Taviano: il Centro d’ascolto a casa dei donatori di sangue

casa donatori di sangue

TAVIANO. Un Centro d’ascolto per far fronte ai problemi di dipendenze di droga e alcol inaugurato il 27 ottobre, presso la casa dei Donatori di sangue (foto), con il convegno “Allarghiamo gli orizzonti. Inno alla vita’’. Accanto al Centro d’ascolto anche lo sportello informativo e di supporto dedicato alle famiglie bisognose di assistenza nelle situazioni di dipendenza.

Il progetto è seguito da Don Mimmo Ozza, la referente è  Valentina  Buellis  che da 2 anni fa un percorso  come volontaria nella casa famiglia  “San Francesco” di Gemini e da lì la sua “vocazione” – come la definisce lei – è cresciuta fino al punto di avventurarsi in un progetto che ora vede  la luce. «Un Centro d’ascolto ruota intorno ad una comunità di recupero per tossicodipendenti – spiega Valentina – In questo caso la struttura di riferimento è la  “Casa Famiglia San Francesco” istituita grazie all’impegno di Don Mimmo Ozza che nel 1984, insieme alla collaborazione di alcuni volontari, iniziò ad occuparsi dei bisogni dei ragazzi in difficoltà».

La Casa famiglia di Ugento, da oltre 30 anni, opera nel più ampio territorio pugliese e in diversi settori, facendo da trait d’union tra territorio, scuole, parrocchie, servizi sociali e istituzioni. «A me piace definire il nascente centro d’ascolto come la “Scialuppa di salvataggio del bastimento della San Francesco”» conclude Valentina Buellis.

Commenta la notizia!