Home Tags Posts tagged with "podistica"

podistica

Gallipoli – L’attività autunnale dell’associazione podistica Anxa Gallipoli continua con la partecipazione dei tesserati alle principali gare nazionali. Cosimo Ivagnes e Sergio Perrone rappresenteranno  l’Atletica Anxa  alla Asics Firenze Marathon. La manifestazione podistica fiorentina,  giunta alla trentaquattresima edizione, avrà luogo domenica 26 con partenza e arrivo in piazza Duomo  e rappresenta la seconda maratona d’Italia per numero di partecipanti con oltre 9.700 atleti già iscritti provenienti da oltre 80 paesi. I due podisti  gallipolini, che hanno all’attivo già diverse partecipazione sulla distanza dei 42 km, contano di ben figurare nell’imminente impegno fiorentino e hanno nei mesi scorsi partecipato alla Maratona di Roma del 3 aprile e al Trail delle cinque querce 28km il 4 giugno.  Già giunti a Firenze, questa mattina (venerdì) hanno ritirato le casacche con i numeri di gara (foto). Intanto il sodalizio, presieduto da Claudio Polo,  si prepara ai prossimi eventi in programma: l’8 dicembre è in programma il  Vertical Running un singolare evento sportivo in cui i partecipanti dovranno salire in cima al grattacielo di Gallipoli percorrendo i 282 scalini di corsa. A fine gennaio invece appuntamento con la decima edizione della Maratonina dello Jonio, competizione inserita nel calendario nazionale che richiama circa mille e cinquecento corridori da tutta Italia. (nella foto da sinistra Sergio Perrone e  Cosimo Ivagnes)

 

manifestazione Corri e donaTUGLIE. “Per vincere la corsa più importante abbiamo bisogno del tuo aiuto…corri e dona!”: questo lo slogan dell’iniziativa “Corri & Dona!” del 15 gennaio, come sempre organizzata da Fidas e dalla “Podistica Tuglie”. Durante l’intera mattinata l’autoemoteca ha raccolto ben 36 unità di sangue. «In questo momento di grande emergenza in Puglia e in molte altre regioni italiane – afferma il presidente Fidas Tuglie, Valter Giorgino – abbiamo cercato di sensibilizzare i donatori e gli amici podisti per dedicare 15 minuti del loro tempo a chi è meno fortunato di noi coniugando sport e solidarietà».

Da sinistra: Rodolfo Siciliano, Tonino Piccolo, Gianni Nuzzo, Francesco Musio, Fabio Coletta, Pasquale Cuna, Luigi D’Argento.

MELISSANO. Sono ben sette i componenti del gruppo podistico della “Puc Salento” ad aver preso parte alla 12^ edizione della “Treviso Marathon”: una maratona di circa 42 km, con partenza da Conegliano Veneto e arrivo a Treviso, a cui hanno partecipato 2000 corridori da tutta Italia. Si tratta di: Gianni Nuzzo, Tonino Piccolo, Francesco Musio, Rodolfo Siciliano, Fabio Coletta, Luigi D’Argento e Pasquale Cuna.
«Esperienza bellissima. La gente che affollava le strade è stata ospitale e calorosa con ogni podista. Dedichiamo questa partecipazione ai “nostri” cari Antonio Napoli e Francesco Brandolino che non sono più tra noi », commentano i sette.

podistica tuglie ragazziANNACHIARA CONGEDOTUGLIE. Da alcuni mesi la Podistica Tuglie ha puntato la propria attenzione anche alla crescita dei suoi piccoli talenti. Alcuni responsabili dell’associazione sportiva tugliese, presieduta da Fernando cataldi Spinola, seguono , infatti, un gruppo nutrito di bambini e ragazzi che, costantemente, si allenano ed eseguono esercizi ginnici, non solo come attività fisica salutare per il corpo ma anche per prendere parte alle varie manifestazioni sportive che, molto spesso, si svolgono sul territorio provinciale.

La prima occasione si è concretizzata domenica 18 gennaio, con l’undicesima “Cross del Salento”, organizzata a Torre San Giovanni di Ugento. Per la Podistica Tuglie questa manifestazione ha rappresentato la prima uscita ufficiale del 2015 e, nonostante le condizioni climatiche non promettevano nulla di buono, si è presentata con ben sette rappresentanti per la categoria “adulti” e sei per quella giovanile.
A sorpresa, nella competizione sportiva è giunge la prima medaglia, nei più piccoli, con la cadetta Annachiara Congedo. Grande è stata la soddisfazione, insieme ad una buona dose di sorpresa, tra tutti i responsabili della Podistica che, con spirito di altruismo e passione, si dedicano al settore giovanile, anche con l’obiettivo di trasmettere i valori di socialità, legalità e amicizia che sono legati alla pratica sportiva.
Una grande occasione, quindi l’undicesima “Cross del Salento”, che ha inaugurato con successo l’esordio del settore giovanile e fa sperare la società in ulteriori traguardi nelle varie competizioni agonistiche.

Luca Scarcia

Taurisano. Ancora un’affermazione di prestigio per un atleta del Gruppo podistico A13 Alba di Taurisano. La ribalta tocca stavolta a Gianluca Scarcia, il quale lo scorso 8 luglio ha vinto il campionato Italiano Master 35 di Corsa in montagna, svoltosi nella splendida  cornice di Tonezza del Cimone, località turistica in provincia di Vicenza.

Alla manifestazione sportiva di Tonezza hanno partecipato, suddivisi in tre diverse partenze, quasi 500 atleti, provenienti da ogni parte d’Italia, i quali hanno dovuto affrontare un percorso difficile oltre che variegato per ciò che concerne le difficoltà. In particolare gli atleti hanno dovuto percorrere tre giri con dislivelli diversi: il 1° giro (circa 1,3 km) non presentava particolari difficoltà, seguiva subito dopo un secondo giro, di circa 1,8 km, con difficoltà in aumento, la conclusione prevedeva il giro più impegnativo di quasi 4,4 km, di cui circa 600 metri in dislivello totale. Quest’ultima frazione andava ripetuta due volte, il che ha posto in chiara difficoltà i podisti, creando di fatto una selezione rigida per quella che poi è stata la classifica finale della competizione. Insomma, un percorso impegnativo ma altrettanto incantevole dal punto di vista ambientale, incorniciato tra i sentieri e i prati di Tonezza, dove Gianluca Scarcia, atleta proveniente dal Salento, terra di sole e di mare, men che meno di montagna, si è imposto con autorevolezza e abilità, risultando appunto il migliore nella categoria Master 35 di Corsa in montagna.

L’affermazione dell’atleta ugentino, tuttavia, giunge nuova fino ad un certo punto, perché Scarcia ha già dimostrato in passato di essere un podista in grado di sorprendere gli avversari e di agguantare risultati prestigiosi.

Di recente si è imposto in una gara di montagna disputata a Chiaromonte (Potenza) nel mese di giugno scorso, mentre il 1° luglio si è affermato nell’Ecomaratona di Cisternino (Brindisi). Il prossimo appuntamento importante per Gianluca Scarcia e per il Gruppo podistico A13 Alba di Taurisano è quello di fine settembre ad Isernia, dove si svolgeranno i campionati italiani in montagna sulla lunga distanza.

by -
0 1047

Manola Ponzetta

Taurisano. Nella splendida cornice della struttura “Morfeo” di Torre San Giovanni – Marina di Ugento, si è svolto l’ottavo Cross del Salento, evento sportivo nazionale, organizzato dall’Asd A13 Alba di Taurisano e da Luca Scarcia della stessa “Morfeo”. Quasi trecento podisti, provenienti da un po’ tutta la Puglia ma tanti anche da fuori regione, hanno corso con grinta e generosità, sfidando il freddo pungente.

Il primo posto assoluto è andato ad Ottavio Andriani, atleta azzurro di prim’ordine, tesserato per la Polizia di Stato; con Maurizio Leone ha dato vita ad un duello appassionante, risoltosi solo nella parte finale della corsa. Il vincitore, subito dopo la premiazione, ha avuto parole di apprezzamento per la manifestazione: «Questa è una corsa che a livello nazionale non ha nulla da invidiare a quelle che si organizzano nel Nord Italia, qui c’è un posto splendido e ci sono, soprattutto, persone che organizzano nei minimi dettagli ogni cosa».

Le corse delle varie categorie sono state avvincenti, atleti e atlete hanno buttato veramente il cuore oltre ogni ostacolo, offrendo ottime prestazioni a livello agonistico. Nel novero delle partecipanti, la lieta sorpresa è arrivata da un’atleta dell’Asd A13 Alba di Taurisano, Manola Ponzetta, la quale, sorprendendo le avversarie, ha conquistato il primo posto della categoria MF35. Di particolare rilevanza l’ottimo piazzamento di Iran Ponzetta, giunto terzo nella categoria TM. Nelle speciali classifiche di società, in ambito maschile ha prevalso la Puc Salento, seguita dalla Gymnasium San Pancrazio Salentino e da Asd A13 Alba di Taurisano. In ambito femminile, ha prevalso la società Gymnasium San Pancrazio Salentino, che ha preceduto le società CUS Lecce e Amatori Lecce.

by -
0 1016

Nella foto la Podistica Unione dei Comuni Salentour Melissano. Dopo aver partecipato ad importanti maratone, i podisti si preparano per la "Napoli City Marathon" che si correrà nel capoluogo partenopeo

Melissano. Non li ferma nessuno. Né vento, né pioggia, né il freddo pungente di questi giorni. I corridori della Podistica Unione dei Comuni (Puc Salento), l’associazione sportiva nata a Melissano nel 2009, non conoscono ostacoli. E continuano a macinare chilometri su chilometri, novelli Forrest Gump.

Si è aperta da qualche giorno la campagna tesseramenti per il 2012 e le prospettive – a detta del presidente della Puc, Antonio Brandolino – sono rosee: «Abbiamo con piacere raggiunto la quota di sessanta iscritti – spiega – tra i quali, però, ci sono solo quattro donne e questo numero va incrementato. Noi siamo una grande famiglia, abbiamo voglia di stare insieme e divertirci in maniera salutare. Chi vorrà far parte del nostro gruppo troverà sempre qualcuno pronto a mettersi al suo servizio, indipendentemente da quanto e da come corre».

La Puc, tra i suoi iscritti, annovera molti podisti amatoriali provenienti da Racale, Taviano, Ugento, Casarano e Alliste, oltre, naturalmente, ai corridori melissanesi. Il gruppo è solito ritrovarsi ogni domenica mattina per una “sgambatina” di 12-13 km, in località che cambiano di volta in volta, con un percorso scelto dagli atleti del posto. Poi, tutti a casa, stremati ma soddisfatti.

Correre insieme, infatti, ha un’importante valenza psicologica, perché attenua la fatica e contribuisce a consolidare lo spirito degli atleti. Dopo aver partecipato, in passato, ad alcune tra le più rinomate maratone nazionali (Roma, Firenze, Venezia) ed internazionali (Parigi), la stagione 2012 della Puc riparte dalla prestigiosa “Napoli City Marathon”, che si correrà nel capoluogo campano il 29 gennaio prossimo.

Alla gara parteciperà una piccola rappresentativa della Puc (Cosimo Mastria, Piero Congedi, Gianluigi Rosano e Biagio Santantonio). L’obiettivo principale, però, resta uno: «Vincere il Salento Tour 2012». Il traguardo, a occhio e croce, sembra proprio a portata di mano.

MM

by -
0 1328

La Podistica Unione dei Comuni e Gianni Nuzzo (foto A. Caputo)

Melissano. Si è corsa il 9 ottobre scorso sulle strade che costeggiano il Lago di Garda la 5ª edizione della prestigiosa “International Lake Garda Marathon”, gara podistica di livello internazionale inserita nel calendario della Federazione italiana atletica leggera e strutturata sulla canonica distanza della maratona, pari a 42,195 km.

Alla competizione, che contava 1.600 iscritti in rappresentanza di 35 Paesi diversi, ha partecipato anche una nutrita rappresentanza della Asd Puc Salento (Podistica Unione dei Comuni), associazione nata nel 2008 che affilia gli appassionati corridori di Melissano, Racale, Alliste, Parabita e Ugento.

La maratona è stata vinta da Pietro Colnaghi (Ctl 3 Atletica) che ha bissato il successo dello scorso anno. Ma, si sa, in questo tipo di gare conta soprattutto tagliare il traguardo finale e magari centrare gli obiettivi personali che ognuno si era prefissato.

E ci è riuscito in pieno Gianni Nuzzo della Puc Salento, che, dopo vari tentativi, ha abbattuto il fatidico muro delle tre ore con 112 secondi d’anticipo: 2.58:08 il suo tempo finale, che gli è valso il 29° posto assoluto, 11° nella sua categoria (MM40).

Grande la gioia per l’atleta racalino, che ha trovato per strada l’insperato supporto psicologico di un podista ciociaro, Salvatore Molinari, che lo ha incoraggiato a non mollare, soprattutto negli ultimi chilometri, quando la fatica annebbiava la vista e l’obiettivo delle tre ore si stava allontanando.

La bandiera della Puc Salento può garrire orgogliosa. Tutti e quindici i suoi rappresentanti hanno infatti tagliato il traguardo finale di Malcesine (Vr). Oltre a Nuzzo, erano presenti Gianluigi Rosano (classificatosi al 183° posto), Vito Mastria (227°), Donato Perrone (252°), Pasquale Cuna (316°), Walter Margari (410°), Tonino Piccolo (498°), Giancarlo Troisi (522°), Antonio Brandolino (presidente della Puc, 537°), Biagio Santantonio (711°), Cosimo Mastria (713°), Piero Congedi (829°), Davide Stamerra (912°) ed Ettore Reho (913°).

Notevole anche il 728° posto (22° nella sua categoria) dell’unica rappresentante femminile del gruppo, la melissanese Carla Casto.

                                                                                             MM

LASSU’ SULLE MONTAGNE Dopo la fatica i sorrisi della vittoria e la soddisfazione di essersi distinti in una competizione tutta in salita e non solo per la conformazione del terreno. Da sinistra Francesco Carofi glio, Ivano Roppoca, Antonio Bello, Silvana Serio, Luciano Schirinzi, Elio Settembrini

Taurisano. Si sono svolti lo scorso 17 settembre a Paluzza, località friulana della Val But, i campionati mondiali Master di corsa in montagna, specialità ricca di fascino e sacrificio, ai quali hanno preso parte quasi 1100 atleti provenienti da ogni parte del mondo.

E nell’atteso appuntamento mondiale, un posto di rilievo se lo è ritagliato il Gruppo podistico “13 Alba” di Taurisano, grazie alle ottime prestazioni fornite dai propri atleti. Infatti, nella patria di Emanuela Di Centa, campionessa mondiale di sci di fondo e presidente del comitato organizzatore, Ivano Roppoca, Luciano Schirinzi e Silvana Serio, tesserati di “A13 Alba” Taurisano, ognuno nella rispettiva categoria, hanno mantenuto il passo degli avversari riuscendo ad ergersi tra i protagonisti in assoluto della importante manifestazione.

Tutto si è svolto nello splendido scenario montuoso della Carnia, tra impervie salite e ripide discese, su un tracciato complessivo di 11 chilometri appesantito da un dislivello di 700 metri. Complessivamente sono stati sei gli atleti salentini impegnati in gara e, senza nulla togliere agli altri, la ribalta assoluta spetta di diritto alla tenace e sorprendente Silvana Serio, podista di Torre San Giovanni, da sempre tesserata dell’Associazione “A13 Alba” Taurisano, piazzatasi al nono posto nella categoria MF 45.

Da una valutazione generale emerge il particolare curioso che atleti provenienti dal pianeggiante Salento, siano stati in grado di ben figurare in una disciplina così lontana da quelle che sono le caratteristiche geografiche della regione di provenienza.

Ivano Roppoca, “braveheart” non per caso, ci spiega quale tecnica di allenamento è stata utilizzata per prepararsi e affrontare al meglio l’impegno agonistico: «Abbiamo utilizzato la zona tra il ponte Ciolo e Novaglie, dove, per le caratteristiche del territorio, c’è la possibilità di addentrarsi in difficoltà abbastanza accentuate. Nulla a che vedere con il percorso di Paluzza, ma ci è servito ugualmente per perfezionare la tecnica di corsa su un terreno difficoltoso e prendere confidenza con il saliscendi tipico del percorso che poi ci è toccato fare in sede di gara. Al di là di tutto, è stata un’esperienza entusiasmante non solo per i posti ma anche per aver potuto confrontarsi con tanti atleti, appartenenti a tantissime nazionalità».

In totale, la rappresentativa italiana ha conquistato sette medaglie d’oro, dieci d’argento e nove di bronzo.

by -
0 1375

Sara Grasso, vincitrice per la categoria femminile nella "Scalata delle Veneri" 2011

Parabita. E’ un momento strepitoso per la carriera di Sara Grasso, atleta parabitana che corre per la “Podistica Parabita” raccogliendo titoli e vittorie in giro per la provincia leccese.
Ad ottobre compirà 21 anni, ma il suo palmares personale è già ricco di successi di rilievo degni di una veterana.

I titoli più importanti per lei sono arrivati nel mese scorso. Dapprima correndo e vincendo il 10 luglio la decima edizione della “CorriRuffano” che alla podista parabitana ha regalato il titolo di campionessa provinciale sui dieci chilometri, quindi ripetendo l’impresa una settimana più tardi quando nella sua Parabita ha dominato la seconda edizione della “Scalata delle Veneri”, tenutasi lo scorso 17 luglio, dove ha preceduto l’atleta Silvana Serie di Taurisano (dell’A13 Alba Taurisano) e la compagna di squadra, anche lei di Parabita, Monica Camisa.

La “Scalata delle Veneri” ha consentito a Sara di aggiudicarsi il campionato provinciale di corsa in montagna. In precedenza la forte atleta parabitana aveva primeggiato nelle difficili gare disputate a Scorrano (il 3 luglio) e a Corsano (il 29 maggio).

«Pratico questo splendido sport che mi permette spesso di stare a contatto con la natura da circa due anni – dice Sara Grasso –. A spingermi ad infilare un paio di scarpe da ginnastica e a correre è stato mio padre che pratica il podismo orami da molto tempo. All’inizio l’ho preso come un divertimento, come un diversivo per rompere il tran-tran quotidiano della vita di tutti i giorni e per mantenermi in forma con una salutare attività fisica. Poi ho cominciato ad appassionarmi sempre più tanto da preparare ogni gara con impegno e sacrifici».

Sara si allena spesso da sola, correndo tra le stradine della campagna parabitana, anche se a volte si aggrega al gruppo dei maschietti compagni di squadra della “Podistica Parabita”.
Ma punto di riferimento importante ed indispensabile per lei è il trainer Salvatore Sarcinella, tra i più grandi atleti dello sport parabitano di tutti i tempi.

«Gara dopo gara mi pongo sempre un obiettivo preciso da raggiungere – confessa Sara – e fino ad ora sono sempre riuscita a realizzare i miei propositi. E per questo devo dire grazie al mio allenatore che è sempre prodigo di consigli». Il prossimo traguardo che la campionessa ha intenzione di raggingere? «Correre la mezza maratona di Parabita del 30 ottobre con un buon tempo. Magari ottenendo il record personale», la risposta.

by -
0 908

Alezio. E’ definitivamente chiusa la querelle in merito alle gestione delle categorie calcistiche aletine. Notizie ufficiali arrivano dalla “Don Bosco”.

Le categorie di calcio: Allievi, Giovanissimi, Piccoli amici e Under 18 saranno gestite dalla Polisportiva mentre la Terza Categoria dall’ Usd Alezio. L’entourage della Don Bosco è composto da: Giuseppe Canneto (presidente), Alberto Toma e Maurizio Amico (consiglieri), Giuseppe Stefanì, Pantaleo Mercuri e Renato Milauro (allenatori), Pier Luigi Spennato, Antonio Primiceri, Mimino Primiceri, Bruno Marzano, Rosario Tornesello e Graziano Ingrosso (curatori del settore Piccoli amici).

«Nella stagione che sta per arrivare – spiega il presidente Canneto – cercheremo di potenziare il settore tecnico e il settore organizzativo, per meglio rispondere alle esigenze dei ragazzi e dei genitori. C’è in programma l’organizzazione di corsi e gare di pallacanestro, già partiti in maniera ufficiosa durante la stagione 2010/2011. A partire da settembre prossimo sarà formata una squadra che allenata dall’aletino Marco De Vittorio parteciperà al campionato federale di basket».

La Polisportiva vorrebbe anche dar inizio alle gare podistiche qualora si raggiunga un cospicuo numero di iscrizioni. «In attesa che inizi la nuova stagione – conclude Canneto – faccio gli auguri e un grosso in bocca al lupo a tutto il nostro gruppo e in particolar modo ringrazio tutti i ragazzi e i loro genitori che con il loro aiuto fungono da spalla alla Don Bosco».

NP

by -
0 1015

Melissano. Il circuito podistico “Salento Tour 2011” ha fatto tappa a Melissano, dove, domenica 12 giugno, si è corsa la quinta prova, nell’ambito del “2° Trofeo Podistico Unione dei Comuni”, organizzato dalla Puc Salento, presieduta da Antonio Brandolino, in collaborazione con i locali Juventus, Milan e Inter Club.

Prima della partenza, commemorato Cosimo Caliandro, il francavillese campione europeo sui 3000mt indoor a Birmingham, tragicamente mancato lo scorso 10 giugno per un incidente stradale.
Una piacevole brezza di tramontana ha alleviato le fatiche degli oltre quattrocento iscritti, giunti a Melissano da ogni parte della Puglia, e non solo. Il percorso, lungo dieci chilometri, ha unito le bellezze del centro storico, adornato per le celebrazioni della festa religiosa di S.Antonio, con i paesaggi campestri della periferia. A far da contorno, una considerevole cornice di spettatori.

A tagliare per primo il traguardo, sito nel crocevia principale della cittadina, è stato Giovanni Chiriatti (Grecìa Salentina Martano), che ha bissato il successo colto nella prova di Caprarica. Al posto d’onore Gianluca Scarcia (A13 Alba Taurisano), bronzo per Pasquale Lillo (10° Regg. Esercito Bari).
Tra le donne, continua a dominare Paola Bernardo (Amatori Corigliano), vincitrice di tutte e cinque le gare sin qui disputate. A tenere alta la bandiera della Puc Salento, Antonio Napoli, giunto 21°, e Carla Casto, che ha concluso la prova al 276° posto. Prossima fermata del “Salento Tour” sarà Scorrano, dove il 3 luglio si correrà la sesta prova del circuito.

MM

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...