Home Tags Posts tagged with "palio"

palio

PALIO 2014 Sopra la squadra vincitrice del rione “Cappuccini”

PALIO 2014 Sopra la squadra vincitrice del rione “Cappuccini”

GALATONE. Dopo un anno di pausa, torna il Palio delle contrade: il 4 settembre, l’associazione organizzatrice Creattivamens e l’ideatore dell’evento Giuseppe Manisco daranno il via all’edizione numero undici della manifestazione. Dapprima il corteo storico dal borgo antico per le strade principali della città con la partecipazione di circa 200 figuranti pugliesi e campani (sbandieratori e musici rione Lama di Oria, associazione Historia di Bari, i figuranti del Palio delle contrade di Tricase, quelli della reta “Città del Palio” di cui Galatone fa parte, quindi Massafra, Ginosa, Oria e Cuccaro Vetere); poi, nello stadio di via Lecce, i giochi medievali: i quattro rioni (Cappuccini, Castello, Pommo e Vasce) che si contendono il gonfalone della Città si sfideranno al tiro alla fune, tiro della traglia, percorso accidentato, lancio di palle infuocate con autentiche catapulte, tiro con l’arco, lancio del giavellotto, gioco della foresta, cuccagna e giostra dei cavalieri. Il corteo storico muove alle 19 da piazza Crocifisso per giungere al campo sportivo attraversando via Convento, piazza Costadura, via Chiesa, via Sant’Anna, piazza San Demetrio, via San Sebastiano, piazza San Sebastiano, viale XXIV Maggio e via XX Settembre. Alle 20, l’inizio del Palio presentato da Antonio Settanni e Veronica Terragno, e vivacizzato da “Zigo” con ospite l’arciere Daniele Andrioli.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Il palio dello scorso agosto

Il palio dello scorso agosto

Galatone. La città di Galatone stringe un’intesa con i comuni di Ginosa, Avetrana e Cuccaro Vetere. L’obiettivo è quello di costruire una rete di relazioni volte alla promozione e alla valorizzazione delle rispettive comunità, che si riconoscono particolarmente nella tradizione del Palio. Il 13 agosto scorso, infatti, a Cuccaro Vetere, nel salernitano, è stato siglato ufficialmente l’atto, quale vero e proprio patto d’amicizia tra i Comuni che in tal modo si impegnano a favorire lo sviluppo e il consolidamento di valori quali l’amicizia, la solidarietà, l’incontro e l’ospitalità.

Al centro del patto, sottoscritto da Aldo Luongo, Mario De Marco, Vito De Palma – rispettivamente sindaci di Cuccaro Vetere, Avetrana e Ginosa – e Claudio Botrugno, vicesindaco galateo e delegato per l’occasione dal sindaco Livio Nisi, restano tuttavia la cultura e gli scambi che da qui in avanti si vivranno. E non solo in occasione dei palii.

«Il patto d’amicizia suggellato riguarda le città in cui si svolge ogni anno il Palio. Lo scambio – afferma Nisi – che ogni anno avverrà tra i Comuni interessati, infatti, sarà proprio quello riguardante quest’evento: ognuna delle cittadine, insomma, parteciperà al Palio organizzato dalle altre».

Ma si prospettano anche manifestazioni particolari e altri scambi culturali. «Un interscambio che col tempo non vogliamo assolutamente sia limitato agli amministratori – continua Nisi –  ma vogliamo  coinvolga sempre più da vicino i cittadini: l’intento, infatti, è proprio  quello di far spostare i cittadini tra i quattro paesi del patto d’amicizia in occasioni delle manifestazioni più importanti che si vivono nei Comuni». Un interscambio sì culturale, ma anche e soprattutto turistico, dunque.

«La firma del patto d’amicizia – conclude il Sindaco – è una forma preliminare di gemellaggio, per ora limitato al Palio delle contrade. La Giunta  darà presto indirizzo affinché si possa avviare l’iter volto a siglare un gemellaggio vero e proprio».

Intanto il Comune è già al lavoro per stringere un patto d’amicizia con Osimo e Copertino, città che, assieme a Galatone, hanno visto la presenza di San Giuseppe da Copertino, e poi ancora con Lequile, Poggiardo ed altri comuni del marchigiano.

by -
0 990

rebecca panicoCasarano. Vanno in archivio gli spettacoli in piazza per l’estate 2013. Quella che verrà ricordata come la stagione della riproposizione delle antiche tradizioni, dalle feste per “Sant’Antonio ti miluni” e “Santa Filumena”, ha vissuto i suoi momenti clou con il Palio dei cavalli in piazza San Domenico (nella foto Rebecca Panico della contrada vincente di Casaranello) e con la “Sagra della cazzata” capace di attirare, nella settimana ferragostana, migliaia di turisti e residenti grazie alla bontà della cucina tipica locale e dalla musica popolare salentina garantita da “Compagnia Musicante”, il gruppo locale che caratterizza molti degli eventi e delle sagre in città.

“Piazze in festa”, il cartellone allestito dall’assessorato alla Cultura dell’Amministrazione comunale, prevede ancora la serata di venerdì 30 agosto con lo spettacolo teatrale (offerto dall’Amministrazione provinciale di Lecce) “Oggi sposi” con “Nasca teatri di terra” per la regia di Ippolito Chiarello. L’appuntamento è per le ore 21 presso il chiostro comunale di piazza San Domenico.

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...