Home Tags Posts tagged with "proteste per licenziamento"

proteste per licenziamento

Gallipoli – Mobilitazioni sindacali in atto per due vertenze che hanno coinvolto anche i Comuni interessati: si parla dei punti vendita della Trony minacciati di chiusura, e della Sirti per un licenziamento contestato. “Siamo fortemente preoccupati per il futuro occupazionale dei lavoratori che svolgono la propria attività presso i punti vendita del gruppo Trony nel territorio pugliese e nella provincia di Lecce. Apprendiamo oggi, infatti, che l’auspicata cessione all’azienda Vertex Srl, per scongiurare la chiusura dei punti vendita, non si è concretizzata”: lo dichiarano Carmela Tarantini e Antonio Arcadio rispettivamente segretario generale Fisascat Cisl Lecce e Fisascat Cisl Puglia. La preoccupante comunicazione è firmata dalle aziende DPS Group srl e Vertex srl alle organizzazioni sindacali nazionali. Dalla comunicazione si evince che non saranno acquisiti in tutta la Puglia 12 punti vendita: a rischio chiusura i punti vendita che si trovano nei comuni di Casarano, Gallipoli, Lequile e Presicce, oltre i tre punti vendita di Bari, Andria, Francavilla Fontana, Martina Franca, Trani e Foggia per il territorio pugliese. Si è quindi deciso di chiedere un incontro al commissario giudiziale per ottenere ulteriori informazioni. “Il nostro territorio già vessato da un alto tasso di disoccupazione, – concludono i due sindacalisti – dove mancano, inoltre, politiche attive per i lavoro non può sopportare un ulteriore chiusura di esercizi commerciali. Il futuro non si prospetta roseo, per tutti quei lavoratori impiegati nella vendita di prodotti elettronici a causa del continuo cambiamento del mercato e per l’avvento dell’e-commerce”.

Due ore di sciopero di solidarietà invece nella sede salentina di Sirti a Nardò. Domani mattina dalle ore 8.30 alle 10.30 davanti ai cancelli del cantiere neretino dell’azienda, i lavoratori si fermeranno in segno di solidarietà verso un loro collega recentemente licenziato nella sede barese. La Fiom Cgil ritiene il provvedimento illegittimo e per questo ha proclamato lo sciopero: i lavoratori incroceranno le braccia per quattro ore a Bari (due ore davanti ai cancelli del cantiere e due ore sotto la sede della Direzione territoriale del Lavoro di Bari, in concomitanza con la riunione che deciderà sul provvedimento) e per due ore nei cantieri del Salento. Sirti è un’azienda di installazioni telefoniche, che lavora in appalto; tra le committenti anche la Telecom. A Nardò dà lavoro ad oltre 80 lavoratori.

 

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...