Home Tags Posts tagged with "piazza indipendenza"

piazza indipendenza

by -
0 654

piazza-Indipendenza,-San-Giuseppe-e-San-Piero-CASARANO. Hanno preso il via i lavori di riqualificazione delle piazze del centro storico. Il progetto da 728mila euro prevede la sostituzione dell’asfalto e la sistemazione dei basoli per piazza Indipendenza, San Giuseppe e San Pietro (foto). Il primo tratto cantierizzato è proprio quest’ultimo con la chiusura al traffico dell’area e la previsione del doppio senso di marcia (garantito sulla sinistra con delle transenne) su piazza Indipendenza al fine di far convogliare il traffico da via delle Industrie sino a piazza San Giovanni e da qui verso via Bonifacio IX sul versante est della città. Dopo piazza San Pietro di passerà su piazza Indipendenza, destinata ad assumere una conformazione molto diversa dall’attuale con una sola corsia centrale e l’allargamento dei marciapiedi, sino all’attigua piazzetta San Giuseppe ed al primo tratto di via Roma (dall’obelisco a via Nino Bixio). Ad eseguire i lavori è la ditta Stanca srl da Casarano. Intanto è scontro tra maggiornanza (di centrodestra) e opposizione circa la paternità del progetto con relativo scontro sulle pagine Facebook tra il sindaco Gianni Stefàno e Attilio De Marco (foto) del Pd. A sostegno del Primo cittadino anche il consigliere comunale Antonio Torsello del Centro cristiano democratico, movimento politico di riferimento dell’ex consigliere provinciale Claudio Casciaro.

CASARANO. Piazze a nuovo nel centro della città. Lo prevede il progetto da oltre 728mila euro elaborato dall’Ufficio tecnico comunale ed approvato dalla Giunta comunale lo scorso settembre. Le ditte interessate avranno tempo sino al prossimo 8 settembre per la presentazione delle loro offerte che saranno valutate secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
La riqualificazione riguarda le centralissime piazza Indipendenza, piazza San Pietro e piazzetta San Giuseppe. Il progetto, già finanziato attraverso i fondi europei previsti dai “Piani di sviluppo urbano”, prevede la sostituzione dell’attuale pavimentazione in asfalto realizzata negli anni ’70. Anche nelle tre piazze del centro troveranno, dunque, posto i basoli così come nelle adiacenti piazze Garibaldi e San Giovanni: proprio insieme a queste ultime due, con i nuovi lavori si viene a realizzare un quadrilatero urbano del tutto nuovo in pieno centro.

L’intervento avrà una durata prevista di 240 giorni necessari per adeguare la rete dei sottoservizi, ampliare l’impianto di pubblica illuminazione e rifare la pavimentazione di marciapiedi e sede stradale. Quest’ultima sarà molto diversa dall’attuale visto che si ridurrà ad una sola corsia centrale con l’allargamento dei marciapiedi. Quella della riconsiderazione degli spazi urbani nell’ottica della socialità e della valorizzazione dei prospetti degli antichi palazzi esistenti è, infatti, la linea guida dell’intervento previsto. «Il progetto sarà realizzato ponendo particolare cura nel conservare le forme e i tratti caratteristici delle piazze e degli spazi su cui si interviene”, si legge nella relazione del progetto. Si punta anche a recuperare il maggior numero degli antichi basoli presenti sotto l’asfalto mentre quelli mancanti dovranno avere le stesse caratteristiche di quelli esistenti.

Antica Parrocchiale - Demolita anni '60ARADEO. L’8 agosto i promotori del sito “Arataion.it – Memorie digitali del paese”, presentano in piazzetta Indipendenza un “viaggio nella memoria storica” del paese. Visitare il sito significa rivivere volti e luoghi di un tempo lontano e per, chi è più giovane, costruire una memoria storica, per dare valore a luoghi e persone. L’associazione, nata lo scorso febbraio, ha in pochissimo tempo suscitato grandissimo interesse in tutta la popolazione. In questi pochi mesi si sono avuti quasi 9mila visitatori, con 220mila pagine di contenuti visualizzati. La scelta di piazzetta Indipendenza quale sede della mostra non è casuale. Si tratta infatti di un luogo simbolo del paese, sede dell’antica Chiesa parrocchiale (foto) (incredibilmente demolita agli inizi degli anni ’60), del vecchio Municipio, della caserma dei carabinieri, del primo centralino telefonico, dei primi bar (un tempo più simili alle osterie) , del mercato settimanale. Tutte realtà ormai scomparse. A conclusione dell’iniziativa di venerdì, una serata di pizzica.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...