Home Tags Posts tagged with "novara"

novara

Un controllo dei carabinieri con l'etilometro: lo sforamento della soglia deve essere confermato da due test consecutivi

Un controllo dei carabinieri con l’etilometro: lo sforamento della soglia deve essere confermato da due test consecutivi

ARADEO. Viene fermato alla guida di un autoveicolo in evidente (secondo i carabinieri) stato di ebbrezza alcolica ma a salvarlo è l’“umidità”. Protagonista della singolare vicenda, la scorsa estate, un giovane aradeino fermato per un controllo in un paese della provincia di Novara. I primi sospetti dei militari, subito confermati dai risultati del doppio controllo con l’alcoltest, sono però stati smentiti davanti al Tribunale di Verbania al quale il 32enne di Aradeo si è poi rivolto per vedersi annullare il verbale elevato nei suoi confronti e le non irrilevanti sanzioni accessorie, aggravate dalle ultime, più severe, disposizioni in materia.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Due neretini sono stati arrestati ieri dai carabinieri con l’accusa di rapina aggravata e sequestro di persona. I fatti incriminati risalgono al 14 gennaio del 2016 quando venne messa a segno una rapina ai danni della ditta Fonomatic New Game di Novara, operante nel settore della fornitura e del noleggio di slot machine per bar e sale scommesse. Ad agire furono due individui, uno dei quali armato di pistola, con delle parrucche in testa. Al momento dell’irruzione insieme al titolare della ditta c’era anche un “cliente”, titolare di un bar, che aveva appena ricevuto un prestito da 2.000 euro da decurtare sui proventi delle slot. Il soggetto in questione si è poi scoperto essere il 47enne pregiudicato siciliano Angelo Caci, complice dei due rapinatori che invece rispondono ai nomi del 23enne Emanuele Dell’Anna e del 28enne Giampiero Russo: il primo è stato arrestato a Nardò presso la propria abitazione mentre il secondo è stato raggiunto dalla misura cautelare nel carcere di Lecce dove era già detenuto. Russo e Caci erano già stati raggiunti, nel maggio scorso, da due ordinanze cautelari per il tentato omicidio di Gianni Calignano, avvenuto a Nardò il 16 maggio del 2016. In quel caso le indagini hanno appurato essersi trattato di un tentativo di estorsione posto in essere ai danni di un imprenditore del luogo che si rivolse a Calignano per cercare una mediazione. Proprio da questa indagine è poi emersa una “convergenza investigativa” con le indagini sui fatti di Novara. Gli ultimi arresti sono, dunque, il frutto della collaborazione investigativa tra i carabinieri di Lecce e Novara. Fondamentale, oltre al riconoscimento effettuato dall’unica vera vittima della rapina di Novara, anche l’analisi incrociata dei dati del traffico telefonico intercorso tra le utente registrate ai tre arrestati.

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...