Home Tags Posts tagged with "open days"

open days

Gallipoli – Entra nel vivo l’attività di orientamento degli istituti superiori per agevolare una scelta consapevole  del percorso di studi secondario. Il “Vespucci” di Gallipoli  dà appuntamento  in questo weekend  a tutti gli alunni e i genitori interessati. L’istituto, diretto da Paola Apollonio, presenta  i suoi quattro indirizzi, commerciale, turistico, nautico e sportivo,  con un calendario di attività che mirano a mettere in risalto la dinamicità e la vivacità dell’offerta formativa. Sabato 13 gennaio dalle 16 alle 19 e domenica mattina dalle 10 alle 12 i docenti e gli alunni, insieme alla dirigente,  accoglieranno le famiglie e gli studenti delle classi terze della scuola media e illustreranno loro l’organizzazione interna della scuole,  le numerose attività e iniziative dell’Istituto e forniranno indicazioni per far conoscere in maniera approfondita e dettagliata i  diversi indirizzi  che caratterizzano l’offerta formativa.  Ci sarà la possibilità di svolgere laboratori didattici di lingue per il turistico e laboratori aziendali per  l’economico,  i ragazzi potranno inoltre utilizzare il simulatore navale che da quest’anno è stato integrato di nuove funzionalità, e per tutti ci sarà la visita al planetario con una mini lezione sulle stelle e i pianeti. Per quanto riguarda l’indirizzo “sportivo” la scuola ha organizzato delle partite dimostrative mentre le uscite in mare sono rimandate a dopo l’iscrizione in fase di accoglienza.  Ultimo appuntamento con gli Open day (prima della scadenza del termine per le iscrizioni) sarà il 27 gennaio dalle 16 alle 20.

Casarano – L’Istituto di Istruzione Superiore “Rita Levi Montalcini” di Casarano apre le sue porte a genitori e futuri alunni per farsi conoscere e presentare la sua ricca offerta formativa. Gennaio dà il via al ciclo di “Open days” che per tutto il mese terranno impegnati alunni e docenti. L’inaugurazione è programmata per venerdì 12 gennaio con l’ormai consueta “Notte Nazionale del Liceo Classico”: nella storica sede di via Ruffano, previste attività culturali, artistiche e creative, aperte al pubblico dalle 18 alla mezzanotte. Sabato 13 gennaio sarà invece la sede di viale Stazione a mostrarsi a quanti vogliano conoscere attività, proposte e finalità dei licei Linguistico, delle Scienze Umane e del nuovo Economico-Sociale. Domenica 28 gennaio si ripete, in contemporanea, in entrambe le sedi, che saranno visitabili dalle 90 alle 12:30.

Predisposti per i futuri liceali anche dei mini-corsi di latino, greco, filosofia, inglese, scienze umane, diritto, tedesco, spagnolo, francese e cinese, nei pomeriggi del 17, 24 e 31 gennaio, in modo da favorire la conoscenze delle discipline caratterizzanti i vari indirizzi. L’istituto, inoltre, offre, come attività opzionale nel corso dell’anno scolastico, la possibilità di ottenere la certificazione HSK di lingua cinese, in collaborazione con il Dipartimento di Lingua e Cultura Cinese della Scuola Paritaria internazionale “San Giovanni Elemosiniere” di Casarano.

I futuri studenti del “Montalcini” potranno partecipare attivamente alle attività didattiche della scuola in un confronto diretto con i docenti e gli alunni e partecipare all’iniziativa “Liceali per un giorno”, prenotando una visita presso le sedi dell’Istituto tra il 16 gennaio e il 6 febbraio. Per info: www.iisritalevimontalcini.gov.it – Tel: 0833505051.

by -
0 1548

preside  istituto comprensivo  Filomena GiannelliMELISSANO. Con gli Open Days, inaugurati il 19 gennaio, l’Istituto comprensivo ha aperto le sue porte a genitori e alunni delle future prime classi per l’anno scolastico 2016/17.
È una buona occasione, per le famiglie, di conoscere l’organizzazione scolastica, il corpo docente, l’offerta formativa e le attività didattiche e laboratoriali connesse. Il punto focale dell’offerta formativa del Comprensivo guidato dalla dirigente Filomena Giannelli (foto) è la continuità con l’opera educativa della famiglia, attraverso un rapporto di collaborazione e intesa con essa.
Le iscrizioni all’anno scolastico 2016/17 saranno aperte dal 22 gennaio al 22 febbraio e dovranno essere perfezionate necessariamente online (al sito www.iscrizioni.istruzione.it) per le classi iniziali di ogni corso di studio, tranne che per la scuola dell’infanzia per la quale si dovrà compilare una domanda scritta. I docenti Tiziana Panico (scuola dell’infanzia), Anna Paola Legittimo e Pompea Mergola (primaria) ed Ettore Reho (secondaria) sono a disposizione per accompagnare i genitori nell’espletamento delle pratiche necessarie.
Ultimi appuntamenti con gli Open Days che si affermano sempre di più come appuntamenti irrinunciabili: giovedì 21 (ore 17-18.30) scuola primaria, venerdì 22 (ore 16-17.30) scuola dell’infanzia.

CATTEDRALEAGOSTO1Nardò. La Basilica Cattedrale dell’Assunta (foto) e l’Acquario del Salento di Santa Maria al Bagno sono tra i luoghi più visitati di sera in Puglia e finiscono ai piani alti della classifica degli “Open Days 2015”. Il report è stato presentato lo scorso 11 novembre da Pugliapromozione, l’Agenzia regionale del turismo. Dal Gargano al Salento sono stati 126 i comuni “radiografati” e censiti, per complessivi 200mila visitatori. In realtà il buon giorno si vedeva dal mattino, poiché già i primi dati di agosto confermavano l’ottimo trend dei due siti neretini, poi piazzatisi nella top ten finale in compagnia di “capitali” del turismo pugliese come la Cattedrale di Ostuni e il Castello Svevo di Trani. «Questi risultati – ha dichiarato il vescovo Monsignor Fernando Filograna – vanno ascritti alla bella sinergia che nel tempo si è creata tra gli Uffici della Curia, i sacerdoti responsabili dei luoghi di culto, lo zelo dei fedeli, l’attenzione e la costanza». Qualche dato sembra però non tornare. I dati diffusi da Pugliapromozione confermano lo straordinario numero di turisti giunti quest’anno in città. Eppure la Ragioneria del Comune dichiara che l’imposta di soggiorno 2015 ad oggi ha fatto incassare appena 175mila euro (5mila euro in più di Porto Cesareo).  I turisti visitano Nardò “di passaggio”, senza cioè soggiornarvi, o nel settore della ricettività c’è ancora molto mercato nero? Il sindaco Marcello Risi taglia corto: «La Giunta si sta occupando del fenomeno. Nei prossimi mesi saranno intensificati i controlli su tutte le attività. Anche a tutela dei tantissimi operatori onesti».

Altro tema: a cosa destinare gli introiti di tale imposta. «L’assessore Maurizio Leuzzi – prosegue Risi – sta mettendo a punto iniziative per il prossimo anno: trasporti con guide multilingue, guide turistiche nel centro storico e nelle marine, sostegno alle attività delle Pro loco, spettacoli e incontri d’arte, cartine turistiche, aggiornamento della segnaletica dei monumenti, ricerche di mercato. E nel 2016 l’imposta di soggiorno non aumenterà. Vogliamo essere la culla del turismo gentile».

OLYMPUS DIGITAL CAMERATAURISANO. «Anche Taurisano entri nel circuito degli Open Days». I consiglieri di minoranza Emanuele Rizzello e Antonio Micaletto scrivono al sindaco, Lucio Di Seclì, all’assessore al turismo Gloriana Pizzi e al responsabile dell’ufficio per lo sviluppo e la promozione del territorio. Obiettivo: sollecitare l’interessamento rispetto all’iniziativa dell’agenzia regionale del turismo “Pugliapromozione”, che insieme a numerosi partner ogni anno organizza il progetto “Puglia Open Days”, programma di aperture straordinarie e di visite guidate nei luoghi dell’arte e della cultura dell’intera regione.

«A Taurisano – affermano i due consiglieri – si registra un’importante presenza di beni storici, artistici e culturali, come il palazzo ducale, la chiesa matrice, il santuario di Maria Santissima della Strada, Casa Vanini». Da qui la richiesta di valutare l’opportunità di inserire anche Taurisano nel circuito degli Open Days. «Siamo convinti – sostengono Micaletto e Rizzello – che questa operazione possa contribuire sensibilmente alla promozione e allo sviluppo di Taurisano».

GALLIPOLI. Il sabato sera estivo in Puglia è dedicato all’arte. Anche quest’anno parte Open Days, l’iniziativa dell’agenzia regionale Pugliapromozione per la valorizzazione e promozione dell’offerta turistica.
Dal 4 luglio al 26 settembre, dalle 20 alle 23, ogni sabato sera protagonista assoluto il patrimonio culturale pugliese; i luoghi d’arte e cultura aprono le porte  per accogliere i turisti con visite guidate e diverse attività innovative. Aperture straordinarie che consentiranno ai turisti di fruire gratuitamente della bellezza di castelli, chiese, palazzi, musei, teatri, biblioteche, parchi e siti archeologici, ma anche trabucchi, fari, torri, ipogei, oltre 280 beni culturali in 125 Comuni.

Nel Salento in particolare il progetto si concentra sulla città Barocca e su Gallipoli con il Museo civico, la sala collezione Coppola, il Museo del Mare, la Biblioteca comunale, il teatro Garibaldi (a destra), la cattedrale (a sinistra) e alcune delle principali chiese del centro storico.  Aperti anche il  Museo civico messapico di Alezio, le chiese di Santa Maria della Croce detta di Casaranello a Casarano, la Biblioteca comunale di Galatone, la cattedrale di Nardò, il Museo del Territorio di Neviano, il Museo della Memoria a Santa Maria al Bagno, il Museo della Radio a Tuglie, la cattedrale di Ugento, prevista inoltre visita guidata nel centro storico di Presicce.
Presso la rete degli uffici di informazione e accoglienza turistica  Iat di Puglia è disponibile la cartoguida con tutti i dettagli riguardanti le visite guidate e  i laboratori, si possono ricevere dettagli sulle attività ed è possibile prenotare alcuni servizi.

NARDÒ. Porte aperte all’IISS “Ezio Vanoni” per l’orientamento in entrata. Tante le attività per gli alunni delle medie che vorranno, l’anno prossimo, frequentare l’istituto diretto da Maria Rosa Rizzo, che annovera gli indirizzi artistico, tecnico economico e tecnologico e il corso serale “Sirio”.
Innanzitutto gli open days: dopo quelli dell’11, 18, 20 e 25 gennaio sono in programma altri due appuntamenti, domenica primo febbraio dalle 9,30 alle 12,30 e la data conclusiva del 12 febbraio, quando a partire dalle 16 i ragazzi delle medie parteciperanno direttamente alle attività laboratoriali proposte dalla scuola, accompagnati da studenti e docenti dell’istituto.
Non mancano le esperienze didattiche legate all’edilizia ecocompatibile con laboratori di disegno, costruzioni, fisica (per conoscere l’indirizzo tecnologico), quelle finalizzate alla gestione delle aziende e alle relazioni internazionali, con attività di chimica, lingue straniere ed economia aziendale (per l’indirizzo economico), e i laboratori di progettazione grafico-pittorica, plastica e stampa riuniti sotto il nome “L’arte intorno a te” (per l’inidirizzo artistico).

Per ogni esigenza di chiarimento sull’offerta formativa, i docenti della commissione orientamento sono tra l’altro disponibili ogni giovedì dalle 16 alle 18, fino al 12 febbraio.
«Siamo un istituto all’avanguardia nella tecnologia e molto attento all’informatica e alle lingue, quindi propedeutico non solo al mondo universitario, ma anche a quello del lavoro», dicono i docenti incaricati dell’incontro con i possibili futuri studenti.

by -
0 1048

LiceoLinguistico_IISCasarano_7435CASARANO. Weekend all’insegna della cultura con gli Open days, le giornate dedicate all’orientamento dell’Iis di Casarano, guidato dalla Dirigente Maria Rosaria Conte. Dalle 16 alle 19 del 24 e 25 gennaio il Liceo Classico in via Ruffano e il Liceo linguistico – Scienze Umane – Les in viale Stazione aprono le porte ai ragazzi di terza media e alle rispettive famiglie e offrono un viaggio per orientarsi tra orari, materie di studio, corsi extracurriculari e obiettivi futuri nell’offerta formativa dei quattro indirizzi. Curiosità e preziose informazioni saranno fornite dagli addetti all’orientamento e dagli studenti, che racconteranno la propria esperienza. Prevista durante l’open day la proiezione di video illustrativi sulle attività extrascolastiche, tra cui le certificazioni in lingua straniera, gli stage all’estero, i ‘Certamina’ (competizioni nazionali di latino per le eccellenze del triennio), le Olimpiadi di matematica, i laboratori creativi, la patente europea, l’orientamento universitario, gli incontri con studiosi di fama nazionale.

Al Liceo Classico proseguono dal 28 gennaio, inoltre, i minicorsi di orientamento al greco (anche il 5 e 13 febbraio, ore 16-18). Prendono invece il via gli incontri di filosofia aperti a tutti “Filoso…fare“ dalle ore 16.30 alle 17.30 e, nei giorni 28 gennaio, 10 e 12 febbraio presso la sede di viale Stazione, i corsi “Attento a come parli” (ore 15-16), “Filo… Diritto ” (ore 16-17), di lingua tedesca “Sprechen wir Deutsch“ (ore 15-16), francese “Le francais mon amour” (ore 16-17) e spagnola “¡Hola!” (ore 17-18).

NARDÒ. Chiesa dell’Incoronata eccezionalmente aperta questa mattina a Nardò, dalle ore 9 alle ore 12. Protagonisti gli studenti delle scuole medie della città in visita nello storico monumento, grazie all’iniziativa promossa dal Liceo scientifico e Scienze applicate” Galileo Galilei” e coordinata dalla prof.ssa Maria Luisa Mastria, docente con incarico per l’orientamento e la formazione degli studenti.

La visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata si è rivelata un’iniziativa di gande successo soprattutto per la curiosità suscitata, non solo nell’ambiente scolastico e studentesco, ma in tanti semplici cittadini che hanno tentato di poter ammirare le bellezze della chiesa offerta in visita al pubblico solo in pochissime occasioni negli ultimi 18 anni.

La chiesa è infatti normalmente chiusa al pubblico. Oggetto di vari lotti di restauro che ne hanno via via restituito l’originale bellezza, incrementata oggi dal rinnovato candore degli elementi costitutivi ripuliti e restaurati, la chiesa appare oggi in discrete condizioni. Dal 2004 ad oggi ha visto lavori appaltati dalla Soprintendenza per circa 690 mila euro. Riaperta al pubblico nel 1997 in occasione delle Giornate di primavera organizzata dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) la Chiesa dell’Incoronata   apre le proprie porte al pubblico, da tre anni a questa parte, solo nel mese di agosto durante la rievocazione storica della Cavalcata e della Fiera dell’Incoronata.

A guidare gli studenti della IV A dello Scientifico sono stati i professori Maria Luisa Mastria e Vittorio Manca, docente di Storia dell’Arte.
L’evento” – hanno spiegato i professori – “è la conclusione di un lavoro di ricerca condotto dai Liceali nell’ambito dello studio del Disegno e della Storia dell’Arte ed è finalizzato alla conoscenza e valorizzazione dei beni culturali, artistici e architettonici del territorio. Il Liceo Scientifico e il Liceo delle Scienze Applicate, oltre all’attenzione per le discipline di indirizzo, dedicano grande spazio e interesse alla sensibilità e creatività che solo l’amore per l’arte può stimolare.
L’edificio Religioso, che sorge oltre le mura della Città, ha suscitato enorme interesse e curiosità negli studenti. Al punto che essi, dopo un attento ed accurato studio, sono in grado di illustrarne le origini, l’architettura tardo-rinascimentale, le decorazioni barocche dell’altare maggiore, la facciata e altro”.

by -
0 1540

PARABITA. Aprono le porte della scuola a ragazzi e famiglie per farne conoscere laboratori, corsi e offerta formativa. Sono gli “Open days”, tradizione ormai consolidata con cui l’Istituto superiore “Giannelli” (foto) presenta al pubblico la sua vasta attività didattica. Domenica 18 Gennaio, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20, performance gratuite e visite guidate sia nella sede centrale di Parabita (che ospita il liceo musicale e coreutico, l’istituto professionale, il liceo artistico e i corsi serali per adulti) che nelle sedi distaccate di Alezio (indirizzo scenografia del liceo artistico e corsi di design), Casarano (sezione musicale, arti figurative, audiovisive e multimediali) e Gallipoli (istituto tecnico e professionale).

Tra le attività in calendario per domenica 25, nel plesso parabitano di via Fiume, la realizzazione di accessori con la tecnica del batik a cura del laboratorio Tessuto, la messa a punto di un pannello pubblicitario con i laboratori di Grafica e l’ideazione di modelli di arredo per interni con il personale docente del corso di arredamento. Parallelamente, laboratori, dimostrazioni ed esibizioni artistiche anche nelle succursali. Un modo per avvicinare i ragazzi che nei prossimi mesi saranno chiamati a scegliere come continuare il proprio percorso didattico al polo guidato dal preside Cosimo Preite. Il calendario degli “Open days” proseguirà, poi, anche nelle domeniche dell’1 e 8 febbraio.

by -
0 1706

liceo venini nuovo campoCASARANO. Il liceo scientifico “Vanini” di Casarano, diretto da Maria Grazia Attanasi, apre le porte ai ragazzi delle scuole medie, e ai loro genitori, in occasione degli open days previsti nel progetto di orientamento “Sopra…la…media”. Il primo incotro domenica 11 gennaio, quando professori e alunni hanno accolto circa 200 visitatori, i quali sono stati informati delle iniziative in programma e e hanno visto le strutture e i laboratori del liceo. Quello andato in scena, però, è stato una sorta di anticipazione dell’altro open day, che si terrà il 20 gennaio a partire dalle ore 16. Il ricco programma dell’evento permetterà la partecipazione ai laboratori curati dai vari docenti: “Fisica…mente” (con Antonio Santoro), “Matematica…mente”(Giuseppe Isernia), “L’informatica in un click” (Francesco Spagnolo), “Approccio al latino con il metodo natura” (Claudia Costantino), “Do you speak English? Laboratorio di lingua inglese” (Vincenzo Sammarco e Michele Resta), “Moi, j’adore…Laboratorio di lingua francese” (Dominique Mazzotta), “Bis später! Laboratorio di lingua tedesca” (Annalisa Santantonio e Claudia Litti), “Buenos días… Laboratorio di lingua spagnola” (Annalisa Aspriello e Gascon Gonzalo Diana), “Il Vanini e i nuovi impianti sportivi: Gioca con noi!” (Tommaso Toma, Raimondo Orsini, Giuseppe Fattizzo, Antonella Orlando, Anna Maria Quintana).
Proprio i nuovi impianti sportivi (foto) saranno poi ufficialmente inaugurati l’8 febbraio alle ore 10, nel terzo open day durante il quale, oltre alle consuete visite, si svolgeranno tornei, gare a squadre e individuali.

by -
0 1171
istituto d'arte parabita

La sede di Parabita dell’Istituto d’istruzione superiore “Giannelli”

PARABITA. L’Istituto d’istruzione superiore “Giannelli” , diretto da Cosimo Preite (foto),  presenta la sua offerta formativa con gli “Open days”. Per l’occasione la sede centrale di Parabita e quelle distaccate di Gallipoli, Alezio e Casarano accoglieranno dimostrazioni pratiche a cura dei vari laboratori scolastici.
La prima giornata in programma è quella di domenica 21 dicembre quando, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20, protagonisti saranno gli stessi studenti. A Parabita è prevista la dimostrazione pratica dei laboratori di ceramica, di arredamento e  di quello orafo, mentre a Gallipoli e ad Alezio verranno illustrate le attività da laboratorio dell’offerta formativa ed a Casarano, dove da quest’anno ha sede il Liceo artistico-musicale, ci sarà l’esecuzione del coro jazz a cura della classe di canto e le dimostrazioni  delle classi di violoncello, pianoforte e musica da camera. Gli “Open days” torneranno l’11, il 18 e il 25 gennaio, il primo e l’8 febbraio. L’obiettivo è sempre quello di illustrare la programmazione didattica anche attraverso la visita degi vari istituti.

by -
0 669

Francesca FontòDa Gallipoli, oltre il click c’è di più. E si vede

Per gruppi di 30 e 40 persone li ha portati in giro alla scoperta dei tesori racchiusi nello scrigno del centro storico. Sua la voce narrante che – a leggere i commenti finali – non è sostituibile. Per la terza volta è stata l’anima dei “Puglia Open Days” voluti dalla Regione Puglia, assessorato di Silvia Godelli, e realizzati da Pugliapromozione sotto la direzione di Stefania Mandurino. Francesca Fontò (foto), guida turistica con tanto di patentino, una lunga militanza in “Gallipoli Nostra”, ricambia gli apprezzamenti: «Il fascino di vicoli, decori, balconi, colori… li rapiva, letteralmente. Come quella spiaggetta incastonata nell’isola della città vecchia. Lo stupore glielo si leggeva in faccia. E dopo queste immersioni qualcuno si è detto sorpreso dalle “voci” e dalle lamentele dei nostri concittadini…».

La “risposta positiva” del pubblico di tutte le età lo ha potuto toccare con mano. Infatti il programma regionale si è articolato quest’anno in una branca “Kid”, dedicato a bambini e bambine (“per cui le visite sono state infarcite di aspetti fiabeschi”, dice Francesca Fontò) e “for All”, per tutti, in linea con i temi del turismo accessibile. «Tra le realtà culturali più affascinanti – continua la guida – sicuramente c’è stata quella confraternale, con gli oratori che loro scambiavano per chiese. E poi questo è stato l’anno dei frantoi ipogei, come è stato anni fa per la Cattedrale, per la Purità… In effetti le loro attenzioni riflettono l’ultimo dei servizi in tv su Gallipoli». Attenti a tutto, anche agli ulivi malati: «Ma cosa sta succedendo?! la domanda a cui non abbiamo saputo rispondere».

by -
0 1341
Museo Civico "E. Barba"

Museo Civico “E. Barba”r

GALLIPOLI. Anche quest’anno la Città gallipolina aderisce al progetto “Puglia Open Days”  promosso dall’Agenzia regionale per il turismo “Pugliapromozione”. Per la gioia dei residenti e dei tanti turisti che già si trovano in Città, le porte dei tesori gallipolini saranno aperte nel mese di aprile in occasione della Settimana Santa e non solo. Il Museo civico “Emanuele Barba” sito in via Antonietta De Pace, la Sala della collezione Coppola di via Sant’Angelo e il Teatro Garibaldi saranno fruibili a partire da giovedì 17.

I giorni di apertura del Museo civico “Emanuele Barba” sono: giovedì 17 (dalle 15 alle 18), venerdì 18 (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18), sabato 19 (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18), domenica di Pasqua (dalle 17 alle 20), lunedì di Pasquetta (dalle 10 alle 20). Alle 15, inoltre, partirà la visita guidata gratuita alla Città e ai luoghi di cultura. L’ultima data è venerdì 25 (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30). Ecco anche le date della Sala della collezione Coppola: sabato 19 dalle ore 15.00 alle ore 18.00, domenica di Pasqua (dalle 17 alle 20), lunedì di Pasquetta (dalle 17 alle 20), venerdì 25 (dalle 15.30 alle 18.30). Ed infine il calendario relativo ai giorni di apertura del Teatro Garibaldi: sabato 19 (dalle 15 alle 18), domenica di Pasqua (dalle 17 alle 20), lunedì di Pasquetta (dalle 17 alle 20) e venerdì 25 (dalle 15.30 alle 18.30).

Gallipoli. Valorizzare e rendere fruibile ed accessibile il patrimonio naturale e culturale  è l’obiettivo di “Open days: aperture straordinarie per una Puglia fuori dall’ordinario” a cura dell’Agenzia regionale per il turismo “Pugliapromozione”. Dalla prossima estate, ormai alle porte, pure Gallipoli farà parte, con molta probabilità, di questo progetto. E’ quanto emerso dalla conferenza di presentazione del programma pasquale, tenutasi lo scorso 9 marzo.

Nell’occasione, alla presenza del sindaco Errico, è intervenuta l’ideatrice e coordinatrtice degli Open days, Stefania Mandurino che, oltre a rinnovare il sostegno alle varie iniziative locali per la qualificazione del settore turistico, ha espresso la volontà di inserire la cittadina jonica  in questo circuito virtuoso. In arrivo quindi una vetrina importante per avere sempre maggiore visibilità e un’opportunità per rendere fruibili chiese e luoghi di culto, palazzi e dimore storiche, musei, parchi e riserve naturali protette, spesso inaccessibili proprio in quella fascia oraria in cui, durante la bella stagione, c’è una maggior richiesta. La dirigente di “Pugliapromozione” si è mostrata molto interessata ed anche sorpresa per le iniziative in corso in questo periodo e per l’estate, tra cui le guide hi-tech di “LiberalArte”. Renato Pacella e Serafino Scigliuzzo hanno presentato il progetto che consiste nel proiettare, sulle pareti dei monumenti, filmati sul vissuto storico e culturale della città durante le visite guidate.

Gli “Open days” si svolgono contemporaneamente in tutta la regione in giornate dedicate a “beni culturali”, “natura” ed “enogastronomia” in cui tra le 20 e le 23 è possibile percorrere un vero e proprio tour a tema.  Esperti operatori guidano i turisti per farli entrare in contatto diretto con le peculiarità del territorio (tutto gratuito). Le ricchezze di Gallipoli, già presente lo scorso anno con “chiese aperte”, diventeranno così patrimonio collettivo.

RdB

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...