Home Tags Posts tagged with "parcheggi ugento"

parcheggi ugento

UGENTO. Arriva dal Tribunale amministrativo regionale il via libera ai parcheggi a pagamento per le marine di Ugento. L’affidamento biennale del servizio, per un valore di 180mila euro, è legittimo alla luce della sentenza con la quale  i giudici amministrativi hanno accolto la linea difensiva del Comune rappresentato dall’avvocato Luigi Quinto. Il Tar di Lecce ha, dunque, respinto il ricorso della società “AM Parking” di Napoli, esclusa dalla procedura indetta dalla Stazione unica appaltante Nardò – Ugento, sotto la direzione dell’Ing. Nicola D’Alessandro.

È stato giudicato, dunque, corretto l’operato della commissione che ha valutato come “non conforme” la domanda di partecipazione dell’impresa campana per essere stata formulata senza la preventiva autorizzazione dell’Amministratore giudiziario e del Giudice delegato. Ciò perché l’impresa era stata sottoposta, nel 2014, a sequestro preventivo dal Gip del Tribunale di Napoli che limitava i poteri del legale rappresentante ai soli atti di ordinaria amministrazione. La partecipazione ad una gara configura, invece, un atto di amministrazione straordinaria, “in quanto ha implicazioni sia in termini di assunzione di responsabilità, sia in termini di impiego di risorse aziendali”. La sentenza da, quindi, il via libera alle strisce blu anche se con la stagione estiva già in fase avanzata. Nei giorni scorsi, intanto, il sindacato Cna Balneatori è intervenuto per chiedere maggiore tutela perle pinete ed il litorale ugentino plaudendo all’appello del sindaco Massimo Lecci che ha chiesto al prefetto di far sgomberare da camper e roulotte abusivi la pineta libera alle Fontanelle.

litoranea per le marine di Ugento arrivi del 3 agostoUGENTO. Cinque aree dissequestrate e prime autorizzazioni temporanee in arrivo. La situazione relativa ai parcheggi dislocati lungo la costa di Ugento sembra essere arrivata a un punto di svolta, con i provvedimenti del tribunale di Lecce che, nei giorni scorsi, hanno permesso ad alcuni dei 12 titolari finiti sotto inchiesta di riottenere la disponibilità delle loro aree e, quindi, di poter chiedere l’autorizzazione ad esercitare l’attività di area di sosta per la stagione estiva ormai iniziata. Entro il 30 giugno sarà possibile presentare istanza per il rilascio dell’autorizzazione.

I sequestri, lo ricordiamo, sono stati disposti in seguito alle indagini coordinate dal sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone ed eseguite dagli agenti della polizia provinciale. Per gli indagati l’accusa è di aver realizzato interventi non autorizzati nell’area protetta del parco regionale “Litorale di Ugento”. In particolare, nonostante l’autorizzazione, risalente al 2013, permettesse di utilizzare le zone solo come parcheggi per auto, qualcuno avrebbe realizzato delle vere e proprie aree camper o avrebbe usato le aree non rispettando le disposizioni. I dissequestri sono stati concessi solo a quei proprietari che hanno dimostrato di aver rimosso tutte le opere che erano in contrasto con le normative.

Intanto, dall’opposizione il consigliere Angelo Minenna propone che le aree in questione siano trasformate, tramite una variante al Piano regolatore, in zone idonee a ospitare parcheggi e aree camper. «Esiste – afferma – un protocollo di intesa tra Federparchi e l’associazione dei produttori di caravan per favorire la presenza dei camperisti all’interno delle aree protette». Il consigliere ha anche sollecitato l’interessamento del prefetto per il dissequestro delle altre aree e, all’assessore alle Attività produttive Daniela Specolizzi, ha chiesto di riferire in Consiglio sull’intera vicenda e di chiarire le volontà della maggioranza rispetto alla questione.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...