Home Tags Posts tagged with "presicce"

presicce

Presicce – Nuova iniziativa in programma per il borgo di Presicce, diventato ormai luogo attrattivo per eccellenza, domenica 22 luglio pronto per accogliere i visitatori con una nuova edizione di “Presicce in mostra”. Tra cortili aperti e visite guidate, ad animare il centro storico ci saranno balli popolari, musica, canti, esposizioni d’arte e di artigianato. Tanti gli eventi all’interno del programma stilato dall’Amministrazione comunale, con la presidente del Consiglio Paola Ponzo (sue le deleghe a Cultura, turismo e Marketing territoriale, Valorizzazione del centro storico).

Castello Arditi ospiterà la Schola Cantorum di Scorrano mentre sui giardini pensili appuntamento con “Latin & bossa”, ovvero Carla Schiavano (voce), paco Carrera (pianoforte) e Marco Puzzzello (tromba e flicorno soprano). Per l’occasione tornerà anche la “Bottega del cinema di Mario Scarlino”, con le sue macchine da proiezione e gli strumenti tipici del proiezionista (presso l’ex cinema Villani).

Vi sarà anche un momento di arte e musica organizzato dall’agenzia “Veenta” di Milano, che ha scelto di investire su Presicce, vista l’eco riscontrata a livello nazionale e anche oltre da molte iniziative. In particolare, per la serata di domenica 22, la “Veenta” presenterà due momenti presso Palazzo Ducale in piazza del Popolo: “Arte e musica” con l’esposizione dei pittori Salvatore Ferilli, Viviana Cazzato, Antonello Cesari, Francesco Palma Art; e la musica del duo di chitarre “RiGa” (nella foto), composto da Riccardo Calogiuri e Gabriella Lubello (entrambi di Lecce), che si esibirà dalle 21.

Lido Marini (Presicce) – Ad un anno dalla tragica scomparsa di Alessandro Pio Negro, genitori, parenti e amici del giovane presiccese si ritroveranno stasera presso la chiesa Sacro Cuore di Gesù a Lido Marini per la celebrazione di una messa in suo ricordo. Il 20 luglio del 2017 il 19enne stava rientrando nella sua casa di Presicce, provenendo da Lido Marini, quando, perdendo il controllo dell’auto finì per sbattere contro un albero d’ulivo perdendo la vita. Figlio unico, Alessandro aveva da poco terminato il liceo scientifico di Casarano e si stava preparando per affrontare i test d’accesso alla facoltà di medicina. Molto conosciuto in paese anche per il suo impegno nella squadra di karate e nel gruppo scout. La sua improvvisa scomparsa ha sconvolto tutti lasciando un vuoto incolmabile ed un ricordo indelebile.

Anastasia Cosi

Presicce – Con una lettera inviata alle direzioni regionali e provinciali degli uffici postali pugliesi, e al direttore dell’ufficio postale di Presicce, l’assessora allo Sportello unico attività produttive, (Suap), Anastasia Cosi (foto), chiede che venga ripristinato il servizio bancomat anche dopo gli orari di apertura degli sportelli. Sono tante, infatti, le lamentele che i clienti hanno esposto per la mancanza del servizio che rende le operazioni di prelievo estremamente difficoltose per chi possiede solo carta Postamat e abbia bisogno di “liquidità per sopperire a delle spese impreviste”. Il problema è presente in quasi tutti gli sportelli pugliesi, disattivati dopo che si sono verificati atti di vandalismo e tentate rapine.

“Portiamo alla vostra attenzione le numerosissime segnalazioni di malcontento della nostra comunità, dovute alla disattivazione degli sportelli Postamat atm, che negli orari di chiusura degli uffici postali non forniscono al cittadino un servizio utile ed indispensabile – si legge nella lettera -. I disagi procurati sono molteplici. Chiediamo che il servizio venga ripristinato il prima possibile, al fine di fornire ai nostri cittadini e a tutti i turisti un servizio utile ed efficiente che garantisca comodità e tranquillità”.

Nelle righe l’assessora Cosi spiega che i danni arrecati sono molteplici, per i clienti e per l’immagine di Presicce stessa, che diventata centro attrattivo raccoglie ogni sera numerosi turisti, invogliati a visitare il borgo ma che poi si trovano in difficoltà a dover gestire i pagamenti. La lettera è del 6 luglio e al momento non ci sono state risposte. “Mi auguro che quanto prima il problema venga risolto”, conclude Cosi che da novembre 2017 ha iniziato a creare e rafforzare la rete tra le strutture ricettive e ristorative presenti su tutto il territorio presiccese e che è già in procinto di lavorare allo stesso modo con i produttori di olio e vino. Con l’obiettivo di rafforzare ancora di più l’appeal di Presicce.

Presicce – Entrano nel vivo, a Presicce, i festeggiamenti per la Madonna del Carmine. Il programma religioso è già partito da alcuni giorni con la novena e altri appuntamenti in cui si è celebrata la messa. Sabato 14 luglio alle 19 è in programma la cerimonia per l’accoglienza di tre nuove consorelle nella Confraternita di Maria Assunta in Cielo, cui seguirà la processione per le strade del paese. Domenica 15 luglio, giorno di vigilia, il programma civile prevede, subito dopo la processione intorno alle 20,30, l’esibizione canora “Dove c’è musica in tour” e successivamente, verso le 22, il gruppo “Indiano Salentino” in concerto. Lunedì 16 in mattinata ci sarà la tradizionale fiera mercato con il Gran concerto bandistico Città di Squinzano, diretto dal maestro Giovanni Guerrieri, e alle 20,30 lo spettacolo pirotecnico.

Presicce – Completato il restauro delle fontane dell’Acquedotto Pugliese, a Presicce si inaugura la mostra fotografica con la quale la società idrica si racconta. Fondamentale, per il restauro in paese, è stato l’impegno dell’ associazione “Presiccesi nel mondo” che ha messo a disposizione del Comune di Presicce, che ha provveduto ai lavori, i contributi del 5 x mille del 2014 (pervenuti nel 2017).  “La fontana si racconta” è il titolo della mostra che viene inaugurata venerdì 13 luglio, alle 18,30, alla presenza, tra gli altri, del presidente dell’Acquedotto pugliese Spa, Simeone di Cagno Abbrescia (ex sindaco di Bari), del sindaco Riccardo Monsellato e del presidente dei “Presiccesi nel mondo” Giuseppe Cesario. La mostra, installata presso il chiostro dell’ex convento S. Giovanni Battista (sede comunale, in via Roma 161), potrà essere visitata fino al 5 agosto, dalle ore 10 alle 22.

L’impegno dell’associazione “Presiccesi nel mondo” «Il restauro di alcune fontane sulle vie e le piazzette del nostro paese – fanno sapere dall’associazione – vuole essere non soltanto il recupero di un patrimonio storico e architettonico dell’arredo urbano, ma anche l’occasione per riscoprire la storia e le storie di un’opera di ingegneria civile grandiosa che ha portato alla costruzione dell’Acquedotto Pugliese, considerato tra gli acquedotti più grandi del mondo, dipanandosi dal fiume Sele al Capo di Leuca. Per comprendere la grandiosità e la bellezza di questa epopea, che ha portato l’acqua potabile in tutti i paesi di Puglia, proponiamo una mostra fotografica ed anche un convegno». Il convegno “Acquedotto Pugliese: il progetto, gli uomini, le opere” si terrà, infatti, il prossimo 8 agosto alle 21, presso la Sala del Trono di palazzo Ducale.

Presicce – Festa grande, a Presicce, per una nuova centenaria. Quest’oggi, a spegnere le cento candeline è la signora Lucia Tosi (foto), vedova Ponzo. Per lei, la famiglia e i suoi 14 nipoti hanno organizzando una festa per coinvolgere l’intero vicinato. Alle 19 è prevista la celebrazione della messa da parte di don Francesco Cazzato (nonna Lucia è, infatti, consorella della Confraternita di Maria Assunta in Cielo). Seguiranno i saluti degli amministratori ed un buffet per chi vorrà fare gli auguri alla nonnina. Vedova dal 1988, la neo centenaria ha avuto quattro figli: Antonio, Lucio, Rosanna e Umberto (quest’ultimo deceduto qualche anno fa). «Ricorda tutto e riconosce tutti, è lucidissima e gode di buona salute. Ha continuato a lavorare fino ai suoi 90 anni. Solo negli ultimi anni  – fanno sapere i familiari – ha accusato un po’ di stanchezza  e per non farla stare da sola noi figli la teniamo, a turno, nelle nostre case». Lavoro, famiglia e vita semplice, oltre all’affetto dei figli e dei nipoti, i suoi punti cardine. «Era una contadina, curava i suoi piccoli appezzamenti e poi andava a lavorare a giornata. È stata sempre tosta», concludono i figli.

 

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) –  L’estate del Capo di Leuca continua ad attirare personaggi famosi: stavolta è Max Gazzè che dal suo profilo social si mostra durante un’immersione subacquea nel mare cristallino di Leuca. Il cantautore e musicista italiano non ha mai nascosto il suo legame con il Salento e la Puglia. Nel febbraio scorso, durante la sua partecipazione al Festival di Sanremo, Gazzè ha raccontato nella sua canzone la leggenda – ambientata a Vieste – di Cristalda e Pizzomunno: una sirena ed un pescatore innamorati e destinati alla morte a causa delle perfide sorelle di lei che trasformarono Pizzomunno in una roccia. La storia fantastica ricorda da vicino quella di Leucasia e dei due amanti Meliso e Ristola che vennero uccisi dalla sirena per gelosia e poi trasformati in roccia dalla dea Atena. negli ultimi anni, il cantautore (e attore) romano si è visto più volte nel Salento: nel 2013 ha pure preso parte alla Notte della Taranta ed ai Colori dell’olio di Presicce, in quest’ultimo caso facendosi immortalare in una “memorabile” partita a carte in un bar del paese. Nei giorni scorsi, in vacanza tra Leuca e Castrignano del Capo, era stato avvistato Kim Rossi Stuart.   

 

 

by -
0 196

Presicce – Eletto all’unanimità presidente della Fondazione Geometri e Geometri laureati dei Collegi di Puglia Luigi Ratano, 62 anni libero professionista di Presicce. La nomina, avvenuta nei giorni scorsi a Bari, giunge a pochi mesi dall’elezione di Ratano alla guida del Consiglio leccese che rappresenta oltre 1450 geometri liberi professionisti della provincia. La fondazione pugliese si è costituita a gennaio scorso per contribuire alla tutela e alla formazione professionale della categoria, ma anche per realizzare collaborazioni e favorire il dialogo con altri enti, promuovere la ricerca scientifica nell’ambito delle professioni tecniche, incentivare iniziative culturali, sovvenzionare borse di studio rivolte ai giovani.

«Sono davvero onorato e orgoglioso di questa nomina – dichiara il nuovo presidente – che rappresenta un riconoscimento importante non solo per me, ma per l’intero Collegio di Lecce, la cui attività negli anni è stata evidentemente apprezzata anche al di fuori del contesto territoriale. Ringrazio i presidenti degli altri Collegi per la fiducia, sono sicuro che tutti insieme potremo fare molto per continuare a rafforzare la categoria puntando anche verso nuove forme di partecipazione sociale ed economica alle vicende del nostro territorio».

Ratano, in carica per i prossimi quattro anni, ha incassato le preferenze di tutti i componenti del Consiglio direttivo, del quale fanno parte i presidenti dei Collegi di Bari (Angelo Addante), Foggia (Leonardo Pietrocola), Lucera (Nicola Bitonto) e Taranto (Giuseppe Leogrande) assieme ad un iscritto per ciascun Collegio.

 

Presicce – Duemilaottocento termini dialettali presiccesi, con traduzione ed esempi di utilizzo. Un libro unico, impreziosito da oltre cento fotografie di gente del paese, ritratte in bianco e nero, dove a spiccare sono i volti e le espressioni così austere e lontanissime dai giorni nostri. Un testo per tramandare ai posteri parte della storia di Presicce. L’autore del libro è Luigi Rizzo, presiccese trasferito da anni a Civitavecchia, mentre chi l’ha confezionato e arricchito con le foto è l’editore Armando Siciliano (foto),  di Messina, che da anni porta avanti il suo progetto “Recupero della memoria”. Il testo in questione “Come cuntavene li nnantisciuti – Voci del dialetto presiccese” verrà presentato in occasione della terza edizione della notte romantica (sabato 23 giugno alle 19,45) con la presenza dell’autore, dell’editore e di Daniela Casciaro, che ha scritto la prefazione.

La genesi della pubblicazione e l’incontro con l’autore «Ci tenevo tantissimo a questo lavoro su Presicce, paese che ho conosciuto diversi anni fa, quando sono venuto in vacanza a Lido Marini. Mi occupo principalmente del recupero della memoria e questo libro, il primo del genere nel Salento, entra appieno nel tema. Editarlo mi ha gratificato molto”, fa sapere l’editore. E come spesso succede, in questo caso l’incontro con l’autore, è avvenuto per caso. «Nel mio girovagare ero a San Pietro Vernotico e lì una mia amica mi ha confidato che voleva andare in un paese del leccese per salutare degli amici e quando mi ha detto Acquarica del Capo non ho esitato ad accompagnarla. Lì sono venuto a conoscenza di questo testo, molto ben fatto e mi sono proposto di editarlo, con stupore dello stesso autore che aveva avuto difficoltà a presentarlo nelle case editrici».

L’idea di un libro su Franco Simone L’aggiunta delle foto è la chicca del testo. «In tutti i miei libri della memoria inserisco foto vecchie che arrivano massimo al 1960. A me – continua Siciliano – interessano i volti della gente, che lasciano trapelare la sofferenza dei tempi, le foto di famiglia che spesso vengono buttate via con molta facilità quando gli anziani non ci sono più. Io le recupero prima che vadano perse». E per recuperarle l’editore è pure rimasto due giorni a Presicce, con il suo scanner a ricevere i contributi di chi aveva del materiale. «Con la raccolta delle foto cerco di coinvolgere la gente a partecipare al libro: una volta pubblicato sentirà di aver preso parte alla creazione lo sentirà come proprio. I presiccesi – spiega l’editore – hanno capito e partecipato, ho raccolto davvero belle foto. Mi auguro che in altri comuni ci sia la voglia di conservare la memoria degli anni passati». E tra gli altri lavori che vorrebbe fare spunta un libro su Franco Simone, il cantautore di Acquarica del Capo: «Avrei voluto pubblicare un libro su di lui, l’ho sempre apprezzato e, inoltre, riproporrei l’ascolto anche nelle scuole della sua canzone “Cara droga”, testo che ha ancora un suo valore, ma che è stato sottovalutato all’epoca».

Presicce – Musica, moda e tanto amore per chi sabato 23 giugno visiterà il borgo di Presicce, pronto ad ospitare la terza edizione della Notte romantica, manifestazione ormai diventata appuntamento fisso di inizio estate e ideata dall’associazione Borghi più belli d’Italia. Verso le 19.45 l’inizio della serata con la presentazione, in via Castello, del libro “Come cuntavene li nnantisciuti – Voci del dialetto presiccese”: saranno presenti l’autore Luigi Rizzo (originario di Presicce ma da anni a Civitavecchia) e l’editore Armando Siciliano (modera la giornalista Daniela Casciaro). A seguire, verso le 21, presso i giardini pensili ci sarà la sfilata di abiti creati e realizzati dagli allievi dell’Istituto “Don Tonino Bello” di Tricase. Si continua alle 22, nell’atrio di palazzo Ducale, con il momento musicale: “D’amore e d’incanto” concerto per amore con Gialuigi Antonaci, Gabriella Monteduro, Vincenza De Rinaldis, regia di Salvatore Della Villa.

Il concorso su Instagram La mezzanotte, presso i giardini pensili, verrà salutata con il lancio dei palloncini e con un bacio romantico di tutte le coppie che vorranno essere presenti. L’associazione Borghi più belli, inoltre, ha organizzato una “challenge Instagram” una gara sul social alla foto più bella: i partecipanti alla notte romantica potranno condividere su Instagram le foto a tema “Amore e bellezza” realizzate nel borgo. Le immagini pubblicate devono necessariamente contenere gli hashtag #BorgoRomantico2018 e #Presicce. Chi si aggiudicherà il titolo Borgo più romantico del 2018?

Presicce – Momento felice per l’associazione donatori volontari di sangue Fidas Massimo Buffelli di Presicce. Dopo anni la sede in via Cattaneo ha ottenuto l’atteso riconoscimento regionale: è stata accreditata dalla Regione Puglia come articolazione organizzativa del centro trasfusionale Asl. In questo modo in futuro tutte le giornate di donazione si svolgeranno in sede senza autoemoteca. La notizia è arrivata proprio dopo la gita dei donatori e a ridosso della settimana di festa, alla quale sono invitati tutti i cittadini. Primo appuntamento è giovedì 14 giugno alle 19 presso il palazzetto dello sport di Acquarica del Capo per la settima edizione del memorial Massimo Buffelli (in occasione della Giornata mondiale del donatore). Ci sarà un torneo di pallavolo e “pop volley” cioè pop corn gratis per tutti. La Festa del Donatore si farà sabato 16: alle 19 si celebrerà la messa del donatore presso la chiesa Madre; alle 21 presso la sede di casa Cerfeda in via Cattaneo, verranno premiati i donatori. La serata verrà allietata da “Accasaccio”. Domenica 17 ci sarà la prima donazione in sede.

Presicce – Era riverso sulla poltroncina ed aveva ancora la pistola in mano. Così lo hanno trovato i carabinieri della stazione di Presicce insieme ai loro colleghi del nucleo radiomobile della Compagnia di Tricase. alle 21, 30 di ieri, 8 giugno. I militi erano stati chiamati poco prima da alcuni amici dello scomparso, i quali si erano allarmati dopo alcune telefonate e ricerche senza risultato. I militi si sono subito recati sul posto in località Casarana, insieme ad alcuni conoscenti che lo stavano cercando fin dalle 14 invano. Nell’abitazione di proprietà, situata su di una strada che porta a Lido Marini, sono entrati senza alcuna forzatura, essendo la porta aperta. Una volta nell’abitazione, risultata di proprietà dell’uomo, lo hanno visto ormai senza vita e con una vistosa ferita da arma da fuoco alla tempia. Anche con l’aiuto dei carabinieri della sezione Indagini scientifiche di Lecce, si è potuto accertare quella che all’inizio era apparsa una valida ipotesi investigativa: il suicidio. Vittima del gesto un 81enne del paese, che sulla sua scrivania ha lasciato scritto su alcuni foglietti e nella posta elettronica, in lingua tedesca, le sue giustificazioni alla base della decisione di togliersi la vita. (nella foto il luogo del suicidio)

Non ci sono dubbi, al momento, sulle motivazioni intime dell’anziano. Gli amici hanno raccontato che gli pesava vivere da solo, con i figli residenti lontano per motivi di lavoro. Anche alcune malattie, che di recente lo avevano colpito, hanno inciso sul suo umore sempre più cupo e sfiduciato: era apparso anche molto preoccupato per le conseguenze sulla vita dei figli per il suo stato fisico. Fino al gesto finale. I carabinieri hanno trovato il bossolo del colpo di pistola ed altre tre cartucce dello stesso calibro. La salma è stata trasportata a Lecce, nella camera mortuarias dell’ospedale “Vito Fazzi” per una ispezione esterna del corpo.

Presicce – Finita la scuola, si va al campus estivo! A riproporlo anche quest’anno è l’associazione Anziani San Giuseppe di Presicce, con il patrocinio dei comuni di Presicce e Acquarica del Capo. Il campus si terrà dal 18 giugno al 27 luglio, è rivolto ai ragazzi/e dai 6 agli 11 anni e si svolgerà presso le “Maldive del Salento”, nella marina di Pescoluse – Salve. I partecipanti andranno al mare e in piscina, avranno modo di imparare a suonare il tamburello e a ballare la pizzica con le socie dell’associazione. Tra le collaboratrici quest’anno ci sarà anche Serena Sergi, di Presicce, giocatrice di serie A di calcetto a cinque. Quest’anno la sua squadra ha vinto la Coppa Italia e le ha vinto il premio “Lealtà e Coraggio”, in memoria di una sua collega sportiva.

Per le iscrizioni (i posti sono limitati) è possibile rivolgersi presso la sede dell’associazione, il martedì e il giovedì dal 4 al 14 giugno, dalle 17 alle 19. Oppure chiamare i numeri: Anna 347/7274191, Lucia 327/0594142.

Presicce – È di sette mesi di reclusione la pena detentiva da scontare ai domiciliari per il 57enne Augusto Romano (nato a Lecce e residente a Presicce). L’uomo è accusato di “evasione” per non aver rispettato un precedente provvedimento, che lo obbligava ai domiciliari. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della locale Stazione in esecuzione di un’ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica di Lecce. Lo scorso 28 maggio l’uomo era stato condannato ad un anno e sette mesi di detenzione per alcuni furti commessi a Presicce dal 2014 al 2018.

Presicce – In concomitanza con l’India Film Fest of Salento a Presicce si terrà il primo mercato completamente a Km0. Arriva “Gustiamo”, evento organizzato dall’associazione “Punto di Vista” di Presicce, che ha chiamato a raccolta le tante aziende salentine impegnate nell’enogastronomia (e non solo), che producono secondo le tecniche più antiche e sostenibili. Dal 7 al 10 giugno i cultori del cibo sano e genuino potranno trovare ciò che cercano facendo un giro tra le stradine di uno dei borghi più belli d’Italia.

“Gustiamo vuole promuovere la filiera corta, l’acquisto consapevole di pasta, salse e sott’oli, farine di grani antichi, prodotti caseari, legumi, liquori, uova, olio, vino e tanta altre nostre specialità tutte rigorosamente a km 0 – affermano gli organizzatori – abbiamo pensato a “Gustiamo” per permettere a chi ha a cuore un’alimentazione di qualità di condividere il meglio che la terra ha da offrirci”.

Il mangiar sano è diventata una vera e propria filosofia di vita e sta facendo sempre più proseliti tra chi ha a cuore la propria salute. “Chi vuole mangiar sano, rinunciando a tutti i prodotti industriali e confezionati – continuano gli organizzatori – ha iniziato a saper scegliere i prodotti e ad essere attento alla provenienza e nel leggere le etichette. È diventato un esperto e non è un caso se si è scelto di organizzare la prima edizione del mercato a Km0 negli stessi giorni dedicati all’India Film Fest. Proprio nella cultura del cibo si può trovare un punto d’incontro tra due paesi così lontani. D’altronde, è stato lo stesso Ghandi, in uno dei suoi tanti scritti, ad essere antesignano del concetto di Km0. Il riappropriarsi della propria tradizione e cultura passa dalla scelta di prodotti local”.

L’evento gode del patrocinio del Comune di Presicce che non ha esitato a dare disponibilità nell’accogliere chi tutela e promuove i prodotti salentini. Per maggiori informazioni si può contattare l’associazione all’indirizzo mail ass.puntodivista@gmail.com

Acquarica Presicce – Gli obiettivi che il comitato pro referendum si era prefisso organizzando il primo incontro pubblico (tenutosi ieri sera in un luogo simbolo, la stazione ferroviaria al servizio dei due centri), sono stati tutti raggiunti: fare il punto della situazione ed informare i cittadini del lavoro della commissione intercomunale tra Presicce e Acquarica del Capo e soprattutto spingere i Sindaci a fare pressioni sulla Regione affinché si possa indire quanto prima il referendum, passaggio fondamentale per la fusione.

Oltre a due rappresentanti del comitato, Andrea D’Amico e Mauro Romano, sul palco i Sindaci Riccardo Monsellato e Francesco Ferraro, il presidente della commissione Bruno Ricchiuto e il professore Luigino Sergio, esperto in materia e redattore dello studio di fattibilità, con la conduzione della giornalista Ilaria Lia. Un centinaio di persone ad ascoltare in presa diretta, altre collegate via Facebook sulla pagina “Presicce Acquarica. Un futuro in comune?”.

A turno, per le proprie competenze, gli ospiti hanno parlato del lavoro fin qui svolto e hanno cercato di fugare alcuni dubbi emersi soprattutto da alcune discussioni sui social network, quali ad esempio la differenza tra fusione e unione di Comuni. Il processo di fusione – è stato chiarito – è irreversibile e questo comporta che i cittadini prima di esprimersi devono essere pienamente consapevoli della scelta. Ecco perché il comitato pro referendum ha voluto ribadire che quello appena svolto sarà il primo di una serie di eventi informativi. Intanto, riguardo i prossimi step da fare, è stato annunciato che ci sarà ancora un’altra riunione della commissione, utile a definire gli ultimi dettagli, prima di procedere con gli incontri divulgativi. I primi cittadini, dopo un primo incontro preliminare con i funzionari regionali, sono in attesa di una seconda convocazione.

Il pubblico ha ascoltato con interesse e alla fine alcuni cittadini hanno anche preso la parola per esprimere un’opinione o fare delle domande, anche sul nome o sul Piano urbanistico generale da fare in comune. Altri hanno preferito rilasciare i propri pensieri e critiche sulle reti sociali.

Carabinieri

Presicce Spongano – I report sulle attività dei carabinieri in provincia registrano altri due casi di comportamenti persecutori con conseguenti divieti di avvicinamento alle vittime notificati in queste ore. La prima ordinanza che applica la misura cautelare è stata consegnata dai militi dell’Arma nelle mani di G. D. di Spongano, 40enne. L’uomo era stato denunciato da una donna nello scorso mese di maggio; secondo la vittima, del luogo, l’uomo l’aveva presa di mira e con minacce e gesti aveva cercato di intimorirla per un bel po’ di tempo, dall’agosto 2016 al maggio appena trascorso. Il Tribunale di Lecce, ha preso il provvedimento in base ai rapporti dei carabinieri.

L’altro episodio violento si è sviluppato a Presicce nei mesi di maggio e aprile scorsi. Questa volte nel mirino delle minacce era finita la ex convivente di L. S., di Presicce, di 35 anni. Anche qui la molla l’ha fatta scattare la vittima che si è rivolta ai carabinieri, denunciando maltrattamenti e e lesioni. Anche in questo caso al 35enne è fatto divieto di avvicinamento alla donna che l’ha denunciato ai carabinieri della stazione locale.

Presicce – Quinta edizione, il 2 giugno, di Happy Kids games, il pomeriggio dedicato ai bambini, con giochi di squadra, laboratori, musica organizzata dall’associazione Pro Kids. La location è sempre piazza del Popolo che a partire dalle 16 accoglierà decine di bambini. Per chi non parteciperà ai giochi ci sarà l’animazione e un angolo dedicato ai bimbi dove potranno disegnare e a fine serata sperare di vincere un premio per il disegno più bello. E poi ancora gonfiabili, giochi d’attrazione offerti dall’associazione e a fine serata lo spettacolo del clown Lacoste.

“I protagonisti sono i bambini e ci fa piacere sapere che la nostra giornata è attesa – afferma Paola Prontera, presidente dell’associazione – anzi, proprio rispetto all’anno scorso abbiamo aumentato il numero di partecipanti, ci sono state un numero elevate di iscrizioni nella fascia relativa ai bimbi più piccoli”. Lo spirito è far divertire i piccoli, va da sé che siano anche i più grandi a farlo, visto che sono coinvolti nei giochi come tutor. In più, per gli uomini dell’associazione anche la fase preparativa, che inizia circa un mese prima, si trasforma in un momento – di duro lavoro, certo – ma soprattutto di condivisione, ogni volta che si ritrovano a costruire i giochi. “Noi ce la mettiamo tutta nel cercare di dare il meglio e di non deludere le aspettative dei piccoli partecipanti” – conclude la presidente.

Presicce Arresti domiciliari anche per il 57enne Augusto Romano (nato a Lecce e residente a Presicce), il quale dovrà scontare la pena di un anno e sette mesi di detenzione per i reati di furto aggravato commessi a Presicce dal 2014 al 2018. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della locale Stazione in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal tribunale di sorveglianza di Lecce.

A Gagliano del Capo Altro arresto per il 46enne di Arigliano (nato a Gagliano del Capo) Fabrizio Chiarello per aver più volte violato il regime di libertà vigilata al quale era sottoposto dal 20 aprile scorso. Dopo le formalità di prassi in caserma, l’uomo è stato condotto presso la sezione casa-lavoro del carcere di Castelfranco Emilia.

Riccardo Monsellato per Presicce e Francesco Ferraro per Acquarica

Acquarica del Capo-Presicce – Un incontro–dibattito informativo sulla questione ancora aperta della fusione di Presicce e Acquarica del Capo si terrà venerdì 1 giugno, alle 19,30, in uno dei luoghi in comune tra le due municipalità: la stazione ferroviaria delle Sud Est. Il luogo simbolo è stato scelto dagli organizzatori, cioè i componenti del Comitato pro-referendum. Scopo: conoscere esattamente lo stato dell’arte, il percorso finora compiuto.  Bisogno richiesto a gran voce da molte persone ma non ancora soddisfatto dagli enti pubblici.

La Commissione costituita per discutere sulla possibilità di fondere i due Comuni e di esaminare lo studio di fattibilità si è riunita quasi due settimane fa, per l’ultima volta. A quanto pare la Regione sarebbe stata informata della conclusione dei lavori e si è in attesa di una convocazione a Bari per poi indire il referendum, che sempre secondo quanto dichiarato in modo sibillino da alcuni, si dovrebbe tenere verso ottobre. Intanto, sarebbe dovuta partire subito la campagna informativa. A tutt’oggi, però, ancora niente.

Ecco allora l’iniziativa del Comitato per colmare il gap. Venerdì interverranno i Sindaci dei due Comuni, Riccardo Monsellato e Francesco Ferraro (foto); il professore Luigino Sergio, esperto e redattore dello studio di fattibilità, due esponenti del comitato, Mauro Romano e Andrea D’Amico. Modererà la giornalista di Piazzasalento Ilaria Lia.

Che la fusione delle due Istituzioni sia un argomento ancora controverso lo si è capito appena sono state pubblicate le locandine sull’incontro dell’1: sui social sono partite subito accese discussioni. Ci sono anche esponenti delle due amministrazioni comunali che pubblicamente hanno espresso le loro perplessità. “Diciamo la verità, si esprimerà una sola posizione in questo incontro”, rileva critica la delegata alla Cultura del Comune di Presicce, Paola Ponzo. E in risposta arriva da Luca Pacella, di Acquarica “Se è un comitato super partes di che ti preoccupi? Partecipa. Se non lo è e non condividi quelle posizioni dai vita ad un comitato per il no”. C’è chi promuove l’Unione e non la fusione mentre c’è chi crede che “non siamo ancora pronti”, come Giuseppe La Puma, figlio dell’ex Sindaco di Presicce, Leonardo, che provò ad introdurre l’argomento fusione partendo dalle scuole e indicendo un concorso di idee per gli alunni.

Tra speranze e perplessità, comunque per la prima volta se ne parlerà in pubblico. E questa almeno è un piccolo passo quantomeno verso una maggiore chiarezza e consapevolezza.

Presicce – Non si preoccupino troppo i cittadini di Presicce se non trovano più al loro posto le fontane pubbliche dell’Acquedotto pugliese, appena quattro quelle rimaste al loro posto ormai. Quei manufatti in ghisa – altezza 128 cm., base circolare 38 cm, di forma conica, corredata di cappello e vaschetta di recupero delle acque – frutto dell’ingegno di coloro che hanno fatto l’Acquedotto pugliese, ancora oggi a produzione artigianale, sono in restauro. Le storiche fontane che tante piazze della Puglia e del Meridione, icona indiscussa di una epocale conquista sociale che ha inizio nel 1902, torneranno presto al loro posto rimesse a nuovo dopo un accurato restyling. Sono state momentaneamente per questo rimosse e presto ritorneranno nel loro splendore.

Ad offrire il servizio è stata l’Associazione presiccesi nel mondo con i fondi (circa 5.700 euro) raccolti del loro cinque per mille: hanno voluto donarli al Comune per realizzare un’opera pubblica. Il Sindaco Riccardo Monsellato ha proposto il recupero delle fontane e l’associazione ha accettato con grande disponibilità. I lavori sono partiti già da due settimane e verranno terminati verso la metà del mese prossimo. “Ce n’è sfuggita una, per la verità, quella in via Zara – dice Monsellato – ma verrà recuperata quanto prima. La particolarità è che verranno restaurate con i pezzi originali. Una volta installate ospiteremo anche la bella ed interessante mostra itinerante dell’Acquedotto pugliese, riguardante proprio le fontane pubbliche e la loro storia, e la allestiremo intorno a metà luglio, in concomitanza con la festa della Madonna del Carmine, presso l’atrio del palazzo comunale”.

 

Presicce – Dal 7 al 10 giugno Presicce si colora delle sfumature dell’India. Film, sapori, incontri e momenti di condivisione per l’India Film Fest of Salento per la prima volta a Presicce. Piazza del Popolo e palazzo Ducale accoglieranno sessioni di Yoga, e attività anche per ragazzi con l’Holi kids fest, ovvero la Festa del colore e dell’amore, la musica e danza indiana con la Bollywood dance, e ovviamente i film. Il festival ha avuto un prologo con la settima edizione dell’Hong Kong Salento International Film Festival, svoltosi a Hong Kong dall’8 al 13 maggio 2018, nel quale si è realizzata la prima edizione del Salento Week in cui hanno partecipato il gruppo “Alla Bua” e i sei fotografi (Daniele Met, Roberto Micoccio, Roberto Leone, Alessandro Calò, Gigi Campanile e Maurizio Biasco), che hanno ritratto i paesaggi e le scene di vita Salentina nella mostra fotografica “Salento Terra d’incanto”.

Ora è il momento di dare il benvenuto all’India in Italia, e il programma degli appuntamenti è davvero vasto. Si inizia giovedì 7 giugno, intorno alle 18,30 presso la sala del Trono di palazzo Ducale con una Conferenza sull’India e la presentazione del libro “Cronache indiane” a cura di Carlo Buldrini. Poi, verso le 20, si entrerà nel vivo della rassegna con la prima proiezione del documentario “India del sud”, sempre presso la sala del Trono di Palazzo ducale. Venerdì si proseguirà con il seminario “Le proprietà delle spezie nella cucina indiana” e sabato si ripeterà con il seminario sull’“Ayurveda, antica scienza medica alla luce della medicina moderna”. Il programma completo è presente sul sito www.salentoindiafilmfest.com. Il festival gode del patrocinio del Comune di Presicce, ed è organizzato da Gigi Campanile (nella foto assieme all’attore Louis Koo, premiato ad Hong Kong) originario di Tricase, da anni promotore sia del Salento come location cinematografica, che di accordi culturali con diversi Istituti di Cultura italiani all’estero e numerose città mondiali per attività di cross cultural promotion.

Presicce – Continuano gli appuntamenti con i libri organizzati dal Comune di Presicce. Venerdì 25 maggio alle 19,30 è la volta di un testo che parla di paesaggio, nell’espressione architettonica che maggiormente lo caratterizza: il titolo è “Guida all’architettura contadina del Salento”, nella collana “Le guide Verdi” di Congedo Editore. L’autore, Antonio Costantini (foto) ha raccolto tutte le testimonianze presenti sul territorio, da come si evince dal sottotitolo: costruzioni a secco (pagghiari, furnieddhi, liame, paretoni, spase e littere) e poi aie e pollai, pozzi, pozzelle, cisterne, neviere, torri colombaie e trappeti. Dopo il saluto istituzionale del sindaco Riccardo Monsellato, dialogherà con Costantini l’architetto Corrado Cazzato e Stefano Cortese. L’incontro si terrà presso la sala del Trono di palazzo Ducale e sarà chiuso da Paola Ponzo, delegata alla Cultura e Turismo del Comune.

Presicce – Minaccia i passanti per strada armato di un coltello ma, per fortuna, viene bloccato dai carabinieri prima che possa far male a qualcuno. Momenti di paura nel pomeriggio di ieri a Presicce per la presenza di un 41enne che, impugnando un coltello con lama da 11 centimetri, ha bussato alle porte delle abitazioni e ha fermato sconosciuti passanti chiedendo, con atteggiamento violento e minaccioso, informazioni in merito ad un fantomatico cane di sua proprietà ritenendo, evidentemente, di averlo smarrito. L’uomo (R.S. le sue iniziali, di Giuliano, frazione di Castrignano del Capo) è stato bloccato in via Marche dai carabinieri della locale Stazione, intervenuti insieme ad una pattuglia dei colleghi di Salve, i quali hanno approfittato di un suo momento di distrazione per disarmarlo in tutta sicurezza senza ferirlo e senza rimanere, a loro volta, feriti. Il suo evidente stato di alterazione psicofisica ha richiesto l’intervento del personale medico del 118 ed il successivo accompagnamento presso l’ospedale “Ferrari” di Casarano per i necessari trattamenti sanitari.

Presicce – Ancora una volta Presicce protagonista di uno spot. Dopo il successo dell’operazione invernale di Ferrero, nel centro storico di uno dei borghi più belli d’Italia è stato girato, la scorsa settimana, uno spot commissionato da un’organizzazione governativa di un Paese europeo per promuovere la prevenzione del cancro alla pelle. Lo spot segue quello realizzato l’anno scorso, per la stessa campagna di comunicazione, che ha avuto un successo internazionale enorme, raggiungendo oltre due milioni di visualizzazioni, oltre che a vincere diversi premi e partecipazioni in altrettanti festival. L’obiettivo è quello di coinvolgere anche questa volta le nazioni in cui i connazionali trascorrono le vacanze e si scottano al sole: Italia, Spagna, Grecia, Francia e Thailandia. Nello spot viene, “bonariamente” preso in giro il classico turista nord-europeo in vacanza, giocando con gli stereotipi dello straniero in Italia. Le riprese sono state realizzate davanti al cinema Villani e in tutto il centro storico, con alcune scene anche a Ruggiano, Tricase porto e Lido Marini. Il video andrà sul web e in tutti gli aeroporti e i luoghi di transito per le vacanze. Maggiori dettagli e informazioni verranno resi noti dalla produzione il 15 giugno quando verrà ufficialmente lanciata la campagna di prevenzione.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...