Home Tags Posts tagged with "Premio Barocco"

Premio Barocco

GALLIPOLI. Gallipoli si prepara ad ospitare la 48^ edizione del “Premio Barocco”, la famosa kermesse di Fernando e Andrea Cartenì all’insegna della cultura e dello spettacolo, che sarà preceduta come sempre dalla manifestazione “Terra del Sole Award” che si terrà sabato 20 maggio alle ore 20 alla “Rotonda del Lido San Giovanni”. La passione, l’amore, l’entusiasmo e il cuore messi nel proprio lavoro saranno anche quest’anno alla base della segnalazione di personaggi illustri in ambiti artistici e professionali. Tra i premiati del 2017, l’avv. Gianluigi Pellegrino; Claudio Palomba (foto), prefetto di Lecce; l’ing. Giuseppe Romano della Direzione centrale per l’emergenza e il soccorso tecnico del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco; Ferruccio De Salvatore, Procuratore presso il Tribunale dei minori di Bari; Luciano Corciulo, operatore turistico e titolare di “Al Pescatore Hotel & Restaurant”; mons. Piero De Santis (foto), parroco presso la parrocchia Sant’Agata in Gallipoli; Raffaele Cazzetta, titolare di “Cazzetta – Olivicoltori per storia e passione”; il cantante Antonio Ancora.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Pioggia di premi durante la 47esima edizione del “Terra del sole Award”, l’evento di Fernando Cartenì, presidente Andrea Cartenì, che ogni anno anticipa il Premio Barocco. Tenutosi presso la Rotonda del Lido San Giovanni e presentato da Bruno Conte, è dedicato a tutti i salentini che hanno portato alto il nome della nostra regione nel mondo. È è stato conferito a Luca Calabrese, direttore Unità di Chirurgia orale orofaringea presso l’Istituto europeo di Oncologia a Milano; alla giornalista di Tg Norba 24, Daniela Mazzacane; a Luigi Orione Amato e all’arch. Raffaella Zizzari, rispettivamente titolare dell’agenzia Orione e responsabile della direzione artistica per il rilancio del Castello; ad Alvaro Maggio, studente gallipolino e giovane scienziato; al Vittorio Boscia, professore di Economia presso l’UniSalento; a Giuseppe Vernaleone, direttore di Telerama; alle aziende Restructura, Conserve ittiche scapece Manno e Carni fratelli Carrozza; all’associazione “Un cordone per la vita” e al gruppo di musica popolare “Allabua”. Premiato Luigi Grassetti dell’associazione “Off limits”.

Riconoscimenti anche per i giovani talenti vincitori del “Premio Barocco Giovani”: Fabio Di Benedetto, vincitore assoluto; Francesco Spedicato per la categoria “Arca del blues” , il gruppo musicale Euphonics per la categoria “Premio Barocco Band”. La serata è stata allietata dagli accompagnamenti musicali affidati ad Antonio Ancora, vincitore insieme agli Aram Quartet di X factor, e al maestro Enrico Tricarico, pianista e compositore gallipolino.

Adesso non resta che aspettare il Premio Barocco, che si terrà il 27 maggio al Castello angioino e sarà presentato dal giornalista Rai Francesco Giorgino. Tra i premiati il maestro Gabriele Ciampi, Francesco Starace, Amministrato delegato Enel, Paolo Messa, Gino Strada, Simona Cavallari, Gigliola Cinquetti, Cosima Coppola, Amedeo Minghi, per la moda Luisa Spagnoli.

premio barocco premiazione UkmarGALLIPOLI. È iniziato il conto alla rovescia per la 47esima edizione del Premio Barocco, la prestigiosa kermesse di Fernando Cartenì che si terrà venerdì 27 maggio presso il Castello angioino di Gallipoli alle ore 21. Gli appuntamenti che precedono la serata finale entrano così nel vivo: dopo la consegna dello scorso 8 aprile del Premio Barocco al prof. Victor Uckmar durante il convegno “Il nuovo processo tributario” tenutosi presso l’Ecotekne di Lecce (foto), il prossimo appuntamento sarà 24 aprile sempre a Lecce con “Il Premio Barocco Giovani”. Presso la sede dell’etichetta discografica partner L’Arca del Blues una commissione artistica presieduta da Nando Mancarella decreterà il vincitore che si esibirà sul palco del Premio Barocco. Tra le varie menzioni previste, il Premio Arca del Blues e il Premio Barocco Band.

Il terzo appuntamento sarà per il 21 maggio alle ore 20 con “Terra del Sole Award”, presso la Rotonda del Lido San Giovanni a Gallipoli, dove verranno premiate le personalità di spicco di origini pugliesi che hanno contribuito con il loro operato a portare lustro alla Puglia nel mondo.
Il “Premio Barocco 2016” sarà presentato quest’anno da Francesco Giorgino, noto giornalista Rai e andrà a Gino Strada, fondatore di Emergency, per aver contribuito ad offrire assistenza gratuita a milioni di pazienti in numerosi paesi nel mondo.

maxresdefaultGALLIPOLI. Iniziano gli appuntamenti in vista del Premio Barocco, che si terrà venerdì 27 maggio presso il Castello angioino alle ore 21, presentato da Francesco Giorgino (foto), noto giornalista Rai. Si partirà venerdì 8 aprile con il convegno sul tema “Il nuovo processo tributario”, organizzato in collaborazione con l’Università del Salento, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’ Ecotekne di Lecce e che vedrà la partecipazione del noto giurista e avvocato Victor Uckmar (a cui sarà conferito il Premio Barocco – menzione speciale nel corso del convegno), insieme all’avvocato Maurizio Villani, al professor Pierluigi Portaluri, alla professoressa Carmela Perago e al professor Federico Pirro. Gli appuntamenti continueranno il 24 aprile a Lecce con “Il Premio Barocco Giovani” presso la sede dell’etichetta discografica partner “L’Arca del Blues”. Il 21 maggio, alle ore 20, si terrà poi “Terra del Sole Award”, presso la Rotonda del Lido San Giovanni a Gallipoli, dove verranno premiate le personalità di spicco di origine pugliese che hanno contribuito con il loro operato a portare lustro alla Puglia nel mondo. Il Premio Barocco 2016 andrà a Gino Strada, fondatore di Emergency, per aver contribuito ad offrire assistenza gratuita a milioni di pazienti in numerosi paesi nel mondo.

by -
0 544

fernando carten - gallipoliGALLIPOLI. Fissate le tappe della 47° edizione del Premio Barocco organizzato dal patron Fernando Cartenì. Si partirà l’8 aprile con un convegno “Il nuovo processo tributario” organizzato con l’Unisalento, che vedrà la partecipazione del giurista Victor Uckmar a cui verrà conferito il Premio Barocco-menzione speciale. Al convegno, che si terrà presso l’Aula magna del dipartimento di Giurisprudenza presso l’Ecotekne di Lecce, parteciperanno l’avvocato Maurizio Villani, il professore Pierluigi Portaluri e la professoressa Carmela Perago; a coordinare i lavori il professore Federico Pirro. «Avere al tavolo dei relatori l’avvocato Uckmar – commenta Fernando Cartenì (foto) – rappresenta un onore immenso, oltre che una grande responsabilità, un impegno per il nostro territorio che, grazie al Premio Barocco”, avrà l’onore di ospitare una grande eccellenza di caratura internazionale».

Seconda tappa il 24 aprile con il Premo Barocco Giovani presso la sede dell’etichetta discografica partner “L’arca del blues”. Sabato 21 maggio presso la Rotonda di lido San Giovanni- Francesco Ravenna a Gallipoli, il conferimento dei Terra del sole Award a personalità che con la loro prrofessionalità hanno onorato il nome della Puglia nel mondo. La consegna del Premio Barocco avverrà il 27 maggio alle 21 presso il castello angioino di Gallipoli. Ai premiati sarà consegnata la “Galatea salentina” del maestro Egidio Ambrosetti.

by -
0 1166

premio barocco sophia loren e fernando cartenIGALLIPOLI. Sarà il castello angioino ad ospitare il Gran gala della 46^ edizione del Premio Barocco patrocinato dal Comune di Gallipoli, Università del Salento in collaborazione con l’assessorato al Turismo e allo spettacolo del Comune e la locale Pro loco. Si tratta di un ritorno, infatti fino al 1998 le edizioni del Premio Barocco si sono tenute proprio nel castello. I premiati saranno accolti da un lungo tappeto rosso lungo tutto il cortile del Castello con la colonna sonora della pizzica di Pierpaolo De Giorgi e i Tamburellisti di Torrepaduli. Ad affascinare i premiati e i loro ospiti sarà la scenografia tridimensionale dei video mapping che scorreranno in sequenza all’interno della sala ennagonnale.

In attesa di conoscere i premiati di quest’anno, che saranno insigniti della “Galatea salentina”, firmata dal maestro Egidio Ambrosetti di Anagni, ritornano alla memoria i protagonisti degli anni scorsi: Sofia Loren (foto), Helen Mirren, Catherine Deneuve,Giancarlo Giannini, Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Alain Delon, Rita Levi Montalcini, Pupi Avati, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Carlo Rubbia, Antonino Zichichi, Franco Zeffirelli, Maria Corti. Il Gran Gala del 6 giugno sarà presentato dal giornalista Michele Cucuzza

gianni-mina2GALLIPOLI. La 46esima edizione del Premio Barocco Festival si apre con un’importante firma del giornalismo italiano, Gianni Minà (foto). Conosciuto anche all’estero per i suoi reportage e documentari, Minà, appassionato cronista di pugilato, presenterà il suo libro “Il mio Alì” dedicato al leggendario Cassius Clay-Muhammad Ali venerdì 5 giugno alle 18,30 presso il Teatro Garibaldi di Gallipoli, durante l’evento moderato dal giornalista Rai Attilio Romita. L’appuntamento, patrocinato dall’Assessorato al Turismo e Spettacolo del comune di Gallipoli, rientra nel cartellone della Stagione teatrale “Arte Viva”.

Dagli anni Settanta il giornalista ha seguito, per il Tg2 della Rai, l’avventura umana e sportiva del “mito americano con la faccia nera”. Il libro, edito da Rizzoli, raccoglie gli articoli scritti da Minà su Cassius Clay-Muhammad Ali dal 5 marzo 1971 ad oggi per il Corriere dello Sport, la Repubblica e altri giornali. Presenta una prefazione d’autore firmata dalla cantante Mina, grande appassionata ed esperta di pugilato. Negli scritti emergono le cronache americane degli anni, il riscatto degli afroamericani con Martin Luther King, le conquiste dell’America che lottava per l’affermazione dei diritti civili, eventi sociali di cui Cassius Clay fu in molti momenti uno dei protagonisti.

by -
0 791

Nadia CarboneGALLIPOLI. Il Premio Barocco apre la porta ai registi emergenti. Dopo aver posto l’attenzione con il “Premio barocco giovani” ai talenti musicali, da quest’anno offre una possibilità di affermazione ai film maker talentuosi. La nuova iniziativa nasce con il  patrocinio del Comune di Gallipoli – assessorato al Turismo e Spettacolo e nel cuore del centro storico, nell’antico teatro “Garibaldi”.

La manifestazione che si terrà il 23 e 24 maggio, è organizzata da Andrea Cartenì in sinergia con Francesco Luperto, filmmaker, laureato in Arti e Scienze dello spettacolo, tornato dagli Stati Uniti richiamato dal legame con la sua terra. L’obiettivo dichiarato è creare uno spazio interamente dedicato alla creatività giovanile, una vetrina per filmmakers emergenti, autori di cortometraggi di qualsiasi genere. A presentare il Premio Barocco Film Festival sarà l’attrice Nadia Carbone (foto). La commissione che valuterà i lavori è formata da: Davide Marengo, regista, Stefano Cristante, preside del corso di laurea in Scienze della Comunicazione all’Università del Salento, Francesca Muci, scrittrice e sceneggiatrice, Lorena Cacciatore, attrice, Marin Raguz, filmmaker internazionale.
Info: baroccofilmfestival@libero.it; pagina Fb “Premio Barocco Film Festival”; www.baroccofilmfestival.it

by -
0 1090
Premio Barocco 2012

Premio Barocco 2012

GALLIPOLI. Non c’è stata evasione fiscale da parte dell’associazione “Terra del Sole Onlus”, che organizza il Premio Barocco. Lo ha stabilito la Commissione tributaria di Lecce – sezione 2 – che ha ritenuto valide le argomentazioni dell’avvocato Maurizio Villani contro le contestazioni della Guardia di Finanza di Gallipoli del 25 giugno 2013. In quell’occasione le Fiamme gialle avevano constatato irregolarità sulla tenuta della contabilità relativa agli anni 2010-2011 e una presunta evasione fiscale di notevoli dimensioni. L’associazione “Terra del Sole” aveva presentato ricorso, discusso proprio nella giornata di oggi. Commenta il presidente dell’associazione Andrea Cartenì: «Questa è la dimostrazione che l’Associazione Terra del Sole Onlus da me rappresentata non può certo essere ritenuta un evasore fiscale, potendo continuare ad organizzare e gestire il Premio Barocco il quale ha valorizzato il nostro territorio “la Puglia” a livello internazionale».

Da sinistra Fernando Cartenì, Teresa Ravenna e Bruno Conte

Da sinistra Fernando Cartenì, Teresa Ravenna e Bruno Conte

GALLIPOLI. Si è tenuta sabato 7 giugno presso la rotonda del “Lido San Giovanni – Francesco Ravenna”  la manifestazione “Terra del sole Award”, l’evento che precede il  “Premio Barocco”, la kermesse gallipolina di Fernando Cartenì all’insegna della cultura e dello spettacolo, giunta ormai alla 45esima edizione, che si terrà il prossimo 19 giugno presso il Teatro Italia. La passione, l’amore, l’entusiasmo e il cuore messi nel proprio lavoro sono stati quest’anno alla base della segnalazione di personaggi illustri in vari ambiti artistici e professionali.

Questi i premiati: l’avvocato Pietro Quinto, premiato sul palco dalla dottoressa De Giorgi; la giornalista del “Nuovo Quotidiano di Puglia” Antonella Margarito (dall’architetto Vincenzo Mariello); il Maestro direttore della banda musicale della Guardia di finanza, Leonardo Laserra Ingrosso (dalla vicesindaco Antonella Greco); il dottore Antonio Luperto per la promozione e direzione del “Centro pubblico di procreazione assistita” presso l’ospedale di Nardò (dal direttore sanitario dell’ospedale di Gallipoli Bruno Falzea); il giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno” Giuseppe Albahari (dal dott. Toscano; il Magnifico rettore dell’Università del Salento (dal sindaco di Gallipoli Francesco Errico); il giornalista Antonio Della Rocca, voce di Gallipoli per il “Corriere della sera” (da Nicola Ripa); il maestro pasticciere creatore del “pasticciotto Obama” Angelo Bisconti (dal presidente della Pro loco Renato Imbriani).

E ancora  il giudice Antonio Bono, lo scrittore Francesco Carofiglio e la padrona di casa Teresa Ravenna premiati dal patron Cartenì.
La serata, presentata dal giornalista Bruno Conte, è stata allietata dalla lettura da parte di Loredana Benvenga di brani tratti da “Mercuzio non deve morire” di Antonio Luperto e “La casa nel bosco” di Francesco Carofiglio  e dalla musica del maestro Enrico Tricarico e Mimì Petrucelli.

by -
0 1065

marco_simoncelli 2

GALLIPOLI. Dal palco del Premio Barocco 2014 un ricordo per il Sic. Il prossimo 19 giugno, data dell’evento, al Teatro Italia di Gallipoli ci saranno anche  Paolo e Rossella Simoncelli, genitori del giovane motociclista, che ritireranno il Premio Barocco alla memoria per il figlio Marco Simoncelli, tragicamente scomparso sul circuito di Sepang il 23 ottobre 2011. «Sono felicissimo che la famiglia Simoncelli abbia accettato l’invito-  ha commentato il patron Fernando Cartenì – sono convinto che l’esempio di Marco possa fungere da monito, quale lezione di vita non solo per le giovani generazioni, ma per tutti noi, spesso troppo distratti dal ‘correre quotidiano’ e poco sensibili alle problematiche sociali che ci passano sotto gli occhi e per le quali il contributo di ogni singolo porterebbe a grandi risultati per la collettività. Sarò ben lieto di accogliere Paolo e Rossella Simoncelli, grandi esempi di solidarietà e spirito sociale».

by -
0 1303

GALLIPOLI. Si va popolando di personalità, artisti e aspiranti tali il vasto palcoscenico del 45° “Premio Barocco” di Gallipoli, che sta per vivere la prima delle numerose kermesse che lo compongono. Sono stati davvero tanti i giovani che da tutto il Sud Italia si sono fatti avanti per iscriversi alla prima edizione del “Premio Barocco Giovani” che si terrà nelle serate del 24 e 25 maggio presso la storica “Rotonda Lido San Giovanni – Francesco Ravenna” di Gallipoli. I partecipanti saranno esaminati da una giuria presieduta dalla cantante e musicista Grazia Di Michele, da anni parte integrante del corpo docente di “Amici”, la fortunata trasmissione di Canale 5.

La manifestazione, organizzata con la collaborazione dell’etichetta discografica salentina “Arca del blues records”, offre ai cantanti e alle band l’opportunità di essere ascoltati e valutati da professionisti del settore e, al vincitore, la possibilità di esibirsi sul prestigioso palco del Teatro Italia in occasione del 45° Premio Barocco il 19 giugno prossimo. “L’iniziativa è nata dalla volontà di voler offrire visibilità, attraverso il palcoscenico dello storico evento, a tutte quelle potenzialità artistiche spesso costrette a vivere il proprio estro e la propria arte in maniera soffusa e invisibile”, commenta il patron del “Barocco”, Fernando Cartenì. Nell’occasione, Grazia Di Michele svolgerà un particolare seminario musicale con i partecipanti selezionati. Per il premio maggiore, tra i protagonisti ci sarà quest’anno anche Linda Giuva D’Alema, consorte dell’ex Presidente del Consiglio Massimo D’Alema, che riceverà la “Galatea salentina” per l’imprenditoria.

Ad accompagnarla, in occasione dell’evento, anche il marito che ritornerà al Premio Barocco dopo diversi anni di assenza, come sottolineano gli organizzatori. Ill riconoscimento le sarà conferito per la sua azienda vinicola “La Madeleine”. Archivista e docente all’università di Siena, ha dato inizio alla propria attività imprenditoriale nel 2008, realizzando un’azienda agricola in Umbria, tra Narni e Otricoli. Il primo vino fu imbottigliato quattro anni dopo: un Cabernet Franc puro, realizzato con la regia dell’oscar dell’enologia Riccardo Cotarella. Tra gli altri nomi di premiati già noti che sfileranno sul palcoscenico del teatro Italia, ci sono quelli del cantautore siciliano Mario Venuti (categoria Musica), dell’attrice Barbara De Rossi (categoria Teatro) e del regista Giovanni Albanese. Condurrà la manifestazione clou del 19 giugno Alba Parietti.

by -
0 1184
foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco

foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco – edizione 2013

GALLIPOLI. L’assegnazione dei “Terra del Sole Award” il 7 giugno sulla storica rotonda del Lido San Giovanni; i riconoscimenti del “Premio Barocco” il 19 giugno nel teatro Italia, padrona di casa Alba Parietti. L’inossidabile organizzazione della kermesse, guidata dal patron Fernando Cartenì, sta mettendo a punto gli elementi della 45ma edizione che, almeno nelle aspettative e nonostante i temi magri, si preannuncia piuttosto ricca. La Galatea salentina, opera dello scultore Egidio Ambrosetti, anche quest’anno verrà consegnata a personalità dello spettacolo, della cultura e dell’imprenditoria della provincia.

by -
0 94
premio barocco 2013

foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco

GALLIPOLI. Per chi è mancato all’appuntamento e per chi ne desidera un secondo, torna stasera in tv e sul web la 44esima edizione del “Premio Barocco”, svoltosi il 12 settembre al Teatro Italia di Gallipoli. La manifestazione, a cura del patron Fernando Cartenì, verrà trasmessa alle 21.30 su Tele Rama al canale 12 del digitale terrestre, ma anche sui siti Trnews.it e Teleramawebtv.it. Un’occasione per rivedere sfilare, sul palco gallipolino, star come il premio Oscar Helen Mirren, ma anche tante eccellenze salentine che sono state protagoniste della serata.

by -
0 1061

GALLIPOLI. Spuntano due nuovi nomi tra coloro che riceveranno la galatea salentina in occasione della 44esima edizione del Premio Barocco, giovedì 12 settembre dalle 21. Sul palco del teatro Italia ci saranno anche loro: l’attrice Maria Amelia Monti e la giornalista Ilaria Cavo.

La prima, impegnata nel teatro, è nota soprattutto per la partecipazione a numerose fiction televisive come “Amico mio”, “Dio vede e provvede” e “Finalmente soli”. La Cavo, giornalista specializzata in cronaca nera, ha lavorato in programmi televisivi come Matrix, Porta a Porta, Mattino cinque, Pomeriggio cinque e Tempi moderni. Nel 2002 ha vinto il premio nazionale di giornalismo di Saint Vincent, nel 2007 quello di Ischia.

Le due eccellenze si aggiungono a quelle che vi abbiamo comunicato nel precedente articolo Ecco il Barocco n. 44!

GALLIPOLI. Tante le eccellenze della moda, della musica, del cinema e della tv che si preparano a calcare il palcosecnico del Teatro Italia, giovedì 12 settembre dalle 21, in occasione della quarantaquattresima edizione del Premio Barocco, evento “firmato” dal patron Fernando Cartenì.

“Siamo molto soddisfatti del cast – commenta il direttore artistico Nando Mancarella – che vedrà la partecipazione di nomi di tutto rispetto del panorama internazionale del mondo dello spettacolo, non tralasciando le eccellenze che il nostro territorio offre. Una serata frizzante, che sono certo sarà gradita anche dal pubblico”.

I biglietti per assistere all’evento sono già acquistabili presso il botteghino del Teatro Italia, nel frattempo la nostra gallery vi presenta tutti gli ospiti della serata: cliccate sulla prima foto e proseguite, leggendo le didascalie!

 

premio barocco 2012

foto di Emiliano Picciolo

GALLIPOLI. Ritorna il Premio Barocco, per la sua 44esima edizione, il 12 settembre alle 21 presso il Teatro Italia di Gallipoli. La data scelta non è casuale: “Programmare l’evento nel mese di settembre – spiega il patron Fernando Cartenì – ci ha concesso la possibilità di lavorare più serenamente e in modo più programmato, oltre a stipulare degli accordi con gli operatori turistici del Salento. Sono stati stilati, infatti, veri e propri pacchetti, già da tempo divulgati su scala nazionale. Ogni anno, infatti, riceviamo decine e decine di richieste, da parte di appassionati provenienti da tutta Italia”.

Ci prova, dunque, la storica manifestazione che affonda le sue radici nel 1969, a prolungare l’estate gallipolina, con l’augurio che si radichi un fenomeno come quello del turismo in bassa stagione.

A parte la scelta del periodo, la formula delle kermesse rimane la stessa: verranno insignite della Galatea Salentina le personalità di spicco nei vari settori professionali. Per la diretta televisiva, Sky passa il testimone al Gruppo Norba.

by -
0 1523

fernando d'aprile terradelsole 2013Gallipoli. «La Puglia, terra di talenti, torna ad essere protagonista del “Terra del Sole Award”, l’evento “figlio del Premio Barocco” totalmente dedicato alla Puglia»: con questo pensiero il patron del “Barocco”, Fernando Cartenì, ha aperto nella storica rotonda sul mare di Lido San Giovanni la 44ma edizione della kermesse. Il “Terra del Sole Award” è l’evento divenuto ormai appuntamento fisso, “che mira a presentarsi quale sentito ringraziamento ai personaggi pugliesi che, attraverso il proprio impegno, la propria capacità professionale, il proprio coraggio hanno saputo affermarsi in ambito nazionale e internazionale”.

fernando carteny e massimo mariello premio terradelsole gallipoliLe personalità che, per l’edizione 2013, sono state insignite del riconoscimento sono Antonio Campeggio, maestro pasticcere di Parabita; Antonio Tanza, avvocato ed esperto di difesa dei consumatori; Attilio Caputo, noto operatore turistico; Bruno Conte, giornalista e presentatore del “Terra del Sole” da svariate edizioni; Cesario Faiulo, operatore turistico; Emanuele Scarano, medico; Fabio D’Argento, imprenditore; Fernando D’Aprile, giornalista, ideatore e direttore di “Piazzasalento”; Franco De Jaco, avvocato; Giambattista Giannotta, imprenditore; Giuseppe Barba, poeta pluripremiato; Giuseppe Pede, imprenditore; Luigi Rella,  avvocato; Massimo Alemanno,  manager sportivo; Massimo Mariello, studente campione del “Quinto Ennio”; Lorenzo Salomi,  imprenditore; Stefan Carlino, operatore turistico; Vittoria Coppola di Taviano, scrittrice. Intermezzi musicali del piano suonato dal maestro Luigi Solidoro che ha accompagnato la cantante Laura De Vita.

Intanto è già tempo di Premio Barocco, attraversato qualche tempo fa da turbolenze di carattere fiscale ancora da chiarire.

Il patron non demorde però, anzi rilancia: «Il “Barocco” si farà anche quest’anno», dice con aria di sfida parlando della sua creatura. Tutto è ovviamente ancora top secret, tranne la data: potrebbe essere quella del 12 settembre, naturalmente a Gallipoli, a cui il “Premio” – esclusa una rapida sortita a Lecce – resta indissolubilmente legato.

by -
0 1410

premio Terra del Sole Award

GALLIPOLI. Nei suoi 44 anni di vita, ha rappresentato un momento di alto valore culturale, unito all’intrattenimento intelligente. Parliamo del premio “Terra del Sole Award” (foto), che il prossimo 28 giugno porterà nuovamente alla ribalta le eccellenze del territorio, con particolare attenzione e riguardo alle personalità gallipoline, salentine e pugliesi, che si sono contraddistinte nel campo delle professioni e delle arti.

Ne parla con fierezza Fernando Carteny, presentando l’iniziativa che avrà sede nella rotonda del Lido San Giovanni di Gallipoli, con una cerimonia curata sin nei dettagli, grazie all’apporto della collaborazione artistica del maestro Nando Mancarella. «Quest’anno – riprende il patron Carteny – abbiamo deciso di distanziare i “Terra del Sole Awards” dal Premio Barocco, con l’ìntenzione di allungare l’offerta di spettacolo a Gallipoli».

Variegato e di gran pregio il parterre delle personalità che insignite del Terra del Sole Award: Antonio Campeggio, maestro pasticcere; Antonio Tanza, avvocato; Attilio Caputo, operatore turistico; Bruno Conte, giornalista; Cesario Faiulo, operatore turistico; Emanuele Scarano, medico; Fabio D’Argento, imprenditore; Franco De Jaco, avvocato; Giambattista Giannotta, imprenditore, Giuseppe Barba, storico; Giuseppe Pede, imprenditore, Luigi Rella, avvocato; Massimo Alemanno, manager sportivo; Massimo Mariello, studente; Raffaele Gorgoni, giornalista; Lorenzo Salomi, imprenditore; Stefan Carlino, operatore turistico; Vittoria Coppola, scrittrice.

Riconoscimento anche per “Piazzasalento”, nella persona del direttore Fernando D’Aprile “per il lavoro, puntuale e professionale, con il quale viene dato valore e risalto a quanto accade nella realtà gallipolina e delle comunità circostanti”.

FS

by -
0 1564

Mariangela Melato e Renzo Arbore al Premio Barocco di Gallipoli

Sannicola. Era il 2001 quando Mariangela Melato, la nota attrice milanese recentemente scomparsa, ricevette a Gallipoli il premio Barocco “alla carriera”.

«È stato un onore conoscerla bene, anche al di là del lavoro. La ricordo per il suo immenso spessore culturale e la sua profonda umanità avendola conosciuta di persona anche per la grande amicizia che mi lega a Renzo Arbore con cui la Melato ha avuto una importante relazione», afferma Nello Marti (foto sotto), produttore televisivo di Sannicola in quegli anni impegnato anche con il “Barocco”.

« Nel 2001 ritirò il premio avvolta in un sontuoso abito color pesca. Si innamorò delle nostre spiagge e dei nostri paesini ritornando poi più volte  in privato. Quell’anno – prosegue Marti – con nostra sorpresa, volle cambiare l’albergo che le era stato prenotato. Naturalmente la accontentammo rimanendo, però, dubbiosi sulle motivazioni e temendo qualche pecca nel servizio. Solo molti anni dopo Arbore mi rivelò che, sebbene la loro relazione si fosse interrotta anni prima, era sempre rimasto un forte sentimento, un filo rosso che non si era spezzato mai. Ecco, dunque, svelato  l’arcano».

«E’ stato un privilegio – conclude il produttore – aver lavorato con persone del calibro di Mariangela Melato e di tanti altri che negli anni si sono avvicendati. Si è trattato di una congiunzione astrale positiva che ci ha permesso di lavorare in quegli anni: l’interesse della Rai, il buon lavoro di tutti gli organizzatori del Premio, tanti artisti del calibro di Gasmann, Pavarotti, Philippe Noiret o scienziati come la Montalcini. L’anno scorso dovevamo vederci e Arbore mi ha avvertito che Mariangela non sarebbe potuta venire per una storta alla caviglia presa in teatro: mi è sembrato esagerato, non conoscendo l’aggravarsi della sua condizione che teneva riservata. Oggi, purtroppo, comprendo la verità».

by -
0 1086

Rossella Brescia con i Sud Sound System, in una divertente improvvisazione di un loro brano (le foto sono di Emiliano Picciolo)

Gallipoli. Il Premio Barocco numero 43 è andato in archivio, portando con sé i problemi e le incertezze derivanti dal budget “da crisi” e che hanno portato all’annuncio ufficiale del programma solo il giorno prima del sabato fatidico. Ma la determinazione del patron Fernando Cartenì nel difendere la sua creatura ha avuto la meglio anche questa volta, raggiungndo il risultato massimo possibile, in particolare con un colpo da maestro ma anche gettando le basi per collaborazioni importanti per il futuro. Su quest’ultimo versante il rapporto con “Pugliapromozione” rappresentata da Roberta Mazzotta potrebbe coprire il prossimo quinquennio, al pari dell’annunciato sostegno della Provincia con l’assessore Francesco Pacella.

Michele Cortese con Fernando Carteny

Sul versante del coinvolgimento invece, l’idea di convincere i genitori di Melissa Bassi, refrattari a comparsate televisive anche profumatamente retribuite, a venire a ritirare il premio alla memoria è stata assolutamente vincente: poche parole quelle di papà Massimo (“ogni emozione per noi è un dolore”) e poche sillabe quelle di mamma Rita, arrivati sul palco tenendosi per mano; l’intero teatro Italia ha circondato di affetto (caldi applausi e tutti in piedi) i genitori della ragazza strappata alla vita dalla bomba messa alla sua scuola a Brindisi. «Noi vorremmo soltanto Melissa di nuovo con noi…», ha avuto la forza di dire il padre.

Per il resto lo spettacolo è scivolato via in maniera gradevole, senza le ingessature (ed i costi) imposte dalla Rai, grazie alla verve di Rossella Brescia accompagnata dal giornalista Attilio Romita. Sul palco tra premi e musica alcuni giovani della covata di “Amici”, il gallipolino doc Michele Cortese con un suo nuovo brano e l’attrice di origini gallipoline Carolina Benvenga, gli Effetto Doppler (da X Factor), i Sud Sound System (piacevolissima l’improvvisazione con la Brescia) ed i premi al cardiochirurgo Massimo Villani, all’ allegro Emilio Fede (per molti troppo a ridosso della commovente parentesi con la famiglia Bassi), agli imprenditori gallipolini Vincenzo Barba e Giovanni De Marini, ai loro colleghi Angelo Fiusco e Paolo Leo, al presidente dell’Automobil club, il leccese Angelo Sticchi Damiani fino alle risate finali garantite da Uccio De Santis.

I genitori di Melissa Bassi intervistati da Attilio Romita

Sophia Loren (a destra) con la sorella Maria e Al Bano sul palco del "Barocco" 2011. L'edizione 2012 sarà trasmessa da SKY

Gallipoli. Niente diretta Rai per la 43esima edizione del Premio Barocco. Come anticipato da Piazzasalento, la prossima edizione della manifestazione estiva gallipolina, in programma il 14 luglio, sarà orfana della tv di Stato per volontà del patron Fernando Cartenì, non più disposto ad sobbarcarsi gli ingenti costi di organizzazione logistica senza il sostegno finanziario degli enti locali.

Un cambiamento di non poco conto che, in ogni caso, non avrà alcuna ricaduta in termini di qualità: numerosi e di alto livello, si assicura, si preannunciano i nomi del cast artistico. La kermesse sarà trasmessa da un network nazionale della piattaforma di Sky per avere un’adeguata diffusione anche all’estero.

In qualità di padrona di casa ci sarà Rossella Brescia, di Martina Franca, ed il giornalista barese Attilio Romita. Tra i premiati figurano, per ora, il cantautore Ron e alcuni imprenditori salentini tra i quali Angelo Fusco (Fusco Arredamenti), Paolo Leo (Cantine omonime) e Carlo Scardino (Scardino Costruzioni).

Con loro anche Alessio Alberti, amministratore delegato “P&G Salon Professional” della Wella. Non mancheranno i momenti di ilarità, grazie alla presenza, direttamente da Zelig, del gallipolino Fausto Solidoro (Marìo De Janeiro)e spettacolo con l’esibizione di Luigi Fronte, il giovanissimo interprete di “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. In ambito musicale, oltre a Ron, che sarà accompagnato dall’Orchestra di Terra d’Otranto, e agli “Effetto doppler”, ci sarà un concerto-omaggio a Lucio Dalla. Confermata, infine, la cerimonia di assegnazione dei Terra del Sole Award, storico riconoscimento destinato a pugliesi distintisi nel mondo, in programma sabato 30 giugno sulla rotonda del Lido San Giovanni.

Sophia Loren (a destra) con la sorella Maria e Al Bano sul palco del "Barocco" 2011. L'edizione 2012 sarà trasmessa da SKY

Gallipoli. Niente diretta Rai per la 43esima edizione del Premio Barocco. Come anticipato da Piazzasalento, la prossima edizione della manifestazione estiva gallipolina, in programma il 14 luglio, sarà orfana della tv di Stato per volontà del patron Fernando Cartenì, non più disposto ad sobbarcarsi gli ingenti costi di organizzazione logistica senza il sostegno finanziario degli enti locali.

Un cambiamento di non poco conto che, in ogni caso, non avrà alcuna ricaduta in termini di qualità: numerosi e di alto livello, si assicura, si preannunciano i nomi del cast artistico. La kermesse sarà trasmessa da un network nazionale della piattaforma di Sky per avere un’adeguata diffusione anche all’estero.

In qualità di padrona di casa ci sarà Rossella Brescia, di Martina Franca, ed il giornalista barese Attilio Romita. Tra i premiati figurano, per ora, il cantautore Ron e alcuni imprenditori salentini tra i quali Angelo Fusco (Fusco Arredamenti), Paolo Leo (Cantine omonime) e Carlo Scardino (Scardino Costruzioni).

Con loro anche Alessio Alberti, amministratore delegato “P&G Salon Professional” della Wella. Non mancheranno i momenti di ilarità, grazie alla presenza, direttamente da Zelig, del gallipolino Fausto Solidoro (Marìo De Janeiro)e spettacolo con l’esibizione di Luigi Fronte, il giovanissimo interprete di “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. In ambito musicale, oltre a Ron, che sarà accompagnato dall’Orchestra di Terra d’Otranto, e agli “Effetto doppler”, ci sarà un concerto-omaggio a Lucio Dalla. Confermata, infine, la cerimonia di assegnazione dei Terra del Sole Award, storico riconoscimento destinato a pugliesi distintisi nel mondo, in programma sabato 30 giugno sulla rotonda del Lido San Giovanni.

Gallipoli. La grande Orchestra del premio sarà diretta da un maestro gallipolino; nei suoi ranghi saranno tutt’altro che marginali i musicisti nati in questa parte dello Jonio; si sta lavorando anche ad una sezione pop per i giovani: il “Barocco” targato numero 43 va predendo forma intorno alla data regina del 7 luglio, con la diretta televisiva dall’area portuale della città.

Il 30 giugno  sarà invece la volta degli “Award Terra del Sole”, con riconoscimenti a gallipolini che si sono distinti: si parla di un calciatore approdato in una squadra della massima serie calcistica, Alessandro Carrozza; di un famoso ginecologo, il dottor Coppola; di un alto grado della Guardia di Finanza. Nella stessa giornata si svolgerà il convegno sull’agroalimentare o sulle innovazioni ecologiche (ancora da definire).

Ma… c’è sempre un “ma” nella storia di questa manifestazione che apre l’estate gallipolina e che, finora almeno, si è diffusa per l’Italia grazie alla prima serata di RaiUno. Il grosso dubbio bussa sempre a denari. Il patron Fernando Cartenì (nella foto) è come al solito esplicito: «L’anno scorso la serata è stata salvata dal contributo dell’imprenditore, on. Barba. Prima di investire la “Nibbio” di Nello Marti (produtotre televisivo di Sannicola, ndr), dobbiamo sapere che intendono fare quest’anno le istituzioni, ai vari livelli, gli stessi candidati sindaci ci dicano la loro».

Se saltassero i sostegni economici – che l’anno scorso si fermarono all’ospitalità coperta dalla Regione e a 10mila euro della Provincia di Lecce – bisognerà rinunciare all’apporto della Rai. Qual è il nesso? Gli organizzatori spiegano che la diretta tv della garnde emittente statale “pretende” una serie di parametri che si traducono in molti denari in più. Un esempio: la scenografia può oscillare tra 20mila e 100mila euro, a seconda che l’evento vada su canali Rai oppure su altre emittenti. Il “Barocco” comunque si farà, si ribadisce dallo staff di Cartenì: gli autori, sempre quelli, sono al lavoro e circolano alcuni nomi, tra i quali quelli di Antonio Conte, allenatore della Juve, Roberto Vecchioni e l’attrice tv Carolina Benvenga.

Nel frattempo, Cartenì sta trattando col Comune per ottenere almeno parte di un contributo da 50mila euro che il Comune (sindaco Barba) aveva dapprima concesso e poi congelato: gli spetta, lo hanno deciso i guidici a cui si era rivolto per una lite di altri tempi.

by -
0 891

Lucio Dalla al Premio Barocco

Gallipoli. L’edizione numero 42 del “Premio Barocco” potrebbe essere l’ultima sotto la grande ala protettrice di Mamma Rai.  Notizie ufficiali ancora non ce ne sono, ovviamente, ma in ambienti ristretti ha cominciato a circolare una voce: la prossima edizione, sempre nella ritrovata location dell’antico porto di Gallipoli (dove è tornato l’anno scorso) sarà organizzata e gestita con una grande emittente del Sud Italia qual è Telenorba, che oggi appare la candidati ed il partner più interessato.

Diverse le ragioni del possibile divorzio. Intanto la pesantezza della macchina orga nizzativa della Rai romana, i “nullaosta da richiedere su ogni cosa. Si racconta che proprio per un veto della Rai l’anno scorso non fu possibile avere sul palco Roberto Vecchioni, un amante del Salento oltre che artista di prima grandezza.

Intanto, pensando alla morte di Lucio Dalla, una lettrice ci ha segnalato con le foto una sua deliziosa presenza al “Barocco” del 2002. Nella foto qui accanto con il regista Riccardo Di Blasi, anch’egli recentemente scomparso.

Aggiornamento del 9 marzo alle ore 12:30:

“Non c’è nessun divorzio con la Rai o accordo con network nazionale. Al momento siamo impegnati nell’elaborazione del programma. Dopo verrà eventualmente tutto il resto”, dicono i promotori del Premio Barocco, in risposta all’ipotesi che la famosa manifestazione possa avere un’altra rete televisiva per l’edizione n. 43.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...