Home Tags Posts tagged with "Progetto scolastico"

Progetto scolastico

by -
0 1745
Fernando Calò

Fernando Calò

TAVIANO. Ritorna il suono della campanella e l’Istituto comprensivo di Taviano è pronto ad accogliere i piccoli della scuola d’infanzia, quelli della scuola primaria e gli studenti di scuola media. Il dirigente Fernando Antonio Calò (foto) è impegnato nella formazione delle classi per cercare di accontentare le richieste delle famiglie, formulate al momento dell’iscrizione.

Le  classi sono tante: ben 11 classi nei vari plessi della scuola d’infanzia (una in meno rispetto all’anno scorso); 28 sono le classi della scuola elementari, di cui 10 a tempo pieno (40 ore settimanali su 5 gg) e 18 a tempo normale (29 ore su 6 gg). Infine c’è la scuola media di via Melissano con 18 classi, di cui 3 a tempo prolungato (36 ore con due rientri settimanali). «Siamo attrezzati – afferma il dirigente Fernando Calò – per permettere a tutti i nostri allievi un apprendimento basato non  solo sui contenuti ma sulle competenze. Insomma più saper fare che semplice sapere in se stesso, per diventare cittadini del mondo e integrarsi in una realtà in continua evoluzione».

L’offerta formativa dell’istituto si arricchisce per i Pon che, quest’anno, sono stati approvati ad agosto e quindi la scuola avrà la possibilità di spalmarli a partire dai primi giorni di scuola. Due progetti riguardano la didattica dei docenti: “Insegnare l’italiano e valutare” e “Metodologie dell’insegnamento nell’area matematico-scientifica”.

Gli altri Pon sono rivolti agli alunni: due di inglese, uno di letteratura per ragazzi e uno di Scienze naturali per quarte e quinte delle  elementari e per seconde e terze della media. Nel corso dell’anno, poi, si potranno realizzare altri progetti con fondi d’istituto. La scuola, infine, si sta dotando di aule tecnologiche: un’aula di informatica realizzata con una raccolta fondi dei genitori, un laboratorio linguistico di nuova generazione e lavagne multimediali.

by -
0 1152

I ragazzi del Polo 3 in visita all’aeroporto di Galatina

Gallipoli. Il Polo 3 di Gallipoli, guidato dalla dirigente Marcella Fiorini, rappresenterà la Puglia nell’ambito del progetto didattico-educativo ’’Testimoni dei Diritti’’ promosso dal Senato della Repubblica, per l’anno 2012/2013, rivolto agli alunni delle medie. L’iniziativa si propone di far cogliere ai ragazzi l’importanza del riconoscimento dei diritti umani attraverso una riflessione comune e un confronto. Le classi selezionate hanno, fra l’altro, il compito di approfondire uno dei temi toccati dalla Dichiarazione universale del 1948 e verificarne l’attuazione nel proprio territorio. La proposta del Polo 3, pur non essendo fra le sei finanziate a livello nazionale, è risultata tuttavia “meritevole di attenzione e riconoscimento”. Ha ottenuto, così, uno spazio a disposizione, sulla piattaforma didattica del Senato, dove pubblicare il diario dei lavori per ricevere suggerimenti, contributi ed anche apprezzamenti.

La scuola di via Gorizia si conferma quindi tra le più dinamiche, anche dal punto di vista della popolazione scolastica: nel rispetto delle linee regionali la rete delle scuole di primo grado a Gallipoli sarà infatti riorganizzata in due poli. La proposta della Giunta comunale, coerente con il criterio minimo dei 900 alunni per istituzione scolastica, prevede la ridistribuzione delle strutture: di fatto, il  Polo  3 diventerà Polo 1, mantenendo la dirigenza in via Gorizia ed accorpando i plessi di via Milano e via Giorgio da Gallipoli. In totale il nuovo Polo ospiterà 1.076 studenti. Il Polo 2, invece, guidato dal dirigente Antonio Maglio, comprenderà anche la scuola di via Foscolo, raggiungendo il numero di 997 alunni.

Tale soluzione,  maturata anche dall’ascolto dei vari pareri delle istituzioni scolastiche, consente  secondo la Giunta comunale “di dividere il territorio cittadino in due aree omogenee e di preservare il criterio di verticalizzazione dei corsi di studio”. La Giunta provinciale ha già fatto sua la proposta. Il parere definitivo spetta ora alla Regione che è tenuta a deliberare entro la fine del mese di dicembre.

                                             RdB   

Tuglie. Dopo quattro mesi di lavoro pomeridiano in classe e nella quotidianità della vita tugliese, i 24 studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Aldo Moro” di Tuglie hanno presentano alla cittadinanza il frutto del progetto “La voce della scuola”, che sarà apprezzato molto come al solito.

Lunedì 4 giugno è svolta, infatti, la consegna degli attestati di partecipazione da parte del dirigente scolastico Marino Campa e la presentazione della novità editoriale di quest’anno.

Grazie al coordinamento dell’esperta e giornalista professionista Valeria Blanco, e sotto la supervisione delle docenti Stefania Spada e Maria Teresa Fracasso, i giornalisti in erba hanno realizzato un vero e proprio telegiornale della durata di venti minuti con diversi servizi, scritti e montati autonomamente.

Tra i “pezzi” di rilievo spicca l’incontro fatto a scuola con il cantautore Mino De Santis, la visita presso la redazione del Nuovo Quotidiano di Puglia, a Lecce, e quella dei carabinieri di Sannicola e Gallipoli presso la sede scolastica di via Nino Bixio.

Il telegiornale rappresenta realmente una novità nell’ambito del collaudato progetto “La Voce della Scuola”, il giornale scolastico pluripremiato e realizzato ormai da un decennio insieme alla Primaria dello stesso istituto.

Il giornale, che sarà stampato prima della fine dell’anno scolastico, si presenta curato e ricco nei contenuti che riguardano non solo la vita cittadina, ma anche problemi nazionali e della quotidianità, incastonati in una veste grafica accurata.

                                         GP

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...