Home Tags Posts tagged with "pestaggio"

pestaggio

PORTO CESAREO – Svolta nelle indagini sull’aggressione dello scorso 29 novembre, a Porto Cesareo, ai danni di un operaio 33enne del posto. Questa mattina, i carabinieri della locale Stazione insieme ai colleghi del Nucleo operativo di Campi Salentina e della Tenenza di Copertino hanno fermato tre persone accusate di essere gli autori del brutale pestaggio avvenuto nella notte tra il 29 ed il 30 novembre, in una zona isolata del paese. Lorenzo Cagnazzo (27enne di Porto Cesareo), Maikol Pagliara (27enne di Arnesano) e Kevin Soffiati (29enne di Porto Cesareo), sono accusati di porto abusivo di arma da fuoco, sequestro di persona, lesioni personali aggravate, minacce e violenza privata e tortura (reato, quest’ultimo, da poco introdotto nel Codice penale). Il giovane venne colpito con calci, pugni e pure con una spranga di ferro sotto la minaccia di una pistola. Dalle prime parziale ammissioni della vittima, pur terrorizzata a ancora confusa per quanto gli era accaduto, nonchè dalle videocamere della zona e da altre testimonianze, i carabinieri hanno dapprima rintracciato l’immobile in periferia dove era stata consumata l’aggressione e poi individuato i tre responsabili. Il 33enne aggredito venne ricoverato in prognosi riservata, poi ridotta a 45 giorni, per la frattura di varie costole, delle dita di una mano e per un trauma cranico con ferita lacero-contusa.

 

 

ARADEO – Una brutale aggressione per motivi di gelosia costa una condanna a tre anni e mezzo ciascuno per due giovani di Neviano e Seclì. Dei giorni scorsi la sentenza del giudice monocratico della prima sezione penale del Tribunale di Lecce, che ha pure disposto una provvisionale da 25mila euro per la vittima. I fatti risalgono al 17 febbraio del 2012 quando un 36enne di Aradeo si trovava  all’interno di un locale del suo paese insieme alla fidanzata, riconosciuta però dal suo ex, il 27enne di Neviano, Stefano Cuppone. Quest’ultimo, insieme all’amico e complice Francesco Negro, 33 anni di Seclì, trascinarono fuori dal locale il 36enne aradeino picchiandolo sino a procuragli lesioni permanenti con la frattura ad una gamba, come indicato dal referto dell’ospedale di Galatina dove fu poi trasportato dai soccorritori. “Lesioni personali aggravate” è stata l’accusa formulata per i due responsabili del pestaggio individuati grazie alle testimonianze dei diretti interessati e di quanti assistettero alla scena. Trattandosi del primo grado di giudizio, i due condannati potranno ora appellare la sentenza entro 60 giorni dal deposito delle motivazioni.

baby-gang-repCASARANO. Il giudice del tribunale ha disposto un apposito “programma rieducativo” per i cinque minori di Casarano ritenuti responsabili di un pestaggio nei confronti di un coetaneo.
L’episodio è quello del 24 luglio 2013 quando i cinque (tutti tra i 15 e i 17 anni) presero di mira, in via Messina (nel quartiere Stadio), un ragazzo al quale avevano chiesto una sigaretta. Da tale richiesta nacque  una rissa (sedata solo dal sopraggiungere di alcuni passanti) con calci e pugni ai danni del malcapitato, un 14enne originario di Casarano che stava trascorrendo le vacanze estive dai nonni. Oltre a ciò anche alcune minacce («Tu non devi passare più da questa strada») e la minaccia di usare la fiocina che uno dei bulli aveva con se. Ma gli screzi tra il “branco” e il ragazzo c’erano stati anche in precedenza, anche se non si poteva immaginare l’aggressione finale.
I sanitari del 118 intervenuti per prestare i primi soccorsi trovarono la vittima con il viso gonfio e sanguinante. Per lui furono necessari cinque giorni di ricovero in ospedale. Gli altri (uno con il sopracciglio gonfio ed escoriato), ben presto individuati dai carabinieri, affermarono di essere stati provocati. Il programma rieducativo elaborato per loro dal dipartimento dei Servizi sociali della giustizia minorile sarà illustrato nel corso dell’udienza del prossimo 18 gennaio.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...