Home Tags Posts tagged with "notizie Melissano"

notizie Melissano

Fidas melissanoMELISSANO. Si collabora, ci si impegna, si sensibilizza e ci si diverte: tutto questo è Fidas. A coronamento e a continuazione del buon lavoro svolto durante tutto l’anno, l’associazione Fidas leccese giovani, coordinata da Valerio Marrocco, ha organizzato un torneo di calcio a 5 coinvolgendo le Fidas provinciali di Melissano, Ugento, Noha, Galatone, Gagliano, Corsano e Sternatia.Le compagini partecipanti, suddivise in due gironi, si sono dapprima affrontate in gare uniche d’andata, ognuna valevole tre punti in classifica.

Le due squadre meglio posizionate nei rispettivi raggruppamenti hanno poi avuto accesso alla fase finale, disputata in quel di Sternatia tra il 4 e il 5 settembre. I padroni di casa, primi classificati, si sono imposti in finale sulla compagine melissanese, seconda. Terzo posto per Noha, quarto per Galatone. «Un’occasione di gioia e letizia tra le Fidas provinciali che si impegnano costantemente alla solidarietà e alla sensibilizzazione» commenta il presidente Fidas Melissano, Lucilla Piscopiello, ricordando inoltre che il 7 e il 21 settembre, dalle 8:30 alle 11:30, sarà possibile effettuare donazioni di sangue presso la sede associativa di Palazzo Santaloja.

il monumento dei bambini presentato a FalconieriMELISSANO. «Il sorriso di un bambino è come un giro su una giostra: lascia tutti senza fiato!». Questa targhetta chiarisce il significato del “Monumento cittadino dei bambini”, donato dai ragazzi dell’Azione cattolica parrocchiale al primo cittadino, Roberto Falconieri. Durante gli incontri associativi, gli “accierrini” sono stati chiamati a realizzare un lavoro di gruppo raffigurante un piccolo monumento attraverso il quale fare emergere l’idea e la consapevolezza di essere partecipi attivi della vita cittadina.

L’attività svolta è stata poi presentata a tutti i paesi della diocesi di Nardò – Gallipoli durante la festa tenutasi a Sannicola il 24 maggio scorso. Con il “monumento”, i ragazzi avrebbero dovuto incontrare successivamente il Sindaco, il quale, a sua volta, si sarebbe dovuto impegnare a trovare un’adeguata e giusta sistemazione nelle stanze del municipio, con obiettivo fondamentale di testimoniare il ruolo da protagonisti che i bambini possono e devono assumere nella  vita della cittadina.

L’incontro in questione si è concretizzato il 30 giugno scorso, quando i bambini, accompagnati da Silvia Pisanello, presidente dell’Azione cattolica melissanese, e dai vari educatori, hanno presentato il tutto ai rappresentanti dell’Amministrazione comunale. «Ringraziandola per aver accolto il nostro invito, noi oggi le consegniamo il monumento realizzato, perché vogliamo che la nostra esperienza venga condivisa con tutta la comunità e testimoni il nostro impegno e la nostra appartenenza al paese». Questo l’intervento con cui i bambini si sono rivolti al Sindaco Falconieri, il quale ha encomiato il lavoro dei piccoli concittadini, assicurando loro la costruzione prossima di un nuovo spazio giochi nel largo di via Pietro Bianchi e la ristrutturazione ex novo della scuola dell’Infanzia e della Pimaria.

coro stabile ic melissano preside apollonio fersini aluisi - FOTO STUDIO RITRATTIMELISSANO. L’Istituto comprensivo di Melissano diventa scuola ad indirizzo musicale sperimentale, relativamente alle classi della primaria. La notizia dell’autorizzazione ministeriale è giunta il 20 giugno scorso ed è stata accolta con grande gioia sia da parte della dirigente scolastica,  Paola Apollonio, sia dalle insegnanti. «Siamo contentissimi – ha commentato la preside – questo è un grande riconoscimento per il nostro istituto, ancora più importante se si considera che il progetto è partito praticamente da zero. Ciò, peraltro, costituisce un buon punto di partenza per estendere, in futuro, il percorso musicale anche agli studenti della scuola secondaria».

Nella stagione didattica appena conclusa, il Comprensivo ha già avviato un progetto musicale che ha portato alla costituzione del “Coro stabile”(foto Studio Ritratti) della scuola, composto da una cinquantina di elementi, selezionati e guidati dalla professoressa Mariannina Licci e dagli esperti Vito Aluisi e Francesco Fersini. Il Coro è composto dai bambini di 4ª e 5ª primaria e dai ragazzi della secondaria e si è già esibito con successo il 30 maggio e il 6 giugno all’Aurora e l’8 giugno alla Polisportiva “Cesare Pindinelli” per inaugurare la consegna dei trofei “Andy Warhol” e “Archimede”, premio organizzato dagli “Amici del Piper”.

via Partigiani d'ItaliaMELISSANO. “Melissano è nel degrado più totale”. La denuncia viene dal consigliere di minoranza Michele Parata che ha scritto al sindaco Roberto Falconieri chiedendogli d’intervenire urgentemente per risolvere alcune situazioni di degrado urbano. All’interrogazione, Parata allega alcune foto scattate qualche giorno fa in via Partigiani d’Italia (alle spalle delle scuole medie) che ritraggono cumuli di rifiuti d’ogni genere abbandonati nelle campagne circostanti. “Ecco a cosa si assiste percorrendo le strade del paese. Degrado e abbandono”, scrive l’esponente di “Progetto Melissano”, che poi aggiunge: “E’ indecoroso per la nostra città e per i cittadini assistere a scene del genere. In un Comune in cui le tasse sono al massimo, è fondamentale almeno disporre di servizi efficienti, ma purtroppo così non è”.

by -
0 2038

giochi matematici Arianna Buccarello e preside Paola ApollonioMELISSANO. Grande soddisfazione quella dei “magnifici quattro” campioncini di matematica che hanno rappresentato il Comprensivo di Melissano – diretto dalla prof.ssa Paola Apollonio, nella foto con Arianna Buccarello – in giro per l’Italia e che sono stati premiati il 6 giugno all’Aurora nell’iniziativa sulle attività  con i Pon. Con Arianna (1ª B), in gara anche Giacomo Rimo, Gabriele Conte e Ilaria Placì (2ª B).

by -
0 868

municipio melissano

MELISSANO. “Mutamenti generazionali: salti di rottura o evoluzioni di crescita?”. Torna l’incontro con il Caffè letterario-filosofico “Alfieri” di Melissano . Alla serata, condotta da Cosimo Scarcella,  interverrà Roberto Tanisi, Magistrato e presidente dell’associazione Magistrati di Lecce. A conclusione gli “Amici del caffè” offrirano uno spettacolo musicale. L’appuntamento è per venerdì 6 alle 19.30 presso  largo “Gesù Redentore”.

by -
0 945

La Junior Band di Melissano

MELISSANO. Domenica 1 giugno l’associazione musicale “Junior Band” rinnova gli appuntamenti della rassegna “In Maggio Musica” organizzata con il patrocinio del Comune di Melissano e della Camerata Musicale Salentina. Per il terzo appuntamento la “Junior Band” ospiterà il pianista salentino Simone Lia che, a soli 17 anni, vanta già  numerosi riconoscimenti in vari concorsi nazionali e internazionali. Il programma prevede l’esecuzione della sonata per pianoforte “Waldstein”, una delle composizioni più celebri di Beethoven e a seguire diverse opere di Chopin e Brahms. Lo spettacolo, gratuito, avrà inizio alle 18 presso il Laboratorio Santaloja (via Leonardo da Vinci angolo via Sicilia).

by -
0 1209

Foto pagina Fb “PucSalento Antono Napoli”

MELISSANO. La “PucSalento Antonio Napoli” torna anche quest’anno con il “Trofeo podistica unione dei Comuni” giunto alla quinta edizione. L’appuntamento, dedicato alla memoria di Antonio Napoli, giovane corridore scomparso due anni fa, è in programma domenica 25 con partenza da piazza San Francesco alle ore 9. Gli atleti affronteranno 10 km di corsa, nella gara valevole come seconda prova del “Salento tour 2014” che ha avuto il via domenica 4 maggio da Galatina.

by -
0 2477

MELISSANO. Paura finita per Paolo Manni, il quarantenne scomparso da Milano da circa 10 giorni. L’annuncio del ritrovamento è arrivato dalla madre, Laura Gallo Manni, che nella notte ha scritto un messaggio sulla propria bacheca Facebook. “Ringrazio tutti ma proprio tutti ma mio figlio si è fatto sentire ci ha spiegato i motivi che l’hanno indotto a fare questa scelta ed io sono felice perché so che sta bene ora l’ansia è finita finalmente comunque grazie a tutti gli amici di fcb grazie”.

by -
0 814
Melissano

Melissano

 

MELISSANO. Il Caffè letterario-filosofico “Alfieri” di Melissano organizza un nuovo appuntamento musicale e di riflessione sul tema “Mutamenti generazionali: salti di rottura o evoluzioni di crescita?”. L’incontro si terrà venerdì 16 alle 20 presso largo Gesù Redentore con musica dal vivo. Lo scorso appuntamento, il primo del Caffè letterario, si è svolto venerdì 11 ed ha visto la partecipazione della scrittrice Vittoria Coppola.

by -
0 1532

Istituto comprensivo melissano - Scuola Media via Felline - FOTO STUDI ORITRATTI MELISSANOMELISSANO. Valigie pronte e biglietto alla mano: si parte con l’obiettivo di tenere alto il nome della propria scuola e, magari, di conquistare trofei e medaglie. Anche quest’anno l’Istituto comprensivo di Melissano (foto), guidato dalla dirigente scolastica Paola Apollonio, ha raggiunto notevoli risultati nei Giochi matematici dedicati agli studenti della scuola secondaria di 1° grado.

Tre di loro si sono qualificati per le finali dei Giochi organizzati annualmente dall’Università “Bocconi” di Milano – Centro Pristem: si tratta di Gabriele Conte, Ilaria Placì e Giacomo Rimo, tutti frequentanti le classi a tempo prolungato. Le finali si sono svolte oggi 10 maggio. Ma le soddisfazioni non finiscono qui: Arianna Buccarello, alunna della 1ª B a tempo prolungato, ha conseguito il diritto a partecipare alle finali dei Giochi matematici del Mediterraneo, organizzati dall’Accademia italiana per la Promozione della matematica “Alfredo Guido”. La giovane genietta di numeri e formule, che da poco ha compiuto 12 anni, ha superato agevolmente le prove d’istituto, classificandosi al secondo posto a livello provinciale nelle gare di qualificazione che si sono tenute il 21 marzo.

Il primo posto è stato conquistato da Niccolò Manni, rappresentante dell’Istituto comprensivo di Taviano. Grande la soddisfazione sia per i genitori di Arianna, sia per i professori che hanno seguito e coordinato i ragazzi durante tutto il percorso di qualificazione per le gare, i docenti Ettore Reho e Adriana Anna Lupo. La prossima tappa sarà la finale nazionale di Palermo, in calendario per la mattina di sabato 17 maggio. Nel Campus universitario del capoluogo siciliano si sfideranno centinaia di giovani studenti, appassionati di matematica, provenienti da ogni parte d’Italia.

by -
0 1588

puc salento 2014MELISSANO. Nove fieri rappresentanti della “Puc Salento – Antonio Napoli” (Podistica Unione dei Comuni) hanno corso la 20ª Maratona di Roma che si è svolta sulle strade della capitale il 23 marzo. Tutti e nove hanno orgogliosamente tagliato il traguardo dei Fori Imperiali, dopo una “passeggiata” di 42,195 km tra le bellezze della Città eterna, battuta da pioggia e vento. Il miglior tempo della comitiva della Puc è stato fatto segnare da Gianni Nuzzo, che ha completato il percorso in 2h59’. A circa dieci minuti di distanza sono giunti Tonino Piccolo e Sebastiano Santoro. Poi, alla spicciolata, tutti gli altri podisti del gruppo: Francesco Musio, Fabio Coletta, Rodolfo Siciliano, Gianluigi Rosano, Dario Piscopiello e Liberato Greco.

C’è grande entusiasmo per l’approssimarsi de 5° Trofeo Puc – 2° Memorial Antonio Napoli, seconda prova del circuito podistico Salento Tour che si correrà a Melissano il 25 maggio. La società, presieduta da Antonio Brandolino, parteciperà in forze anche alla prima tappa, quella del 4 maggio a Galatina. La grande novità, però, è rappresentata dalla 1ª Maratonina dei 5 Campanili, che si snoderà sulle strade di Melissano, Racale, Taviano, Alliste e Felline il prossimo 21 settembre. La corsa è entrata a far parte del circuito “Nel cuore del Salento”, insieme alle mezze maratone di Parabita, Corigliano e Collepasso. L’appuntamento, per chi volesse allenarsi con i podisti della Puc, è per ogni giovedì alle ore 19, in piazzale Stazione a Melissano.

melissano dall'alto

Melissano vista dall’alto

MELISSANO. È arrivato il via libera dalla Regione Puglia per il Piano urbanistico generale (Pug) del Comune di Melissano. Le firme sono state apposte nei giorni scorsi a Bari, alla presenza dei rappresentanti dei due Enti. Il sindaco Roberto Falconieri parla di “un importante obiettivo nell’interesse generale della comunità, raggiunto superando difficoltà di ogni genere”. Per il primo cittadino, “Melissano potrà disporre, finalmente, dello strumento urbanistico indispensabile per pianificare il proprio territorio e determinare nuove opportunità di sviluppo socio-economico-culturale e ambientale”.

«Questa – chiosa Falconieri – è la buona politica della quale i cittadini hanno bisogno e che chiedono a chi amministra la Cosa pubblica». Il percorso del nuovo strumento urbanistico è stato alquanto tormentato. Il procedimento d’elaborazione fu avviato nel 2006 e, dopo varie vicissitudini, il Pug fu adottato nel 2010, ma l’approvazione della Regione non arrivò. Nel dicembre 2012 il Consiglio comunale approvò un Pug riadattando quello del 2010. Poi, nel marzo 2013, l’assise cittadina approvò un nuovo documento in cui si recepirono alcune delle 36 controdeduzioni presentate da cittadini e professionisti.

L’ultimo ostacolo, prima del via libera definitivo, giunse nel novembre scorso, quando la Regione intimò lo stop al Pug in attesa di nuove integrazioni da parte dei tecnici progettisti (architetto Rodolfo Fontefrancesco e ingegnere Vincenzo Palese). Tra le novità, il nuovo strumento introduce zone edificabili sulla Provinciale per Ugento, modifica i parametri per la costruzione su aree agricole, allarga l’area residenziale in direzione sud-ovest, la zona Pip verso il confine con Taviano e prevede nuove zone commerciali nelle aree al confine con Racale.

municipio melissanoMELISSANO. A Melissano brucia un’altra auto, l’ottava in un mese. L’episodio è avvenuto la scorsa notte, erano circa le 2.30 quando le fiamme hanno avvolto una Kia Carnival, intestata Gianni Piscopiello, 44enne, capo cantiere di una società di Alliste che si occupa del servizio di Nettezza urbana e titolare del Pisco Bar in via Fratelli Cervi, noto in paese anche per aver ricoperto cariche politiche. Sull’origine dell’incendio i Vigili del fuoco non si sbilanciano, sul posto, infatti, non sono stati rinvenuti elementi sufficienti in grado di stabilire la dolosità del fatto. Per Salvatore Capone non si tratta di casualità e questa mattina ha scritto a Giuliana Perrotta, Prefetto di Lecce parlando di “Ennesimo tassello di una rete di azioni criminose piccole e grandi che stanno destando notevole apprensione nella comunità di Melissano” e chiedendole un incontro per “poter meglio comprendere, con Lei, stato dell’arte e azioni tese a rafforzare la sicurezza dei cittadini e la legalità sul territorio di Melissano”.

sam1-290x166Melissano. Scarcerata, dopo tre giorni, Samantha Scarlino (foto) la modella di Melissano arrestata con altre quattro persone dagli agenti della questura di Como con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Dopo l’interrogatorio di garanzia in cui la Scarlino ha respinto tutte le accuse affermando di non avere niente a che fare con il traffico di droga con il Sud America,  il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Milano ha accolto l’istanza di scarcerazione.

Agli arresti domiciliari è finito invece il 27enne F. M., operaio incensurato, trovato in possesso dai carabiniseri di Casarano di  4,3 gr. di cocaina, spontaneamente consegnati dal giovane, di   0,3 gr di “erba” e nastro isolante, buste di cellophane ritagliate, di 11 gr. di mannite e  di un bilancino di precisione.

 

by -
0 2586

paola-apollonio-preside-melissano-01Melissano. L’Istituto comprensivo di Melissano ha una nuova dirigente: è la professoressa Paola Apollonio (foto), originaria di Aradeo che ha raccolto il testimone dal professore Riccardo De Iaco, andato in pensione. Laureatasi in tempi record a 22 anni (aveva fatto la “primina”, come, simpaticamente,  tiene a specificare), la docente ha insegnato per cinque stagioni presso il Liceo Scientifico “Bottoni” di Milano per poi dare inizio ad una ultraventennale esperienza lavorativa come insegnante di matematica e fisica al Liceo scientifico-linguistico “A.Vallone” di Galatina, dove ha rivestito l’incarico di vicepreside. Entusiasta, determinata e ottimista, la dirigente ha già tracciato le linee guida del suo mandato: «Dovremo essere disponibili al cambiamento e lavorare con un occhio all’Europa – spiega Apollonio – basandoci su due punti fermi: il rispetto delle regole e della legalità e il raggiungimento degli obiettivi secondo il concetto di “best practice”», ossia nel massimo dell’economia e della qualità. Afferma di aver trovato a Melissano “delle persone molto preparate”, con nota di merito per il sindaco Roberto Falconieri, “per la grande disponibilità dimostrata”. L’attività didattica sarà integrata, in orari extrascolastici, dallo svolgimento dei Pon, corsi finanziati con Fondi strutturali della Comunità europea. Da novembre saranno attivati dieci percorsi formativi. Agli alunni della primaria saranno dedicati i corsi “English on the road 1, 2 e 3” e “English is fun!” (inglese); a quelli della secondaria: “Stay Tuned” (inglese), “Osservando sperimentando” (astronomia), “Olimpiadi della matematica”, “Cantando insieme” (musica) e “Giocando con le parole” (italiano).

Il corso “Gestione di reti”, invece, è riservato al personale scolastico. Il bando per la selezione di dieci docenti esterni Pon e due accompagnatori scadrà il prossimo 26 ottobre. Per informazioni www.istitutocomprensivomelissano.it.

Melissano. Il recupero e la riqualificazione del Frantoio ipogeo (nella foto di Stefano Cortese), in zona Curti (o Grotte), alla periferia sud-ovest di Melissano, passa per un’importante opportunità di cofinanziamento, istituito dal Gal “Serre Salentine”. La Giunta comunale ha dato mandato al responsabile dei Lavori pubblici, Leonardo Campa, di predisporre il progetto esecutivo riguardante interventi straordinari di manutenzione e risanamento strutturale, tra cui il consolidamento di una porzione di muratura non portante lesionata da infiltrazioni d’acqua. Oltre a questo tipo d’interventi, il progetto realizzato dai tecnici comunali prevede anche ulteriori interventi di manutenzione indifferibili, per un importo totale di 56mila euro. Tenuto conto che il Gal, qualora dovesse concedere l’aiuto economico, finanzierà il 50% dei lavori e che le somme richieste per le spese Iva saranno interamente rimborsate, la Giunta ha deciso di impegnare la somma di 25.245,95 euro sul Bilancio 2014.

Nei prossimi giorni il Gal renderà nota la lista dei progetti accolti che saranno cofinanziati. Il cinquecentesco Frantoio ipogeo fu donato al Comune di Melissano dalla famiglia Arditi e fu restaurato nel 2002 con fondi Por regionali. Poco si conosce della sua storia se non che, presumibilmente negli anni ’20, ne crollò una parte, compromettendone definitivamente la funzionalità. All’interno sono presenti tracce di vita, come la scritta “Pax”, effigiata su un muro, presumibilmente ricollegabile alla morte di un lavoratore, forse in seguito al crollo di parte della struttura, e quella “Notar Manni”, sicuramente più antica. Da tempo si parla della trasformazione del Frantoio ipogeo in una sorta di museo dell’olio e del vino, vista la forte vocazione di Melissano verso questi due prodotti della terra e l’inevitabile attrazione turistica che ne potrebbe derivare. In passato, il sito è stato utilizzato come sede del presepe vivente durante le festività natalizie.

frantoio-ipogeo-li-curti-foto-di-stefano-cortese

campetto-oratorio-(2)Melissano. Dopo la pausa estiva, utile a rigenerare corpo e mente, sono riprese le attività educative ludico-ricreative organizzate dall’oratorio della chiesa di Gesù Redentore.

Il programma delle iniziative, stilato dal parroco don Antonio Perrone e dai suoi collaboratori, offre un menù  variegato, sia per giovani che per meno giovani. Requisito fondamentale per poter regolarmente iscriversi alle attività oratoriali, è sottoscrivere la quota di tesseramento al Circolo Anspi (Associazione nazionale San Paolo Italia per gli oratori e i circoli giovanili, fondata nel 1963 da monsignor Battista Belloli).

L’importo annuale della tessera, pari a dieci euro, è comprensivo di assicurazione, anche se alcuni corsi potrebbero avere dei costi aggiuntivi. Le attività sportive si svolgeranno presso il campetto “Giovanni Paolo II”, sito di fronte all’oratorio ed inaugurato due anni fa.

L’impianto fu eretto con le offerte dei fedeli, con il contributo delle aziende locali e con fondi della parrocchia, cui si aggiunse un finanziamento della Provincia, pari al 30% del costo totale.

Martedì 17 settembre, alle ore 18.30, hanno preso il via i corsi di basket e minibasket; il giorno successivo, quelli di calcio a sette per le categorie Bambini/e, Adolescenti, Giovani e Adulti. Per i corsi di pallavolo, invece, si dovrà attendere lunedì 7 ottobre prossimo, con inizio fissato alle ore 16 in punto.

Oltre allo sport, l’oratorio organizza anche dei Laboratori di manualità (corsi di fotografia, progettazione e realizzazione di presepi), teatro (realizzazione di musical per tutte le età) e di formazione, con percorsi di catechesi per adolescenti e famiglie.

la seduta di consiglio comunale del 6 luglio scorsoMelissano. . Via libera alla revisione del documento con otto voti favorevoli e uno contrario (il consigliere Michele Parata). Assente, in malattia, il consigliere comunale Valeria Marra.

Erano sei le criticità riscontrate dai funzionari ministeriali nel Piano approvato, in prima battuta, il 6 luglio. Per un “banale refuso” erano stati inseriti dei dati, relativi al bilancio 2013, calcolati sulla base della predisposizione di un Piano di riequilibrio triennale e non decennale, che invece è quello inviato al Ministero per l’approvazione definitiva. Sono state meglio specificate le tabelle riguardanti i costi di gestione del servizio di rifiuti e l’eliminazione dei fondi per il finanziamento della retribuzione accessoria delle figure dirigenziali (assenti).

La delibera approvata dal Consiglio dà “ampia assicurazione” sul controllo delle entrate vincolate e sulla previsione di un Fondo svalutazione crediti, creato ad hoc per la copertura, almeno parziale, delle entrate eventualmente non realizzate con le alienazioni immobiliari. Si specifica, infine, che la passività dell’Ente comprende anche il contenzioso in essere. Adesso la palla torna al Ministero che dovrà esprimersi sulla natura del Piano.

Dalla minoranza, Parata esprime dubbi sulla sostenibilità finanziaria della manovra di risanamento e chiede dati certi sull’ammontare delle spese legali. Sulla liquidità, infine, il consigliere lancia l’allarme citando un articolo apparso su “Il Sole – 24 ore” che parla dei tagli al Fondo di rotazione (a cui il Comune di Melissano ha richiesto l’accesso) da 300 euro a 115 euro pro capite. «Se saranno confermati questi dati – afferma – il Piano di risanamento si dovrà rifare completamente».

Non giungono buone notizie infine dai bandi d’asta per l’alienazione dei due terreni comunali in località Carrino e sulla Farmacia comunale srl. Nessuno sembra interessato e il Comune è costretto ad abbassare il prezzo. Deserti quattro tentativi di vendere la quota di maggioranza della Farmacia comunale, si passa al quinto, con base d’asta fissata in 712.500 euro e possibilità di pagare il dovuto nell’arco di due anni e in tre rate (35% – 35% – 30%). Cala la base d’asta anche per i due terreni comunali Carrino.  Il valore del primo è calato di quasi il 50% dalla stima effettuata dai tecnici comunali nel maggio 2012. La prossima base d’asta sarà fissata in 28.937,76 euro. Anche l’altro terreno Carrino all’asta è passato dai 70mila euro di prima stima agli attuali 36.895,65 euro di base d’asta.

Visitatori a Vinimmagine

Visitatori a Vinimmagine

Melissano. Musica, danze, vino, olio, prodotti tipici a chilometri zero e tanta allegria. Anche questa edizione di “Vinimmagine”, creatura dell’Unione agricola, si è confermata iniziativa di successo.

L’annuale percorso enogastronomico organizzato dalla cantina cooperativa di Melissano, in collaborazione con i rioni Ora, Caulata, Stazione e Campo di Fiori, il comitato S. Antonio e le suore salesiane della scuola materna San Giuseppe, ha attirato centinaia di visitatori ed ha reso giustizia a quanti, nel mondo agricolo, s’impegnano e innovano in qualità e genuinità.

Al ritmo infernale della pizzica salentina, suonata dai “Tammurria”, si sono aperte le danze e formate le classiche “ronde” che hanno coinvolto nel ballo anche i più restii. La sera del 13 agosto è stata, quindi festa grande sia per la comunità melissanese, sia per i tanti turisti, che hanno visitato i locali di via Palermo e degustato i prodotti dell’azienda fondata nel 1959 e che adesso può contare su diverse centinaia di soci conferitori.

I vini più “apprezzati” sono stati i rosati e i bianchi, ma anche i rossi, con il Primitivo su tutti, hanno incontrato il gradimento del pubblico. Grande protagonista è stato anche l’olio, frutto di un’accurata selezione di olive Ogliarola di Lecce e Cellina di Nardò. Alte le aspettative per l’imminente vendemmia: «Nonostante la stagione sia stata secca – spiegano dall’Unione – ci attendiamo una buona raccolta, sia per quantità che per qualità. L’obiettivo fissato è raggiungere i 13mila quintali di uve».

Melissano. Si concluderà tra qualche giorno l’anno scolastico ed è tempo di fare il punto non solo  sul lavoro che è stato fatto in ambito strettamente disciplinare, ma anche di rendere partecipi tutte le componenti della scuola dei risultati dei progetti che hanno coinvolto e appassionato i ragazzi. Così nei giorni scorsi è avvenuto per quelli sportivi  “Scienze motorie tra i banchi” e “Pallavolo”che  hanno interessato tutte le classi terze, quarte, quinte della scuola primaria “Don Quintino Sicuro”.

La necessità di arricchire l’offerta formativa con la diversificazione dell’educazione motoria è nata dalla considerazione che ormai i bambini  diventano sempre più sedentari, attratti come sono dalla televisione e dai videogiochi, non giocano più per strada perché a volte mancano anche gli spazi adatti, e quindi rischiano di acquisire stili di vita inadatti e spesso pericolosi. La scuola, con l’educazione motoria, li aiuta a crescere in modo armonico. I bambini hanno potuto dimostrare, in una vera e propria festa dello sport, quanto hanno appreso  seguiti con sollecitudine dai loro insegnanti e dagli esperti, il maestro Vincenzo Greco  e il dottor Giacomo Brocca che hanno arricchito i progetti con la loro professionalità. Determinante anche il coinvolgimento dei docenti e il sostegno del dirigente Riccardo De  Iaco  “che ha sempre la porta aperta per ogni nostra titubanza, perplessità, richiesta” come è stato ricordato nel corso della manifestazione.

Il Municipio

Melissano. Cambio di strategia. Il Comune di Melissano si gioca due nuove carte nella speranza di evitare, in extremis, il dissesto finanziario. Nella seduta dell’8 maggio, il Consiglio ha emanato una delibera con cui l’Ente ricorre al “riequilibrio finanziario pluriennale” e richiede l’accesso al “Fondo di rotazione”, strumenti introdotti dal recente decreto “salva-enti”. Entro 45 giorni, il responsabile dei Servizi Finanziari dovrà presentare un piano di riequilibrio pluriennale da sottoporre al vaglio di una commissione che ha 60 giorni di tempo per esprimersi.

La norma (che sospende, di fatto, il “dissesto guidato”) prevede la possibilità di spalmare il debito nel termine massimo di dieci anni, previa presentazione di un rigoroso piano di rientro. Col Fondo di rotazione, invece, l’Ente può ottenere un anticipo pari a massimo 300 euro per abitante (due milioni circa), somma che risolverebbe, almeno per qualche tempo, il problema della liquidità.

«I risultati arriveranno, pur facendo i conti con una macchina amministrativa inadeguata», ha detto il sindaco Roberto Falconieri, che ha puntato il dito sulle minoranze (“da loro mai un contributo positivo”) e sottolineato le maggiori entrate Tarsu registrate negli ultimi mesi.

Per “Progetto Melissano”, invece, “l’Amministrazione cambia strada ma rimangono le buche” rappresentate dalla “mancanza di liquidità” che provocherà “ritardi nei pagamenti di stipendi, mutui e fatture”. Il gruppo si dichiara “dubbioso” sull’accettazione del piano di riequilibrio e “perplesso” sugli eventuali risultati. Secondo l’ex vicesindaco Valeria Marra (MeP), che bolla il piano di risanamento redatto dal dottor Giuseppe Tanisi come un “pasticcio contabile”, occorre capire “se è possibile sospendere il dissesto guidato e adottare il piano di riequilibrio”, propendendo per l’impossibilità. “Prolungare ancora quest’agonia – chiosa Marra – corrisponderebbe ad una penalizzazione dell’intero tessuto economico e sociale del nostro territorio”.

Marco Montagna

Graziano Lobbene

Melissano. «Era una persona onesta e sensibile come pochi». Non accenna a spegnersi il dolore per la morte, improvvisa, prematura e violenta, di Graziano Lobbene, il motociclista di Taviano che è rimasto vittima di un incidente sulla strada che unisce Capilungo, marina di Alliste, a contrada Argillari, territorio di Racale, la notte tra il 27 e il 28 aprile scorso. Il malcapitato, poco più che 35enne, era un appassionato delle due ruote rombanti e da qualche mese frequentava il “Moto Club Nitro” di Melissano, come conferma il presidente Marco Cosi: «C’è un grande vuoto all’interno del nostro club – spiega il rappresentante dell’associazione che conta diverse decine di bikers – l’ultimo giovedì, il giorno in cui solitamente ci riuniamo, non è stato come gli altri. Solo pochi giorni fa, un nostro ‘fratello’ ci ha lasciato, morto sulla strada, in sella alla sua moto. Sembrerà brutto dirlo, ma era il modo in cui Graziano desiderava lasciare questa vita, come ci confidò in una delle tante serate trascorse insieme a chiacchierare, ridere e svagarci. Almeno in questo è stato esaudito, ma quaggiù lascerà un vuoto grande che nessuno riuscirà a colmare». Lobbene, nel ricordo di Cosi e di tutto il Nitro, era una persona “onesta e sensibile, speciale nella sua particolarità, generalmente riservato, con degli ideali che confidava solo a poche persone. Io sono onorato di essere una di quelle”. Tutto nacque con un “Me piaciti” di Graziano verso ai ragazzi del Nitro, in occasione di un motoraduno. «Diceva di trovarsi bene con noi – prosegue il presidente  – mi chiese se poteva venire a trovarci, ogni tanto. Venne, e da quel momento diventò un frequentatore assiduo del Club».

MM

Vista laterale del cinema “Aurora”

Melissano.  “Il cinema Aurora non si tocca, è un bene di tutti i melissanesi”. Questo il tema dell’incontro promosso dall’associazione teatrale “Il Sipario”, che si è svolto a Palazzo Santaloja il 14 maggio. All’assemblea ha partecipato un comitato spontaneo di cittadini. Il dibattito si è articolato sulle possibilità di scongiurare la vendita dello storico stabile di via Canova, di grande valore culturale e affettivo per la comunità, inserito dal Comune nel piano delle alienazioni immobiliari. Il bando di vendita scadrà il prossimo 20 maggio e la speranza diffusa, tra i partecipanti, è che lo stesso vada deserto per poter, con più calma, pianificare un discorso con l’Amministrazione, al fine di evitare che il cinema “cada” in mani di privati.

«L’Aurora – spiegano i referenti de “Il Sipario – è l’unico contenitore fruibile dalle associazioni e dalle scuole e non può essere svenduto per “atto dovuto”, come spiegato dal Sindaco. Noi siamo pronti a tutto pur di evitare questa ipotesi». L’assemblea ha sottoscritto un documento, che verrà presentato al Sindaco e al Consiglio comunale, in cui si chiede di bloccare la vendita dello stabile per valutare altre soluzioni. Tra le ipotesi anche  un coinvolgimento diretto dei cittadini con una sorta di azionariato popolare. Dopo il 21 maggio, giorno d’apertura delle buste, la situazione sarà più chiara per tutti.

MM

by -
0 812

Melissano. La comunità melissanese si appresta a vivere le due giornate di festeggiamenti in onore di Gesù Redentore, in programma per sabato 4 e domenica 5 maggio prossimi. Le celebrazioni religiose s’inaugureranno giovedì 2 con il triduo di preparazione che si concluderà giorno 4, con la processione serale. Domenica 5, celebrazioni solenni alle ore 10 e alle 19. Il programma civile, invece, prevede l’esibizione del concerto bandistico “Città di Taviano”, nella serata di sabato 4, che precederà il saggio di ginnastica artistica curato dagli allievi della palestra “Doria Gym” di Racale. Domenica mattina, a partire dalle ore 8, sfileranno, per le strade del paese, cavalli e carrozze d’epoca, iniziativa promossa dall’associazione “Ippica Sud Salento” di Tricase, sezione di Casarano. In serata, spazio alla tradizione e al folklore con il “Gruppo della Quadriglia”, lo spettacolo di fuochi artificiali e pizzica, a cura del gruppo “Vento del Sud”.

MM

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...