Tassa di soggiorno a Torre San Giovanni: “Cosa faremo con gli introiti?”

asilo nido ugento e centro dialisi via Corfu

UGENTO. Un centro dialisi per turisti e residenti, pulizia delle spiagge, gestione dei centri Iat, manutenzione straordinaria del porto: sono alcuni degli interventi realizzati o da realizzare con gli introiti dell’imposta di soggiorno del 2013, che ammontano a 385.675 euro. Ad annunciare le intenzioni del Comune è il consigliere con delega alla marina di Torre San Giovanni, Alessio Meli.

Il progetto più importante per entità di fondi stanziati è quello della realizzazione di un centro dialisi, per il quale è previsto l’utilizzo di 177.500 euro. «Ci saranno – spiega Meli – i posti per i cittadini che si sottopongono alle cure, più altri 8 posti per i turisti». Il progetto sarà realizzato di concerto con la Asl (per un totale di 320mila euro) e prevede l’uso di parte dell’immobile comunale di via Corfù. Altri 30mila euro sono invece già stati impegnati per le manifestazioni di promozione del territorio. Per la gestione degli uffici di assistenza turistica, poi, sono stati stanziati 9mila euro, mentre 6mila euro sono stati destinati alle pulizie dei locali del Pronto soccorso. Per la fornitura del servizio Bancomat nella marina lo stanziamento è di altri 5mila euro (a tal proposito, il consigliere Meli comunica l’intenzione di voler inserire la fornitura di tale servizio nel bando per la tesoreria di prossima pubblicazione).

Il pagamento degli stipendi ai vigili urbani stagionali è costato 11mila euro, mentre altri 10mila euro sono stati destinati alla pulizia delle spiagge. Per l’acquisizione di beni di arredo urbano è stata prevista la spesa di 5mila euro. Altri 52mila euro sono stati stanziati per la posa del manto stradale e la manutenzione dei marciapiedi di alcune vie della marina. Infine, 5mila euro sono stati utilizzati per la manutenzione straordinaria del porto.
Tutti i “numeri” dell’imposta di soggiorno sono stati illustrati da Alessio Meli durante la riunione della quarta commissione, il 21 ottobre, alla presenza dei consiglieri Angelo Minenna, Vincenzo Ozza, Vittorio Zecca e Gianfranco Coppola. Presenti anche il presidente del consorzio degli albergatori Damiano Reale e l’assessore al bilancio Daniela Specolizzi.

La questione, però, andrà oltre la commissione consiliare. Il consigliere di opposizione Giulio Lisi, infatti, ha annunciato l’intenzione di chiedere la convocazione di un Consiglio comunale durante il quale discutere degli introiti e della loro destinazione.

Commenta la notizia!