Home Tags Posts tagged with "prima categoria"

prima categoria

Castrignano del Capo – Prosegue senza sosta il campionato di prima categoria di bocce indetto della Fib (Federazione italiana bocce). Nell’ultimo turno del girone 1 si è evidenziata la prestazione della Ali Italia Castrignano del Capo presieduta da Leonardo Licchelli, che ha avuto la meglio sulla AB Presicce di Giuseppe Lia con il punteggio di 2-0. Un risultato che ha permesso alla Ali Italia di mantenere il primo posto della classifica con due punti di vantaggio sulla AB Città di Tricase del presidente Attilio Scarascia, che ha vinto per 1-0 in trasferta contro i brindisini del San Lorenzo. Il Nociglia resta ancorato all’ultimo posto della graduatoria. L’associazione bocciofila di Raffaele Macculi ha guadagnato il primo punto in classifica, in virtù del pareggio per 0-0 ottenuto in casa contro la Nuova Aurora di Foggia. Nel girone 2 si è distinta la Sannicolese di Sannicola presieduta da Cristian Malerba che, dopo aver battuto per 1-0 in casa la Barocco di Cristian Vitto, si è portata al terzo posto della classifica con 15 punti. In testa al girone resta al comando l’Aldo Pietra di Lecce, vincitrice in casa della Csr Monteroni per 0-2.

In seconda categoria (girone unico) l’Otranto ha incassato una pesante sconfitta da parte del Csr Monteroni. Il team del presidente Franco Lancillotto ha perso col punteggio di 4-0 stazionando a quota 11 punti in classifica. In terza categoria, invece, successi per le compagini della AB Presicce e della Sammichele di Bari, che hanno vinto entrambe per 4-0 rispettivamente contro il Monteroni e la Specchiese di Specchia.

by -
0 1041

atletico racale allenamentiRACALE. L’Atletico Racale (foto) è stato ripescato in Prima Categoria. La notizia è stata ufficializzata dal Comitato regionale Lnd il 15 settembre. «C’è grande soddisfazione – esulta il ds dell’Atletico, Mauro Margarito – ci tenevamo molto e sapevamo di avere le carte in regola per ottenerla. Ci spettava per quanto fatto vedere l’anno scorso sia dentro sia fuori dal campo».

L’esordio nella nuova stagione agonistica della squadra del presidente Francesco Cimino sarà a Taviano, domenica 27, in Coppa Puglia. Il campionato partirà il 4 ottobre. Riconfermato mister Pablo Cerbino, saranno tanti i volti nuovi della rosa 2015/16. La porta sarà difesa da Francesco Cavalera, in difesa agiranno Antonio Verardo, Attilio Manco, Aldo Garofalo, Antonio Nassisi, Giorgio De Icco, Cosimo Ferraro e alcuni under di provenienza dal settore giovanile, diretto da Claudio Fontò. Il centrocampo sarà composto da Marco Riccardo, Davide Tartaglione, Valerio De Icco e Cristian Muzzone. In attacco, riconfermati Cristian Rizzello e Simone D’Amore, arrivano anche Gianni Pedone e Matteo Cavalera. Faranno parte della rosa anche Jordan Casarano, Stefano Manni, Jonatan Costantini, Arvalenga Do Santos, Mattia Carrozza e Yuri D’Aversa. «Un grazie particolare – conclude Margarito – va ad Aldo Marra e Luca Gianfreda, passati al Taviano, a Matteo Reho, trasferitosi a Lecce per motivi di studio, e a Stefano Inguscio, storico capitano, che, per motivi di lavoro, non potrà essere a completa disposizione di mister Cerbino».

by -
0 1801

antonio tramacere 2ARADEO. Agli amanti del calcio di Aradeo sembra di vivere un bel sogno. Il campionato appena concluso, che ha portato l’Atletico Aradeo in Prima categoria, è stato un susseguirsi di vittorie che hanno galvanizzato i tifosi, sempre numerosissimi a sostenere la squadra sia in casa che nelle trasferte. Il loro coinvolgimento alle sorti del calcio locale non si è visto soltanto con la presenza sugli spalti di numerosissime famiglie, ma anche con il sostegno pubblicitario, il supporto nei servizi e, in ogni caso, rispondendo subito a tutte le “chiamate” del direttivo.
Giovedì 21 maggio sono stati proprio loro, cento supporters fedelissimi, ad organizzare un’enorme grigliata sul campetto Bambo. I risultati ottenuti sono anche il frutto della grinta e della caparbietà di questi giovani oltre che dell’intramontabile passione del presidente Antonio Tramacere, il vero motore di ogni iniziativa.

Ora pare sia sua intenzione quella di portare la squadra a fine mese in un viaggio premio a Mosca. Tutti gli sportivi si sono stretti a Tramacere nei momenti di difficoltà, soprattutto lo scorso fine novembre quando, in seguito agli inutili disordini successivi alla partita con il Taurisano (vinta sul campo dall’Aradeo), sembrava che volesse ritirare la squadra dal campionato.
In una animata assemblea in un circolo del paese, Tramacere espresse tutta la sua amarezza. In quell’occasione tutti indistintamente, squadra, tifosi, cittadini fecero sentire che non era solo e che tutto il paese era con lui. Ora si pensa alla programmazione per la nuova stagione. Si sono intensificati gli impegni fra prima squadra e settore giovanile, quest’ultimo indispensabile per accedere in Prima categoria. È nelle intenzioni di Tramacere un intervento per cercare di allargare la società, coinvolgendo quanti nel passato hanno sostenuto la squadra di calcio.

by -
0 1745

antonio cresta attaccante del racale-allisteRACALE. Bilancio molto positivo sia per il Racale-Alliste di Prima categoria, sia per l’Atletico Racale di Seconda al giro di boa di metà campionato. Il Racale-Alliste di mister Franco Sabato è “campione d’inverno”. Cresta (foto) e compagni, infatti, hanno superato per 3-0 il Guagnano nello scontro diretto del 25 gennaio e hanno chiuso il girone d’andata al comando della classifica con 35 punti in 16 partite, staccando di tre lunghezze proprio il Guagnano. Dopo il turno di riposo di domenica 1° febbraio, la squadra del presidente Ilvo Stanca ospiterà, l’8 febbraio, il Corigliano, penultimo in classifica.

Ottimi risultati che per l’Atletico Racale sta portando la “cura” Pablo Cerbino. Il nuovo allenatore, che ha sostituito l’11 dicembre scorso Totò Preite, ha infilato quattro vittorie e due pareggi in sei partite. La squadra è in piena corsa playoff, occupando il quarto posto in classifica a otto punti dallo scatenato Soleto capolista. Domenica 25 è arrivata la comoda vittoria di Alezio per 3-0, firmata dalle reti di Diouf, D’Amore e Orlando.
Importante lo scontro diretto casalingo di domenica 1 per l’Atletico, che al “Basurto” ospiterà il Carmiano vicecapolista. Domenica 8, infine, la compagine del presidente Francesco Cimino giocherà in trasferta col Cavallino, penultimo in classifica.

MATINO. Sarà di nuovo Prima categoria per l’Asd Matino Calcio del presidente Cosimo Greco (foto). il tanto atteso ripescaggio è stato comunicato nei giorni scorsi dal Consiglio direttivo del Comitato regionale Puglia. «Non è una promozione conquistata sul campo nonostante, nella stagione passata, tutta la squadra e il mister si siano impegnati al massimo per raggiungere questo obbiettivo, ma sono comunque molto felice per i ragazzi e per la società» ha commentato così Massimiliano Romano, consigliere delegato allo sport, che ha poi aggiunto: «Spero che ora gli sponsor della nostra città, e non solo, si facciano avanti per sostenere il gruppo in questa nuova stagione sportiva». I sogni dei tifosi erano rimasti sul campo di via del Mare, lo scorso 30 marzo, quando la sconfitta per 2 a 3 subita dal Capo di Leuca (con l’ultimo gol, a sfavore, giunto a due minuti dal fischio finale) condannò i loro beniamini. Una partita non semplice, soprattutto quando il Matino si ritrovò in dieci, ma che face emergere tutta la grinta dei ragazzi e della tifoseria matinese che fino all’ultimo minuto ha battuto i tamburi per sostenere la propria squadra.

by -
0 1513

Alezio. Con un gol di pallonetto tra applausi e qualche lacrima,  “bomber” Sandro Romano (foto) ha ufficialmente dato il suo addio al calcio giocato. Le scarpette al chiodo le aveva appese già al termine della passata stagione, dopo la vittoria nel campionato di Terza categoria, ma ora è arrivata la festa.

L’Usd Alezio ha voluto dedicare al giocatore aletino una “due giorni” di festeggiamenti che ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico per la disputa delle gare “speciali” in cui l’Alezio, capitanato da Romano, ha giocato  prima contro il Gallipoli e poi contro le vecchie glorie del calcio aletino.

Per l’occasione a Romano è stata consegnata una targa ricordo, con la quale la compagine aletina ha voluto ringraziare e omaggiare il calciatore per il suo impegno in tanti anni di carriera.

Romano è stato il bomber dai grandi numeri: nel 1999 festeggiò le 100 marcature dedicandole al compianto Gigi Caggiano, mentre dieci anni più tardi è giunto a quota 200, dedicandola alla madre Adelina prematuramente scomparsa. La storia calcistica tra l’attaccante e l’Alezio è durata ben 18 anni, dal 1994 al 2012, con due brevi parentesi nel 1999 e nel 2003 quando Romano militò prima nel Gallipoli e poi nel  Tuglie.

«In quegli anni, seppur a malincuore, ho lasciato l’Alezio, che militava nelle categorie inferiori, solo perchè volevo provare a giocare nei campionati di Prima categoria», ha affermato Romano.

Nicolas Pisanello

by -
0 2534

La rosa al completo dell’Unione sportiva Galatone nella stagione 2011/12

Galatone. Al via la nuova stagione calcistica per l’Unione sportiva Galatone impegnata nel girone C del campionato di Prima categoria. Obiettivo dichiarato quello di conquistare il primo posto ed approdare in Promozione.

«Insieme al campionato, il Galatone prenderà parte al torneo di Coppa Puglia il cui inizio è fissato per domenica 16 settembre mentre il campionato ufficiale inizierà il 23 settembre», afferma Giuseppe Stapane (nella foto in basso), segretario dell’Unione sportiva.

 Due date importanti per lo storico sodalizio sportivo galateo e, certamente, anche per tutti i sostenitori. Tifosi e fedelissimi sono già al lavoro da tempo per non far mancare il loro apporto, si spera decisivo, per dar manforte alla prima squadra e ai suoi giovani protagonisti.

«La società è presieduta per il quarto anno consecutivo da Antonio Calò e la conduzione della prima squadra – continua Stapane –  è stata affidata, invece, a Franco Sabato mentre il nuovo direttore generale, a partire da quest’anno, è Nicola Tarantino». Com’è noto in paese, lo stesso Tarantino ha ben lavorato per allestire una rosa di calciatori con l’unica ambizione di conquistare “una posizione di prestigio”. Ma non finisce qui: l’Unione sportiva Galatone ricorda a tutti, e soprattutto alle famiglie con giovani atleti, che sono sempre aperte le iscrizioni per il settore giovanile le cui attività sono state avviate dal 10 al 15 settembre in base alle categorie.

Daniele Colitta

by -
0 1617

Una partita dei Gialloverdi a Parabita

Parabita. Tutto pronto in casa “Gioventù Parabita”, ai blocchi di partenza dal 18 settembre per dare avvio al nuovo campionato di Prima categoria.

E’ una squadra rinnovata quella che il presidente Piero Gatto ed il suo vice Nunzio Fattizzo hanno consegnato al riconfermato allenatore Totò Preite, sicuramente con un tasso tecnico migliore rispetto allo scorso anno.

A partire dal reparto arretrato, potenziato con gli arrivi del portiere Diego De Cillis e del centrale Mimmo Oliva. I due atleti, che in difesa prenderanno il posto dei partenti Mattia Falco (passato a difendere la porta del Taviano) e Cristian Petrelli, sono elementi di categoria superiore, e danno garanzie ad un reparto che già in passato ha ben impressionato e che si completa con l’esperienza di capitan Riccardo Fiorenza e di Andrea Castriota, con i baby Danilo Bianco, Alfredo Natale e Bruno Gabrieli, con il secondo portiere Marco Leopizzi e con il sempreverde Antonio Fiorenza, 57 primavere alle spalle e la carica di un ragazzino.

Modifiche importanti si registrano anche a centrocampo, con l’arrivo di Davide Tommasi e con i rientri di Antonio Stefanelli e Fabio Quarta (quest’ultimo costretto a saltare la seconda parte dello scorso torneo per infortunio). I due centrocampisti insieme ai gialloverdi di lungo corso Gennaro Riccio, Alessio Rizzo e Matteo Totaro costituiscono una linea mediana tra le più attrezzate della categoria. In attacco non ci sarà più il bomber Andrea De Blasi, impredicato di passare al Cutrofiano di Seconda, e la batteria delle “bocche di fuoco” gialloverdi con i riconfermati Danilo Siciliano e Paolo Casciaro si compone con i nuovi Andrea Carachino e Danilo Cesari.

All’organico così composto mancano ancora due-tre pedine che la società sta cercando di ingaggiare per completare soprattutto i reparti di centrocampo ed attacco. Ed i nomi in lizza sono di atleti di categoria superiore.

«Il nostro obiettivo  – afferma il presidente Piero Gatto – è di migliorare il piazzamento dello scorso anno. Sappiamo di poter fare bene, ma occorre impegnarsi ogni domenica sul campo perché gli avversari non regaleranno nulla. Mi aspetto un Parabita capace di lottare per le posizioni di prestigio di un girone comunque difficile.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...