Home Tags Posts tagged with "ordine degli agronomi"

ordine degli agronomi

Il sistema informatico per presentare i progetti per il settore agricolo non funziona a l’Ordine degli agronomi è pronto ad indire uno sciopero. Lo annuncia il presidente dell’ordine professionale Rosario Centonze raccogliendo il malcontento del mondo agricolo e i particolare dei professionisti impegnati ad istruire le pratiche di agevolazioni. Il sito internet in questione è quello dell’Elaborato informatico progettuale (Eip) che risulta “in manutenzione” mentre i bandi riguardanti il sostegno agli investimenti nelle aziende agricole e al Pacchetto Giovani sono stati pubblicati nel luglio 2016. «Quello che era stato pensato come un sistema innovativo ha di fatto bloccato qualsiasi tentativo di sviluppo rurale, dall’acquisto di un trattore ad un progetto più articolato», afferma Centonze lamentando i limiti di un software “che si blocca in continuazione lasciando i professionisti senza assistenza”. In particolare viene segnalato che l’“helpdesk” non funziona quasi mai, nessuno risponde al telefono, il manuale è stato pubblicato solo ora mentre l’atto che ne decreta il pieno funzionamento risale ad oltre tre mesi fa”. «Tra la Regione e le aziende agricole – spiega Centonze – ci siamo noi professionisti che dobbiamo presentare le istanze per il settore agricolo e progettare il futuro di una azienda, ma viene così calpestata la nostra dignità professionale». Per questo l’Ordine proporrà uno sciopero ad oltranza durante il quale nessun agronomo o forestale accederà più all’Elaborato informatico progettuale. A rischio sono le potenzialità del Piano di sviluppo rurale della Puglia, tanto più importante in una terra colpita dall’emergenza-xylella.

Di “paralisi totale” parla anche il consigliere regionale 5 Stelle Cristian Casili. «Mentre le altre regioni sono partite per tempo con le misure del PSR 2014/2020 a sostegno degli investimenti in agricoltura la Puglia, già vessata da problematiche fitosanitarie e strutturali, è ferma al palo: su 1,7 miliardi si sono spesi solo 40 milioni di euro. Le ragioni principali sono da ricercarsi nei continui malfunzionamenti del sito dell’Elaborato informatico progettuale che è costantemente in manutenzione. Uno strumento che avrebbe dovuto ridurre i tempi burocratici ha in realtà portato alla paralisi del sistema agricolo pugliese», ha dichiarato Casili annunciando la richiesta di audizione urgente dell’assessore Di Gioia, del responsabile del Dipartimento agricoltura della Regione Puglia, Gianluca Nardone, e dei presidenti degli organi provinciali dei dottori agronomi e forestali, “allo scopo di avere risposte immediate circa il malfunzionamento dell’Eip con la presenza dei professionisti che hanno il gravoso compito di lavorare le domande di finanziamento».

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...