Home Tags Posts tagged with "PARCO DELLA CAMPANA"

PARCO DELLA CAMPANA

Parco-della-CampanaCASARANO. Nessuno tocchi il “Parco della Campanaˮ. A scendere in campo (con una petizione) contro la recente variante urbanistica approvata dal Consiglio comunale è il Meetup Casarano 5 Stelle. I proprietari dell’area adiacente a via Maggia, che dal villino Capozza conduce alla scalinata della collina, hanno chiesto di trasformare l’area che il vigente Piano regolatore destina a “parcheggi, impianti sportivi, prato mediterraneo e ulivetoˮ, in aree edificabili residenziali e artigianali. La variante approvata, secondo i pentastellati, pur effettuando “un mero spostamento di superfici edificatorie all’interno della zonaˮ, non terrebbe conto della visione d’insieme della Città, modificando, “senza alcun beneficio per la collettività, l’idea di città contenuta nel Prgˮ.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

collina campana - casarano  (4)CASARANO. Quello che doveva essere un vero e proprio parco naturalistico, con sentieri e panorami mozzafiato, rischia ormai di rappresentare un’occasione persa. Del “Parco della Campana” previsto a Casarano dal “Piano regolatore generale” disegnato, negli anni ‘90, dall’architetto Bernardo Secchi, oggi resta ben poco. Tra la collina della Campana (foto) ed il Crocefisso, a prevalere, sin da subito, sono state l’esigenze costruttive dei privati che prima ancora che entrassero in vigore i limiti costruttivi imposti dal Prg (approvato poi nel 2008), hanno ottenuto licenze edilizie “a gogo” tanto da snaturare l’idea originaria del parco stesso.

Oggi, a distanza di anni, l’edilizia ormai prevale sulla natura, lì dove, nelle giornate di cielo terso, dai quasi 200 metri sul livello del mare, si può ammirare il profilo delle montagne della Calabria e (molto più facilmente), il vasto tratto di mare compreso tra Gallipoli e Torre San Giovanni. Il Parco, posto al confine tra Casarano e Taurisano, avrebbe congiunto la collina che domina il primo centro con la grotta del Crocefisso, nel territorio di Ruffano. All’interno della cripta si possono ammirare graffiti di epoca paleolitica e fossili risalenti a comunità del Neolitico con vari affreschi alle pareti risalenti ai secoli XVI-XVII.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...