Home Tags Posts tagged with "VIAVAI PROJECT"

VIAVAI PROJECT

by -
0 896
murales emajons3

Foto Matteo Bandiello

RACALE. Un muro goloso apparecchiato con carciofi, olive nere, pomodori, pesche, carote e peperoni. Si tratta di una delle ultime realizzazioni artistiche che da qualche mese colorano Racale, e la sua marina Torre Suda, attraverso il progetto “Viavai” creato da giovanissimi del posto. Dopo Tellas, EverSiempre, Ozmo, Basik, Pastel, Gola e Ct, è la volta di Ema Jons che ha firmato in tutto tre opere: due a Racale e una a Torre Suda.

“Direzione”(foto Matteo Bandiello) e

RACALE. Si chiama “Direzione” il nuovo coloratissimo murales realizzato a Racale nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana avviato tre mesi fa dai ragazzi di “Viavai Project”. L’opera si trova al civico 51 di via Vittorio Emanuele II ed è stata dipinta nei giorni scorsi da Gola Hundun, artista d’origine riminese che vive a Barcellona. Il lavoro di Gola è fortemente influenzato dal suo essere vegetariano. Ciò l’ha spinto ad approfondire e ad appassionarsi al rapporto d’amore-odio tra l’uomo e la natura. L’immagine raffigurata in “Direzione” è divisa su tre livelli. Al centro c’è il dio cervo, simbolo della rinascita, della natura e del ciclo delle stagioni.

L’animale indica il sentiero della comunione con il Creato, l’idea verso cui gli umani dovrebbero dirigersi per generare un futuro sostenibile. Sulle corna del cervo sono posizionati due nidi a tronchetto per volatili, altro simbolo che Gola usa per sottolineare come le azioni dell’uomo debbano essere rispettose degli altri esseri che popolano il pianeta. Nella  parte bassa del dipinto c’è un deserto roccioso: questo sarà il futuro della Terra se si continuerà a violentarla. Nella parte alta,  il sentiero della comunione con la natura, l’idea del dare e ricevere, raffigurati con un cammino illuminato di viola.

«È il dipinto sinora più apprezzato della rassegna – dice Biagio Villa di “Viavai” – ed ha colto tutti di sorpresa proprio nei giorni in cui veniva deturpato il contestatissimo San Sebastiano di Ozmo». Qualche settimana fa, infatti, qualcuno ha cancellato il logo dei boxer indossati dal santo raffigurato in via Mazzini. Tra giugno e luglio il progetto “Viavai” si arricchirà con i contributi di altri artisti di fama internazionale. Ad agosto s’inaugurerà la mostra itinerante dei murales cittadini.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...