Home Tags Posts tagged with "vietnam"

vietnam

GALLIPOLI. Uno viaggia in cerca d’ispirazione artistica; l’altro per rispondere, quando è il momento ad un antico richiamo. L’uno ha davanti a sè 10mila chilometri, l’altro 40mila. Il primo andrà a Nord che più non si può; l’altro pure a Nord e ai confini dell’Est continentale. Entrambi avranno come compagna unica e affidabile una Vespa. Il “Caffè in redazione”, di solito aperto il venerdì dopo l’uscita del giornale (il 27 marzo e il 10 aprile i prossimi), ha fatto per loro una eccezione: eccoli a stringersi la mano ed a raccontarsi per oltre un’ora, messi uno davanti all’altro da “Piazzasalento” nel pomeriggio di un sabato.

L’uno si chiama Davide Leopizzi, 29 anni di Parabita, studi al Liceo artistico ed all’Accademia delle Belle arti di Lecce, alla sua prima esperienza. L’altro è Stefano Medvedich di Gallipoli, 63 anni, un veterano: in sette mesi ha girato per 15 Stati africani nel 2007, condensando la straordinaria esperienza nel libro “Soli in Africa, io e la mia vespa” edito da Anxa. Hanno itinerari diversi, oltre tutto. Davide partirà a metà aprile dal Capo di Leuca, destinazione Capo Nord (con capolinea a Riga, in Lettonia). Stefano farà tappa ad Auschwitz (Polonia) e Magadan (Siberia, terra di Gulag), per poi scendere verso la Mongolia, Cina, Laos, Vietnam, Thailandia, Pakistan (“ma è pericoloso”), India, Iran, Turchia, Grecia. Hanno valutato la possibilità di andare insieme ma l’ipotesi è stata scartata. Hanno trovato conoscenze comuni dei maggiori viaggiatori (e poi scrittori), sensazioni e previsioni, la fase preparatoria da curare al massimo. Davide ha preso appunti (vestiario, medicinali essenziali, patenti estere, vaccinazioni, cartine aggiornante e libri sui Paesi da attraversare), alcune davvero singolari: chi l’avrebbe detto che serve pure un completo da giardiniere? Ai saluti Davide è arrivato piuttosto impressionato dal progetto di Stefano, che a suo modo l’ha tranquillizzato: «Bisogna avere un sano senso dell’irresponsabilità».

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...