Home Tags Posts tagged with "Premio Barocco"

Premio Barocco

Gallipoli – Un altro riconoscimento – tra i tanti ricevuti finora – al patron storico del “Premio Barocco”, Fernando Cartenì. Al creatore e curatore del premio, per “l’impegno profuso per valorizzare il territorio” e alla vigilia della 50ma edizione (l’anno prossimo), verrà consegnata la la “Vigna d’Argento” durante il Galà “Città della Musica” che si terrà il 23 giugno prossimo, in piazza San Nicola a Squinzano. A ricevere il premio oltre a Cartenì, saliranno sul palco, tra gli altri, anche Pippo Baudo ed il regista Edoardo Winspeare. “Per il marchio Premio Barocco che ha creato e che oggi rappresenta un territorio”: questa, in sintesi, la motivazione con cui viene riconosciuta la dedizione di Fernando Cartenì, la cura e l’infinita profusione di energie per far crescere Gallipoli e il Salento. (nella foto con Sofia Loren)

“I riconoscimenti che vengono  dal tuo territorio -commenta emozionato patron Cartenì- hanno un valore inestimabile. Sono la prova di una sensibilità grande, una sorta di pacca sulla spalla che fornisce ancora più carburante al tuo serbatoio di vita e ti spinge a ingranare le marce e andare avanti”. Il “Barocco” ha portato a Gallipoli ben tre premi Nobel (Fo, Montalcini, Rubbia), oltre ad un folto stuolo di personaggio e protagonsiti della vita italiana. Da qui la risonanza per la città ed un intero circondario. A Cartenì sono giunti riconoscimenti ufficiali dalle Città di Fiuggi, Anagni, Campo saletina, la Caravella d’argento della Regione Puglia; premi dal Consiglio dei ministri (premier Berlusconi) e dalla Camera dei deputati (presidente Casini) e, l’anno scorso, il Sigillo dell’Università del Salento.

Nel prossimo futuro, come ulteriore novità del dinamico staff del “Barocco”, c’è un’anteprima del premio a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, a cura dell’associazione dei pugliesi a Milano. La kermesse dovrebbe tenersi prima della festa di Sant’Ambogio.

Gallipoli – Sono due gallipolini i vincitori del contest lanciato quest’anno su Facebook da Premio Barocco, che consisteva nell’indovinare uno dei personaggi famosi (la cantautrice Levante) che avrebbe preso parte alla kermesse 2018. Dante Scorrano e Francesca Raeli, 33 e 20 anni, potranno prendere parte venerdì 25 maggio alla serata di premiazione dell’evento di Fernando e Andrea Cartenì che ha portato la città di Gallipoli e la Puglia intera alla ribalta nazionale ed internazionale. “Sarà un grandissimo onore per noi partecipare ad una serata così importante” commentano i ragazzi. La novità legata alla 49esima edizione del Premio preannuncia la tradizionale serata di stelle, a partire dalle ore 20 presso il Castello di Gallipoli. A fare gli onori di casa, per il terzo anno consecutivo, sarà il giornalista, conduttore e volto noto del Tg1 Francesco Giorgino, che accoglierà gli ospiti ed i premiati: l’avvocato Paolo Vinci, esperto in battaglie legali contro la malasanità e di interventi a favore delle vittime della strada e dei loro familiari; l’imprenditore Giampiero Fedele, timoniere dell’azienda “Lasim”; l’atleta paralimpica e conduttrice televisiva Giusy Versace; il giornalista, conduttore televisivo, autore televisivo e scrittore italiano Roberto Giacobbo; l’attore Ennio Fantastichini; la cantautrice Malika Ayane; l’attrice Stefania Rocca; il comico e showman Angelo Pintus; il linguista, filologo e lessicografo Francesco Sabatini; la cantautrice Levante; il “parroco” del quartiere “Parco Verde” di Caivano, don Maurizio Patriciello; il capo della comunicazione e del marketing di “Ferrarelle”, Michele Pontecorvo; il capo di stato maggiore dell’esercito, il Generale Salvatore Farina, originario di Casarano; il docente di Scenografia virtuale all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Luca Ruzza; ed infine il giornalista, saggista e conduttore televisivo Gianluigi Nuzzi.

Numerose le personalità che interverranno allo spettacolo: dal questore di Lecce Leopoldo Laricchia, al sindaco della città di Gallipoli Stefano Minerva; dalla rappresentante dell’amministrazione regionale, l’assessore Loredana Capone, al comandante della Compagnia dei carabinieri di Gallipoli Francesco Battaglia; dalla dirigente del commissariato locale Marta De Bellis, fino al comandante della Capitaneria di Porto Domenico Morello ed a tutti i componenti del Comitato scientifico del Premio Barocco.

Dopo il brindisi di benvenuto, a cura dell’azienda vinicola Cantine Paolo Leo, si terrà la cena conclusiva a cura di Bon Ton, catering di Villa Vergine, con le musiche di sottofondo di Maurizio Petrelli & Friends, che riserverà agli intervenuti un ingresso in chiave swing. Anche per questa edizione 2018 saranno presenti diverse testate giornalistiche oltre ad una diretta sulla pagina Facebook di Premio Barocco, grazie alla collaborazione con l’azienda Ddm Informatica e Fowhe.com. Diverse poi le collaborazioni che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento, a partire dal Comune di Gallipoli, nelle persone del primo cittadino, Stefano Minerva e dell’Assessore alla creatività, turismo, spettacolo e commercio Emanuele Piccinno; alla storica e proficua collaborazione con l’Università del Salento, nell’impegno personale del Magnifico Rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara; dalla collaborazione con il Castello di Gallipoli, nelle persone del direttore Luigi Orione Amato e del direttore artistico Raffaela Zizzari, sino al contributo di tutti gli operatori turistici della città bella come Maison d’Enri, Hotel Bianco, Hotel 33 Baroni, Carlino Tourist e con l’agenzia Ideazione creative factory di Laura Stefanelli di Parabita. Di particolare rilievo per la buona riuscita della manifestazione è stato infine il contributo tecnico del “Comitato scientifico del Premio Barocco”, con patron Fernando Cartenì affiancato dall’avvocato Pasquale Corleto, dal prof. Vincenzo Zara, dal prof. Domenico Fazio e dagli avvocati Maurizio Villani, Francesco De Jaco e Pietro Quinto.

Gallipoli-  Si aggiungono altri due nomi ai personaggi che saranno premiati quest’anno durante l’illustre kermesse del Premio Barocco, firmata da Fernando e Andrea Cartenì e giunta ormai alla 49esima edizione, che si terrà venerdì 25 maggio a partire dalle ore 20 presso il Castello angioino di Gallipoli. Stiamo parlando dell’avvocato Paolo Vinci, esperto in battaglie legali contro la malasanità e di interventi a favore delle vittime della strada e dei loro familiari, e dell’imprenditore Giampiero Fedele, timoniere dell’azienda “Lasim”, che si aggiungono dunque agli altri premiati di quest’anno: l’atleta paralimpica e conduttrice televisiva Giusy Versace; il giornalista, conduttore televisivo, autore televisivo e scrittore italiano Roberto Giacobbo; l’attore Ennio Fantastichini; la cantautrice Malika Ayane; l’attrice Stefania Rocca; il comico e showman Angelo Pintus; il linguista, filologo e lessicografo Francesco Sabatini; la cantautrice Levante; il “parroco” del quartiere “Parco Verde” di Caivano, don Maurizio Patriciello; il capo della comunicazione e del marketing di “Ferrarelle”,  Michele Pontecorvo; il capo di stato maggiore dell’esercito, il Generale Salvatore Farina; il docente di Scenografia virtuale all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Luca Ruzza; ed infine il giornalista, saggista e conduttore televisivo Gianluigi Nuzzi.

Il conto alla rovescia è dunque iniziato: a fare gli onori di casa per il terzo anno consecutivo sarà il giornalista, conduttore e volto noto televisivo Francesco Giorgino, che accoglierà gli ospiti ed i premiati, ai quali verrà assegnata la “Galatea Salentina”, firmata dal maestro d’arte Egidio Ambrosetti di Anagni. Novità di quest’anno, è possibile vincere due ingressi alla serata finale del Premio Barocco riuscendo a scoprire l’identità segreta di uno dei protagonisti di quest’anno. Info sulla pagina facebook del “Premio Barocco”.

Gallipoli – E’ stata premiata anche quest’anno la passione per il proprio il lavoro, durante la manifestazione “Terra del sole award”, evento correlato al “Premio Barocco 2018” tenutosi sabato 19 maggio presso la storica “Rotonda di Lido San Giovanni – Francesco Ravenna” a Gallipoli.  Durante la serata, patrocinata dal Comune di Gallipoli e condotta dal giornalista Bruno Conte, ci sono stati nove premiati: tutti personaggi che si sono distinti in diversi campi tutti diversi, dalla medicina al giornalismo, dall’imprenditoria all’impegno per il sociale, ma tutti caratterizzati dall’unico comune denominatore dell’amore per la propria professione, facendosi conoscere ovunque e portando così lustro alla propria terra d’origine, la Puglia.

Sono saliti sul palco quest’anno Rosario Coluccia, professore emerito di linguistica italiana e accademico della Crusca, autore di  230 testi di linguistica e filologia, premiato dall’avvocato Maurizio Villani per il suo impegno a difesa della lingua italiana; Luigi Manca, chirurgo senologo, responsabile dell’Unità di chirurgia senologica della clinica “Città di Lecce Hospital”, per aver reso la battaglia contro il tumore una lotta possibile, premiato dall’assessore Silvia Coronese; Luce Orsi, responsabile dell’associazione “Comunità Emmanuel Onlus”, premiata da Monsignor don Piero De Santis per aver dedicato la sua vita al servizio degli altri; Vincenzo Spagnolo, professore associato del Dipartimento Interateneo di Fisica al politecnico di Bari, premiato dal vice questore Marta De Bellis per il suo impegno e le sue ricerche; Pinuccio, giornalista e inviato Striscia la notizia dal 2015 premiato dal comandante della Capitaneria di porto di Gallipoli Filippo Morello, per le sue inchieste al servizio dei telespettatori; Fernando Proce, conduttore radiofonico, giornalista e cantante italiano premiato dal professore Giovanni Laudizi per il suo personaggio poliedrico e la sua voce, definita tra le più belle d’Italia; Vito Ria, imprenditore e operatore turistico, premiato dal capitano della Capitaneria di porto di Gallipoli Francesco Battaglia, per il cuore e la professionalità dedicate a questa terra; Loris Coppola, per i 20 anni e i 1000 numeri della rivista  “Salento in tasca”, premiato dal patron della manifestazione, Fernando Cartenì;  ed infine Carlo Calcagni, colonnello dell’esercito italiano e atleta paralimpico vincitore di quattro medaglie d’oro, ammalatosi durante una missione di pace nei Balcani e alla cui storia è ispirato il film “I am, io sono il colonnello”, premiato dall’assessore Silvia Coronese per il suo coraggio e il suo amore per la vita. La serata è stata allietata dagli intermezzi musicali di Antonio Ancora, cantante e vincitore della prima edizione di X Factor con gli Aram Quartet e del maestro Enrico Tricarico, pianista e compositore gallipolino.

Gli appuntamenti legati al Premio barocco 2018 si concluderanno venerdì 25 maggio presso il Castello angioino con la serata finale di premiazione a partire dalle ore 20.

Gallipoli – Si continua con gli eventi correlati al “Premio Barocco 2018”. Il prossimo appuntamento sarà con “Terra del Sole Award” che si terrà sabato 19 maggio alle ore 20.30 presso la storica “Rotonda di Lido San Giovanni – Francesco Ravenna” a Gallipoli. “Siamo fieri ed orgogliosi di procedere, con costanza, nell’organizzazione del Terra del Sole Award – afferma il patron Fernando Cartenì – un evento oramai storico che ogni anno ci offre la possibilità di mettere in risalto chi, con sacrificio e passione, porta il nome della regione Puglia nel mondo, facendosi portavoce ed esempio vivo di creatività e spirito imprenditoriale”.  La serata, patrocinata dal Comune di Gallipoli e diretta dal giornalista Bruno Conte, vedrà tra i premiati di quest’anno Rosario Coluccia, professore emerito di linguistica italiana e accademico della Crusca; Luigi Manca, chirurgo senologo, responsabile dell’Unità di chirurgia senologica della clinica “Città di Lecce Hospital”; Luce Orsi, responsabile dell’associazione “Comunità Emmanuel Onlus”; Vincenzo Spagnolo, professore associato del Dipartimento Interateneo di Fisica al politecnico di Bari; Pinuccio, giornalista e inviato Striscia la notizia; Fernando Proce, conduttore radiofonico, giornalista e cantante italiano; Vito Ria, imprenditore e operatore turistico; Salento in tasca, Magazine Free Press ed infine Carlo Calcagni, Colonnello dell’Esercito Italiano e atleta paralimpico. Gli accompagnamenti musicali della serata saranno affidati ad Antonio Ancora, cantante e vincitore della prima edizione di X Factor con gli Aram Quartet, che sarà accompagnato dal maestro Enrico Tricarico, pianista e compositore gallipolino. La serata si chiuderà in un clima di festa con il tradizionale taglio della torta, firmata dal maestro pasticciere Giuseppe Zippo de “Le mille voglie”.

“Orgogliosi di ospitare nella città di Gallipoli, ancora una volta, il Premio Barocco – afferma il sindaco Stefano Minerva – ed attendiamo con fermento i prossimi nomi che ospiteremo nella città più bella del mondo e nel frattempo, in bocca al lupo alla famiglia Cartenì per quest’ennesima avventura”. “Essere al fianco di un evento nato e cresciuto nella nostra Gallipoli, figlio di una eccellente intuizione di un uomo figlio della nostra terra, non può che rappresentare il primo passo quali amministratori di questa splendida città – conclude l’Assessore Emanuele Piccinno – ed il mio augurio, alle soglie del cinquantesimo anniversario del Premio Barocco, è che si continui a fare con passione ed entusiasmo e, soprattutto, dare visibilità e supporto a chi, per questa terra, si è prodigato e spinto in slanci di grande generosità”. L’ultimo appuntamento con il Premio barocco 2018 si terrà venerdì 25 maggio presso il Castello angioino con la serata finale di premiazione a partire dalle ore 20.

Gallipoli – Il Premio Barocco 2018 prende vita. Iniziano venerdì 11 maggio a partire dalle ore 16 i primi eventi di questa 49esima edizione, firmata come sempre da Fernando e Andrea Cartenì. Premiate con la “Galatea salentina” anche quest’anno le personalità che si sono distinte nei più svariati campi della scienza, della letteratura, dello spettacolo, dell’arte e della cultura. Ad aprire le danze sarà il convegno sul tema “La riforma della giustizia tributaria”, organizzato in collaborazione con l’Università del Salento, presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza. L’incontro vedrà la straordinaria partecipazione del noto giurista Franco Gallo (già Ministro delle Finanze e Presidente della Corte Costituzionale), che sarà premiato nel corso del convegno. Al tavolo dei relatori ci saranno anche l’avvocato Maurizio Villani, il prof. Pierluigi Portaluri ed il senatore Luigi Vitali e modererà Antonio della Rocca, giornalista de “Il Corriere del Mezzogiorno”. Il dibattito sarà preceduto dai saluti istituzionali di Vincenzo Zara, Rettore dell’Università del Salento; di Fernando Cartenì, patron del Premio Barocco; di Stefano Minerva, Sindaco di Gallipoli; di Pasquale Corleto, presidente del Comitato scientifico del “Premio Barocco”; di Roberta Altavilla, presidente dell’Ordine degli avvocati di Lecce; di Giuseppe Venneri, presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Lecce; di Antonio Lezzi, presidente dell’Ordine dei consulenti del lavoro di Lecce; di Giancarlo Negro, presidente di Confindustria Lecce; ed infine, di Roberto Fatano, presidente di Laica (Libera associazione libere imprese e professioni del Salento).

Il convegno ha il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce, dell’Ordine dei Dottori commercialisti di Lecce, dell’Ordine dei Consulenti del lavoro della provincia di Lecce, di Confindustria Lecce, di Laica, di Lions Club Lecce Rudiae e la partecipazione allo stesso prevede il riconoscimento di tre crediti formativi riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati e due crediti formativi riconosciuti dall’Ordine dei Dottori commercialisti.

“L’appuntamento con il convegno di rilievo nazionale ha, da sempre, rappresentato un punto cardine per il nostro evento – afferma il patron Fernando Cartenì – che ha da sempre avuto l’onore di ospitare grandi nomi nei vari campi della scienza e della cultura. Quest’anno avere al tavolo dei relatori una personalità come Franco Gallo, rappresenta un onore immenso oltre che una grande responsabilità, un impegno per il nostro territorio che, grazie al Premio Barocco, avrà l’onore di ospitare una grande eccellenza. In tutto questo, il mio più sentito ringraziamento va al magnifico rettore dell’Università del Salento, prof. Vincenzo Zara, che ha sposato appieno l’iniziativa”. Il prossimo appuntamento correlato al “Premio Barocco” sarà con “Terra del Sole Award”, in programma per sabato 19 maggio alle ore 20 presso la suggestiva rotonda di Lido San Giovanni – Francesco Ravenna a Gallipoli; mentre la serata finale di premiazione si terrà venerdì 25 maggio alle ore 21 presso il Castello Angioino di Gallipoli.

Gallipoli – Premio Barocco 2018: modalità on. Si è tenuta questa mattina a Lecce presso il Rettorato, la conferenza stampa di presentazione della 49esima edizione del “Premio Barocco”, l’ormai storico evento dei patron Fernando e Andrea Cartenì che ha contribuito per quasi mezzo secolo a portare lustro alla città di Gallipoli e alla Puglia. Organizzato in collaborazione con il Comune di Gallipoli, con il sindaco Stefano Minerva e l’Assessore Emanuele Piccinno, con l’Università del Salento con il sostegno del Magnifico Rettore, il prof. Vincenzo Zara, e con il Castello di Gallipoli con il dott. Luigi Orione Amato di Maglie e l’architetto Raffaela Zizzari di Sannicola, sono stati dunque annunciati anche gli eventi correlati alla serata finale di premiazione, che quest’anno si terrà venerdì 25 maggio.

Il primo appuntamento sarà il convegno dal titolo “Diritto processuale tributario: la riforma della giustizia tributaria” in programma per venerdì 11 maggio alle ore 16 presso l’Aula magna della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento, moderato dal giornalista del Corriere del Mezzogiorno Antonio Della Rocca. I relatori saranno il prof. Pier Luigi Portaluri (Ordinario di Diritto amministrativo all’Università del Salento), l’avvocato Maurizio Villani (tributarista, cassazionista, specializzato in diritto tributario e penale tributario), il senatore Luigi Vitali (avvocato e presentatore delle proposte di legge al Senato di Riforma della Giustizia Tributaria e di definizione delle liti fiscali pendenti) ed il prof. Franco Gallo (giurista e già ministro delle Finanze e presidente emerito della Corte costituzionale. A quest’ultimo, in occasione del convegno, sarà poi conferito il “Premio Barocco 2018”.

Il secondo appuntamento in programma sarà invece con “Terra del Sole Award”, il riconoscimento dedicato a chi, grazie alla propria professionalità, ha portato alto il nome della nostra regione nel mondo, che si terrà sabato 19 maggio alle ore 20,30 presso la storica e suggestiva Rotonda di Lido San Giovanni – Francesco Ravenna, presso il Lungomare Galilei di Gallipoli.  “Una collaborazione oramai storica e consolidata-affermano gli organizzatori- grazie alla disponibilità della famiglia Ravenna, titolare della struttura”. L’ultimo appuntamento si terrà infine venerdì 25 maggio alle ore 20 presso il Castello di Gallipoli, con la serata finale di premiazione che sarà presentata per il terzo anno consecutivo dal giornalista del Tg1 Francesco Giorgino, che accoglierà gli ospiti ed i premiati, che riceveranno la Galatea Salentina firmata dal maestro d’arte Egidio Ambrosetti di Anagni. I premiati saranno come sempre personaggi appartenenti al mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dell’imprenditoria. Quest’anno riceveranno il premio l’atleta paraolimpica e conduttrice tv  Giusy Versace; il giornalista, conduttore televisivo, autore televisivo e scrittore italiano Roberto Giacobbo; l’attore Ennio Fantastichini; la cantautrice Malika Ayane; l’attrice Stefania Rocca; il comico e showman Angelo Pintus; il linguista, filologo e lessicografo Francesco Sabatini; la cantautrice Levante; il parroco del quartiere “Parco Verde di Caivano” don Maurizio Patriciello; il capo della Comunicazione e del marketing di “Ferrarelle” Michele Pontecorvo; il Capo di stato maggiore dell’Esercito il Generale Salvatore Farina; il docente di Scenografia virtuale all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Luca Ruzza; ed infine il giornalista, saggista e conduttore televisivo Gianluigi Nuzzi.

Ad accogliere artisti ed ospiti nell’atrio del Castello di Gallipoli ci sarà il patron Fernando Cartenì, che inaugurerà la serata con i vini di Cantine Paolo Leo a cui seguirà la cena a cura di Bon Ton, catering di Villa Vergine, con sottofondo musicale della formazione Maurizio Petrelli & Friends. Non mancano anche quest’anno diverse collaborazioni, come quella con l’agenzia Ideazione creative factory di Laura Stefanelli (di Parabita). Senza dimenticare infine il lavoro svolto dal “Comitato scientifico del Premio Barocco”, con patron Fernando Cartenì affiancato dall’avvocato Pasquale Corleto, dal prof. Vincenzo Zara, dal prof.  Domenico Fazio e dagli avvocati Maurizio Villani, Francesco De Jaco e Pietro Quinto.

 

 

 

 

Gallipoli – Sono in tanti, in queste ore, a ricordare il legame tra il presentatore romano ed il Salento, e in particolar modo con Gallipoli. Frizzi condusse tre edizioni del Premio Barocco, da quella del 2008 a Lecce a quelle del 2010 e del 2011 a Gallipoli (la prima al Teatro Italia e la seconda nell’area portuale). Per questo lo staff del Premio Barocco, con il patron Fernando Cartenì, ha un ricordo particolare per Frizzi, “l’uomo dei sorrisi e degli abbracci, sempre gentile con tutti, mai sopra le righe, è stato uno dei personaggi più amati e più presenti nelle case degli italiani. Nel giorno della sua scomparsa, tutto lo staff del Premio Barocco è sinceramente commosso. Non smetteremo però di ricordarlo con un sorriso. Lo stesso che lui regalava a chiunque, contagiando con il suo entusiasmo, perché come diceva lui: La vita è meravigliosa”. Altro legame quello con il produttore televisivo Nello Marti (di Sannicola) che lo ricorda come “un caro amico, più che un collega di lavoro, una persona umile, disponibile e sempre gentile”. Marti ha lavorato per Rai1 con Fabrizio Frizzi producendo il Premio Regia Televisiva, gli Oscar tv nel 2011, 2013, 2014 e 2015, e per lo stesso Premio Barocco.  «Parecchi anni fa – ricorda commosso Marti – vinse anche un premio speciale per l’audience eccezionale di un’edizione di “Miss Italia”. Nella conduzione del Premio Barocco faceva scintille ed era il conduttore più adatto perché dava spazio agli ospiti. Ricordo l’esibizione di Sofia Loren e di sua sorella che cantarono con Albano”. Nello Marti ricorda anche altri particolari: «Più che lavorare in ufficio, preferiva venire alla Maestà, in campagna, e preparare le scalette dei programmi seduti nella natura. Veniva in macchina anche una settimana prima della messa in onda per curare ogni dettaglio e amava tanto il Salento che chiamava “La terra promessa, luogo di serenità, socievolezza e accoglienza”. Quando il lavoro si faceva pesante e stressante, dopo varie ore, mi diceva: “Questo è il momento di raccontarmi una storiella per ridere”, e amava farsi raccontare aneddoti comici su personaggi televisivi famosi del passato. E dopo quel momento di pausa, riprendevamo a lavorare”.

GALLIPOLI. Nelle stradine si respira l’arrivo dell’imminente Natale tra lucine e pastorali, ma a Gallipoli c’è già chi è al lavoro per un evento che segna ormai da quasi mezzo secolo l’arrivo della stagione estiva. Stiamo parlando del Premio Barocco, giunto alla 49esima edizione, organizzato da Andrea e Fernando Cartenì in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Orione, con il direttore Luigi Orione Amato e il direttore artistico Raffaela Zizzari. Tra le varie conferme e partecipazioni, questa edizione del Premio si terrà venerdì 25 maggio presso il Castello di Gallipoli. Obiettivo degli organizzatori sarà dunque continuare la sfida, portata avanti ormai da anni, nel favorire un processo di destagionalizzazione. La manifestazione sarà preceduta, sabato 19 maggio presso la storica Rotonda di Lido San Giovanni, dall’evento “Terra del Sole award”, dedicata alle personalità locali che si sono distinte nel loro lavoro e che hanno contribuito a dare lustro alla Puglia nel mondo.

 “Il Premio Barocco, da sempre evento foriero di innovazione e lungimiranza, vuole confermarsi quale occasione di visibilità e prestigio per la nostra cittadina – afferma il patron Fernando Cartenì – in un periodo dell’anno ancora, purtroppo, poco animato ma che nulla ha da invidiare ai successivi mesi di luglio e agosto. Il nostro territorio ha necessità di mettere in risalto le proprie peculiarità, i propri talenti, le proprie bellezze, e merita di goderne per 365 giorni all’anno. Io continuerò ad impegnarmi per questo”.

Tra le collaborazioni di quest’edizione sarà poi confermata quella storica con l’Università del Salento. “È con grande piacere che l’Università del Salento conferma anche per il prossimo anno la sua vicinanza e collaborazione al Premio Barocco – commenta il Rettore, prof. Vincenzo Zara – poiché è una realtà che presenta il Salento come una terra talentuosa e la promuove con una modalità che va oltre il fare spettacolo. Far parte del Comitato scientifico di questo evento significa, per il nostro Ateneo, avere l’opportunità di essere dalla parte del territorio e lavorare per la sua crescita e produttività in un’ottica di sviluppo che non è solo turistica ma anche culturale e sociale”.

GALLIPOLI. Gallipoli si prepara ad ospitare la 48^ edizione del “Premio Barocco”, la famosa kermesse di Fernando e Andrea Cartenì all’insegna della cultura e dello spettacolo, che sarà preceduta come sempre dalla manifestazione “Terra del Sole Award” che si terrà sabato 20 maggio alle ore 20 alla “Rotonda del Lido San Giovanni”. La passione, l’amore, l’entusiasmo e il cuore messi nel proprio lavoro saranno anche quest’anno alla base della segnalazione di personaggi illustri in ambiti artistici e professionali. Tra i premiati del 2017, l’avv. Gianluigi Pellegrino; Claudio Palomba (foto), prefetto di Lecce; l’ing. Giuseppe Romano della Direzione centrale per l’emergenza e il soccorso tecnico del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco; Ferruccio De Salvatore, Procuratore presso il Tribunale dei minori di Bari; Luciano Corciulo, operatore turistico e titolare di “Al Pescatore Hotel & Restaurant”; mons. Piero De Santis (foto), parroco presso la parrocchia Sant’Agata in Gallipoli; Raffaele Cazzetta, titolare di “Cazzetta – Olivicoltori per storia e passione”; il cantante Antonio Ancora.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Pioggia di premi durante la 47esima edizione del “Terra del sole Award”, l’evento di Fernando Cartenì, presidente Andrea Cartenì, che ogni anno anticipa il Premio Barocco. Tenutosi presso la Rotonda del Lido San Giovanni e presentato da Bruno Conte, è dedicato a tutti i salentini che hanno portato alto il nome della nostra regione nel mondo. È è stato conferito a Luca Calabrese, direttore Unità di Chirurgia orale orofaringea presso l’Istituto europeo di Oncologia a Milano; alla giornalista di Tg Norba 24, Daniela Mazzacane; a Luigi Orione Amato e all’arch. Raffaella Zizzari, rispettivamente titolare dell’agenzia Orione e responsabile della direzione artistica per il rilancio del Castello; ad Alvaro Maggio, studente gallipolino e giovane scienziato; al Vittorio Boscia, professore di Economia presso l’UniSalento; a Giuseppe Vernaleone, direttore di Telerama; alle aziende Restructura, Conserve ittiche scapece Manno e Carni fratelli Carrozza; all’associazione “Un cordone per la vita” e al gruppo di musica popolare “Allabua”. Premiato Luigi Grassetti dell’associazione “Off limits”.

Riconoscimenti anche per i giovani talenti vincitori del “Premio Barocco Giovani”: Fabio Di Benedetto, vincitore assoluto; Francesco Spedicato per la categoria “Arca del blues” , il gruppo musicale Euphonics per la categoria “Premio Barocco Band”. La serata è stata allietata dagli accompagnamenti musicali affidati ad Antonio Ancora, vincitore insieme agli Aram Quartet di X factor, e al maestro Enrico Tricarico, pianista e compositore gallipolino.

Adesso non resta che aspettare il Premio Barocco, che si terrà il 27 maggio al Castello angioino e sarà presentato dal giornalista Rai Francesco Giorgino. Tra i premiati il maestro Gabriele Ciampi, Francesco Starace, Amministrato delegato Enel, Paolo Messa, Gino Strada, Simona Cavallari, Gigliola Cinquetti, Cosima Coppola, Amedeo Minghi, per la moda Luisa Spagnoli.

premio barocco premiazione UkmarGALLIPOLI. È iniziato il conto alla rovescia per la 47esima edizione del Premio Barocco, la prestigiosa kermesse di Fernando Cartenì che si terrà venerdì 27 maggio presso il Castello angioino di Gallipoli alle ore 21. Gli appuntamenti che precedono la serata finale entrano così nel vivo: dopo la consegna dello scorso 8 aprile del Premio Barocco al prof. Victor Uckmar durante il convegno “Il nuovo processo tributario” tenutosi presso l’Ecotekne di Lecce (foto), il prossimo appuntamento sarà 24 aprile sempre a Lecce con “Il Premio Barocco Giovani”. Presso la sede dell’etichetta discografica partner L’Arca del Blues una commissione artistica presieduta da Nando Mancarella decreterà il vincitore che si esibirà sul palco del Premio Barocco. Tra le varie menzioni previste, il Premio Arca del Blues e il Premio Barocco Band.

Il terzo appuntamento sarà per il 21 maggio alle ore 20 con “Terra del Sole Award”, presso la Rotonda del Lido San Giovanni a Gallipoli, dove verranno premiate le personalità di spicco di origini pugliesi che hanno contribuito con il loro operato a portare lustro alla Puglia nel mondo.
Il “Premio Barocco 2016” sarà presentato quest’anno da Francesco Giorgino, noto giornalista Rai e andrà a Gino Strada, fondatore di Emergency, per aver contribuito ad offrire assistenza gratuita a milioni di pazienti in numerosi paesi nel mondo.

maxresdefaultGALLIPOLI. Iniziano gli appuntamenti in vista del Premio Barocco, che si terrà venerdì 27 maggio presso il Castello angioino alle ore 21, presentato da Francesco Giorgino (foto), noto giornalista Rai. Si partirà venerdì 8 aprile con il convegno sul tema “Il nuovo processo tributario”, organizzato in collaborazione con l’Università del Salento, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’ Ecotekne di Lecce e che vedrà la partecipazione del noto giurista e avvocato Victor Uckmar (a cui sarà conferito il Premio Barocco – menzione speciale nel corso del convegno), insieme all’avvocato Maurizio Villani, al professor Pierluigi Portaluri, alla professoressa Carmela Perago e al professor Federico Pirro. Gli appuntamenti continueranno il 24 aprile a Lecce con “Il Premio Barocco Giovani” presso la sede dell’etichetta discografica partner “L’Arca del Blues”. Il 21 maggio, alle ore 20, si terrà poi “Terra del Sole Award”, presso la Rotonda del Lido San Giovanni a Gallipoli, dove verranno premiate le personalità di spicco di origine pugliese che hanno contribuito con il loro operato a portare lustro alla Puglia nel mondo. Il Premio Barocco 2016 andrà a Gino Strada, fondatore di Emergency, per aver contribuito ad offrire assistenza gratuita a milioni di pazienti in numerosi paesi nel mondo.

by -
0 701

fernando carten - gallipoliGALLIPOLI. Fissate le tappe della 47° edizione del Premio Barocco organizzato dal patron Fernando Cartenì. Si partirà l’8 aprile con un convegno “Il nuovo processo tributario” organizzato con l’Unisalento, che vedrà la partecipazione del giurista Victor Uckmar a cui verrà conferito il Premio Barocco-menzione speciale. Al convegno, che si terrà presso l’Aula magna del dipartimento di Giurisprudenza presso l’Ecotekne di Lecce, parteciperanno l’avvocato Maurizio Villani, il professore Pierluigi Portaluri e la professoressa Carmela Perago; a coordinare i lavori il professore Federico Pirro. «Avere al tavolo dei relatori l’avvocato Uckmar – commenta Fernando Cartenì (foto) – rappresenta un onore immenso, oltre che una grande responsabilità, un impegno per il nostro territorio che, grazie al Premio Barocco”, avrà l’onore di ospitare una grande eccellenza di caratura internazionale».

Seconda tappa il 24 aprile con il Premo Barocco Giovani presso la sede dell’etichetta discografica partner “L’arca del blues”. Sabato 21 maggio presso la Rotonda di lido San Giovanni- Francesco Ravenna a Gallipoli, il conferimento dei Terra del sole Award a personalità che con la loro prrofessionalità hanno onorato il nome della Puglia nel mondo. La consegna del Premio Barocco avverrà il 27 maggio alle 21 presso il castello angioino di Gallipoli. Ai premiati sarà consegnata la “Galatea salentina” del maestro Egidio Ambrosetti.

by -
0 1331

premio barocco sophia loren e fernando cartenIGALLIPOLI. Sarà il castello angioino ad ospitare il Gran gala della 46^ edizione del Premio Barocco patrocinato dal Comune di Gallipoli, Università del Salento in collaborazione con l’assessorato al Turismo e allo spettacolo del Comune e la locale Pro loco. Si tratta di un ritorno, infatti fino al 1998 le edizioni del Premio Barocco si sono tenute proprio nel castello. I premiati saranno accolti da un lungo tappeto rosso lungo tutto il cortile del Castello con la colonna sonora della pizzica di Pierpaolo De Giorgi e i Tamburellisti di Torrepaduli. Ad affascinare i premiati e i loro ospiti sarà la scenografia tridimensionale dei video mapping che scorreranno in sequenza all’interno della sala ennagonnale.

In attesa di conoscere i premiati di quest’anno, che saranno insigniti della “Galatea salentina”, firmata dal maestro Egidio Ambrosetti di Anagni, ritornano alla memoria i protagonisti degli anni scorsi: Sofia Loren (foto), Helen Mirren, Catherine Deneuve,Giancarlo Giannini, Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Alain Delon, Rita Levi Montalcini, Pupi Avati, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Carlo Rubbia, Antonino Zichichi, Franco Zeffirelli, Maria Corti. Il Gran Gala del 6 giugno sarà presentato dal giornalista Michele Cucuzza

gianni-mina2GALLIPOLI. La 46esima edizione del Premio Barocco Festival si apre con un’importante firma del giornalismo italiano, Gianni Minà (foto). Conosciuto anche all’estero per i suoi reportage e documentari, Minà, appassionato cronista di pugilato, presenterà il suo libro “Il mio Alì” dedicato al leggendario Cassius Clay-Muhammad Ali venerdì 5 giugno alle 18,30 presso il Teatro Garibaldi di Gallipoli, durante l’evento moderato dal giornalista Rai Attilio Romita. L’appuntamento, patrocinato dall’Assessorato al Turismo e Spettacolo del comune di Gallipoli, rientra nel cartellone della Stagione teatrale “Arte Viva”.

Dagli anni Settanta il giornalista ha seguito, per il Tg2 della Rai, l’avventura umana e sportiva del “mito americano con la faccia nera”. Il libro, edito da Rizzoli, raccoglie gli articoli scritti da Minà su Cassius Clay-Muhammad Ali dal 5 marzo 1971 ad oggi per il Corriere dello Sport, la Repubblica e altri giornali. Presenta una prefazione d’autore firmata dalla cantante Mina, grande appassionata ed esperta di pugilato. Negli scritti emergono le cronache americane degli anni, il riscatto degli afroamericani con Martin Luther King, le conquiste dell’America che lottava per l’affermazione dei diritti civili, eventi sociali di cui Cassius Clay fu in molti momenti uno dei protagonisti.

by -
0 926

Nadia CarboneGALLIPOLI. Il Premio Barocco apre la porta ai registi emergenti. Dopo aver posto l’attenzione con il “Premio barocco giovani” ai talenti musicali, da quest’anno offre una possibilità di affermazione ai film maker talentuosi. La nuova iniziativa nasce con il  patrocinio del Comune di Gallipoli – assessorato al Turismo e Spettacolo e nel cuore del centro storico, nell’antico teatro “Garibaldi”.

La manifestazione che si terrà il 23 e 24 maggio, è organizzata da Andrea Cartenì in sinergia con Francesco Luperto, filmmaker, laureato in Arti e Scienze dello spettacolo, tornato dagli Stati Uniti richiamato dal legame con la sua terra. L’obiettivo dichiarato è creare uno spazio interamente dedicato alla creatività giovanile, una vetrina per filmmakers emergenti, autori di cortometraggi di qualsiasi genere. A presentare il Premio Barocco Film Festival sarà l’attrice Nadia Carbone (foto). La commissione che valuterà i lavori è formata da: Davide Marengo, regista, Stefano Cristante, preside del corso di laurea in Scienze della Comunicazione all’Università del Salento, Francesca Muci, scrittrice e sceneggiatrice, Lorena Cacciatore, attrice, Marin Raguz, filmmaker internazionale.
Info: baroccofilmfestival@libero.it; pagina Fb “Premio Barocco Film Festival”; www.baroccofilmfestival.it

by -
0 1221
Premio Barocco 2012

Premio Barocco 2012

GALLIPOLI. Non c’è stata evasione fiscale da parte dell’associazione “Terra del Sole Onlus”, che organizza il Premio Barocco. Lo ha stabilito la Commissione tributaria di Lecce – sezione 2 – che ha ritenuto valide le argomentazioni dell’avvocato Maurizio Villani contro le contestazioni della Guardia di Finanza di Gallipoli del 25 giugno 2013. In quell’occasione le Fiamme gialle avevano constatato irregolarità sulla tenuta della contabilità relativa agli anni 2010-2011 e una presunta evasione fiscale di notevoli dimensioni. L’associazione “Terra del Sole” aveva presentato ricorso, discusso proprio nella giornata di oggi. Commenta il presidente dell’associazione Andrea Cartenì: «Questa è la dimostrazione che l’Associazione Terra del Sole Onlus da me rappresentata non può certo essere ritenuta un evasore fiscale, potendo continuare ad organizzare e gestire il Premio Barocco il quale ha valorizzato il nostro territorio “la Puglia” a livello internazionale».

Da sinistra Fernando Cartenì, Teresa Ravenna e Bruno Conte

Da sinistra Fernando Cartenì, Teresa Ravenna e Bruno Conte

GALLIPOLI. Si è tenuta sabato 7 giugno presso la rotonda del “Lido San Giovanni – Francesco Ravenna”  la manifestazione “Terra del sole Award”, l’evento che precede il  “Premio Barocco”, la kermesse gallipolina di Fernando Cartenì all’insegna della cultura e dello spettacolo, giunta ormai alla 45esima edizione, che si terrà il prossimo 19 giugno presso il Teatro Italia. La passione, l’amore, l’entusiasmo e il cuore messi nel proprio lavoro sono stati quest’anno alla base della segnalazione di personaggi illustri in vari ambiti artistici e professionali.

Questi i premiati: l’avvocato Pietro Quinto, premiato sul palco dalla dottoressa De Giorgi; la giornalista del “Nuovo Quotidiano di Puglia” Antonella Margarito (dall’architetto Vincenzo Mariello); il Maestro direttore della banda musicale della Guardia di finanza, Leonardo Laserra Ingrosso (dalla vicesindaco Antonella Greco); il dottore Antonio Luperto per la promozione e direzione del “Centro pubblico di procreazione assistita” presso l’ospedale di Nardò (dal direttore sanitario dell’ospedale di Gallipoli Bruno Falzea); il giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno” Giuseppe Albahari (dal dott. Toscano; il Magnifico rettore dell’Università del Salento (dal sindaco di Gallipoli Francesco Errico); il giornalista Antonio Della Rocca, voce di Gallipoli per il “Corriere della sera” (da Nicola Ripa); il maestro pasticciere creatore del “pasticciotto Obama” Angelo Bisconti (dal presidente della Pro loco Renato Imbriani).

E ancora  il giudice Antonio Bono, lo scrittore Francesco Carofiglio e la padrona di casa Teresa Ravenna premiati dal patron Cartenì.
La serata, presentata dal giornalista Bruno Conte, è stata allietata dalla lettura da parte di Loredana Benvenga di brani tratti da “Mercuzio non deve morire” di Antonio Luperto e “La casa nel bosco” di Francesco Carofiglio  e dalla musica del maestro Enrico Tricarico e Mimì Petrucelli.

by -
0 1252

marco_simoncelli 2

GALLIPOLI. Dal palco del Premio Barocco 2014 un ricordo per il Sic. Il prossimo 19 giugno, data dell’evento, al Teatro Italia di Gallipoli ci saranno anche  Paolo e Rossella Simoncelli, genitori del giovane motociclista, che ritireranno il Premio Barocco alla memoria per il figlio Marco Simoncelli, tragicamente scomparso sul circuito di Sepang il 23 ottobre 2011. «Sono felicissimo che la famiglia Simoncelli abbia accettato l’invito-  ha commentato il patron Fernando Cartenì – sono convinto che l’esempio di Marco possa fungere da monito, quale lezione di vita non solo per le giovani generazioni, ma per tutti noi, spesso troppo distratti dal ‘correre quotidiano’ e poco sensibili alle problematiche sociali che ci passano sotto gli occhi e per le quali il contributo di ogni singolo porterebbe a grandi risultati per la collettività. Sarò ben lieto di accogliere Paolo e Rossella Simoncelli, grandi esempi di solidarietà e spirito sociale».

by -
0 1512

GALLIPOLI. Si va popolando di personalità, artisti e aspiranti tali il vasto palcoscenico del 45° “Premio Barocco” di Gallipoli, che sta per vivere la prima delle numerose kermesse che lo compongono. Sono stati davvero tanti i giovani che da tutto il Sud Italia si sono fatti avanti per iscriversi alla prima edizione del “Premio Barocco Giovani” che si terrà nelle serate del 24 e 25 maggio presso la storica “Rotonda Lido San Giovanni – Francesco Ravenna” di Gallipoli. I partecipanti saranno esaminati da una giuria presieduta dalla cantante e musicista Grazia Di Michele, da anni parte integrante del corpo docente di “Amici”, la fortunata trasmissione di Canale 5.

La manifestazione, organizzata con la collaborazione dell’etichetta discografica salentina “Arca del blues records”, offre ai cantanti e alle band l’opportunità di essere ascoltati e valutati da professionisti del settore e, al vincitore, la possibilità di esibirsi sul prestigioso palco del Teatro Italia in occasione del 45° Premio Barocco il 19 giugno prossimo. “L’iniziativa è nata dalla volontà di voler offrire visibilità, attraverso il palcoscenico dello storico evento, a tutte quelle potenzialità artistiche spesso costrette a vivere il proprio estro e la propria arte in maniera soffusa e invisibile”, commenta il patron del “Barocco”, Fernando Cartenì. Nell’occasione, Grazia Di Michele svolgerà un particolare seminario musicale con i partecipanti selezionati. Per il premio maggiore, tra i protagonisti ci sarà quest’anno anche Linda Giuva D’Alema, consorte dell’ex Presidente del Consiglio Massimo D’Alema, che riceverà la “Galatea salentina” per l’imprenditoria.

Ad accompagnarla, in occasione dell’evento, anche il marito che ritornerà al Premio Barocco dopo diversi anni di assenza, come sottolineano gli organizzatori. Ill riconoscimento le sarà conferito per la sua azienda vinicola “La Madeleine”. Archivista e docente all’università di Siena, ha dato inizio alla propria attività imprenditoriale nel 2008, realizzando un’azienda agricola in Umbria, tra Narni e Otricoli. Il primo vino fu imbottigliato quattro anni dopo: un Cabernet Franc puro, realizzato con la regia dell’oscar dell’enologia Riccardo Cotarella. Tra gli altri nomi di premiati già noti che sfileranno sul palcoscenico del teatro Italia, ci sono quelli del cantautore siciliano Mario Venuti (categoria Musica), dell’attrice Barbara De Rossi (categoria Teatro) e del regista Giovanni Albanese. Condurrà la manifestazione clou del 19 giugno Alba Parietti.

by -
0 1308
foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco

foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco – edizione 2013

GALLIPOLI. L’assegnazione dei “Terra del Sole Award” il 7 giugno sulla storica rotonda del Lido San Giovanni; i riconoscimenti del “Premio Barocco” il 19 giugno nel teatro Italia, padrona di casa Alba Parietti. L’inossidabile organizzazione della kermesse, guidata dal patron Fernando Cartenì, sta mettendo a punto gli elementi della 45ma edizione che, almeno nelle aspettative e nonostante i temi magri, si preannuncia piuttosto ricca. La Galatea salentina, opera dello scultore Egidio Ambrosetti, anche quest’anno verrà consegnata a personalità dello spettacolo, della cultura e dell’imprenditoria della provincia.

by -
0 239
premio barocco 2013

foto di Andrea Cartenì sul profilo facebook del Premio Barocco

GALLIPOLI. Per chi è mancato all’appuntamento e per chi ne desidera un secondo, torna stasera in tv e sul web la 44esima edizione del “Premio Barocco”, svoltosi il 12 settembre al Teatro Italia di Gallipoli. La manifestazione, a cura del patron Fernando Cartenì, verrà trasmessa alle 21.30 su Tele Rama al canale 12 del digitale terrestre, ma anche sui siti Trnews.it e Teleramawebtv.it. Un’occasione per rivedere sfilare, sul palco gallipolino, star come il premio Oscar Helen Mirren, ma anche tante eccellenze salentine che sono state protagoniste della serata.

by -
0 1248

GALLIPOLI. Spuntano due nuovi nomi tra coloro che riceveranno la galatea salentina in occasione della 44esima edizione del Premio Barocco, giovedì 12 settembre dalle 21. Sul palco del teatro Italia ci saranno anche loro: l’attrice Maria Amelia Monti e la giornalista Ilaria Cavo.

La prima, impegnata nel teatro, è nota soprattutto per la partecipazione a numerose fiction televisive come “Amico mio”, “Dio vede e provvede” e “Finalmente soli”. La Cavo, giornalista specializzata in cronaca nera, ha lavorato in programmi televisivi come Matrix, Porta a Porta, Mattino cinque, Pomeriggio cinque e Tempi moderni. Nel 2002 ha vinto il premio nazionale di giornalismo di Saint Vincent, nel 2007 quello di Ischia.

Le due eccellenze si aggiungono a quelle che vi abbiamo comunicato nel precedente articolo Ecco il Barocco n. 44!

GALLIPOLI. Tante le eccellenze della moda, della musica, del cinema e della tv che si preparano a calcare il palcosecnico del Teatro Italia, giovedì 12 settembre dalle 21, in occasione della quarantaquattresima edizione del Premio Barocco, evento “firmato” dal patron Fernando Cartenì.

“Siamo molto soddisfatti del cast – commenta il direttore artistico Nando Mancarella – che vedrà la partecipazione di nomi di tutto rispetto del panorama internazionale del mondo dello spettacolo, non tralasciando le eccellenze che il nostro territorio offre. Una serata frizzante, che sono certo sarà gradita anche dal pubblico”.

I biglietti per assistere all’evento sono già acquistabili presso il botteghino del Teatro Italia, nel frattempo la nostra gallery vi presenta tutti gli ospiti della serata: cliccate sulla prima foto e proseguite, leggendo le didascalie!

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...