Home Tags Posts tagged with "Vincenzo Zara"

Vincenzo Zara

Gallipoli – Nel Consiglio di amministrazione dell’Università del Salento, a seguito delle votazioni appena concluse, entra uno studente gallipolino: è Francesco Pio Liaci (foto), 22 anni, iscritto a Economia aziendale. E’ il primo universitaro della città jonica, elezione con primato insomma. Liaci, fresco di campagna elettorale con l’associazione Link (orientamento di centrosinistra), sembra avere le idee chiare su quanto vorrebbe fare: “La rappresentanza negli Organi di gestione è uno strumento fondamentale per portare avanti le nostre battaglie quotidiane – afferma orgoglioso per il risultato raggiunto – per agevolare la vita degli studenti, garantire il diritto allo studio e migliorare la didattica, temi sui quali ho avuto modo di formarmi  nel corso di questi anni militando all’interno della mia associazione. L’Unisalento è la sede della Scuola superiore Isufi, una delle sette scuole di alta formazione operative in Italia e unico centro presente nel territorio meridionale. Polo di eccellenza per la ricerca e la didattica, l’Isufi – prosegue Liaci – necessita di investimenti strutturali e interventi di potenziamento per restituire valore e prestigio ai percorsi di formazione che offre”.

Nota dolente per l’Ateneo salentino è, secondo Liaci, “l’ingente numero di docenze a contratto, principale causa non solo della frammentazione dell’offerta formativa, ma anche di un cospicuo esborso di denaro (ben 220mila euro nell’ultimo anno), su cui occorre intervenire urgentemente”. “Obiettivo prioritario – sostiene il neoeletto – sarà quello di garantire il diritto allo studio, alla mobilità e alla libera fruibilità degli spazi universitari, innalzando a 23mila euro la no tax, erogando borse di studio in tempi brevi e aprendo alcuni “Studium 2000” in ore serali e nei weekend”. Con riferimento infine alla situazione sociopolitica nazionale, Liaci conclude con una promessa: “Voglio ridare dignità ai soggetti in formazione”.

A lui e a tutti gli altri eletti sono giunte le congratulazioni del rettore Vincenzo Zara e l’augurio di buon lavoro: “Sono molto soddisfatto del risultato di queste elezioni telematiche per il rinnovo delle rappresentanze studentesche di Unisalento – tutte le operazioni di voto si sono svolte in maniera corretta. L’affluenza del 33% alle urne conferma che la popolazione studentesca è molto attenta alla vita del nostro Ateneo e intende parteciparvi in maniera attiva. Un dato questo molto positivo, mai negli ultimi anni si era raggiunta una tale percentuale. Nel 2016 nonostante gli aventi diritto al voto fossero, anche solo per una manciata, numericamente superiori a quelli di queste elezioni (16.763 rispetto ai 16.750), i votanti furono circa il 27%. Questo ritrovato entusiasmo, questa ampia e concreta manifestazione di democrazia invece, è il simbolo che i nostri studenti hanno a cuore Unisalento e se ne sentono parte integrante”.

 

 

 

by -
0 558

LECCE. Nuovo sportello automatico bancario presso il complesso universitario Ecotekne di Lecce. Nell’ambito della collaborazione instaurata tra l’Università del Salento e la Banca Popolare Pugliese, l’istituto diretto da Mauro Buscicchio e presieduto da Vito Primiceri ha installato un “Atm” nel cortile tra il Corpo E ed F del complesso sito sulla via per Monteroni, sede di  numerose strutture didattiche e di ricerca. «Lo sportello automatico della Banca Popolare Pugliese, che gestisce anche il servizio di tesoreria dell’Ateneo salentino – afferma il direttore Buscicchio – sarà al servizio delle migliaia di studenti che quotidianamente frequentano quella sede per tutte le operazioni». Tra queste il prelievo di contante, le ricariche telefoniche e tutte le altre operazioni normalmente possibili attraverso gli sportelli automatici, anche nell’ambito dei circuiti internazionali (al servizio, dunque, anche degli studenti stranieri). Il servizio è già entrata in funzione ottenendo un più che positivo riscontro tra gli studenti e quanti frequentano Ecotecke. Soddisfazione viene espressa pure dal rettore Vincenzo Zara: «Stiamo lavorando per migliorare la vita all’interno del Campus e speriamo di poter offrire presto nuove opportunità che favoriscano  anche la socializzazione così come avviene in altre realtà universitarie, anche straniere».

 

by -
0 1502

CASARANO. “Il rilancio del territorio salentino: formazione, innovazione, lavoro” è il tema dell’incontro di presentazione della nuova associazione “Salento 4.0”. Venerdì  9 giugno, alle ore 9.30 presso l’auditorium comunale “Prof. Gino Pisanò” di Casarano l’esordio ufficiale del sodalizio, “che crede nel rilancio del territorio salentino e dei suoi giovani attraverso la sinergia tra imprese e alta formazione, ricerca e innovazione”. L’associazione, presieduta da Fedele Coluccia, è formata essenzialmente da persone di origine salentina e casaranese in particolare. Alla presentazione al pubblico, con il presidente Coluccia e Piero Toma, saranno presenti Vincenzo Zara, Rettore dell’Università del Salento, Giancarlo Negro, presidente di Confindustria Lecce, Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce, Giuseppe Venneri, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti di Lecce. «L’associazione  è nata per dare un contributo al rilancio del territorio salentino ed in particolare del Basso Salento, di cui Casarano rappresenta un centro nodale. Punto di riferimento sono i giovani ed uno dei pilastri del nostro impegno sarà la formazione, in particolare l’“alta formazione”, intesa come legante funzionale tra l’innovazione ed il lavoro”, fanno sapere i promotori.

 

Vincenzo Zara, rettore dell’Università del Salento

Vincenzo Zara, rettore dell’Università del Salento

IN EVIDENZA. L’Italia un Paese di laureati? Non proprio, forse di aspiranti laureati che si fermano per strada ritenendo il percorso troppo lungo e poco remunerativo. Il titolo di “dott.” che viene elargito a piene mani diventa spesso un omaggio a un’aspirazione generalizzata. Un recente report statistico diffuso dall’agenzia europea Eurostat vede l’Italia al penultimo posto (l’ultima è la Romania) per numero di laureati tra i Paesi aderenti all’Unione europea. La percentuale, infatti, è ferma al 26,2%.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Vincenzo ZaraCASARANO. Con l’intervento sul tema “I giovani e l’innovazione”, curato da Vincenzo Zara (fotina sopra), rettore dell’Università del Salento, ha preso il via il ciclo di incontri programmato dal 10 al 17 gennaio presso l’auditorium (foto) del liceo “G.C. Vanini” nell’ambito dei “Giorni della Scienza”. Ad alternarsi in dibattiti e riflessioni su tematiche di natura scientifica e culturale illustri relatori quali Antonella De Donno, Paolo Sansò, Ferdinando Boero, Alberto Basset (ordinario di Ecologia nonché vice presidente dell’European ecological federation). Attesa per l’intervento di Livio Calò, presidente del laboratorio di Studi aerospaziali, che presenterà gli ambiziosi progetti di “Alternanza scuola-lavoro”, di Massimo Donà, filosofo e musicista dell’Università San Raffaele di Milano, e di Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese. Ultimo appuntamento, a conclusione dei lavori, il seminario sul metodo Oerberg e sul progetto-ponte “Insegui- Lingua”, in collaborazione con la scuola paritaria “San Giovanni Elemosiniere” e con la partecipazione delle scuole secondarie di primo grado.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...