Droga e scarpe rubate: tutto per un caffè

di -
0 671

Taurisano. Sono entrati a prendere un innocuo caffè in un bar di Ugento e ne sono usciti  con due inattese scoperte. Il comunicato del Commissariato di polizia di Taurisano dice così, come se quella fermata fosse stata del tutto casuale, senza nessuna connessione al lavoro precipuo degli agenti, ad eventuali appostamenti e indagini in corso per tenere sott’occhio punti sensibili di un territorio che proprio “tranquillo” non è.  Tutto frutto del caso, si direbbe, leggendo il comunicato degli uomini comandati dal vicequestore Salvatore Federico.

Nel corso dei servizi di routine “di prevenzione e repressione dei reati”, i poliziotti stanno controllando alcune auto; una, tipo Fiat Fiorino bianca, regolarmente parcheggiata, risulta rubata ad un uomo di Presicce al quale viene restituita. Ma il bello deve ancora venire.

Passando davanti ad un bar di Ugento, gli agenti si fermano per un caffè; uno di loro va al bagno e al momento di azionare lo scarico vede cadere per terra un involucro contenente della polvere bianca, successivamente risultata eroina per circa sei grammi. Mentre esce dal Wc per avvisare i colleghi, incrocia una donna che – accortasi della “scoperta” per lei sfortunata – si rifugia velocemente nel bagno dell’abitazione attigua al bar. Dopo ripetuti inviti,  P. S. di 26 anni apre la porta del servizio igienico: gli agenti vedono galleggiare altri grumi di sostanza (sempre eroina) nel water. Gli agenti hanno quindi deciso di perquisire i due immobili ed ecco spuntare 72 scatole contenenti altrettante paia di scarpe di sospetta provenienza furtiva: chi dimostrerà di esserne il proprietario, se le porterà a casa.

Commenta la notizia!