Home Tags Posts tagged with "prima guerra mondiale"

prima guerra mondiale

by -
0 1162

banda-militare-brigata-meccanizzata-PineroloCASARANOFanno tappa a Casarano le celebrazioni per il centenario della Grande Guerra. L’Esercito Italiano ed il Comune di Casarano presentano il concerto della Banda della Brigata “Pinerolo”, alle 21,30 di giovedì 19 maggio in piazza Garibaldi.  “L’Esercito combatte. 1916-2016” è il tema dell’iniziativa commemorativa voluta dall’Esercito in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, università e ricerca (Miur). Lecce è la prima città d’Italia ad ospitare il programma. Sino al 25 maggio, presso il castello Carlo V sono esposti alcuni cimeli storici della Prima guerra mondiale mentre da venerdì 20 maggio l’ex Convitto Palmieri ospita la mostra fotografica “Giorni di pietra”. Sabato 21, invece, l’Esercito incontra i giovani in piazza Sant’Oronzo. «Commemorare la Grande Guerra è un evento simbolico e l’occasione per ricordare a tutti noi ed alle nuove generazioni il sacrificio dei tanti Salentini e Casaranesi che hanno combattuto, anche col sacrificio della vita, per l’unità nazionale. In questa iniziativa abbiamo voluto invitare il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze e tutti i ragazzi degli istituti comprensivi di Casarano poiché sono tra i principali destinatari del messaggio della commemorazione», afferma l’assessore Laura Parrotta estendendo l’invito a partecipare all’intera cittadinanza.    

Da sinistra Pindinelli (anche sotto), il presidente della Provincia Antonio Gabellone, il sindaco di Tuglie Massimo Stamerra, la sua vice Silvia Romano e Antonio Rima direttore della biblioteca comunale

Da sinistra Pindinelli (anche sotto), il presidente della Provincia Antonio Gabellone, il sindaco di Tuglie Massimo Stamerra, la sua vice Silvia Romano e Antonio Rima direttore della biblioteca comunale

elio pindinelliTUGLIE. Un albo d’oro per ricordare tutti i Caduti e decorati della Prima Guerra mondiale. Questa l’iniziativa messa in atto dalla Provincia di Lecce, a cui si sono associati tutti i Comuni del territorio salentino e che vedono come capofila Tuglie, proprio in virtù dell’esistenza in loco dell’unico sacrario della provincia dedicato ai tragici accadimenti bellici sull’altura del paese, non a caso denominata Monte Grappa dall’allora ufficiale-medico, e poi sindaco, Cesare Vergine. L’adesione a tale iniziativa è partita dall’associazione “Gallipoli nostra” per cercare di riattribuire ad ogni singolo comune i nomi dei Caduti. A curare il volume, di circa 320 pagine, Elio Pindinelli, storico e presidente di “Gallipoli nostra”. Oltre al volume, per il centenario della Grande Guerra è prevista anche una due giorni di celebrazione che avrà inizio il 28 novembre presso il Museo della radio ed il Museo della civiltà contadina, con delle visite guidate alla mostra di reperti e foto d’epoca. In serata, presso il teatro comunale, ci sarà poi la presentazione del volume “Albo d’oro dei Caduti e decorati nella Prima Guerra Mondiale originari della Provincia di Lecce”. Sempre in serata “Vita e canti di trincea”, a cura delle quinte classi dell’Istituto comprensivo di Tuglie ed il recital “L’affondamento della S. Stefano”.

Domenica 29 alle ore 9,30 è in programma la messa officiata dal vescovo diocesano Fernando Filograna, presso il sacrario della “Madonna mutilata del Grappa”, seguita da una cerimonia commemorativa alla presenze delle autorità e delle associazioni cittadine. Alle ore 11,30, il coro dell’Associazione nazionale alpini eseguirà canti e inni della Grande Guerra presso piazza Garibaldi, mentre dalle ore 13 è prevista una degustazione di prodotti tipici salentini presso il Museo della Civiltà Contadina e presso la sede dell’Unione Servizi Volontari. Dalle ore 13 e fino alle ore 18, infine, continuano le visite guidate al Museo della radio e al Museo della civiltà contadina.

monumento ai caduti presso la villa comunale - casarano

Luigi Marrella casarano copia

Luigi Marrella e Martino Nicolazzo

CASARANO. Un comitato per salvare la “Vittoria alata”. Il comitato, composto da Fabio D’Astore, Alessandro De Lorenzi, Martino Nicolazzo, Luigi Marrella e Giuseppe Rausa, ha lo scopo di restaurare il monumento ai Caduti della Prima guerra mondiale realizzato da Renato Brozzi, scultore personale di Gabriele D’Annunzio, ed inaugurato il 18 maggio del 1929. Il progetto ha già avuto il via libera dalla Soprintendenza e dall’ufficio Tecnico del Comune di Casarano. Una volta raccolti i 20mila euro necessari, i lavori di restauro saranno effettuati dalla “LM restauri” di Luciana Margari nel giro di circa cinque mesi.

«Per riuscire in questa impresa – commenta D’Astore -è necessario il contributo di tutti: cittadini, scuole, associazioni. Tutti siamo chiamati ad essere parte attiva della riappropriazione dei nostri valori identitari, base indefettibile per un rilancio sociale, civile, culturale, economico dell’intero territorio». L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Casarano. Inoltre, il Liceo Docet si occuperà di coinvolgere le scuole all’interno del progetto, servendosi del libro sul monumento ai Caduti scritto da Luigi Marrella nel 1997. Sarà possibile seguire lo stato delle donazioni, in assoluta trasparenza, dal sito internet www.monumentocaduticasarano.it. Chi volesse contribuire, può farlo rivolgendosi al comitato o utilizzando il conto corrente IT 59 Y 05262 79520 CC0021233903. Le donazioni potranno essere detratte ai fini fiscali, in virtù del cosiddetto “Art bonus”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...