Home Tags Posts tagged with "nicolò molle"

nicolò molle

Da sinistra Nicolò Molle e Francesco Trabacca: i due si sono affermati nelle finali regionali dei campionati studenteschi

Da sinistra Nicolò Molle e Francesco Trabacca: i due si sono affermati nelle finali regionali dei campionati studenteschi

GALLIPOLI. Ancora grandi successi per gli atleti del Liceo Quinto Ennio che, dopo essersi aggiudicati la fase provinciale di Lecce, si sono imposti anche a Foggia nella fase regionale dei campionati studenteschi dello scorso 27 aprile. Gli studenti Francesco Trabacca (di Sannicola, foto a sinistra) e Nicolò Molle (a destra), accompagnati dal professor Giancarlo Stea, non hanno tradito le aspettative su di loro e hanno vinto. E così Trabacca sul podio per la categoria “Getto del peso”, ha migliorato il suo primato personale, portandolo da 15,31 a 15,32 metri mentre Molle ha vinto nella specialità “100 metri piani”, stabilendo anche il suo nuovo primato personale in 10 secondi e 9. Ma gli impegni per gli atleti vincitori del “Quinto Ennio” non sono finiti: i due studenti, a fine maggio, rappresenteranno la Puglia alle finali nazionali che si disputeranno a Roma. «Questo risultato un po’ lo speravamo e un po’ ce l’aspettavamo perchè – dichiara il professor Stea – i tempi dei ragazzi sono sempre stati buoni. Credo che abbiano anche buone possibilità di vincere la fase nazionale. Aspettiamo e vediamo cosa succederà, nel frattempo tifiamo tutti per loro».

Sul gradino più alto del podio Nicolò Molle

Sul gradino più alto del podio Nicolò Molle

 

SANNICOLA. Un ragazzo con le ali ai piedi, Nicolò Molle (foto), che nel giro di qualche mese si è scoperto un vero talento dell’atletica vincendo nei 100 metri piani  tutto quello che era possibile vincere in Puglia nelle gare studentesche. «Ho sempre fatto sport giocando nel Sannicolacalcio ma non avevo mai praticato l’atletica», afferma il 15enne, iscritto allo scientifico “De Giorgi” di Lecce, che il 28 e 29 maggio sarà a L’Aquila per le  gare nazionali.

Molle ha affrontato i 100 metri per la prima volta quest’anno femando il cronometro ad un tempo eccellente pari ad 11 secondi e 7. «Non avendo fatto un allenamento specifico, all’uscita dai blocchi sono sempre in ritardo ma poi li riprendo tutti», afferma l’atleta. Orgoglioso il padre Fabio il quale commenta: «È un talento che faremo di tutto per coltivare. Speriamo che sia possibile continuare e che questo sport sia promosso anche attraverso strutture sportive idonee».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...