Home Tags Posts tagged with "ordine architetti Lecce"

ordine architetti Lecce

Tiggiano – Fa tappa nel Palazzo baronale di Tiggiano domani, sabato 5 maggio a partire dalle 10, il progetto “Cantieri aperti: Officina dell’architetto”, promosso e organizzato dall’Ordine degli Architetti della provincia di Lecce. Ad accogliere gli architetti salentini l’équipe di progetto insieme a Ippazio Morciano (foto), sindaco di Tiggiano: Rocco De Matteis, presidente dell’Ordine Architetti Lecce di Tricase, i consiglieri dell’Ordine Antonio Zunno e Sergio Pacella, curatori dell’iniziativa, Corrado Pisanò, titolare della EdilGamma, l’impresa esecutrice dei lavori.

Del Palazzo della famiglia Serafini-Sauli (nella foto il cortile) non si hanno notizie precise sulla sua costruzione. Di certo, però, il portone d’accesso originario si trovava sotto il balcone a loggia, di fronte via Sauli, e da lì i baroni parlavano con dipendenti e famigli. E’ stato un restauro importante, quello del Palazzo baronale di Tiggiano, attualmente adibito a Sede municipale. Un restauro che Vincenzo Guadagno, l’architetto che insieme a Errico Carafa, Rosa Carafa e Alessandra Sicuro di Tricase ha progettato e diretto i lavori, indica anche come esemplare nel dialogo con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio quando è emersa l’esigenza di “inserire un elemento contemporaneo” nel contesto architettonico.

“Dopo la Torre Matta e i Sotterranei del Castello di Otranto – dicono i promotori stavolta dunque il viaggio sarà all’interno di un’architettura secentesca dove l’intervento di restauro conservativo ha permesso di tornare a valorizzare stanze e affreschi, restituendo al Palazzo Serafini-Sauli la sua originaria bellezza e la sua centralità in Terra di Leuca”. “Palazzo, Giardino e Bosco – conclude Guadagno  – sono diventati nel tempo punto di riferimento per importanti iniziative culturali oltre che meta di visitatori interessati e attenti”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...