. I nostri figli avrebbero approvato con gioia tutto ciò».

Commenta la notizia!