Home Tags Posts tagged with "PRONTO SOCCORSO GALLIPOLI"

PRONTO SOCCORSO GALLIPOLI

Pronto soccorso a ferragostoGALLIPOLI. L’immagine di James Dean, adolescente arrestato in stato di ubriachezza molesta in “Gioventù bruciata” ha fatto la storia. E ha fatto scuola. Erano gli anni Cinquanta.  Il fenomeno da allora  ad oggi sembra crescere senza freno. Ne è la prova la “città bella” invasa anche quest’anno, se pur per un più breve periodo, da migliaia di giovani e giovanissimi attratti dalla movida da ballo e “da sballo”. Il bollettino della settimana di Ferragosto parla di Pronto soccorso in tilt con accessi raddoppiati. Ma ogni dato va rapportarto ai grandi numeri delle presenze giornaliere, ben  oltre le 200mila. Così, se si parla delle  120 chiamate in un giorno  al “118”, va sottolineato che si tratta delle emergenze totali per le due coste. Sottraendo quelle da altre località marine e per  altro tipo di malori, quel che resta dunque sono “numeri fisiologici o quasi”, come dicono gli operatori.

Fisiologica non è invece  la carenza di personale medico e infermieristico al Pronto soccorso e per le ambulanze (molte senza medico a bordo). Uno dei medici di turno è milanese; si trova a Gallipoli chiamato per il periodo estivo. «Non è insolito – è il suo commento – che in una località turistica frequentata da giovani ci siano casi di ubriachezza ma qui il 60% degli accessi giornalieri sono di giovanissimi in preda ad alcool e droga, fino ad alcuni casi di coma etilico, spesso dovuto proprio ad un mix pericoloso. Il dato più preoccupante è che ciò si verifichi anche in pieno giorno».

Gran lavoro anche al servizio turistico sanitario  al vecchio ospedale di lungomare Marconi. Il medico Emanuele Spada (Taviano), in servizio anche presso la Guardia medica, parla, dati alla mano, di una media di 50 pazienti al giorni per le più svariate patologie. «Qui – spiega il sanitario – oltre alla routine si registra un altro aspetto. La “pillola del giorno dopo” molto richiesta da giovanissime.  Tante prescrizioni con un picco di quattro in un solo giorno, ovviamente maggiorenni. Non mancano però i casi di minorenni per le quali è di competenza  il Consultorio». Una simile richiesta di una giovanissima è arrivata persino ad una farmacia cittadina.

Nella notte tra il 15 e 16, tra le 2 e le 4, nel Pronto soccorso ancora non affollato ha tenuto banco il caso di Angelica, 19anni, collassata con perdita di conoscenza. Le due sorelle e gli amici, tutti sobri,  sono arrivati nella sala d’aspetto piuttosto preoccupati. «Eppure lei di solito non beve… ma c’era il ragazzo che le piaceva e poi era stanca… ha bevuto solo due cicchetti», i loro commenti. Le infermiere li hanno fatti entrare per salutarla. Angelica però ha dovuto passare la notte in ospedale.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...