Home Tags Posts tagged with "Premio Barocco 2012"

Premio Barocco 2012

Il presidente Cartenì con Mazzotto e Forattini

Gallipoli. Sabato 21 luglio, alle ore 21, nel teatro Italia di Gallipoli ritorna il Premio Barocco, uno degli eventi dell’estate. Niente scenario del porto e del mare e niente Rai: troppi costi, nell’uno e nell’altro caso, la motivazione mai come in questi tempi più che giustificata.

«Non posso mettere a repentaglio il futuro della mia famiglia più di quanto abbia già fatto finora», afferma l’indiscusso patron Fernando Cartenì, che non manca di sottolineare lo scarsissimo appoggio degli enti pubblici. «Col sindaco appena eletto abbiamo avviato il discorso che però si concretizzerà l’anno prossimo, spero», aggiunge il presidente del Premio Barocco.

Solo 1.500 i posti del teatro (prevendita presso il botteghino in corso Roma) ma decine e centinaia di migliaia possono essere gli spettatori che da tutta l’Italia e dal mondo possono collegarsi via satellite alla kermesse giunta alla sua 43ma edizione. La piattaforma satellitare sarà quella di Sky, il numero del canale è l’879.

In un modo o nell’altro, è comunque la svolta tra arte e spettacolo. Ma non sarà un “Barocco” in tono minore, assicurano gli organizzatori. Sul palco a condurre di sicuro ci saranno Attilio Romita, giornalista Rai e non solo, e la showgirl Rossella Brescia, entrambi personaggi nazionali di origine pugliese.

Tra gli ospiti, in un programma ancora in fieri mentre si va in stampa, è venuto meno Fabio Concato e la sua musica d’autore (verrà sostituito con un altro grande nome). Ci saranno invece, portando allegria e grande spettacolo, i Sud Sound System: un “atto dovuto” questo, secondo gli organizzatori, per rendere onore “alla loro volontà e al loro talento”. In scena anche gli Effetto Doppler, una band salentina. Il patron poi annuncia un “colpo” per ora tenuto sotto stretto riserbo per motivi contrattuali.

I premiati saranno insigniti della Galatea Salentina, opera bronzea firmata dallo scultore e artista Egidio Ambrosetti, ispirato alle Nereidi, le grandi divinità marine presenti costantemente nella mitologia greca e, dunque, nella Magna Grecia.

Sophia Loren (a destra) con la sorella Maria e Al Bano sul palco del "Barocco" 2011. L'edizione 2012 sarà trasmessa da SKY

Gallipoli. Niente diretta Rai per la 43esima edizione del Premio Barocco. Come anticipato da Piazzasalento, la prossima edizione della manifestazione estiva gallipolina, in programma il 14 luglio, sarà orfana della tv di Stato per volontà del patron Fernando Cartenì, non più disposto ad sobbarcarsi gli ingenti costi di organizzazione logistica senza il sostegno finanziario degli enti locali.

Un cambiamento di non poco conto che, in ogni caso, non avrà alcuna ricaduta in termini di qualità: numerosi e di alto livello, si assicura, si preannunciano i nomi del cast artistico. La kermesse sarà trasmessa da un network nazionale della piattaforma di Sky per avere un’adeguata diffusione anche all’estero.

In qualità di padrona di casa ci sarà Rossella Brescia, di Martina Franca, ed il giornalista barese Attilio Romita. Tra i premiati figurano, per ora, il cantautore Ron e alcuni imprenditori salentini tra i quali Angelo Fusco (Fusco Arredamenti), Paolo Leo (Cantine omonime) e Carlo Scardino (Scardino Costruzioni).

Con loro anche Alessio Alberti, amministratore delegato “P&G Salon Professional” della Wella. Non mancheranno i momenti di ilarità, grazie alla presenza, direttamente da Zelig, del gallipolino Fausto Solidoro (Marìo De Janeiro)e spettacolo con l’esibizione di Luigi Fronte, il giovanissimo interprete di “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. In ambito musicale, oltre a Ron, che sarà accompagnato dall’Orchestra di Terra d’Otranto, e agli “Effetto doppler”, ci sarà un concerto-omaggio a Lucio Dalla. Confermata, infine, la cerimonia di assegnazione dei Terra del Sole Award, storico riconoscimento destinato a pugliesi distintisi nel mondo, in programma sabato 30 giugno sulla rotonda del Lido San Giovanni.

Sophia Loren (a destra) con la sorella Maria e Al Bano sul palco del "Barocco" 2011. L'edizione 2012 sarà trasmessa da SKY

Gallipoli. Niente diretta Rai per la 43esima edizione del Premio Barocco. Come anticipato da Piazzasalento, la prossima edizione della manifestazione estiva gallipolina, in programma il 14 luglio, sarà orfana della tv di Stato per volontà del patron Fernando Cartenì, non più disposto ad sobbarcarsi gli ingenti costi di organizzazione logistica senza il sostegno finanziario degli enti locali.

Un cambiamento di non poco conto che, in ogni caso, non avrà alcuna ricaduta in termini di qualità: numerosi e di alto livello, si assicura, si preannunciano i nomi del cast artistico. La kermesse sarà trasmessa da un network nazionale della piattaforma di Sky per avere un’adeguata diffusione anche all’estero.

In qualità di padrona di casa ci sarà Rossella Brescia, di Martina Franca, ed il giornalista barese Attilio Romita. Tra i premiati figurano, per ora, il cantautore Ron e alcuni imprenditori salentini tra i quali Angelo Fusco (Fusco Arredamenti), Paolo Leo (Cantine omonime) e Carlo Scardino (Scardino Costruzioni).

Con loro anche Alessio Alberti, amministratore delegato “P&G Salon Professional” della Wella. Non mancheranno i momenti di ilarità, grazie alla presenza, direttamente da Zelig, del gallipolino Fausto Solidoro (Marìo De Janeiro)e spettacolo con l’esibizione di Luigi Fronte, il giovanissimo interprete di “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. In ambito musicale, oltre a Ron, che sarà accompagnato dall’Orchestra di Terra d’Otranto, e agli “Effetto doppler”, ci sarà un concerto-omaggio a Lucio Dalla. Confermata, infine, la cerimonia di assegnazione dei Terra del Sole Award, storico riconoscimento destinato a pugliesi distintisi nel mondo, in programma sabato 30 giugno sulla rotonda del Lido San Giovanni.

Gallipoli. La grande Orchestra del premio sarà diretta da un maestro gallipolino; nei suoi ranghi saranno tutt’altro che marginali i musicisti nati in questa parte dello Jonio; si sta lavorando anche ad una sezione pop per i giovani: il “Barocco” targato numero 43 va predendo forma intorno alla data regina del 7 luglio, con la diretta televisiva dall’area portuale della città.

Il 30 giugno  sarà invece la volta degli “Award Terra del Sole”, con riconoscimenti a gallipolini che si sono distinti: si parla di un calciatore approdato in una squadra della massima serie calcistica, Alessandro Carrozza; di un famoso ginecologo, il dottor Coppola; di un alto grado della Guardia di Finanza. Nella stessa giornata si svolgerà il convegno sull’agroalimentare o sulle innovazioni ecologiche (ancora da definire).

Ma… c’è sempre un “ma” nella storia di questa manifestazione che apre l’estate gallipolina e che, finora almeno, si è diffusa per l’Italia grazie alla prima serata di RaiUno. Il grosso dubbio bussa sempre a denari. Il patron Fernando Cartenì (nella foto) è come al solito esplicito: «L’anno scorso la serata è stata salvata dal contributo dell’imprenditore, on. Barba. Prima di investire la “Nibbio” di Nello Marti (produtotre televisivo di Sannicola, ndr), dobbiamo sapere che intendono fare quest’anno le istituzioni, ai vari livelli, gli stessi candidati sindaci ci dicano la loro».

Se saltassero i sostegni economici – che l’anno scorso si fermarono all’ospitalità coperta dalla Regione e a 10mila euro della Provincia di Lecce – bisognerà rinunciare all’apporto della Rai. Qual è il nesso? Gli organizzatori spiegano che la diretta tv della garnde emittente statale “pretende” una serie di parametri che si traducono in molti denari in più. Un esempio: la scenografia può oscillare tra 20mila e 100mila euro, a seconda che l’evento vada su canali Rai oppure su altre emittenti. Il “Barocco” comunque si farà, si ribadisce dallo staff di Cartenì: gli autori, sempre quelli, sono al lavoro e circolano alcuni nomi, tra i quali quelli di Antonio Conte, allenatore della Juve, Roberto Vecchioni e l’attrice tv Carolina Benvenga.

Nel frattempo, Cartenì sta trattando col Comune per ottenere almeno parte di un contributo da 50mila euro che il Comune (sindaco Barba) aveva dapprima concesso e poi congelato: gli spetta, lo hanno deciso i guidici a cui si era rivolto per una lite di altri tempi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...