Home Tags Posts tagged with "nicco verrienti"

nicco verrienti

Otranto – Raffaella Nicolazzo, giovane artista idruntina, si è classificata al primo posto  nel concorso “Note d’estate”. Lo scorso 5 agosto a Matino, la  quindicenne è stata proclamata vincitrice da Nicco Verrienti (direttore artistico della manifestazione originario di Casarano) e dal compositore Roberto Casalino. La competizione, giunta all’undicesima edizione, ha visto la partecipazione di oltre cento artisti selezionati in tutta la Puglia. Per la giovane Raffaella, allieva della maestra Francesca Rinaldi (dirigente della scuola di musica Harmonium di Maglie), si è trattato della prima partecipazione ad un concorso di questo livello. Solo quindici anni ma tanto carisma e un talento fuori dal comune che le ha permesso di raggiungere questo riconoscimento e di partecipare alle selezioni per il prossimo “Sanremo giovani” con un brano scritto dallo stesso Verrienti, già autore di star come Emma, Renga, Annalisa e molte altre.

Le sue giovani speranze «Sono una ragazza che lavora tanto e si impegna molto in quello che fa e la vittoria di questo concorso, in cui hanno partecipato tantissimi bravi artisti,  è servita ad accrescere molto la mia autostima. Spero – afferma Raffaella – di poter partecipare il prossimo anno, compiuti sedici anni,  a Sanremo giovani e di poter avere un futuro nella musica ma ho anche tantissime altre passioni e non è da escludere che in futuro intraprenda una carriera completamente diversa».

(di Matteo Monte)

Matino – Ritorna l’appuntamento con la musica di “Note d’Estate”. Il concorso canoro nato nel 2007 è ormai uno degli appuntamenti più importanti per le nuove voci grazie a premi importanti e a giurie d’eccezione. Anche quest’anno gli organizzatori, Circolo Anspi “B. M. Teresa di Calcutta”, hanno affidato la direzione artistica dell’autore Nicco Verrienti di Casarano.

Saranno 14 i partecipanti divisi in 2 categorie: 6 per gli inediti e 8 per gli editi con un vincitore assoluto che si aggiudicherà il Trofeo Note d’Estate più la realizzazione e produzione di un singolo, scritto da Nicco Verrienti, con relativo videoclip e presentazione dello stesso a Sanremo Giovani con etichetta discografica (valore 2mila €). Antonio Cavalli e Valentina Persia presenteranno insieme la serata e accompagneranno pubblico e concorrenti sino alla premiazione finale. Lo show si aprirà con la Violinist Performer Chiara Conte accompagnata dalle coreografie dei ballerini del Centro Danza Silphide di Melissano.

Presiederà la giuria Roberto Casalino, produttore autore e cantautore che vanta diversi successi italiani come “Non ti scordar mai di me” e “Novembre” di Giusy Ferreri, “Cercavo amore” di Emma Marrone, “Distratto” di Francesca Michelin, “L’essenziale” di Marco Mengoni. L’evento sarà seguito e commentato in diretta dagli speaker di Radio Venere e Peter Pan e dall’emittente televisiva “Canale 85”. Appuntamento per domenica 5 agosto Piazza del Redentore (largo Cimitero).

CASARANO. Ha le firme di Nicco e Carlo Verrienti il nuovo brano sanremese di Chiara. I due autori e produttori di Casarano, impegnati tra il Salento e Roma con il loro laboratorio creativo “Albicokka studio”, hanno scritto la canzone “Nessun posto è casa mia” che la quale la “nuova” Chiara Galiazzo, salita alla ribalta nel 2012 vincendo la sesta edizione del talent “X Factor”, porterà sul palco dell’Ariston per il Festival della canzone italiana, in programma dal prossimo 7 febbraio. Il brano scritto dai Verrienti è prodotto da Mauro Pagani che ha affiancato Chiara in studio per la produzione dell’intero nuovo album che sarà pubblicato da Sony Music il 24 febbraio. Per il suo ritorno a Sanremo, Chiara si affida ad un brano molto raffinato nella sua semplicità, quasi sussurrato ed estremamente emozionante, che rappresenta un’importante prova d’interpretazione. Per Nicco e Carlo Verrienti si tratta dell’ennesima perla della loro collana di interpreti che comprende, tra gli altri, Emma, Alessandra Amoroso, Annalisa, Francesco Renga, Dear Jack, Giusy Ferreri accanto ad Antonello Venditti. Tra i loro progetti musicali anche brani in dialetto salentino come il tormentone della scorsa estate “Cchiappa lu Zinzale” prodotto per il Collettivo Salentino.

ARADEO. E “Adesso” Emma si mette in gioco. A due anni e mezzo dall’album multiplatino “Schiena”, l’aradeina è tornata il 27 novembre con il suo quinto disco di inediti. Tanta attesa per un lavoro che segna una tappa importante nella sua evoluzione artistica: stavolta Emma ci mette le mani in prima persona, scegliendo di produrre assieme a Luca Mattioni il suo nuovo progetto, curandone personalmente tutte le fasi della realizzazione.
A partire dalla scrittura dei brani, come “Adesso (ti voglio bene)” – che dà il nome all’album – dedicato alle persone a lei più vicine. Richiami salentini in “Facciamola più semplice”, il brano che vede per la prima volta la collaborazione di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, nelle vesti di autore. Tutt’altro che nuove, invece, le firme di Nicco e Carlo Verrienti, talentuosi autori di Casarano che per Emma nel 2011 composero i successi “Cercavo amore” e “Quando mi hai lasciato tu”. «È la mia storia raccontata senza filtri»: così Emma descrive “Poco prima di dormire”, il brano regalato da Nicco (foto) dopo un concerto dell’aradeina a Gallipoli, e che ora fa parte, assieme a “In viaggio”, delle 13 tracce del nuovo disco. Ennesima soddisfazione per Nicco che conferma le sue doti autoriali dopo i successi scritti per Venditti, Renga e Giusy Ferreri. Intanto, bisognerà attendere autunno 2016 per ascoltare dal vivo Emma, ora impegnata nella promozione del disco.

RACALE. Ritorna per l’estate con il brano “La spina dell’orata” il “Collettivo Salentino”, il gruppo composto da Carlo “Carletto” Nicoletti e Fernando Proce (di Racale), speakers e deejays di RTL 102.5, e dai fratelli Carlo e Nicco Verrienti, noti autori e produttori di Casarano. Il nuovo singolo, edito da Bollettino Edizioni Musicali e distribuito da Universal Music, è già in rotazione radiofonica e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, mentre il video, diretto da Carletto, vanta la collaborazione di alcuni noti personaggi del mondo radio-televisivo, tra cui Cristiano Militello (Striscia La Notizia), Enrica Guidi (I Delitti del Barlume), Angelo Baiguini, Sara Ventura, Jennifer Pressman, Tony Maiello e Paolo Cavallone. Dopo il successo del primo singolo “Cchiappa Lu Zinzale” (2013), la band è tornata a dicembre 2014 con il brano “Natale In Salento”, diventato sin da subito il tormentone delle feste natalizie.

«Il nostro scopo principale è quello di divertirci – racconta Carletto Nicoletti – facendo musica spiritosa, ma soprattutto ballabile, magari con una birra in mano, a piedi nudi e su una spiaggia. Alla base di tutto c’è il grande amore per le nostre origini salentine. Io sono nato e cresciuto a Firenze, ma da genitori salentini che mi hanno trasmesso l’amore per questa terra. Infatti, mi diverte cantare e parlare in dialetto, così come mi piace tantissimo ascoltare i miei parenti quando lo fanno».

CASARANO. La grande musica parla casaranese. Continua ad inanellare successi e soddisfazioni il cantautore casaranese Nicco Verrienti. Sono tanti i brani firmati da Nicco, dai successi di Emma, “Cercavo amore” e “Da quando mi hai lasciato tu”, a quelli di Fabrizio Renga, dei Dear Jack, di Davide Papasidero, di Annalisa, di Greta e dei Freeboys. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono “L’ultimo giorno rubato”, brano contenuto nel nuovo lavoro discografico di Antonello Venditti, dal titolo “Tortuga”, firmato dallo stesso cantautore romano insieme a Roberto Casalino e Nicco Verrienti; “Una storia d’amore” scritta per Davide Mogavero, ex concorrente di Amici; “Amore infinito” di Chiara, vincitrice della sesta edizione del talent show “X-Factor”, scritto a quattro mani con il fratello Carlo. Si tratta, in molti casi, di canzoni che hanno scalato le classifiche, riscuotendo un ottimo successo tra il pubblico e la critica.

Lo scorso gennaio, ad esempio, Francesco Renga e Alessandra Amoroso si sono imposti nelle classifiche con il singolo duetto “L’amore altrove”, brano firmato da Casalino-Verrienti-Capone e pubblicato nell’album di Renga “Tempo Reale”, già disco di platino. Ad aprile, il nuovo disco di Antonello Venditti che contiene la canzone “L’ultimo giorno rubato” ha esordito direttamente al primo posto in classifica.

Universal_CchiappaCASARANO. Si intitola “Cchiappa lu zinzale” il primo singolo del “Collettivo salentino”. «Il brano – fanno sapere i produttori – ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio tormentone estivo, grazie al suo irresistibile refrain musicale ed al testo che, con toni ironici, racconta in dialetto salentino di giorni d’estate e di zanzare». Il “Collettivo salentino” è un “dream team” di noti Dj, autori e musicisti provenienti dal Salento, “uniti per questo divertente omaggio alla terra del sole, del mare, del vento e delle zanzare». Il brano è disponibile su iTunes e tutti i digital store su etichetta “Universal music Italia”.

Scritto dal cantautore casaranese Nicco Verrienti, “Cchiappa lu zinzale” propone un’immagine inedita del Salento, dove, a farla da padrone sono le zanzare che, nel testo, diventano l’oggetto verso cui indirizzare il lancio degli “zocculi”, tipiche calzature estive che, all’occorrenza, possono trasformarsi in temibili armi antizanzara. Il brano e il relativo videoclip sono presenti anche su YouTube. «Sono tante – commenta il giovane autore (suo, all’ultimo festival di Sanremo, uno dei brani di Giusy Ferreri)  – le radio, salentine e non, che stanno cominciando a mandare in onda il brano. Il suo successo è dovuto anche a tutti gli amici che lo stanno condividendo. Ne approfitto per lanciare un appello ai turisti: se dovete venire in vacanza nel Salento, approfittatene per dare un’occhiata al video lyric ed imparare qualche espressione tipica, come, ad esempio, “cchiappalu”!».

by -
0 1550
Nicco Verrienti -ph Facebook

Nicco Verrienti -ph Facebook

CASARANO. Nicco Verrienti firma un altro brano, pronto ad essere lanciato sul panorama della musica nazionale. Si tratta di ”La pioggia è uno stato d’animo”, singolo contenuto nell’album dei “Dear Jack”, band rivelazione dell’ultima edizione del programma televisivo “Amici”, da oggi disponibile nei negozi. Il brano è stato scritto insieme a Roberto Casalino autore, sempre insieme a Verrienti, di “L’amore possiede il bene”, uno dei due brani di Giusy Ferreri presentati alla 64ª edizione del Festival di Sanremo.

nicco verrienti casaranoCASARANO. Dal cuore del Salento al palco più prestigioso della musica italiana. È stato il giovane cantautore salentino Nicco Verrienti, casaranese doc, a firmare, assieme a Roberto Casalino, “L’amore possiede il bene”, uno dei due brani di Giusy Ferreri nell’ambito della 64ª edizione del Festival di Sanremo. «Ho il cuore pieno di gioia – commenta Nicco – mi sento un po’ come un calciatore convocato in nazionale e l’emozione è grandissima. Scrivere un brano per Sanremo credo sia una delle soddisfazioni più belle che un autore di canzoni possa avere, soprattutto se a dare voce alla tua creatività e interpretare il pezzo sarà una vocalità unica e di classe come quella di Giusy Ferreri: è un onore collaborare con lei».

Nonostante i suoi trent’anni, Nicco vanta collaborazioni importantissime. È lui l’autore, ancora una volta con Casalino, di “Cercavo amore”, uno dei più grandi successi della salentina Emma. Suo anche l’inedito “Non voltarti più”, canzone vincitrice dell’ultimo festival di Castrocaro, scritta assieme alla salentina Giulia Capone ed interpretata da Davide Papasidero, cantante talentuoso già notato ad “X-Factor”. «Ho ereditato la vena artistica – spiega Nicco – da nonna Pia, pianista e concertista classica eccezionale, ma è stato soprattutto mio fratello Carlo a farmi scoprire la bellezza del cantautorato e della poesia in musica. Quando ascolto alcune canzoni di De Gregori, rimango ancora disarmato nonostante abbia consumato i suoi dischi.

Il passo nel cercare di emulare i cantautori è stato breve, ho iniziato a scrivere una manciata di canzoni abbastanza incoscienti e a propormi in giro con la chitarra nei primi anni 2000: ricordo ancora benissimo uno dei miei primi concerti da cantautore in un pub a Maglie, dividevo il palco con un amico divertente conosciuto in quegli anni a Roma, Simone Cristicchi». Il legame con il Salento per Nicco Verrienti, in effetti, non è mai venuto meno. «Mi auguro di continuare a lavorare ancora con i ritmi frenetici degli ultimi tempi e dare sempre più respiro all’Albicokka Studio, la mia base creativa a Roma. In futuro mi piacerebbe realizzare qualcosa in Salento, magari uno studio di registrazione», conclude il cantautore.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...