Home Tags Posts tagged with "Notizie Casarano"

Notizie Casarano

by -
0 1723

CASARANO. Cala il sipario sulla prima edizione del torneo di calcio a otto “Trofeo Vilù Casarani”, svoltosi nella nuova struttura di contrada Formica “Ico Sport srl”. Ad aggiudicarsi la vittoria sono stati i ragazzi della squadra del “Before”, che hanno avuto  la meglio in finale per 2-1 sulla “Frenati Maulone Team”, seconda classificata. Per problemi logistici, la finale per il terzo quarto posto tra le due formazioni amatoriali di Casarano non si è disputata, così gli organizzatori in accordo con entrambe le formazioni hanno voluto donare la coppa a Mario Urbani dell’associazione di volontariato “Il sorriso di Dio”.

Per quanto riguarda i premi individuali, invece, i casaranesi Tony Parrotto e Luigi Carella hanno conquistato, rispettivamente, i titoli di miglior giocatore e capocannoniere del torneo. «Innanzi tutto – affermano Andrea Casarano e Mattia Totaro, gli organizzatori dell’evento – vogliamo ringraziare mister Osvaldo Prete che ci ha aiutato e ci ha dato questa opportunità. Un grazie va poi agli sponsor, ma soprattutto a tutti i partecipanti che hanno dato vita a un torneo intrigante, con il loro sano agonismo». La rosa dei vincitori era così composta: Luigi Romano, Filippo Palamà, Gennaro Riccio, Gianluigi Grasso, Alessandro De Matteis, Danilo Fracasso, Andrea De Blasi, Giovanni Camisa, Roberto Filograna, Riccardo Fiorenza, Alessandro Toma ed Eromildo Filograna.

La chiesetta e il piccolo parco sulla collina

La chiesetta e il piccolo parco sulla collina

Casarano. Spesso trascurati, quando non oggetto di atti vandalici, i giardini della collina della Campana ritornano al centro dell’attenzione, questa volta in positivo. Ad interessarsene, da ultimo, è la nuova associazione sportiva dilettantistica “Parco Campana”, rappresentata da Marilena Fersino, che ha chiesto all’Amministrazione comunale (ed appena ottenuto) di poter utilizzare l’area adiacente l’antica chiesetta posta in collina per lo svolgimento di attività culturali e sportive.

La Giunta guidata dal sindaco Gianni Stefàno ha accordato il proprio consenso con l’approvazione della relativa delibera dello scorso 31 luglio. La nuova associazione si impegna, tra l’altro, non solo alla “corretta manutenzione ordinaria degli spazi interessati, del verde e dei giardini dell’area adiacente la chiesa senza che nulla gravi sull’ente Comune, così come riportato nell’atto, ma anche ad installare un cannocchiale panoramico a gettoni.
Si tratterebbe di una vera e propria novità per la collina che, con i suoi 170 metri sul livello del mare, rappresenta uno dei punti più elevati dell’intera provincia. Il panorama che si può ammirare da lassù (sempre che gli alberi della villa sottostante siano tagliati a dovere) spazia dalla baia di Gallipoli alle marine di Ugento e nei giorni più limpidi si possono pure a scorgere le montagne della Calabria.
La concessione viene comunque limitata a far data dal primo agosto e sino al 30 ottobre del 2015: l’Amministrazione comunale si è, infatti, riservata la possibilità sia di estendere la concessione sia di riavere la piena disponibilità dell’area per eventuali “procedure di cantierizzazione”. Resta ferma, per l’Ente, la possibilità di recedere per finalità di pubblico interesse.

by -
0 1049

francesco sarcinella - casaranoCASARANO. La Combriccola del Blasco Salento, insieme alle associazioni “Centro storico” e “Olympia Casarano” e al “Quadrophenia bar”, organizza un concerto rock, in programma per le 21 del 2 agosto nella zona industriale, allo scopo di raccogliere fondi per Francesco Sarcinella (foto), il 12enne casaranese affetto da tetraparesi spastica e bisognoso di cure molto costose. Insieme alle tribute band “Vasco live” e “Blasco family group”, si esibiranno Daniele “La Roccia” Tedeschi e Claudio “Gallo” Golinelli, rispettivamente batterista e bassista di Vasco Rossi, con la partecipazione di Lucy Rizzo. Presenta la serata Sergio Vistocco. “La perla dance” proporrà alcune coreografie.

droga-materasso-casaranoCASARANO. I carabinieri del nucleo Radiomobile di Casarano hanno arrestato, nel pomeriggio di ieri, A.S. 39 anni di Casarano. La donna, già nota alle forze dell’ordine, è stata colta in flagranza di reato dai militari che si sono presentati a casa sua per perquisire l’abitazione. È stata la stessa 39enne, infatti, a consegnare la droga nascosta all’interno di un materasso: due sacchetti contenenti rispettivamente 42 grammi e 19 dosi di eroina dal peso complessivo di 13 grammi. Ora A.S. si trova agli arresti domiciliari con l’accusata di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, reati di cui dovrà dar conto, nelle prossime ore, al Magistrato di turno.

Due giorni fa un altro arresto per droga: a finire in manette S.R. 37enne di Taurisano. L’uomo è stato fermato dagli uomini della Sezione Volanti del Commissariato di Taurisano, mentre transitava ad Ugento sulla via per Taurisano, a bordo di una Fiat Punto gialla. I poliziotti hanno rinvenuto 8,3 grammi di eroina in pietra nascosti negli slip, e 950 euro, oltre a quasi mezzo grammo di cocaina ritrovata nell’abitazione dell’uomo e ulterio 2.200 euro, tutto finito sotto sequestro. L’uomo è stato indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente.

by -
0 2190

Palio 2013 – foto Pejrò

CASARANO. Grazie ad una festa quasi del tutto dimenticata, quella per “Sant’Antonio ti miluni”, Casarano si scopre “contradaiola” con il suo “Palio delle contrade”. La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione ed organizzata dall’associazione ippica “Sud Salento” con il patrocinio del Comune, si svolgerà domenca 27 agosto in piazza San Domenico ma sarà preceduta, il 26, da una serie di eventi. Alle 17.30 in via Pendino (zona convento) ci sarà il raduno dei partecipanti con  il via della sfilata di traini, carrozze, sciarrtte e cavalli a sella con i partecipanti in costumi tradizionali.

Il corteo attraverserà tutta la città tra i giardini Ingrosso, via Roma, via Matino, via Carlo Magno, via Nardò, viale Ferrari, via Luigi Memmi, via Poerio, via Solferino e corso XX Settembre. Alle 20 di sabato 26 in piazzetta Petracca ci sarà la fiera espositiva di “Arti e mestieri” con esposizione di prodotti artigianli ed enogastronomici tipici salentini (alle 21 è previsto il taglio dell’anguria con degustazione) e con musica tradizionale. Alle 22, infine, in via Lupo, zona Ieca) ci sarà la commedia dialettale brillante in tre atti “Lu patrimoniu te le zie” con la compagnia teatrale “I cumpari”.

Domenica 27 è, invece, il gran giorno del palio con la città divisa nelle contrade di Sant’Anna (dai colori giallo verde), Casaranello (bianco rosso), Botte (bianco verde), Pietrabianca (bianco azzurro), Memmi (rosso azzurro) e Monaci (bianco nero). Ogni contrada è composta da un capitano e da due cavalieri che si sfideranno nella giostra del saraceno e nei giochi ad anello e a staffetta. Vincerà la contrada capace di realizzare i migliori tempi in tutte e tre le prove. Per la cronaca, ad aggiudicarsi l’edizione 2013 (la prima in assoluto) fu Casaranello (con Rebecca Panico e i fratelli Mauro e Luca Russo). Tanto pubblico assiepò la centralissima piazza San Domenico trasformata per l’occasione, grazie alla sua conformazione ad anello, in una vera e propria pista.

Per le varie contrade questi i cavalieri in campo: Antonio Stefano, Luca Memmi e Ambrogio Corvaglia per Sant’Anna (colore giallo verde); Rebecca Panico, Mauro Russo e Luca Russo per Casaranello (bianco rosso); Luca Monti, Ivan Ciurlia e Fabio Cavalera per Botte (bianco verde); Massimo Panico, Fabio Panico e Simone Stefano per Pietrabianca (bianco azzurro); Carlo Vantaggiato, Alessandro Pisanò e Quintino Ventura per Memmi (rosso azzurro) ; Marco Bramato, Angelo Sanato ed Enea Mariano per Monaci (bianco nero).

GENNARO MirkoCASARANO. Questa volta i colpi finiscono male e poche ore dopo le due rapine messe a segno, per il 19enne protagonista scattano le manette. È accaduto a M.G. facilmente identificato dai carabinieri grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza interno al supermercato Conad di via Amalfi ancora una volta preso di mira dai malviventi. Al giovane di Casarano (già noto per i suoi precedenti) non sono bastati un cappellino di traverso e un paio di occhiali per sfuggire ai carabinieri che hanno riconosciuto subito l’autore del colpo, messo a segno (bottino 310 euro) con la minaccia di un coltello. Stessa tecnica usata poco prima nel farsi consegnare l’incasso (appena 20 euro) della vicina lavanderia. Il rapinatore si era già messo alla prova lo scorso febbraio con un colpo al supermercato “Galilei” (alle spalle dell’ospedale e vicino alla caserma dei carabinieri): anche in quella circostanza venne, però, subito acciuffatto dai militari proprio all’uscita dall’esercizio commerciale con ancora in mano il coltello da cucina (20 centimetri di lunghezza) con il quale aveva minacciato il cassiere proprio nell’orario di chiusura.

omicidio D'Aquino - foto di Rocco Toma - CasaranoCASARANO. Rimane senza colpevoli la strage dei coniugi Fernando D’Aquino e Barbara Toma freddati a colpi di kalashnikov il 5 marzo del 1998 in una masseria sulla provinciale per Collepasso (foto). Per questo doppio omicidio, così come per quelli del 18 maggio del 2000 ai danni di Cosimo e Fabrizio Toma (rispettivamente padre e figlio) in primo e secondo grado erano stati inflitti due ergastoli, al 40enne Augustino Potenza e al 36enne Tommaso Monteduro, ed una condanna a 23 anni di reclusione al 39enne Luigi Spennato, tutti di Casarano.

Dopo l’annullamento delle prime condanne da parte della Corte di Cassazione, nei giorni scorsi la Corte d’Assise d’appello di Taranto ha pronunciato nuove sentenze. Per Potenza, ritenuto il braccio destro del boss brindisino Vito Di Emidio, c’è stata l’assoluzione piena così come per Monteduro che dovrà, invece, scontare 30 anni con l’accusa di aver ucciso a Matino il macellaio Rosario De Salve l’11 marzo del 1998. A tre anni e quattro mesi di reclusione è stato condannato lo stesso Spennato ma solo per una rapina commessa a Botrugno. Monteduro è stato anche assolto dall’accusa di aver tentato di ammazzare, nel 1998 a Martano, Massimo Trovè, Davide Buttazzo ed Antonio Trinchese.

by -
0 778

davide primiceri - salto in lungo - casaranoCASARANO. Con i sette metri nel mirino, il giovane atleta casaranese Davide Primiceri si è aggiudicata la gara di salto in lungo nel Meeting nazionale “Luigi Colella” svoltosi a Foggia sabato 12 luglio. Primiceri, tesserato per la “100 Torri Pavia”, ha ottenuto la misura vincente di sei metri e 77 centimetri al suo quarto salto, staccando il secondo in classifica di ben 43 centimetri. Malgrado un piccolo infortunio ha condizionato la prima parte della stagione agonistica, il ragazzo è andato anche oltre i sette metri in un salto giudicato però, nullo per pochi millimetri. Sarà per la prossima volta…

Universal_CchiappaCASARANO. Si intitola “Cchiappa lu zinzale” il primo singolo del “Collettivo salentino”. «Il brano – fanno sapere i produttori – ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio tormentone estivo, grazie al suo irresistibile refrain musicale ed al testo che, con toni ironici, racconta in dialetto salentino di giorni d’estate e di zanzare». Il “Collettivo salentino” è un “dream team” di noti Dj, autori e musicisti provenienti dal Salento, “uniti per questo divertente omaggio alla terra del sole, del mare, del vento e delle zanzare». Il brano è disponibile su iTunes e tutti i digital store su etichetta “Universal music Italia”.

Scritto dal cantautore casaranese Nicco Verrienti, “Cchiappa lu zinzale” propone un’immagine inedita del Salento, dove, a farla da padrone sono le zanzare che, nel testo, diventano l’oggetto verso cui indirizzare il lancio degli “zocculi”, tipiche calzature estive che, all’occorrenza, possono trasformarsi in temibili armi antizanzara. Il brano e il relativo videoclip sono presenti anche su YouTube. «Sono tante – commenta il giovane autore (suo, all’ultimo festival di Sanremo, uno dei brani di Giusy Ferreri)  – le radio, salentine e non, che stanno cominciando a mandare in onda il brano. Il suo successo è dovuto anche a tutti gli amici che lo stanno condividendo. Ne approfitto per lanciare un appello ai turisti: se dovete venire in vacanza nel Salento, approfittatene per dare un’occhiata al video lyric ed imparare qualche espressione tipica, come, ad esempio, “cchiappalu”!».

ospedale - nuova segnaletica esterna - casarano  (2)CASARANO. È stata probabilmente la recisione dell’aorta femorale a causare la morte di Rocco Pizzileo, 56 anni di Casarano. L’operaio, nel pomeriggio di ieri, è stato vittima di un incidente sul lavoro verificatosi presso la cava del gruppo edile “De Luca Edilgest”. Intorno alle 16 l’uomo stava lavorando su dei nastri trasportatori quando sarebbe stato travolto da una motopala manovrata da un collega. Le sue condizioni non sono apparse da subito gravi. Pizzileo, infatti, è stato trasportato al “Ferrari” di Casarano in stato di coscienza, lì però le sue condizioni si sono aggravate e l’uomo è spirato dopo circa due ore.

Centro Caritas foto di Claudio Vergaro

Centro Caritas foto di Claudio Vergaro

CASARANO. La Casa di prima accoglienza e mensa per i poveri “Madre del cenacolo” ha ufficialmente aperto i battenti “colorando la città con il volto della carità”, come affermato, all’inaugurazione, dal Vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli Fernando Filograna. A dire la verità, la struttura era già entrata in funzione da alcune settimane anche se il taglio del nastro è, invece, avvenuto lo scorso 17 giugno. L’edificio di via Tagliamento, dove trovano alloggio dieci suore, accoglie già alcune donne con bambini in difficoltà. La mensa, invece, ha un ingresso indipendente, e può fornire sino a 40 pasti caldi al giorno.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti, oltre al  vescovo Filograna, il sindaco Gianni Stefàno, il direttore della Caritas diocesana don Camillo De Lazzari (appena sostituito nel suo ruolo da don Gianpiero Fantastico), il parroco don Tommaso Sabato e suor Anna Monferrato, fondatrice delle “Serve del cenacolo” che gestiscono la “Casa”. La struttura, ceduta in comodato trentennale alla diocesi il 4 maggio del 2012, solo due anni fa, a causa di un lungo periodo di totale abbandono, riversava in condizioni che definire precarie sarebbe un eufemismo. Per rimettere a nuovo il complesso edilizio, ci sono voluti più di 200mila euro. Tra l’altro, non sono mancati gli inconvenienti, come un grosso furto di rame che, a lavori in corso, ha decurtato i fondi messi a disposizione per il recupero della struttura di 4mila euro.

«I lavori – spiega don Tommaso – non sono ancora ultimati. Manca qualcosa, ma, nonostante tutto, la nostra comunità ha dato testimonianza di buone prassi».«Quando otto anni fa mi fu assegnato il ruolo di responsabile della Caritas – commenta don Camillo – la situazione era certamente migliore di quella di oggi e le richieste di accoglienza non erano così numerose. Oggi, la crisi, che a Casarano si avverte di più rispetto ad altre zone, è esplosa in tutta la sua portata e opere come queste si rendono quanto mai necessarie. Questa “opera-segno” è la prima ad essere inaugurata, altre ne sorgeranno a Gallipoli, Nardò e Copertino». «Il nostro obiettivo – chiarisce suor Anna – è l’integrazione e il recupero delle persone, un recupero che sia al contempo sociale e spirituale. Per farlo, però, abbiamo bisogno del sostegno di tutti». «Non sarete lasciate sole – assicura il primo cittadino replicando alla religiosa – tutti noi dobbiamo dare delle risposte, dalle istituzioni ai singoli cittadini».

 

traffico corso XX settembre CasaranoCASARANO. Multe e rimozioni forzate per chi sosta in divieto a Casarano. L’Amministrazione comunale ha, infatti, deciso di ripristinare l’applicazione della classica “sanzione accessoria” prevista dal “Codice della strada” ma rimasta disapplicata a Casarano da diversi decenni. Oggi, dopo l’approvazione dell’apposita convenzione, Palazzo di Città informa che “i veicoli rimossi dal carro attrezzi vengono custoditi nei depositi delle ditte autorizzate sino al ritiro”. Per la restituzione del veicolo sarà poi necessario rivolgersi al Comando di Polizia municipale (tutti i giorni dalle 8 alle 20) che procederà al rilascio di apposita autorizzazione al ritiro. Per ritirare il veicolo occorre presentarsi muniti di patente di guida e, nei casi previsti, delega dell’avente diritto. Il costo della rimozione è determinato secondo le tariffe riportate nel disciplinare per l’affidamento del servizio e varia a seconda del numero di giorni in cui il veicolo è stato tenuto in custodia e va pagato direttamente alla ditta che ha eseguito l’operazione.

LIONS CLUB CASARANO PASSAGGIO CONSEGNE 28.06.2014
CASARANO. Passaggio di consegne, sabato scorso nel chiostro comunale di Casarano, per il “Lions club” di Casarano: il dottor Carmelo Ingrosso (di Taviano) è subentrato nella guida del sodalizio ad Antonio Fabbiano. Il Lions casaranese, fondato 40 anni fa dall’ingegnere Emanuele Capozza, ha inoltre registrato l’ingresso di Maria Teresa Peschiulli, Michele Modoni e Rosanna Sodero quali nuovi soci. Tra gli impegni più recenti dei Lions quello in favore della Casa di accoglienza e mensa per i poveri realizzata dalla Caritas diocesana in via Tagliamento.

by -
0 1411

Comune di Casarano - foto 2014 CASARANO. Arrivano le scadenze della Tari a Casarano. La prima rata del “Tributo comunale sui rifiuti” (che dal 2014 sostituisce la vecchia Tares) andrà pagato entro il 31 luglio; a seguire le altre tre scadenze al 30 settembre, 30 novembre e 31 gennaio 2015. Le prime re rate, pari ognuna al 25% del totale, sono calcolate sulla base della Tares 2013 mentre la quarta sarà di conguaglio sulla base delle nuove tariffe Tari 2014. In ogni caso, fanno sapere da palazzo di Città, i contribuenti riceveranno a casa gli avvisi di pagamento prima della scadenza.

Andreina PinoCASARANO. Nella famiglia Pino, il talento di certo non manca. Andreina Pino (foto), sorella minore di Giorgia, nonostante i suoi 17 anni si è già fatta notare in ambito tennistico. Lo scorso anno, infatti, ha conquistato il titolo di campionessa regionale under 16. Poi, un brutto infortunio, occorsole esattamente un anno fa, nel giugno del 2013, l’ha costretta ad un periodo di lontananza forzata dai campi di tennis. A luglio, ha dovuto sottoporsi ad un’operazione ai crociati, dalla quale, grazie alla sua ferrea forza di volontà, ha recuperato in tempi record. Del resto, all’indomani dell’intervento chirurgico era già, sia pure con l’ausilio delle stampelle, accanto alle sue compagne che continuavano ad allenarsi nel circolo Tennis club di Casarano.

by -
0 769

"Meucci" a RomaCASARANO. Gran risultato del “Meucci” che con il progetto “La zuppa di pietra”, accede alla finale del concorso «Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione» bandito da Camera dei deputati, Senato e Miur. L’istituto casaranese, diretto da Concetta Amanti, era tra i 60 finalisti provenienti da tutta Italia. Gli alunni della scuola di Casarano hanno presentato un dvd sul processo di “interazione”, un passo avanti – si legge nel progetto – rispetto “all’integrazione”. La cerimonia di premiazione si è svolta a palazzo Montecitorio, alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso e della presidente della Camera Laura Boldrini.

by -
0 1027

LucaCaputo e le modelleCASARANO. Tra le iniziative piò originali avviate nel corso dell’anno dall’Iis di Casarano (Liceo classico-Linguistico- Scienze umane e Socio-economico) c’è senz’altro la rivista di moda “Interdit haute couture magazine” ideata dallo studente Luca Caputo (foto) in collaborazione con Miriam Mita, Ester Ottaviano, Martina Salisi, Sara Gulliersi, Arianna Damiani, Alessia Babatunde, Francesca De Nuzzo e Anna Paola D’Urso, tutti alunni degli ultimi tre anni dell’istituto diretto da Maria Rosaria Conte. La rivista, un vero e proprio annuario di moda, sarà distribuita a scuola ed è scaricabile sul sito www.iisliceomagistrale.it.

by -
0 748

Comune CasaranoCASARANO. Per i “Little learners” che concludono il progetto di lingua inglese sabato 14 giugno, presso la scuola comunale dell’infanzia “S.Giovanni Elemosiniere”, si terrà la cerimonia uffiale per la consegna dei diplomi. Il corso che ha avuto la durata di una anno, è stato tenuto dalla professoressa Serena Marzo del Liceo Docet di Casarano, e si ripeterà nel prossimo anno scolastico. Durante il “Diploma Ceremony” agli studenti sarà consegnato l’attestato di primo livello del percorso “Cambridge”.

parrocchia cuore immacolato di maria coro dei giovani 2013 casarano (1)

CASARANO.  Un’intera comunità parrocchiale sarà a Roma il prossimo 11 giugno per l’udienza generale di Papa Francesco. Si tratta del “Cuore immacolato di Maria” che intende concludere, in tal modo, il primo dei tre anni di preparazione al centenario dell’apparizione a Fatima della Madonna. In circa 300 (con diversi pullman e auto private) saranno in piazza San Pietro guidati da don Antonio Pinto e, per l’occasione, anche dal vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli Fernando Filograna e dal sindaco Gianni Stefàno. Sul sagrato della basilica sarà posta la statua lignea del Cuore immacolato di Maria  sottoposta negli scorsi mesi ad un lungo lavoro di restauro.

Al termine dell’udienza, Papa Francesco impartirà la speciale benedizione alla nuova corona della Madonna, prodotta interamente a mano in oro e argento ed arricchita con l’incastonatura di pietre preziose di diversi colori. La corona è stata realizzata in un laboratorio orafo abruzzese ed è una fedele riproduzione di quella originale posta sul capo della statua della Madonna di Fatima. Dopo l’incoronazione, la statua ritornerà entro la fine di giungo nella sua collocazione originaria nella chiesa a Lei dedicata in  contrada Botte.

Per la comunità del “Cuore Immacolato di Maria” si tratta di un preludio “d’eccellenza” alla tradizionale festa parrocchiale in programma, come ogni anno, alla fine di giugno. Anche quest’anno, per sabato 28 e domenica 29 giugno, si preannuncia un ricco programma di eventi civili e religiosi attesi dall’intera città: dalla processione rionale alle celebrazioni in parrocchia sino alla sagra dei piatti ticipi ed al concerto di musica popolare.

by -
0 839

scuola primaria Morgante Via IV NovembreCASARANO. Cinque progetti, per un valore complessivo di oltre 4 milioni, per rendere maggiormente “ecosostenibile” Casarano. La Giunta comunale guidata dal sindaco Gianni Stefàno ha approvato i progetti definitivi di cinque interventi a tutela dell’ambiente. Questi ultimi, redatti dai tecnici comunali Francesco Longo ed Emanuele Surano, saranno valutati ed eventualmente finanziati dalla Regione. Un milione e 700mila euro è il costo dell’efficientamento energetico degli edifici scolastici di via Ruffano, via Messina e via IV Novembre, che prevede il rifacimento degli impianti e la sostituzione degli infissi.

Per la realizzazione di impianti fotovoltaici sulle scuole di proprietà comunale e sul tribunale occorrono, invece, 1milione e 200mila euro. La riqualificazione della pubblica illuminazione del centro storico, con la sostituzione degli ultimi globi ancora rimasti, costerà 774mila euro. Ci vorranno 376mila euro, invece, per realizzare una pista pedonale sicura e “sostenibile” da piazza San Giovanni a piazza San Domenico, a servizio degli alunni dell’Istituto comprensivo Polo 1.

L’obiettivo è quello di educare i bambini, ma anche i loro genitori, a spostarsi a piedi. Per farlo, però, è necessario strutturare dei percorsi agili e soprattutto sicuri. Per concludere, il parco veicolare del Comune sarà integrato con l’acquisto di tre quadricicli elettrici, per un importo di 46mila euro. Tutti i progetti in questione rientrano nel Piano d’azione per l’energia sostenibile (Paes) approvato dal consiglio comunale il 24 aprile del 2013.

by -
0 1109

Juniores CasaranoCASARANO. La Juniores del Casarano calcio tenta l’impresa per raggiungere la finale del campionato di categoria riservato ai Dilettanti. Domani, sabato 7 giugno, l’undici di mister Greco è chiamato a ribaltare lo 0-2 subito nella gara d’andata contro la Vigor Perconti. L’appuntamento è alle 15.30 allo stadio comunale “Capozza” con ingresso gratuito. Nell’altra gara di semifinale il Volpiano dovrà affrontare in casa la Piovese che si era aggiudicata la gara di andata per 2-1.

Foto generica

CASARANO. Trova undici cuccioli di cane in campagna e li porta dai vigili urbani. È accaduto martedì scorso (3 giugno) a Casarano dove un 65enne del posto ha lasciato in deposito la cucciolata nel locale Comando di Pm dichiarando di aver trovato gli animali nel proprio fondo agricolo in contrada Macchia, sulla provinciale per Ugento. Preso atto della situazione, il responsabile dell’ufficio Ambiente del Comune, l’architetto Francesco Longo, ha emesso un’ordinanza per il ricovero dei cuccioli presso il canile Congedi di Ugento (sito in via vecchia Felline) visto che la struttura convenzionata con sede in Tricase è ormai satura.

by -
0 1762

CASARANO. Ordinazione sacerdotale oggi 4 giugno per Pierluigi Santo (foto), fratello dei “Servi del cenacolo” di Casarano. L’appuntamento è alle 19 nella chiesa della parrocchia dei santi Giuseppe e Pio in contrada Pietrabianca. L’ormai prossimo  don Santo ha 34 anni, è nato a Tricase, pur essendo “casaranese” d’adozione, ed ha vissuto a Ruffano fino al 2004 (il padre Antonio è stato per anni maestro di scuola elementare a Taurisano).

Tre anni fa, il primo gennaio del 2011, venne ammesso agli ordini sacri davanti al vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli. Per lui fa festa la sua “fraternità” e l’intera comunità parrocchiale, guidata da monignor Tommaso Sabato, che ha organizzato un triduo di preparazione in vista dell’ordinazione sacerdotale. Pierluigi Santo ha anche la laurea in Servizi sociali conseguita presso la facoltà di Scienza della formazione a Lecce.

 

Processione miracolo San Giovanni 31.5.2014 – foto Pejrò

CASARANO. Questa volta è stata la pioggia a prendersi la rivincita sul santo patrono. È accaduto lo scorso 31 maggio a Casarano dove la processione commemorativa del “Miracolo di San Giovanni elemosiniere” si è tenuta sotto una fastidiosa pioggerella che nulla ha, però, potuto a fronte della forza di volontà dei membri dell’omonima confraternita e del Comitato feste. Per proteggere la statua del santo si è, però, dovuto ricorrere ad un insolito cellophane. E dire che tra i prodigi attribuiti al santo cipriota c’è proprio quello di aver fatto terminare (nel 1842) le copiose piogge che tormentavano Casarano. Sarà (anche questo) un segno dei tempi che cambiano?

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...