Home Tags Posts tagged with "PIAZZA CROCEFISSO GALATONE"

PIAZZA CROCEFISSO GALATONE

associazione di volontariato CaleddaGALATONE. Galatone abbraccia, seppur a distanza, Amatrice e tutte le cittadine del Centro Italia distrutte dall’imprevedibile forza degli ultimi terremoti. Dopo la paura di quei terribili ed interminabili momenti, nelle zone terremotate arriva il conforto concreto anche da parte della città galatea. L’associazione di volontariato “Caledda” (nella foto con al centro il cardinal Filoni) ha, infatti, organizzato un evento di beneficienza a favore delle popolazioni terremotate in collaborazione con l’Amministrazione comunale, i supermercati IperSimlpy di Galatone e Nardò, Gioia coffee drink and restaurant, Officine 17, pizzeria Sascianne e masseria Doganieri. “Galatone per Amatrice”, allora, si dà appuntamento in piazza Crocifisso, alle ore 20 di lunedì 21 novembre. «Per tutto il corso della serata, i ristoratori prepareranno per tutti i convenuti un piatto di “Pasta all’Amatriciana”», spiegano dal sodalizio promotore della manifestazione solidale e che qualche settimana fa ha visitato Amatrice, tra le città più colpite dal terremoto del 24 agosto scorso; lì alcuni membri di “Caledda” hanno potuto incontrare il primo cittadino Sergio Pirozzi, poi invitato a presenziare all’evento di solidarietà organizzato in paese. «Per problemi legati ai recentissimi episodi sismici, però, il sindaco non potrà essere presente», si legge in una nota dei promotori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

crocifisso-galatoneGALATONE. Piazza Crocifisso (foto) cambierà presto volto. Nelle settimane scorse l’Ufficio tecnico del Comune ha elaborato il progetto per la riqualificazione dell’area centrale della città su cui si affacciano il Palazzo Marchesale, il chiostro dei Domenicani ed il santuario barocco del SS. Crocifisso. Saranno necessari 850mila euro per apportare alla piazza le modifiche strutturali, oggetto della “presa d’atto” da parte della Giunta, che l’esecutivo guidato da Livio Nisi spera di ottenere attraverso l’adesione all’accordo di programma quadro “Beni e attività culturali”, per gli interventi di recupero, di restauro e di valorizzazione dei beni architettonici ed artistici, che ha come finalità quella di potenziare e valorizzare la fruizione dei beni su cui si interviene. I termini per la richiesta scadevano il 15 settembre e il progetto presentato dall’Amministrazione comunale ha superato la prima fase di ammissione e dovrà ora essere valutato da un’apposita commissione.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...