Home Tags Posts tagged with "Vito Adamo"

Vito Adamo

Corigliano d’Otranto – Sarà il “Castello volante” a ospitare la prima presentazione della nuova raccolta di poesie di Vito Adamo, dal titolo “La costanza delle maree”, edita da Musicaos: l’appuntamento è fissato per domenica 2 settembre a partire dalle 20,30. Dialogano con l’autore Elisabetta Donno e Luciano Pagano. Nel corso della serata intermezzi musicali a cura di Franco Simone e Gianluca Milanese. Letture dello stesso Adamo e di Silvia Gennaro, giovane poetessa di Casarano che firma alcuni componimenti inseriti nella seconda parte della raccolta.

Una poesia sul tempo e sulla natura – La nuova silloge del poeta allistino, che in una versione inedita si è già aggiudicata il premio “Città di Sarzana” edizione 2018, giunge dopo l’esordio dell’autore con il volume “Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento” (uscito nel 2014). “Sono particolarmente felice per questa mia nuova pubblicazione, che rappresenta per me la continuazione di un meraviglioso viaggio attraverso la poesia – commenta Adamo. – Ringrazio chi mi è stato vicino e mi ha affiancato nella realizzazione di questo libro, in particolar modo il mio caro amico Luciano Pagano, che fin da subito ha accolto con entusiasmo il progetto editoriale. Grazie anche alla delicatezza dei versi di Silvia Gennaro, con la quale siamo riusciti a dare vita a un dialogo emozionale tra due generazioni diverse, che sentono allo stesso modo la bellezza della vita”. “La costanza delle maree” ospita riflessioni sul tempo e sul paesaggio, sull’alternarsi delle stagioni, riflesse nel lavoro dell’uomo e nei ritmi della natura. La costanza è vissuta come attesa paziente di ciò che cresce e diminuisce. Filo conduttore dell’opera è la sperimentazione quotidiana del paesaggio, in un percorso che dalla terra conduce al mare. Al centro di queste poesie, forte è l’attenzione dell’autore per una terra che soffre e cerca di risollevarsi dal vituperio e dallo scempio.

Alliste – Prosegue ad Alliste la rassegna culturale “Il Cortile dei Libri parlanti” con un nuovo appuntamento, quello di venerdì 24 agosto, che rievoca, attraverso un romanzo intriso di avventura, amore e passione, il periodo storico dell’unificazione d’Italia vissuto nel contesto di un piccolo centro dell’allora Terra d’Otranto, ovvero la vicina Taviano. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, è diretta da Vito Adamo, ideatore e fondatore della stessa assieme a Luciano Pagano, in collaborazione con Musicaos Editore, col patrocinio del Comune di Alliste e col contributo dell’assessorato allo Spettacolo e alla cultura e della Consulta dei Giovani di Alliste-Felline. Ospite dell’incontro di venerdì 24, a partire dalle 20.30 nel cortile di Antica Terra di piazza Municipio 14, sarà lo scrittore e sociologo tavianese Angelo Donno, che col suo romanzo storico “L’ultimo Re” intende “consapevolizzare il popolo salentino di essere un grande popolo e una grande terra”. Dialogheranno con l’autore l’assessore comunale Marilù Rega e l’organizzatore Vito Adamo.

L’organizzatore Vito Adamo «L’intento della rassegna è di valorizzare le risorse del territorio, sostenere la circolazione della lettura e della cultura, favorire il contatto tra diverse realtà sociali, economiche e associative. L’edizione 2018 – spiega Adamo – intende confermare questi presupposti perché ritengo che divulgare la cultura sia un modo per potersi fermare e riflettere su quello che accade intorno a noi e accorgersi della bellezza che esiste».

Alliste – Vito Adamo con la raccolta “La costanza delle maree” si è classificato al primo posto ex aequo alla VI edizione del Premio letterario internazionale Città di Sarzana nella categoria “Poesie dell’anima”. La premiazione avverrà il prossimo 15 luglio alle 20.30 presso il Teatro degli Impavidi a Sarzana (La Spezia). “La costanza delle maree”, che verrà pubblicato da Musicaos Editore, contiene nella sezione conclusiva il gruppo di cinque poesie che, prima finaliste del premio, sono poi risultate vincitrici.

La nuova raccolta poetica di Vito Adamo giunge a distanza di quattro anni dalla prima “Antica terra. Viaggio sentimentale nel Salento” (Lupo Editore) che segna l’esordio  del poeta e che  ha ricevuto numerosi  riconoscimenti: menzione speciale della giuria per la cura editoriale al Premio Nazionale Antonia Pozzi a Somma Lombardo (Varese) nel 2015; terzo posto al Premio Internazionale Letterario Città di Sarzana (Liguria), con il Patrocinio Camera dei deputati nel luglio 2017; nel medesimo anno primo posto al Premio Letterario Internazionale Città del Galateo a Galatone. Singole poesie hanno ricevuto riconoscimenti in varie manifestazioni letterarie e sono pubblicate su importanti antologie poetiche nazionali. In particolare un componimento “Una lettera d’amore”, nell’ottobre 2017, ha debuttato in teatro nello spettacolo “Spogliati nel Tempo”, di Renato Raimo ed Isabella Turso; la medesima poesia sarà letta durante la cerimonia di premiazione il 15 luglio alla presenza di Paolo Crepet.

Vito Adamo è nato nel 1966 ad Alliste. Laureatosi in Scienze politiche presso l’Università di Bari, si è dedicato con passione alla scrittura e in particolare alla poesia. Promotore culturale, da tre anni cura ad Alliste con successo la rassegna letteraria “Il Cortile Dei Libri Parlanti”.

Alliste – Continua a emozionare la verve poetica di Vito Adamo che col suo componimento “…E poi c’è il mare” conquista Frascineto, comune in provincia di Cosenza, in Calabria. Incluso tra i poeti vincitori della sezione A (poesie in lingua italiana), il poeta allistino ha conseguito il Premio speciale della giuria “Arberia”, dedicato alla comunità italo-albanese della cittadina calabrese. Si tratta della 2^ edizione del Premio Internazionale “Voci nel deserto”, organizzato dall’associazione culturale “Mecenate” presieduta dalla prof.ssa Margherita Celestino, con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Frascineto, del Parco Nazionale del Pollino, del Parco Old Calabria e della Universum Academy Switzerland e Calabria. La commissione, composta dal presidente onorario Alessandro Quasimodo, dal presidente Hafez Haidar (entrambi con diritto di voto) e dai giurati Emanuele Aloisi, Brunella Arena, Agostino Giordano, Lia Grisolia, Aurelio Madeo e Maria Vaninetti, ha fornito la seguente motivazione al riconoscimento di Adamo: “Lirica di memoria, quella di un luogo che si personifica, sottolineata nella dolcezza dell’interazione “e poi c’è il mare”. L’azzurro di un passato, il volto di un uomo, di un padre, un passato che passa e che non passa, che scorre fluido come le onde del mare e torna indietro alla memoria come risacca di spuma e carezzevole vento che paralizza le lancette del tempo nell’abbraccio di un sentimento, nel rumore del mare, nell’emozione dell’anima”.

Da sinistra Adamo e il prof. Hafez

ALLISTE. L’autore allistino Vito Adamo continua a fare incetta di premi. Ultimo in ordine di tempo è il prestigioso riconoscimento conseguito in occasione del “Premio internazionale di Poesia e Prosa Città del Galateo”, che ha commemorato il 500° Anniversario del grande umanista Antonio de Ferrariis (Galatone, 1444 – Lecce, 1517), detto il Galateo. Presieduto dalla dott.ssa Regina Resta e, a titolo onorario, dal prof. Haidar Hafez (candidato al Premio Nobel per la Pace 2017) e dal dott. Eugenio Di Sciascio, il premio è giunto alla sua quinta edizione, organizzato dall’associazione culturale “VerbumlandiArt”, in collaborazione con l’associazione culturale “Valori e Rinnovamento” e col patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e dei Comuni di Galatone e Gallipoli.

Il 30 settembre scorso Adamo si è classificato al primo posto nella sezione “Libri editi” con la sua raccolta poetica dall’emblematico titolo “Antica Terra – Viaggio sentimentale nel Salento”. «È un premio molto importante per me, in quanto ottenuto a casa», spiega il vincitore. «Il “Viaggio Sentimentale” approda finalmente nella sua terra, magistralmente cantata nell’opera attraverso i sentimenti, i luoghi e la storia». È il racconto di una terra semplice, ma anche tanto ricca di storia vissuta: il Salento come terra che accoglie e che invita a viverla, riscoprendone l’essenza della sua bellezza. Il premio è insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica.

Salva

ALLISTE. Il 7 ottobre prossimo, a partire dalle ore 20, la suggestiva piazza Municipio farà da sfondo allo spettacolo teatrale “Spogliati nel tempo”, rappresentazione che si propone di raccontare al pubblico i cambiamenti nel tempo del linguaggio dell’amore attraverso il connubio artistico di letteratura, musica e arte. Andrà in scena il duo artistico formato dall’attore Renato Raimo e dalla pianista Isabella Turso, vincitore lo scorso luglio del Premio Troisi nell’ultima edizione del Marefestival di Salina (Messina).

Questo appuntamento aprirà l’edizione 2017 della rassegna letteraria “Il Cortile dei Libri Parlanti”, ideata dall’autore Vito Adamo, in collaborazione con lo scrittore Cosimo Renna, Luigina Parisi e Francesca Maruccia, patrocinata dall’amministrazione comunale di Alliste, degli assessorati alla cultura e allo spettacolo, e supportata da diversi sponsor. Si tratta di uno spettacolo letterario e musicale di rara sensibilità artistica, in cui l’amore viene raccontato attraverso le lettere dei grandi personaggi del passato (Mozart, Voltaire, Napoleone, Pessoa, Kahlo, Woolf, Joyce, Beethoven, Wilde, Shaw, Keats), in un viaggio attraverso i secoli che hanno mutato gradualmente i connotati del linguaggio amoroso, ormai nudo di romanticismo, poesia e pathos.

ALLISTE. Al già ricco palmarés dell’autore allistino Vito Adamo, si aggiunge il prestigioso “Premio letterario internazionale Città di Sarzana”. Nei giorni 15 e 16 luglio, infatti, patrocinata dalla Camera dei Deputati e dalla Regione Liguria, si è svolta la V edizione del Premio letterario internazionale di poesia e narrativa, organizzato dall’associazione culturale “Poeti solo poeti poeti”, presso la suggestiva cornice della Cittadella – Fortezza Firmafede.

Tra i vincitori del concorso, anche il “nostro” Adamo col suo intenso ed emozionante libro dal titolo “Antica Terra Viaggio sentimentale nel Salento”, che ha conseguito il terzo premio ex equo per la sezione “Libri editi di poesi” con la seguente motivazione: “In elegante veste editoriale la raccolta poetica rappresenta la ricchezza interiore di un uomo la cui personalità è plasmata dall’amore per la terra natale e dalle radici familiari.  Le sue composizioni rivelano un animo sensibile, delicato, nutrito da luce, colori e palpiti della prorompente natura del Salento con la quale l’Artista si sente in simbiosi.  L’amore per la vita si manifesta nei versi gioiosi, nella solarità delle immagini,  nella contemplazione del mare che è parte integrante della sua esistenza e del suo sentire, come pure gli affetti familiari che giungono dall’onda dei ricordi ma sono cementati nel cuore”, a cura della professoressa Marisa Vigo, presidente di giuria.

by -
0 975

Copertina Vito Adamo StampaFELLINE. “Calici di versi” è il titolo della serata dedicata alla cultura, in programma per le 20,30 di oggi presso l’enoteca Vite Colte in piazza Castello a Felline. Protagonista sarà la poesia dell’autore allietino Vito Adamo, che presenterà la raccolta “…Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento”, Lupo Editore. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Paola Bisconti e prevede la declamazione dei versi a cura dell’attrice Agnese Perrone la cui interpretazione sarà accompagnata dal violinista Vittorio Ciurlia.

 

by -
0 1234

Copertina Vito Adamo StampaSUPERSANO. “…Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento” di Vito Adamo è la raccolta poetica che viene presentata questa sera, alle 20,30, presso la masseria “Le Stanzie” di Supersano. L’autore di Alliste ha scelto la poesia per raccontare la sua terra attraverso luoghi, storie e ricordi. Con Adamo dialogherà la giornalista Mina Borrelli. Seguirà il reading poetico a cura dell’attrice Erika Grillo accompagnata dalle musiche del flautista Gianluca Milanese. Modera il dibattito la giornalista Paola Bisconti. (Gli organizzatori ricordano a quanti volessero partecipare all’appuntamento che non è obbligatoria la consumazione).

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...