Home Tags Posts tagged with "NUMERO TURISTI GALLIPOLI"

NUMERO TURISTI GALLIPOLI

rivabella estate 2014GALLIPOLI. Il termometro delle presenze in questa prima fase della bella stagione sembra confermare per Gallipoli gli alti livelli raggiunti lo scorso anno. Le oscillazioni e le variabili sono, a detta degli operatori,  conseguenza di fattori esterni e questioni logistiche, ma la Città bella attrae. E tanto. E d’altra parte lo confermano  i grandi portali turistici, i sondaggi , le analisi dei social network e Federalberghi.  Gallipoli è la meta pugliese più ambita e cliccata da turisti italiani e stranieri. Protagonista incontrastato il centro storico, dove già nel periodo pasquale si era registrato un deciso movimento. «Qui – sostiene Mario Emanuele Barba titolare di Palazzo Barba e presidente dell’associazione dei Bed and Breakfast – possiamo dire che si registra il tutto esaurito.  Chi soffre di più sono i nostri colleghi del borgo.

Complice anche una concorrenza sleale che viene dai paesi  limitrofi. Accade sovente che strutture di altri paesi, infatti, si inseriscano nei portali turistici come fossero su Gallipoli, non sempre precisando la distanza, e con prezzi molto più bassi». «E non è raro – continua – che bussino alle porte dei bed and breakfast gallipolini turisti con prenotazioni a Galatone, Sannicola, Taviano. A questo si aggiunge l’abusivismo, situazioni che anche grazie all’osservatorio sul turismo stiamo comunque cercando di arginare insieme all’Amministrazione comunale». Bene i grandi alberghi che non soffrono invece di queste problematiche. Dalla reception del “Costa Brada” fanno sapere che addirittura si può parlare di presenze in aumento rispetto alla scorsa stagione. Il tempo ballerino e l’estate tardiva non ha favorito però i Campeggi che hanno registrato un giugno in calo.
Luglio, invece, pare assestarsi sui livelli usuali. Basta fare una passeggiata serale o un giro lungo la spiaggia per rendersi conto che in città, a parte le presenze giornaliere, ci sono tanti turisti. Sono aumentate le attività connesse al turismo, con servizi taxi, ape calessino, servizi noleggio bici e scooter.  Ma non manca il malcontento, se pur pacato, di chi ritiene che la concorrenza sleale sia un grave danno. Da “Blu Rent”  lamentano il fatto che molti affittuari di case affittino dando in dotazione le biciclette senza fornire l’assistenza. «Capita spesso che poi vengano da noi per le riparazioni. Ma il nostro guadagno si basa sul noleggio».  Maggiori controlli e lotta all’abusivismo in ogni settore è dunque ciò che tutti chiedono a gran voce.
Anche tra i balneari si riscontra in alcuni casi un calo e dunque un malcontento sottovoce.  «La ztl e la questione parcheggi – sostiene il titolare di uno dei primi lidi, Antonio Cortese – ha un po’ penalizzato i lidi compresi nella prima zona di Baia Verde dove alle spalle non ci sono aree a parcheggio. Personalmente ho ricevuto diverse disdette da clienti storici che, anziani o famiglie con bambini, non sono disposti a camminare per chilometri per arrivare in spiaggia. Allo stesso modo gli avventori giornalieri trovano posto auto solo in fondo alla litoranea». Anche il venditore ambulante di cocco conferma di fare affari migliori nella seconda parte della litoranea.
Bene invece i lidi di Rivabella. Intanto la Città bella si popola ogni giorno di più, per agosto si registra ovunque il sold out e da un momento all’altro siamo in attesa dell’invasione dei giovani e giovanissimi della notte.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...