Si farà il pezzo più importante

by -
0 554

Il tratto di circunvallazione da cui inizieranno i lavori del terzo lotto

Casarano. Via libera definitivo al finanziamento per completare la circonvallazione di Casarano. La Corte dei Conti, infatti, il 21 dicembre scorso, ha registrato la delibera Cipe n. 62/2011 del 3 agosto 2011 che prevede il finanziamento di oltre 7 miliardi di euro per interventi infrastrutturali in tutto il Mezzogiorno.

Tra gli interventi finanziati rientra anche la variante all’abitato di Casarano per complessivi 7 milioni di euro. Si tratta del finanziamento per la realizzazione del III Lotto dell’opera che, com’è noto, è stata inaugurata il 6 luglio scorso, ma ancora incompleta. Il III Lotto riguarda il tratto di tangenziale che parte da contrada “Ceneri” e termina vicino alla zona industriale.

Si tratta della parte di tangenziale più difficile da realizzare perché, a differenza del percorso già inaugurato in zona pianeggiante, cavalcherà le colline della città al confine con il Comune di Matino. L’ultimo lotto, quindi, interesserà la zona denominata “Specchie di Vaje”, sfiorerà il cimitero comunale nella parte retrostante e terminerà in contrada “Pietra Bianca” dopo aver attraversato la zona “Pineta” alle spalle dell’ospedale “Ferrari”.

La vicenda del finanziamento del completamento della circonvallazione era stato oggetto di aspra polemica tra il consigliere provinciale Gabriele Caputo (Pd) e l’assessore provinciale Gianni Stefano (Pdl), con il primo che aveva avanzato dubbi sulla reale volontà dell’ente presieduto da Antonio Gabellone di completare l’opera.

È stato proprio l’assessore Stefano a dare la notizia dello sblocco del finanziamento. «Prosegue l’attuazione del “Piano per il Sud” ottenuto grazie all’impegno dell’allora ministro Fitto – ha scritto nei giorni scorsi in una nota – che per primo si è fatto promotore degli interessi del Mezzogiorno e della nostra terra per impiegare le risorse su progetti rientranti in un quadro di miglioramento della viabilità stradale provinciale.

Con questo ulteriore passo in avanti sarà redatta in tempi rapidi la progettazione definitiva dei lavori e l’appalto degli stessi». L’esponente del Pdl, inoltre, ha rivelato che la Provincia, in sede di progettazione del III Lotto della tangenziale, potrebbe dare priorità di cominciare i relativi lavori non dall’attuale terminale della circonvallazione, situato in contrada “Ceneri” sulla provinciale Casarano-Taviano, ma dalla parte opposta nei pressi del quartiere di “Pietra Bianca”, dando riscontro alle istanze dei residenti.

Il recente trasferimento nel quartiere (via Spagna) dei servizi ambulatoriali dell’Asl, infatti, ha aumentato considerevolmente il traffico veicolare in quella zona collegata al resto della città, tra l’altro, da una sola strada (via Alto Adige).

Commenta la notizia!