Home Tags Posts tagged with "Tuglie"

Tuglie

Tuglie – Proseguono le indagini dei carabinieri per ricostruire movimenti e collegamenti del 36enne Gianluca Rocca, di Tuglie, arrestato nei giorni scorsi a Monteroni con un ingente quantitativo di stupefacente. Nella sua auto i militari hanno rinvenuto 100 grammi di cocaina e due involucri contenenti nel complesso oltre due chilogrammi di marijuana. Ad insospettire i carabinieri è stato il comportamento dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine, il quale alla vista della pattuglia ha accelerato la marcia cercando di sfuggire al controllo salvo essere bloccato dopo un breve inseguimento. Dopo il sequestro della droga, nascosta dietro il sedile, il trentaseienne è stato condotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

 

 

Tuglie – Polemica politica a Tuglie tra minoranza e Sindaco in merito alla convocazione dei Consigli comunali e non solo. “Bene Comune” (con Antonio Vincenti, Alessandra Moscatello, Giovanni Petruzzi  e Leonida Marzano) ha chiesto un incontro “urgente” con il Prefetto di Lecce, denunciando una serie di situazioni ritenute “critiche”. L’ultimo riferimento è al Consiglio comunale dello scorso 30 luglio. Gravi le accuse del gruppo di opposizione che parla di “dati falsi” inseriti in Bilancio “per canoni di locazione e aggiornamento Istat insussistenti attesa la mancanza di legittimi contratti di locazione”. «Dopo aver venduto immobili e mobili, aver contratto un nuovo mutuo, la situazione di Bilancio resta critica tanto che per pagare anche solo gli stipendi si continua a dover ricorrere allo strumento dell’anticipo di cassa», si legge in una nota. Oltre alle “irregolarità” nella convocazione dei Consigli e nell’accesso agli atti (”quali quelli legati ai contenziosi dell’Ente”), “Bene Comune” segnala pure una situazione di “conflitto di interesse” nella concessione (”a titolo gratuito”) del campetto di calcetto comunale al marito dell’assessore Solida.

La replica del Sindaco Nel replicare alle accuse, il sindaco Massimo Stamerra critica a sua volta la minoranza per non aver disertato i lavori in Consiglio. «Non è più l’aula consiliare il luogo in cui confrontarsi bensì l’aula giudiziaria  in cui rappresentare ipotetici abusi amministrativi”, afferma Stamerra ricordando gli importanti punti all’ordine del giorno affrontati, dal centro ludico per la prima infanzia, al capitolato per l’affidamento di un front-office bar presso la pista ciclopedonale, al Piano di zona 2018-2020 sino all’approvazione del rendiconto 2017.  Nel merito dei rilievi mossi, Stamerra garantisce la corretta convocazione del Consiglio così come la regolarità nella concessione del campetto di calcetto, “così come fatto per tante altre associazioni di Tuglie”.

Tuglie – Ha festeggiato recentemente il cinquantennale dalla sua fondazione il Circolo Tennis degli Ulivi di Tuglie. «Una cerimonia emozionante – commenta il maestro Mino Pino, che ha allenato e allena generazioni di tennisti – durante la quale abbiamo avuto modo di ricordare con affetto gli illustri ospiti e le tante manifestazioni sportive che si sono succedute negli anni oltre ai numerosi atleti allenatisi con noi». E di illustri ospiti il Circolo Tennis di Tuglie ne può annoverare tanti, dal  campione Adriano Panatta, amico personale del maestro Pino, ai reali di Belgio, passando per Franco Causio, Yuri Chechi, Bruno Conti, Jude Low, Andrea Lucchetta, Nicola Pietrangeli, Ion Tiriac e molti altri ancora.

La storia La struttura venne stata inaugurata nel 1968, costruita per volontà dell’imprenditore edile  Giuseppe Toma (detto Pippi), che ne è stato fondatore e proprietario. Il primo presidente è stato Isaia Pino cui sono succeduti Ennio Vergine, Bruno Caumo, Antonio Erroi, Giuseppe Toma e attualmente Cosimo Pino (detto Mino). Presenti ai festeggiamenti i figli di Pippi Toma, Emilio e Maria Grazia, il presidente della federazione regionale Francesco Mantegazza di Bari, il delegato provinciale Elio Pagliara di Lecce, il sindaco Massimo Stamerra e il presidente della provincia Antonio Gabellone. Di particolare rilievo la presenza di don Emanuele Pasanisi, già presente all’inaugurazione nel 1968 allora seminarista.

La passione del maestro Pino «La passione per il tennis è nata da bambino e ho voluto studiare per insegnare. Ho avuto un contratto in Sardegna e poi in Grecia – afferma Pino – dove sono restato vari anni, ma ad un certo punto della mia carriera ho avuto l’opportunità di tornare dove tutto era cominciato e ho voluto cogliere l’occasione. Di grande importanza nella mia vita professionale è stato il rapporto con Adriano Panatta che nel 2001 ha avuto un incontro con i tennisti salentini e con i soci del circolo e poi è venuto in tante altre occasioni». Attualmente maestri di tennis sono anche i figli del maestro Giacomo e Simone Pino, mentre tra le nuove promesse spicca il talento della 21enne (di Casarano) Andreina Pino.

Tuglie – Tuglie in festa per la Beata Vergine del Carmelo. Lunedì 16 luglio l’apertura ufficiale dei festeggiamenti che, in serata, prevedono l’accensione delle luminarie all’uscita del simulacro della Madonna per la processione. Il concerto bandistico Città di Matino, che presterà servizio nel corso della processione, martedì 17 sarà protagonista del “matinée musicale” dalle 11 in piazza Garibaldi. Sempre martedì, dalle 20 c’è il mercatino dell’artigianato e alle 20.30 lo spettacolo per i più piccoli con il gruppo Animazione salentina. A seguire la prima edizione del “Folk fest” (ingresso libero in piazza Largo Fiera) con i ritmi popolari del gruppo Alla Bua (con Gigi Toma e la figlia Irene di Casarano e gli altri componenti di Torrepaduli, Collepasso, Racale e Sternatia) ed il “punk.folk” degli “Io, te & Puccia” (con Marco Perrone, Manu Pagliara a Mike Minerva, Gabriele Blandini, Gianmarco Serra ed Edo Zimba  . Al fine di ricreare l’atmosfera delle feste di quartiere di una volta, posto delle classiche luminarie, il comitato festa ha deciso di utilizzare le “catenarie”, allestite dalla ditta “Illumina” di Rocco Micolani di Giurdignano, reduce dal successo ottenuto con l’allestimento nel centro storico di Presicce per lo spot della Ferrero.

Gallipoli – Ancora pochi giorni e Gallipoli si tingerà di rosa per due notti. E’ infatti iniziato il conto alla rovescia per la prima edizione della Notte rosa denominata Il canto delle Sirene, che si terrà nel weekend di sabato 7 e domenica 8 luglio. L’evento è creato dalla Commissione pari opportunità, presidente Filomena Micale, insieme agli assessorati del Comune di Gallipoli, ai Comuni dell’ambito sociale e territoriale di Gallipoli come Tuglie, Racale e Melissano; e infine, alle associazioni culturali del territorio tra cui Fidapa, Pro loco , Mater Lab, Emys, Amart, e Agap.

Mettere in mostra opere di donne Scopo della manifestazione è favorire la promozione del talento e della creatività delle donne del territorio, offrendo visibilità a coloro che si occupano di arte, cultura, spettacolo, musica e artigianato, stimolando l’interesse verso le professionalità e le capacità creative femminili e concorrendo alla promozione turistica del territorio, mettendo appunto in mostra gli aspetti culturali e dell’identità territoriale. “Gli eventi che costelleranno la lunga notte al femminile sono davvero numerosi – afferma la presidente Micale – ed i visitatori potranno avventurarsi alla scoperta seguendo un percorso strutturato nelle vie del centro storico di Gallipoli, durante il quale potranno ammirare mostre di quadri e fotografiche, assistere agli spettacoli di artisti di strada e a monologhi di compagnie teatrali, esposizioni del gusto e dell’artigianato e ascoltare esibizioni canore come quelle del coro della Pro loco e delle Lendinelle, formato da donne che hanno recuperato i canti della tradizione gallipolina e che suonano con svariati strumenti di fantasia. Per tutta la notte, inoltre, le attività commerciali esibiranno vetrine in rosa, mentre i ristoranti che hanno aderito all’iniziativa proporranno per l’occasione un menù a tema”.

Questo il programma del primo giorno L’inaugurazione si terrà sabato 7 Luglio alle ore 19:00 in piazza Castello, con i saluti di apertura del sindaco Stefano Minerva e delle altre autorità locali, tra cui la consigliera regionale di Parità Anna Grazia Maraschio (di Patù ma residente a Lecce) e la consigliera provinciale di Parità Filomena D’Antini (di Surbo). Interverranno inoltre l’assessore Anna Sergi, l’avvocato Angela Stasi di Alezio e la dottoressa Daniela Fusco (Lecce). Si entrerà dunque nel vivo della manifestazione con il primo evento targato Fidapa alle ore 20 e 30, che porterà in scena una sfilata di abiti della nota stilista salentina Carol Cordella. Alle ore 21, inizio poi del tour nel centro storico: in piazzetta Santa Teresa, le Associazioni Off limits e A Cumbriccula metteranno in scena “A pezza a culore”; presso il Municipio, ci sarà invece una mostra di quadri di Tonia Romano e Maria Scilla. Alla Biblioteca Sant’Angelo, mostre di Luciana Bianco e Paola Marzano, in via De pace (Palazzo Grassi) si terrà invece la mostra “Falsi d’Autore” di Anna Pisanello. Proseguendo poi per le vie Ferrai, Catalano, Rosario si raggiungerà il Chiostro di San Domenico dove Patrizia Chiriacò esporrà le sue opere. Coreografia della serata a cura di Anna Rizzello.

Domenica 8 luglio L’8 tutte le mostre saranno attive fino a sera: si continuerà poi alle ore 19 con una visita guidata teatralizzata a cura di Agap; ; mentre alle 21 in piazza Aldo Moro, si proseguirà con le premiazioni del concorso di poesia e narrativa “Aspasia”, del Concorso “Vetrine in Rosa” ed infine delle “Eccellenze femminili salentine” in cui saranno premiate cinque donne del territorio che si sono distinte per talento e creatività: Carol Cordella (nata a Copertino ma residente a Lecce), Marina Ricci Buttiglione (di Gallipoli ma residente a Roma), Maria De Giovanni (di Borgagne), Gianna Trianni (nata a Gallipoli a residente a Londra) e le sorelle Anna e Sonia Verardi (entrambe di Racale). Alla premiazione saranno presenti il presidente della Provincia Antonio Gabellone (di Tuglie) e la consigliera di Parità Filomena D’Antini. L’evento si concluderà con un concerto dedicato a due grandi donne: Maria Callas ed Edith Piaf a cura del Maestro Enrico Tricarico. Durante queste due serate, tutte le chiese del centro storico rimarranno aperte e visitabili.

 

 

 

 

Ada Fiore

Un invito alla riflessione viene dall’iniziativa in programma oggi, domenica 1 luglio alle ore 20.30, nel Palazzo del Principe, promossa dal Comune di Muro Leccese, in collaborazione con l’associazione culturale La Bussola e la Compagnia teatrale Calandra. Due i momenti ben distinti collegati però dal comune impegno dei protagonisti.

“Sonoliberadentro”, il libro di Ada Fiore Alle 20.30 ci sarà la presentazione del libro “Sonoliberadentro, eserciziario per le stagioni della vita”, di Ada Fiore (foto). Modererà Federico Della Ducata. Le detenute della casa circondariale di Borgo San Nicola di Lecce sono le protagoniste: “per cinque mesi, hanno accettato di mettersi in gioco partecipando ad un laboratorio filosofico attraverso cui sconfiggere “la periferia umana”, condizione di fatto, e a volte cliché, attribuito alla generalità degli istituti penitenziari”. Ada Fiore, docente di Storia e Filosofia al liceo Capece di Maglie, ha proposto loro letture tratte da Aristotele, Platone, Sant’Agostino. Da qui “un traffico di pensieri stupefacenti attraverso i quali sentirsi per la prima volta libere dentro”. Il materiale raccolto in questi incontri è stato suddiviso in quattro sezioni: amore, amicizia,tempo e libertà, che corrispondono alle quattro stagioni della vita (rispettivamente primavera, estate, autunno ed inverno). L’eserciziario è naturalmente rivolto a tutte le donne, soprattutto a quelle apparentemente libere, ma prigioniere inconsapevoli della loro esistenza.

Spettacolo teatrale tratto da Aristofane Alle 21.30 lo spettacolo “Donne a Parlamento. Allegro, ma non troppo” tratto da Aristofane diretto dal regista e attore Luigi Giungato e interpretato dai ragazzi del Liceo F. Capece (co-produzione della Compagnia Calandra e del Liceo Classico F. Capece) di Maglie. Gli attori sono: Stefano Congedo, Carmela De Donno, Luisa Giagnotti, Silvia Greco, Maria Francesca Greco, Giorgia Mangia, Chiara Montefusco, Pietro Pede, Donatella Tarantino ( partecipazione di Patrizia Miggiano). Lo spettacolo prende le mosse dal testo originale di Aristofane per poi “dipanarsi in una contaminazione di generi, canti e drammaturgie scaturite dal lavoro di studio e improvvisazione delle giovani attrici e attori in scena. Il risultato è, nello spirito stesso del commediografo greco del 450 a.C, una commedia più contemporanea e libera di quanto potremmo essere disposti ad accettare”. Al centro la lotta senza fine e senza soluzione tra uomini e donne.

Maglie – Si conclude con lo spettacolo finale “Donne al Parlamento, allegro ma non troppo”, il laboratorio teatrale 2017-18 del liceo  F. Capece di Maglie, a cura della Compagnia teatrale Calandra di Tuglie. Venerdì 22 giugno alle ore 21 nell’atrio dell’istituto in piazza Aldo Moro andrà in scena l’opera tratta dalla commedia di Aristofane “Ecclesiazuse”, con riadattamento e regia di Luigi Giungato e il coordinamento di Federico Della Ducata. Finalmente sotto i riflettori a chiusura del progetto, fortemente voluto e sostenuto dalla preside del Capece, la prof.ssa Gabriella Margiotta, saranno i protagonisti Stefano Congedo, Martina D’Andrea, Carmela De Donno, Luisa Giagnotti, Silvia Greco, Maria Francesca Greco, Giorgia Mangia, Chiara Montefusco, Pietro Pede, Donatella Tarantino.

Quello che prende le premesse iniziali del testo del commediografo greco del 450 a.C. è tutt’altro che una commedia dal sapore antico, grazie ad una contaminazione di generi e all’improvvisazione delle giovani attrici e attori in scena. In un luogo indefinito di un non tempo qualunque un gruppo di donne decide di ribellarsi al governo degli uomini instaurando una dittatura femminile. La prima riforma imposta è quella dell’abolizione della proprietà privata dei corpi, non senza conseguenze nefaste. Lo spettacolo vuole riprendere e analizzare il discorso sui generi attraverso una lettura dissacrante. Due mondi, quello femminile e quello maschile, che si incontrano e generano sfide, affronti, confronti, seduzione, rivalità. Ma non ci sono né vincitori né vinti: le soluzioni definitive sembrano riduttive e insufficienti, perché complesso è il discorso sull’umano e ancor più sul maschile e sul femminile.

 

by -
0 255

Tuglie – Sarà presentato giovedì 21 giugno alle ore 19.30, presso la Biblioteca Comunale “F. Gnoni” in via Risorgimento 19 a Tuglie, “Di tempo veloce, di flebile voce, d’amore fugace” l’ultimo libro di Piero Tafuro, pubblicato da Edizioni Esperidi. La serata, aperta dai saluti di Massimo Stamerra, sindaco di Tuglie e Silvia Romano, assessore alla Cultura, sarà coordinata da Antonio Rima, direttore onorario della Biblioteca di Tuglie. Dialogherà con l’autore il giornalista Antonio Imperiale, interverranno Antonio Maria Gabellone presidente della Provincia di Lecce, Giuseppe Serravezza, oncologo direttore del centro Ilma. Le letture sono a cura di Antonio Calò. I proventi del libro saranno interamente devoluti a LILT Lecce e destinati alla realizzazione del centro situato sulla provinciale che collega Alezio a Gallipoli.

Dopo “I treni che volano passano sempre all’alba” (Esperidi 2014) l’autore di San Pancrazio Salentino (Br) ritorna con una nuova silloge poetica: tema principe di questa raccolta è sicuramente l’amore, visto e descritto nelle sue tante sfaccettature.

Tuglie – Resta viva a Tuglie la tradizione degli “altarini” in onore del Corpus Domini, solennità liturgica istituita nel 1264 da papa Urbano IV, con lo scopo di celebrare la reale presenza di Cristo nell’Eucaristia. Per questo, domenica 3 giugno, come tradizione vuole, molti devoti realizzano con drappi, fiori e tessuti ricamati artigianalmente gli “altarini” che accoglieranno, durante la processione, la teca con l’ostia. Tra questi, si inserisce quello realizzato nella Cantina di Antonio e Annina Mottura, in via Nino Bixio al civico 85. Da sempre luogo nevralgico di incontri e di condivisioni, un tempo sede di produzione e vendita di vino e prodotti della terra, per molti anni nella cantina si è realizzato un altarino fino al 1998. Dallo scorso anno è stata ripresa questa tradizione con l’infiorata che sarà realizzata dal noto professionista di Galatone, Tommaso Filieri. Alle 20, dopo la messa, dalla chiesa matrice si snoda il corteo che giunge, verso le 21 circa, in via Nino Bixio. Al momento della benedizione con don Maurizio Pasanisi è previsto uno sparo di bengalate pirotecniche e il lancio di cinquemila bigliettini votivi e petali di fiori dal terrazzo dell’antica cantina.

 

 

Tuglie – Grande successo per la gita organizzata, domenica scorsa, dall’associazione culturale “Festival Nazionale del Libro” con sede a Tuglie, ma attiva su tutto il territorio provinciale. Oltre cento persone hanno preso parte per scoprire la maestosità di Castel del Monte, l’austerità di Trani e per una passeggiata nella turistica Polignano a Mare. Il percorso, curato da due guide turistiche, ha rappresentato l’occasione per scoprire le bellezze pugliesi all’interno dei cammini federiciani. Ora, oltre all’organizzazione del “Salento Book Festival”, in programma dal 7 giugno al 22 luglio tra Corigliano, Gallipoli, Galatone, Galatina e Nardò, l’associazione culturale è in procinto di organizzare una gita a Melfi, la penultima domenica di ottobre, per la sagra della castagna e, l’1 e 2 dicembre, un viaggio alla scoperta di Pompei, Napoli e delle meravigliose luminarie natalizie di Salerno.

Parabita – Sport e solidarietà a braccetto per la recente Partita del Cuore, tra ex glorie del Lecce, imprenditori salentini e ragazzi diversamente abili, presso l’Heffort Sport Village di Parabita per sostenere il progetto “Insuperabili”. Si tratta di una preziosa realtà nata nel 2016 per volontà di Pasquale Bruno, presidente onorario e cofondatore, insieme a Chevanton e mister Roberto Rizzo della Soccer Dream, il cui presidente è Tommaso Sabato. “Insuperabile” tra gli insuperabili è stato Marco Romano (originario di Tuglie) capace di segnare più gol di tutti condividendo questa sua prestazione speciale, con particolare entusiasmo, anche sul proprio profilo Facebook, oltre a ricevere applausi e complimenti dalla tribuna durante la partita. Lo stesso ragazzo, classe 1994, lo scorso anno, ha ricevuto un premio anche nell’ambito dell’iniziativa denominata “Sport per l’Inclusione”, con l’obiettivo di sensibilizzare studenti, associazioni e singoli cittadini. La Partita del Cuore è stata per Marco Romano e per tutti i partecipanti un’occasione unica per “mettersi in gioco” e condividere emozioni e sorrisi nel segno dell’inclusione.

Gallipoli – Cinque comuni uniti nella rete che il Salento Book Festival, arrivato alla sua ottava edizione, ha saputo tessere con sapienza e lungimiranza, per promuovere il territorio, la cultura e l’amore per i libri, in quella che è stata definita la “Movida del lettore”. I propositi e le particolarità del Festival sono stati presentati durante la conferenza stampa nella Mediateca regionale a Bari, durante la quale hanno preso parte l’ideatore e direttore organizzativo, Gianpiero Pisanello di Tuglie, il direttore artistico (al suo debutto) e presentatore degli eventi tra il 18 e 24 giugno Luca Bianchini, l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia Loredana Capone e i Sindaci e assessori dei Comuni coinvolti. Dal 7 giugno al 22 luglio 2018 nelle piazze e nei principali punti attrattivi di Corigliano D’Otranto, Galatina, Galatone, Gallipoli e Nardò, non andranno in scena solo presentazioni di libri con ospiti d’eccezione, ci saranno anche musica, spettacoli teatrali per grandi e piccoli, laboratori creativi e la proiezione di un documentario.

Sessanta appuntamenti In tutto sono 60 appuntamenti per oltre 70 tra scrittori, autori e artisti del calibro di Giovanni Impastato; Dario Franceschini; Serena Dandini; Albano Carrisi; Luciana Littizzetto; Piero Fassino; Marco Travaglio; Gino Castaldo e tanti altri ancora. tanti i temi che si tratteranno: dalla politica alla società; giornalismo e comunicazione; giustizia e legalità. Tutto ad ingresso gratuito. “Il Salento dell’industria turistica può investire nella nuova Movida del Lettore – ha detto Pisanello -. In una zona del Sud Italia record per flusso turistico vacanziero, trasformare i libri in star, attirare alla lettura migliaia di persone, spargere il seme della cultura nel vasto giardino dello svago e del tempo libero è un’operazione benefica per il tessuto sociale del paese”.

Oltre al mare e ai bei luoghi, quindi, il Salento si vuole distinguere anche per l’offerta culturale. “Quello che più mi piace del Salento è che tutti si tuffano nel suo mare turchese, mentre c’è un entroterra meraviglioso fatto di paesini con tradizioni millenarie, bella gente e piatti fantastici – ha affermato Luca Bianchini -. Mi piace l’idea che questi paesi abbiano costruito una rete per conoscersi e per farsi conoscere, e i libri siano il loro tramite. I libri come occasione per ritrovare le persone e per farle pensare. Dai piccoli scrittori alle grandi celebrità, tutti abbiamo qualcosa da dire e da imparare. E il Salento, con la sua calda bellezza, può essere una nuova meta per ritrovare se stessi”.

Vinto il bando, arrivati i contributi regionali Finanziato sempre dagli sponsor che hanno creduto nel progetto, quest’anno il “Salento Book Festival” si avvale anche dell’aiuto regionale. “Il sostegno che la Regione ha dato, tramite il bando triennale per le attività culturali vinto, è utile al territorio anche perché serve a rendere stabile la programmazione, investendo sempre più nella rete tra comuni – ha detto l’assessore Capone -. Vanno sostenute le occasioni in cui si crea un vero e proprio bacino culturale che richiama così fette consistenti di turismo anche in mesi non del tutto centrali della stagione estiva, puntando sull’appeal del Salento ben oltre il mare, puntando ai centri storici. Siamo la penultima regione per numero di lettori: è per noi un dato odioso ma stiamo lavorando per uno spostamento d’asse, riempiendo sempre più di contenuti i bei contenitori che abbiamo, attrezzando i comuni per il sostegno della lettura”. Non resta allora – come recita lo slogan – che “tuffarsi in un mare di storie”.

Tuglie – Un periodo intenso per il circolo “Tennis degli Ulivi” di Tuglie, da sempre un punto di riferimento per le migliori “racchette” salentine. Nei giorni scorsi, le ragazze del circolo si sono aggiudicate l’ultima giornata di campionato di serie C battendo (3-1) il Bisceglie. «Siamo felici di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati, garantendo la permanenza in serie C. Non posso che ringraziare le ragazze, lo staff e un grande abbraccio va ai nostri sostenitori e ai nostri sponsor», afferma il maestro Cosimo Pino.

Trofeo Kinder Nei giorni scorsi, intanto. si è concluso il “Trofeo Kinder” (maschile e femminile) con sfide dagli under  9 agli under 16. Primi classificati nelle categorie maschili sono stati Iacopo Duma del Ct Galatina (under 9 e under 10), Filippo Avvantaggiato del Ct Tuglie (under 11), Federico Sanapo del Ct Tricase (under 12), Alessio Calabrese (under 13) e Francesco Costa (under 14 ) del Ct Tuglie e Sebastiano Micheli (under 16) del Ct Muro Leccese. Nella sezione femminile, invece, a trionfare sono state Giorgia Camilleri (under 10) di Brindisi, Ginevra Puce (under 11) del Ct Maglie, Beatrice Gerardi (under 12) del Ct Arnesano, Giorgia Sticchi (under 14 di Casarano) del Ct Lecce e, infine, Rebecca Greco (under 16) del Ct Tuglie.

Collepasso – Primo “Percorso culturale-naturalistico” sui gelsi domenica 27 maggio con l’associazione “Custodi del Salento”, in collaborazione con il Gruppo Trekking Collepasso e il Museo della Civiltà contadina di Tuglie, col patrocinio dei Comuni di Collepasso e Tuglie. L’escursione avrà inizio dal Palazzo Baronale di Collepasso alle ore 9,30, con messa a dimora di un “gelso moro” in ricordo di Roberto Malerba, fondatore di “Custodi del Salento”, nonché dell’associazione Salento-Gelsi, dedicando la sua vita alla valorizzazione e conoscenza di questa antica pianta. Il percorso proseguirà nel centro di Collepasso con la guida storiografica di Raimondo Rodia e quella botanica di Salvatore Colazzo, fino alla scoperta del gelso bianco e del bosco. Alle ore 12 è previsto il ritorno al Palazzo Baronale e partenza per Tuglie, dove ci si incontrerà al Museo della civiltà contadina in piazza Garibaldi. Visita del museo e della mostra presente su gelsi, bachi e coltura dedicata a Malerba. Qui si terrà il pranzo sociale, con di piatti tipici e pietanze speciali a base di gelsi (Info e prenotazione al numero: 3334155849 – Francesca). Alle ore 14.30/15.00 inizierà l’escursione storico-naturalistica del centro di Tuglie, con visita al secondo albero più grande del Salento. La passeggiata terminerà nel pomeriggio con la raccolta e degustazione dei frutti in un gelseto ad Alezio, a meno di tre km dal centro di Tuglie, fino alle ore 17.30. Alcuni spostamenti potranno essere completati in auto a seconda del tempo disponibile.

Porto Cesareo – Andrà ai Sud Sound System, a Romina Power, all’associazione Giulia (giornaliste unite libere e autonome) e a Titti Tornesello (foto), l’oncologa di Alezio a capo del reparto di Oncoematologia pediatrica del “Fazzi” il premio “Virtù e conoscenza”. Questi i primi nomi che sono trapelati durante la presentazione del documentario omonimo fatto venerdì scorso in Provincia a Lecce e sabato a Porto Cesareo, alla presenza del presidente della Provincia Antonio Gabellone (di Tuglie), del Sindaco Salvatore Albano, dell’assessore all’Istruzione, Università, Formazione professionale e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo; il direttore del Polo biblio-museale per la Puglia Luigi De Luca, di rappresentanti Consiglio superiore dei Beni culturali e paesaggistici del Mibact e del Miur – Ufficio scolastico per la Puglia, della presidente di “Integra Onlus” e con la conduzione del giornalista Rai, Enzo Delvecchio.

Il documentario, con la regia di Agnese Correra e la colonna sonora composta da Gloria Arnesano con gli Euphonic, è stato realizzato grazie alla costituzione di una specifica Rete scolastica ed al patrocinio della Provincia di Lecce, Comune di Porto Cesareo, Regione Puglia, Ministero dell’Interno, MiBact, Ufficio scolastico regionale per la Puglia, Unione dei Comuni Union3 (otto Enti tra cui Porto Cesareo), Unimed (Unione delle Università del Mediterraneo), Università del Salento e Università degli Studi di Bari. L’opera filmica ha come obiettivo la promozione dell’integrazione interculturale, il dialogo interreligioso e l’interscambio delle conoscenze, la valorizzare delle diversità, la promozione del territorio con le sue risorse umane ed il suo inestimabile patrimonio paesaggistico, artistico e culturale.

Parabita – Volge al termine l’esperienza internazionale maturata dall’istituto d’istruzione secondaria superiore “E.Giannelli” di Parabita, nell’ambito del progetto  formativo Erasmus, denominato “Note of Europe”. La macchina organizzativa avviata nel 2015, oltre ad essere stata guidata dal liceo diretto da Cosimo Preite, ha coinvolto varie scuole tra Spagna, Romania, Estonia, Lituania, Repubblica Ceca, Germania, Regno Unito e Turchia. A caratterizzare la fine dell’anno scolastico sarà pure l’undicesima edizione di “Art Happening”, una vetrina delle attività didattiche con progetti di respiro nazionale ed internazionale che sono state svolte dagli studenti attraverso l’alternanza scuola-lavoro. Dal 20 al 26 maggio, le otto delegazioni europee approderanno nella città delle Veneri, per far conoscere attraverso performance coreutiche, musicali e artistiche quanto è stato realizzato nel corso dei tre anni sui temi comuni della musica e della danza. Tra gli importanti traguardi raggiunti anche la costituzione (nel febbraio 2016) dell’orchestra “Noe-Notes of  Europe” ad Alicante, in Spagna.

Una settimana di eventi Il ricco programma degli appuntamenti prevede lunedì 21 maggio alle 18 il convegno internazionale “Erasmus Plus” nell’atrio di palazzo Ferrari. La sera successiva alle 21 seguirà il musical “Un sogno per la vita” a cura degli indirizzi musicale (con sede a Casarano) e artistico nel teatro Italia di Gallipoli. Mercoledì 23 maggio alle 17.30 gli allievi delle scuole partner proporranno il festival internazionale di musica “Contest Noe” presso il teatro comunale di Tuglie. Condurranno la serata i professori Valentina Iala e Vincenzo Sarinelli. Al termine dell’incontro, la professoressa Marilena De Pietro, comunicherà gli esiti di valutazione del progetto “Notes of Europe”. Nuovamente, il teatro Italia, ospiterà giovedì 24 maggio, il concerto “Notes of Europe” condotto da Jenny Van Den Broeck, con composizioni di musica barocca, brani scelti dalla produzione di Giuseppe Verdi e tributo a Nino Rota a cura dei professori Mauro Potenza, Enrico Tricarico e Francesco Protopapa. Venerdì 25 maggio alle 9.45, a chiudere il calendario degli eventi è il teatro di Tuglie, con la conferenza “Creatività, arte e dialogo interculturale” moderata dal giornalista del Tgr Puglia, Antonio Gnoni. A fare gli onori di casa saranno  il dirigente Cosimo Preite e la “proiect  designer” di Erasmus “Notes of Europe”, Jenny Van Den Broeck. Dopo i saluti istituzionali di alcune autorità politiche del territorio e dei rappresentanti delle delegazioni partner del progetto “Erasmus”, la parola passerà al regista Edoardo Winspeare, al coreografo Freddy Franzutti e al project manager di “Proàgò srl”, Ettore Bambi. Seguiranno gli interventi della giornalista del Messaggero, Donatella Bertozzi e del rettore della basilica della Coltura, padre Francesco Marino.

 

Tuglie – Via libera, da parte del Consiglio comunale di Tuglie,  all’ampliamente del cimitero comunale. Dopo alcuni anni di attesa, sono previsti nuove strutture e servizi su 2.500 metri quadrati nelle adiacenze dell’attuale cimitero, tra i pochi nel Salento a svilupparsi all’interno del centro cittadino. «Il nuovo cimitero – afferma il sindaco Massimo Stamerra – sarà dotato dei più moderni servizi cimiteriali e di campi di inumazione che consentiranno una razionalizzazione di spazi e costi». Secondo le previsioni, l’opera pubblica finirà per non gravare sulle casse comunali perché la spesa da 90mila euro sarà coperto dall’acquisto della cappelle e delle edicole funerarie da parte dei cittadini.

Tuglie – Doppio appuntamento con la compagnia Calandra ed “Edipo Re” nel Frantoio ipogeo di Tuglie sabato 12 e domenica 13 maggio alle 21. Il capolavoro di Sofocle  viene proposto per regia di Giuseppe Miggiano e l’interpretazione di Donato Chiarello, Federico Della Ducata, Luigi Giungato, Annarita Vizzi e Patrizia Miggiano (prenotazione obbligatoria al numero 327/5784806, costo del biglietto 5 euro).

Premio Calandra Premiata nel 2017 come migliore Compagnia teatrale non professionistica in Italia, la compagnia presieduta da teresa Lombardi propone quest’anno la tredicesima edizione del “Premio nazionale teatrale Calandra”, per partecipare al quale c’è tempo sino al 6 giugno. Destinatarie del bando sono le compagnie teatrali, nazionali o straniere con testi di nuova drammaturgia o adattamenti originali. A luglio è in programma la fase finale in piazza Garibaldi.

Gallipoli – Svela i suoi primi ospiti “Salento book festival”, la kermesse da otto anni conosciuta come “la movida dei lettori”. Organizzato dall’associazione culturale Festival Nazionale del Libro, presieduta dall’ideatore del concept Gianpiero Pisanello di Tuglie, dal 7 giugno al 22 luglio 2018 “Salento book festival” allarga lo sguardo su nuovi centri del Salento e si arricchisce ogni anno di diverse esperienze, andando oltre le pagine di un libro.

Salgono a cinque i luoghi da cui “tuffarsi” in un mare di storie: a Corigliano d’Otranto, Gallipoli e Nardò, dove si terrà il primo appuntamento, da quest’anno si aggiungono anche Galatone e Galatina. Prime indiscrezioni anche sui nomi degli scrittori, ma anche personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell’arte, della musica, dello sport e della comunicazione che prenderanno parte alla rassegna: fra gli oltre 50 ospiti spiccano Pierluigi Pardo, Francesco Giorgino, Dario Franceschini, Gianluigi Paragone, Marino Bartoletti, Piero Fassino, Caterina Chinnici, Duccio Forzano, Saverio Tommasi, Max Laudadio, Marco Travaglio, Federico Rampini, Chiara Francini, Gioele Dix, Don Antonio Mazzi. Novità anche sulla direzione artistica, per l’edizione 2018 affidata a Luca Bianchini, anche conduttore degli eventi programmati tra il 18 e il 23 giugno. Oltre alle presentazioni dei libri, il programma prevede concerti, reading, live show, laboratori di lettura e iniziative legate al mondo dei libri dedicate ai bambini e ragazzi.

I dettagli dell’ottava edizione di Salento Book Festival – evento finanziato dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia nell’ambito del FSC 2014-2020 e con Comune di Corigliano d’Otranto, Città di Galatina, Comune di Galatone, Comune di Gallipoli e Città di Nardò, e patrocinato dall’Università del Salento e da Puglia Events – saranno presentati ufficialmente il prossimo 29 maggio nella sala stampa della Presidenza della giunta regionale pugliese a Bari.

 

Tuglie – Il “Rigoletto” e “La Traviata” sono le due opere portate in scena a Tuglie sul palcoscenico del centro polifunzionale di corso Vergine (a Montegrappa) nell’ambito della neonata rassegna “RacccontOpera”. I due eventi, con la direzione artistica di Alessandro Caggiula, sono in programma giovedì 10 e venerdì 18 maggio organizzati da “Tuglie Opera festival” e dall’assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con il Bitonto Opera Festival. Un’occasione nuova per la comunità cittadina per assistere dal vivo a due delle rappresentazioni più famose, insieme al Trovatore, di Giuseppe Verdi. Infatti, “Il Rigoletto”, “La Traviata” e “Il Trovatore” compongono la trilogia popolare delle opere verdiane conosciute in tutto il mondo. Sul palco saliranno importanti esponenti della lirica come Vincenzo Maria Sarinelli, Jiwon Bae, Gianfranco Zuccarino, Giuseppe Maiorano e Michele Bisceglie accompagnati dal pianoforte di Valerio De Giorgi. Informazioni e prenotazione dei biglietti ai numeri 327/2567015, 340/5450065, 0833/596235. L’apertura del botteghino è fissata per le ore 20, mentre l’inizio dell’opera è per le ore 21.

Tuglie – Due anni di reclusione è la pena inflitta la 49enne di Tuglie Antonio Pezzulla (foto) accusato di atti persecutori e violenti ai danni del sindaco del suo paese Massimo Stamerra. La sentenza di condanna è stata pronunciata dal Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Lecce dopo che, nel corso del procedimento, il pubblico ministero aveva invocato una pena di un anno e otto mesi. Nei confronti del condannato (di recente ritornato in carcere dopo aver ripetutamente violato l’obbligo degli arresti domiciliari) avranno pesato i precedenti “specifici” visto che già nel 2014 e nel 2015 si era reso protagonista di episodi simili nei confronti del Primo cittadino attendendolo sotto casa ovvero sfondando la porta del Municipio. Nel suo “curriculum” anche altri precedenti con la giustizia per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni ed altri reati contro la persona.  Da ultimo, il 5 novembre del 2017, la nuova aggressione a Stamerra, costretto a rivolgersi alle cure dei sanitari dell’ospedale di Gallipoli. Il 49enne, dopo essersi presentato più volte in Comune (con violenza e minacce) per delle  consuete rivendicazioni, mandò in frantumi la porta dell’ufficio del Sindaco afferrando Stamerra per il collo e facendogli cadere a terra gli occhiali per poi sferrare calci e pugni anche all’automobile di Stamerra.

 

Tuglie – Commozione e ricordi per il primo “Memorial Maurizio Pagliarini” dedicato al compianto tennista originario di Gallipoli (parabitano d’adozione per aver sposato Annarita Provenzano), prematuramente scomparso lo scorso luglio. La seconda tappa della quinta edizione del torneo “Salento Tennis tour” di terza categoria maschile e femminile (3.3) si è svolta dal 19 aprile al 2 maggio presso il Circolo Tennis degli Ulivi di Tuglie. Numerosi partecipanti provenienti, dall’intera regione, hanno preso parte alla manifestazione organizzata dal maestro Cosimo Pino (di Tuglie). « In questa occasione ci siamo resi conto che il ricordo, e soprattutto l’immagine di Maurizio è fissata in modo inalterabile negli anni. Le sue doti per eccellenza erano la bontà e la gentilezza, ancora vive e ben impresse nella memoria di chi lo ha conosciuto», afferma la famiglia Pagliarini.

I vincitori del torneo Tra i “non classificati” a vincere il torneo è stato Francesco Angelè su Vincenzo Casaluci, entrambi del locale Circolo tennis, mentre ad aggiudicarsi la vittoria per la quarta categoria (4.4, 4.5 e 4.6) è stato lo stesso Angelè su Gabriele Greco. Per il singolare di quarta categoria (4.1, 4.2 e 4.3) Fioretto Hudson (“C.T. Apem Copertino”) ha avuto la meglio su Donato Quarta (“C.T.Lequile”). A seguire, per la terza categoria, Gabriele Frisullo (“C.T. di Maglie”) su Paolo Calasso (“C.T. Apem Copertino”) mentre per quella femminile Vanessa Maria Pinto ha battuto Asia Pellegrino (entrambe del “C.T. Maglie”). Per il doppio maschile a trionfare sono stati invece Osvaldo Liguori e Giuseppe Olivari del “C.T. Lecce” su Alessandro Castrignanò e Michelangelo Castellano del “C.T. Calimera”. L’arbitraggio delle partite è stato inoltre assegnato ai giudici Giancarlo Pagliara e Mario Pedone.

 

 

 

 

Tuglie – C’è il tugliese Giorgio Maggio tra i cittadini pugliesi premiati con la consegna delle “Stelle al merito del Lavoro”. La cerimonia di consegna si è svolta lo scorso primo maggio presso il Centro conferenze della Fiera del Levante di Bari. La decorazione con il titolo di Maestro del lavoro viene conferita dal Presidente della Repubblica su proposta del Ministero del Lavoro a quei  lavoratori dipendenti distintisi per singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale. Maggio (tutt’oggi al lavoro) è dirigente responsabile dell’Internal Audit della Banca Popolare Pugliese, istituto con sede a Matino nel quale ha cominciato la sua attività come impiegato nel 1975 e nel quale ha percorso tutte le tappe della carriera lavorativa. Infatti, prima di assumere le attuali responsabilità presso la direzione generale, Maggio ha ricoperto l’incarico di direttore delle filiali di Supersano, Copertino, Aradeo e Ugento. Ad essere presenti alla cerimonia di consegna, oltre ai famigliari, anche il sindaco, Massimo Stamerra, insieme al comandante dei vigili urbani, Claudio Provenzano, e ad Angelo Camisa della Protezione civile (nella foto).

 

Tuglie – Ritorna, per il secondo anno consecutivo, il “Torneo di burraco”, organizzato dal “Clan Don Tonino Bello” per autofinanziare le attività connesse al Gruppo Scout Tuglie 1. L’appuntamento è fissato per domenica 6 maggio, a partire dalle ore 18 nella sede di via Aldo Moro 153 (nei pressi dell’azienda De Santis Marmi) a Tuglie. L’iscrizione è pari a venti euro la coppia e comprende anche la cena e l’eventuale servizio baby-sitting per i più piccoli. Per informazioni e prenotazioni sul torneo basta contattare i seguenti numeri telefonici: 339/8819141 e 389/9767110.

Gallipoli – Un pomeriggio in redazione per alcuni ragazzi di Nardò e Galatone partecipanti al corso “Organizzazione eventi e congressi”, che si protrae dallo scorso 26 marzo sino al prossimo 8 maggio. Il direttore Fernando D’Aprile ha ospitato presso la sede di via Sigismondo Castromediano a Gallipoli, nel primo pomeriggio di ieri 30 aprile, il neretino Francesco Felline e i galatonesi Ivan Graziano Filieri, Sharon Frassanito, Serena Miccoli e Martina Stifanelli, accompagnati dal tutor Dario D’Errico di Galatina.

I ragazzi hanno analizzato e compreso alcune dinamiche circa il funzionamento di una redazione giornalistica, la gestione delle notizie, la delicatezza e l’importanza di chi opera nel settore della comunicazione e dell’informazione, spaziando su vari temi quali la Xylella o lo stato delle infrastrutture sanitarie della provincia di Lecce. Guidati dal docente Lorenzo Falangone di Nardò, i ragazzi nei giorni scorsi hanno lanciato su Facebook (@clickefoodsalento) il concorso fotografico “Click & Food”, che invita gli utenti a condividere attraverso immagini piatti raffiguranti le tipicità salentine. La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti – cuochi professionisti o amatoriali – senza limitazione d’età alcuna. Ogni partecipante potrà aderire al contest con una sola fotografia da inviare unitamente alle proprie generalità. Le tre foto che raccoglieranno il maggior numero di “mi piace” si aggiudicheranno i seguenti premi: pizza e birra per due presso Jazzy City di Nardò (primo classificato), colazione per due presso Bread & Coffee di Nardò (secondo), confezione di vino da tavola offerta da Cantine Giuri di Nardò.

Il corso che ha coinvolto questo gruppo è organizzato da “Arnia”, società cooperativa di Tuglie, in collaborazione con Ats “Sinergia per il lavoro”, e rientra nel programma “Garanzia Giovani” (Youth Guarantee) varato dal governo in ottica di un incremento dell’occupazione.

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...