Home Tags Posts tagged with "pon"

pon

Adele Polo direttrice scuola primaria galatone

GALATONE. L’anno scolastico 2013/2014 dell’Istituto comprensivo Polo 1 di Galatone integra, anche quest’anno, la sua offerta formativa con i progetti pomeridiani extracurriculari dei Pon finanziati dall’Unione europea.

La scuola diretta da Adele Polo spalmerà gli oltre 79mila euro ricevuti per il “miglioramento dei livelli di conoscenza e competenza dei giovani” su dieci progetti, di cui cinque per la scuola primaria (il plesso “Don Milani”) e cinque per la secondaria di primo grado (la sede in via Cadorna).

I bambini delle Elementari potranno scegliere tra il corso per le competenze digitali “Logico!”, il corso d’inglese “What a wonderful world!” (con certificazione A1), e tre corsi di competenze legati alla lingua madre (due di teatro “Nonsoloparole” e “Il mondo che vorrei”, e uno cinematografico “Ciack si gira!).

I ragazzi delle scuole Medie, invece, avranno a disposizione ben due corsi per le competenze informatiche, le lezioni di “We are good boys and girls!” con la seguente certificazione in inglese del livello A2, e due corsi legati alla lingua: un laboratorio di giornalismo e anche per essi uno teatrale. Essendo corsi Pon, tutti i laboratori (che prevedono dalle 30 alle 60 ore di attività), saranno a cura di un esperto esterno alla scuola, affiancato da un tutor: un docente interno all’istituto.

by -
0 732

Parabita. Si è concluso nei giorni scorsi lo stage che ha coinvolto 15 studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto d’istruzione superiore “Giannelli” diretto da Cosimo Preite. Gli allievi, sia della sede centrale di Parabita che della sede associata di Alezio, sono stati impegnati durante il mese di novembre, per una durata di 160 ore, in un percorso educativo intrapreso allo scopo di affinare la preparazione scolastica con l’esperienza pratica.

Il tirocinio, tenutosi ad Albano Laziale, in provincia di Roma, rientrava nel progetto denominato “Azioni C5” (ovvero tirocini e stage in Italia e nei paesi Europei previsti dal Programma operativo nazionale: “Competenze per lo sviluppo”, finanziato con il Fondo sociale europeo) ed ha approfondito alcune tecniche di restauro nell’ambito dei lavori per la ristrutturazione di una chiesa sita nella località romana.

 

Gli stessi lavori sono curati, tra l’altro, dall’’impresa edile parabitana “Giuseppe Leopizzi 1750 srl”.

«L’obiettivo di tale esperienza è stato quello di far acquisire agli allievi partecipanti lo spirito di iniziativa e di imprenditorialità, stimolandoli nella capacità di far raggiungere loro degli  obiettivi precisi, per facilitarli nel proseguimento degli studi e nell’ingresso del mondo del lavoro», afferma il dirigente Preite.

Il programma è stato curato nei dettagli coinvolgendo maturandi e non, quest’ultimi affiancati  dalla presenza di un loro docente in qualità di tutor accompagnatore, oltre che da un tutor individuato dalla azienda ospitante che aveva il ruolo di assegnare loro i compiti quotidiani monitorandoli nelle attività prestate.

                                                                        GF

by -
0 835

Grazie ad un contributo economico di 470mila euro del progetto Pon Sicurezza “Io Gioco LeGale”, all’interno del campo sportivo comunale, su via Neviano, sorgerà un campo polivalente coperto. Il progetto del comune di Tuglie è arrivato tra i 41 a livello nazionale.

Tuglie. A Tuglie sorgerà all’interno del campo sportivo comunale, sulla via per Neviano, un campo polivalente coperto.

I lavori saranno realizzati grazie ad un contributo economico di 470mila euro, perchè sono stati approvati a livello nazionale i primi 41 progetti dell’iniziativa “Io Gioco LeGale”, con cui il Pon Sicurezza ha deciso di finanziare cento impianti sportivi, fra campi polivalenti coperti e campi di calcio a cinque, nei territori di quattro regioni “Obiettivo Convergenza” dell’Unione Europea.

In Puglia gli impianti finanziati sono 12. In particolare, in provincia di Lecce, nasceranno a Tuglie, Tricase e Supersano. Per ‘Io gioco legale’ il Pon Sicurezza ha messo a disposizione complessivamente 52 milioni di euro per 100 impianti sportivi,quattro per ciascuna delle province. Nell’obiettivo ci sono la Puglia, la Sicilia, la Calabria e la Campania. Nelle prossime settimane è prevista l’approvazione dei restanti progetti.

Sicurezza, sviluppo e legalità sono i tre pilastri su cui poggia il Programma operativo nazionale (Pon) Sicurezza per lo sviluppo – Obiettivo convergenza 2007-2013.

Il Programma ha una dotazione finanziaria di 1.158 milioni di euro ed è cofinanziato dall’ Unione europea (50% Fondo europeo di sviluppo regionale) e dallo Stato Italiano. Lo scopo imparziale globale del Programma è quello di diffondere migliori condizioni di sicurezza, giustizia e legalità per i cittadini e le imprese, in quelle regioni in cui i fenomeni criminali limitano fortemente lo sviluppo economico.

Il Pon Sicurezza, di cui è titolare il Dipartimento della Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, vede la collaborazione di tutte le forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei carabinieri, Guardia di finanza, Polizia penitenziaria e Corpo forestale dello Stato) e il coinvolgimento delle realtà istituzionali locali.

Un’opera importante per il Comune di Tuglie e per tutti i cittadini che usufruiranno del progetto. Lo sport si dimostra ancora una volta attività tra le migliori per sviluppare il senso della legalità, del rispetto delle regole e dei valori e dello stare insieme. «Entro fine anno – ha dichiarato il sindaco di Tuglie, Daniele Ria – contiamo di poter indire le gare d’appalto per la realizzazione di questa nuova struttura che darà lustro al nostro comune e renderà maggiormente fruibile lo stadio comunale».

Federica Sabato

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...