Home Tags Posts tagged with "violenza in ambito familiare"

violenza in ambito familiare

tribunale lecceCASARANO. Quattro condanne per una storia di violenza in ambito familiare. Si è concluso così il processo a carico di una famiglia di Casarano i cui membri erano stati accusati, a vario titolo, di lesioni personali aggravate, ingiuria, violazione di domicilio e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. La vittima un uomo (oggi 56enne) di Collepasso. Quest’ultimo, nel febbraio del 2006, era giunto in città, presso l’abitazione dell’ex moglie, per poter trascorrere alcune ore con il figlio. Una passeggiata e poco più, come previsto, tra l’altro, anche nell’ordinanza del giudice che lo autorizzava a vedere il piccolo tre volte a settimana. Quel giorno di otto anni fa, però, scoppiò un gran parapiglia dinanzi al rifiuto categorico e “violento”, come dice oggi il Giudice onorario del Tribunale di Lecce (foto) Natascia Mazzone, non solo della sua ex, ma anche del fratello e del padre della donna che, supportati dalla moglie del primo, avrebbero “brutalmente” picchiato l’uomo di Collepasso.

Il padre della madre si sarebbe scagliato contro l’ex genero impugnando addirittura un manico di zappa mentre il fratello della donna lo avrebbe prima colpito con un grosso tubo in ferro, procurandogli ferite ritenute guaribili in una settimana (di tre giorni, invece, la prognosi per la prima aggressione) per poi inseguirlo sino al suo laboratorio e continuare l’aggressione con un bastone di ferro (lungo 50 centimetri) causando altre ferite al volto ed in testa. L’ex cognata avrebbe, infine, completato l’opera con delle minacce poco equivoche (“ti faremo morire”).
Alla fine del processo, l’ex moglie è stata condannata (per le offese rivolte all’uomo) al pagamento di una multa da 400 euro; l’ex cognata ad una multa da 300 euro; il padre ed il fratello, rispettivamente, a  quattro e sei mesi di reclusione.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...