Home Tags Posts tagged with "operazione carabinieri"

operazione carabinieri

Gallipoli – Nardò Controlli intensificati, da parte dei carabinieri di Gallipoli e Nardò, in occasione delle festività pasquali, sui territori di competenza delle rispettive Compagnie. A Galatone un 54enne sottoposto agli arresti domiciliari è stato trovato in possesso di 3,7 grammi di eroina mentre un 41enne, sempre di Galatone, aveva con se 5 grammi di marijuana. Ben 22 soggetti, tutti tra i 19 e i 39 anni, sono stati, invece, segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti: complessivamente  sono stati sequestrati 47 grammi di marijuana, 1,5 di cocaina e 14 di hashish. Un 28enne di Racale è stato denunciato per aver esibito ai carabinieri una patente di guida falsa mentre un 31enne di Galatone è stato deferito in stato di libertà per “evasione” non essendo stato trovato a casa malgrado fosse ristretto ai domiciliari.

La truffa dello specchietto Ad Alezio un 25 siciliano di Noto è stato denunciato per aver tentato di truffare un’anziana del luogo con l’ormai noto “metodo dello specchietto”. Alla guida di un’Alfa Romeo 147, il giovane ha finto di essere stato urtato dall’anziana cercando di ottenere un immediato risarcimento del danno: la truffa non è però andata in porto e il siciliano è stato fermato dai carabinieri della locale Stazione.

Furto in cucina A Gallipoli i carabinieri hanno deferito in stato di libertà un 48enne di Nardò con l’accusa di furto aggravato poiché, durante il suo turno di lavoro in una struttura turistica della città, si è introdotto di nascosto nelle cucine portando via generi alimentari per un valore di circa 100 euro. Dopo essere stato identificato e denunciato, la merce è stata poi restituita ai legittimi proprietari.

Ruba energia elettrica Per furto di energia elettrica è stato denunciato un 59enne di Nardò il quale, malgrado l’utenza della propria attività commerciale risultava cessata per morosità, era riuscito a realizzare ugualmente un allaccio abusivo usufruendo dell’energia fornita da un contatore condominiale.

Casarano – Minuzioso controllo del territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Casarano nelle ultime ore. A Parabita la denuncia è scattata per 36enne D.P.  e per il 47enne F.R. per aver violato la normativa in materia di scommesse permettendo il gioco d’azzardo. A Matino è stato denunciato il 46enne M.P. per aver rubato 30 gratta e vinci in una tabaccheria del centro lo scorso 17 ottobre. Sempre a Matino dovrà rispondere anche di evasione un 64enne rintracciato dai militari fuori dalla propria abitazione malgrado fosse ristretto ai domiciliari.

Ricettazione, daspo  e “rottamazione” arbitraria – Un caso di ricettazione a Racale dove il 35enne D.N. è stato trovato in possesso di undici maniglie in ottone, quattro matasse di filo elettrico, sei tazzine in peltro ed  un rubinetto per sanitari furto del furto commesso lo scorso 6 febbraio in casa di un 65enne di Taviano. Un’altra denuncia è scattata per il 32enne di Ruffano L.C. che, sottoposto ad un daspo di cinque anni lo scorso 25 febbraio ha omesso di presentarsi in caserma per la firma prevista nel corso di manifestazioni sportive. Sempre a Ruffano il 79enne A. è stata denunciato per aver rottamato l’auto che gli era stata, invece, affidata, in qualità di custode giudiziario. A Melissano il 28enne M.P. ha violato il divieto di recarsi nel suo comune.

Droghe e alcol – Ad Alliste è stato denunciato il 21enne P.P. perché trovato in possesso di cinque dosi di cocaina (un grammo nel totale) e 350 euro in banconote di piccolo taglio quale presunto provento dello spaccio. Sette giovani sono stati sorpresi in possesso di marijuana tra Casarano (3), Matino, Alliste, Racale e Melissano mentre una decina di soggetti sono stati fermati alla guida sotto l’influenza dell’alcol o sostanze stupefacenti e in tre si sono rifiutati di sottoporsi al controllo.

Casarano – Controlli a raffica nei giorni scorsi dei carabinieri della Compagnia di Casarano, in vari comuni, al fine di prevenire i reati contro il patrimonio, il consumo di droghe e controllare la circolazione stradale e quanti sono sottoposti a misure alternative alla detenzione in carcere. Ingente, come al solito, il resoconto finale. A Casarano il 53enne S.C. è stato denunciato per il possesso (nel cassetto della cucina) di dieci dosi di hashish (30 grammi in totale). Con lui anche 640 euro in banconote di piccolo taglio quale provento dello spaccio. Sempre in città  è stato segnalato alla prefettura un soggetto trovato in possesso di 5 grammi di cocaina.

Truffe on line e Daspo non rispettato Tanti gli interventi a Ruffano dove il 34enne di Vicenza I.C. è stato denunciato perché dopa aver incassato 240 euro sul proprio conto corrente non ha poi consegnato il telefonino che un 50enne del posto pensava di aver acquistato. La 35enne rumena  G.S.J. è stata invece denunciata per aver rubato un telefonino ed un tablet lo scorso novembre dall’abitazione di un 90enne, mentre il 29enne rumeno I.G.M. perché sorpreso dai militari alla guida di un ciclomotore con numero di telaio abraso (ricettazione per lui). Il 33enne M.M. è stato denunciato perché, in quanto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato trovato in compagnia di una persona estranea al nucleo familiare (così come 22enne di Melissano A.C.) mentre il 32enne L.C. per aver omesso di presentarsi in caserma agli orari concordati violando gli obblighi imposti dal daspo cui era sottoposto. Sei i soggetti segnalati perché trovati in possesso di marijuana o hascish.

Alberi d’ulivo rubati A Racale il 24enne C.C. è stato denunciato per aver rubato un computer portatile “Lenovo”, insieme al gruppo di continuità, da un box del mercato ortofrutticolo gestito da un 35enne del posto. In località “Spissa” a Gallipoli, invece, il 52enne di Taviano A.D. è stato sorpreso a tagliare e asportare tronchi d’albero d’ulivo dal fondo di un 80enne. Il 33enne di Parabita A.R., invece, si è reso responsabile del furto di un salvadanaio pubblico all’interno del Greenwood di Matino. Dopo essere finita in un incidente stradale a Matino, la 38enne di Parabita C.L. è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza perché risultata positiva all’alcol test.

Maltrattamenti in famiglia e liti in piazza Per maltrattamenti in famiglia è stato denunciato a Taviano l’albanese 24enne H.G.  per aver colpito con schiaffi la propria moglie procurandole, in seguito a un diverbio, lesioni giudicate guaribili in 20 giorni dai sanitari dell’ospedale di Casarano.   Per futili motivi sarebbe, invece, scoppiata una lite in piazza Giubileo, a Matino, dopo dalle minacce verbali il 34enne A.R. è passato a tirar fuori un coltello nei confronti di un 26enne che poi ha denunciato l’aggressione.

Evasione dai domiciliari Non si sono fatti trovare nel proprio domicilio, e dovranno dunque rispondere del reato di evasione, il 46enne di Casarano F.C. (poi rintracciato dai carabinieri in vie limitrofe alla sua abitazione) ed il 39enne B.S. di Melissano.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...