Home Tags Posts tagged with "progetto raccolta rifiuti"

progetto raccolta rifiuti

Stefano Cortese di progetto MelissanoMELISSANO. Ecotassa, rifiuti e finanziamenti ad hoc sono ancora oggetto di discussioni tra le varie fazioni politiche. Dalla minoranza, prende voce il sostenitore del gruppo “Progetto Melissano”, Stefano Cortese (a sinistra nella foto): «Nonostante l’odio che trasuda dei mega-manifesti e le menzogne in essi contenuti – scrive in una nota, riferendosi ai manifesti affissi dall’Amministrazione del sindaco Falconieri (a destra) per comunicare ai cittadini che non si sarebbe pagata l’ecotassa – il mio stile m’impone di essere sempre propositivo nei confronti della comunità. Ecco la mia piccola, ennesima, proposta all’Amministrazione per intercettare fondi esogeni, dopo le interessanti, quanto vane, segnalazioni di misure di finanziamento per creare un museo dell’olio nel frantoio “Li Curti” e due misure del Gal per creare ufficio e sentieri turistici (avevo ipotizzato un percorso dal laghetto Cellini sino al frantoio “Li Curti”). Tra i tanti finanziamenti regionali c’è quello dello stanziamento di fondi pubblici per bonificare aree dove sono stati illecitamente abbandonati rifiuti (det. 41 del 30.01.2015). Ciò sarebbe un toccasana per la vivibilità del contado melissanese».

Sull’ecotassa: «Molti comuni hanno raggiunto l’obiettivo. Il nostro era stato tassato, poi con una perentoria tirata d’orecchie del responsabile di settore, è stata determinata una tariffa agevolata. Altri sindaci hanno ringraziato i cittadini per il risultato raggiunto, il nostro, immobile nell’ultimo anno, si è arrogato meriti che sono esclusivamente dei melissanesi».
Da par suo, la Giunta Falconieri, nei giorni scorsi, ha predisposto il bando e nominato la commissione giudicatrice delle offerte che perverranno a proposito dell’appalto sui lavori di allargamento dell’ecocentro comunale. Oltre ai 100mila euro già concessi, la Regione ne ha erogati altri 160mila per il completamento della struttura sita in contrada Cerri, nella zona industriale della cittadina.

Municipio Secli 2Armando-Rondinella---Assessore-Lavori-pubblici---seclSECLÌ. Lo scorso 12 novembre è stato approvato il nuovo progetto di raccolta rifiuti nell’ambito del comparto Aro 6 che regolamenta la gestione del servizio di nove paesi fra i quali, oltre a Seclì, anche Aradeo, Neviano, Galatone, Nardò, Alezio, Tuglie, Sannicola e Collepasso. A giorni si attende l’indizione della gara e la successiva aggiudicazione alla ditta che gestirà il servizio. Il fatto che un’unica società provvederà alla raccolta dei rifiuti in tutti e nove i paesi, dovrebbe sicuramente portare ad un’ottimizzazione dei costi, rendendo così operanti i nuovi criteri di raccolta previsti dalla “Carta dei servizi” della Regione Puglia. Come è noto, il progetto regionale punta tutto sulla raccolta differenziata. Ciò porterà a modifiche nella gestione settimanale. Si prevedono infatti tre giorni a settimana di raccolta per l’umido ed un solo giorno di raccolta indifferenziata, oltre alla raccolta di vetro, plastica, sfalci di potature, ingombranti (per ognuno dei quali è prevista la raccolta un giorno a settimana).  Questo nuovo sistema di raccolta  dovrebbe ridurre drasticamente la percentuale di indifferenziata, passando dalle attuali 650 tonnellate a 230, portando così anche ad una riduzione dei costi. Ma, perchè ciò accada, occorre l’abitudine a differenziare. «Va precisato che il risparmio rispetto alla situazione attuale si può avere solo con una percentuale molto alta di raccolta differenziata; al contrario, se si dovessero mantenere gli standard attuali, si avrà sicuramente un aumento dei costi, anche significativo», afferma il consigliere di maggioranza Armando Rondinella (foto).

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...