Home Tags Posts tagged with "neviano"

neviano

Neviano – Si conclude mercoledì 25 aprile il mini-ciclo di proiezioni “Odio gli indifferenti”, promosso dall’associazione Ciaula. Proprio in occasione della festa della Liberazione, nella nuova sede di via Madonna delle Nevi sarà proiettato “Partigiano Salento, presente!” del regista-partigiano Sergio Spina, seguito dall’incontro con Alessandro Santoro dell’associazione “Oistros”. Quello del 25 aprile è il quarto appuntamento della rassegna: il 22 i ragazzi di Ciaula hanno proiettato “Un giorno di fuoco. Parole, immagini, musica per Beppe Fenoglio”, mentre nella questa mattina (martedì 24) a ricevere la visita dell’associazione sono state le classi della scuola media del Comprensivo di Seclì per assistere al film “Non ci è stato regalato niente” di Eric Esser, già proposto l’11 aprile alle classi nevianesi.
Il lavoro nel vigneto Non solo memoria e Resistenza per la giovane associazione presieduta da Sharon Orlandi: sabato 28 si torna “al vigneto”, per lo sfalcio dell’erba e il trattamento con microrganismi compost the e macerato di fico d’india al vigneto Santu Nicola. Come sempre un’iniziativa che i promotori puntano a realizzare in maniera “partecipata” coinvolgendo chiunque fosse curioso di mettersi al lavoro “sul campo”: raduno in piazzetta Caduti alle 15.

Neviano – Il martanese Luigi Stomeo è salito sul gradino più alto del podio della sesta edizione del Trofeo “Li Scorpi”. Il biker tesserato per gli Amici del Veledromo ha dato spettacolo in occasione della gara valevole come tappa del “Challenge Bike Salento”, che si è svolta domenica scorsa a Neviano con l’organizzazione della Società Ciclistica Aradeina presieduta da Stefano Colizzi di Aradeo. In sella alla sua mountain bike, il ciclista di Martano ha fatto registrare il tempo di 01:16:40 viaggiando ad una media di 25 chilometri orari a fronte di un tracciato di 31.5 chilometri suddiviso in 5 giri da 6 chilometri l’uno. La competizione ciclistica si è tenuta presso le campagne della masseria “Donna Laura” tra dirupi, rocce, discese e salite. Stomeo si è confermato ai massimi livelli della specialità bissando il successo ottenuto l’anno scorso e sbaragliando la concorrenza. La gara è stata caratterizzata da un percorso molto tecnico immerso nel verde della natura, che ha esaltato le doti dei 122 bikers giunti al traguardo. Gli iscritti si sono dati appuntamento domenica scorsa alle 7.30 presso l’Area Mercatale di Neviano, in attesa di spingere sui pedali delle ruote grasse a partire dalle 9. Tra i partecipanti si è distinta la prova di Marco De Donno della Maglie Bike Asd, che ha raggiunto il terzo posto assoluto con il tempo di 01:19:34 alle spalle del secondo classificato Cosimo Quarta della Tre Cycling. L’ottimo risultato del magliese è valso anche il secondo posto per la categoria M2.

Neviano – Le ruote grasse delle mountain bike attraverseranno il percorso tecnico e spettacolare della sesta edizione del Trofeo “Li Scorpi”. La manifestazione organizzata dalla Asd Società Ciclistica Aradeina del presidente Stefano Colizzi di Aradeo, si svolgerà domenica prossima a Neviano presso le campagne di masseria Donna Laura tra dirupi, rocce, discese e salite. Un tracciato caratterizzato da 31.5 chilometri su 5 giri da 6 chilometri l’uno, che esalterà le qualità tecniche dei numerosi bikers, pronti alla partenza fissata per le ore 9. In attesa del via, oltre 150 ciclisti si raduneranno alle 7.30 presso l’Area Mercatale di Neviano. La gara di mountain bike sarà valevole come tappa del “Challenge Bike Salento”. Nell’ambito della precedente edizione fu Luigi Stomeo ad aggiudicarsi la competizione. L’anno scorso il biker di Martano, tesserato per gli Amici del Velodromo, si impose con il tempo di 01:28:11 sbaragliando la concorrenza di oltre cento ciclisti.

Casarano– Si è svolta venerdì 23 marzo presso l’auditorium Benedetto XVI di Alessano la prima rassegna dei cori scolastici delle scuole aderenti alla rete del “Veliero parlante”. Diciassette scuole della provincia di Lecce si sono esibite in una eccezionale  kermesse presentando, ognuna, un brano tradizionale di una nazione europea. La manifestazione è stata aperta dall’orchestra dell’Istituto comprensivo di Alessano ed ha registrato il debutto del coro interscolastico “I Corsari del veliero” diretto da Carla Casarano.  Tra le scuole partecipanti anche l’Istituto superiore “SalveminI” di Alessano, la scuola primaria dell’Istituto comprensivo di NevianoSeclì e l’Istituto comprensivo Polo 2 di Casarano con il coro diretto da Ester Rausa in collaborazione con Maria Domenica Minonni. La scuola diretta da Luisa Cascione ha presentato un brano il lingua Rumena, “nazione scelta poiché nelle classi dell’istituto sono presenti diversi alunni provenienti dalla Romania che, inizialmente, hanno avuto qualche difficoltà con la nostra lingua”.

 

Collepasso – Nuovo servizio di raccolta dei rifiuti per i Comuni dell’Aro 6. Nei giorni scorsi è avvenuta l’aggiudicazione, per nove anni, all’Associazione temporanea di imprese (Ati) composta da Bianco igiene ambientale srl, Gial Plast srl e Armando Muccio srl. È così giunto a compimento il bando da oltre 103 milioni di euro avviato nel 2015 per i i servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti nei comuni di Nardò (capofila), Alezio, Aradeo, Collepasso, Galatone, Neviano, Sannicola, Secli, Tuglie.

Firmato il contratto, rimane il problema di dove conferire la frazione umida del rifiuto e dei relativi costi di conferimento “visto che – come sottolineato dagli amministratori coinvolti nel bando – oggi unico impianto più vicino disponibile è quello di Modugno con costi aggiuntivi di trasporto fuori provincia della frazione organica”. In merito alla nuova aggiudicazione interviene Paolo Menozzi, sindaco di Collepasso, comune direttamente coinvolto in quanto il responsabile unico del procedimento, ovvero colui che ha condotto e portato a termine tutto l’iter fino all’aggiudicazione del gestore unico, è stato l’architetto Martire Imperiale, responsabile del settore Ambiente.

«Un altro passo in avanti è stato fatto con l’affidamento di un servizio di gestione rifiuti urbani con ridotto impatto in un ottica di sostenibilità ambientale. I nuovi servizi – afferma Menozzi – saranno maggiormente performanti rispetto agli attuali standard perché consentiranno di raggiungere percentuali di differenziata all’incirca del 70%. Questo grazie all’implementazione della raccolta “porta a porta” anche dell’umido, che sarà differenziato rispetto al secco residuo, e ad una serie di servizi “a chiamata”, “di prossimità” e con l’efficientamento del circuito dei centri comunali di raccolta (ecocentri), oltre all’informatizzazione di tutti i servizi in appalto. Molto dipenderà anche dalla collaborazione dei cittadini». Circa la possibilità di costruire in zona un impianto di trattamento della frazione umida per la trasformazione del compost, è stato il Comune di Nardò ad offrire  la propria manifestazione di interesse alla Regione Puglia.

Neviano – Facebook al vetriolo, carte bollate e anche una denuncia alla Corte dei conti: non si placa il duro scontro tra l’esecutivo del sindaco Silvana Cafaro e l’opposizione consiliare sulla questione della collocazione dell’”Unità cure primarie”, il cosiddetto ‘supergruppo’ di medici che fino ad oggi ha offerto i propri servizi nella centrale piazza Concordia, e che il Primo cittadino vorrebbe collocare nella struttura socio-assistenziale di via Tuglie per lasciare spazio all’asilo nido che sorgerà in piazza al suo posto, e per il quale stanno per avviarsi le procedure di gara d’appalto.
La questione ha rappresentato, sin dall’avvio del secondo mandato della Cafaro, un aspro terreno di confronto: l’opposizione (di cui fa parte anche il medico Luigi Stifani, tra i quattro professionisti che andrebbero a spostarsi) sottolinea che la “casa-rifugio” per le donne vittima di violenza di via Tuglie non può essere destinata ad usi diversi da quelli per cui è stata finanziata, come invece il sindaco intende fare.

Il “botta e risposta” – «I documenti parlano chiaro e dicono – scrive Stifani in una nota – che il sindaco ha ristrutturato tutta l’ex scuola elementare con fondi destinati alle donne vittime di violenza, quindi tutta la struttura è destinata e vincolata a quell’uso». Secondo Stifani e i colleghi della minoranza Cosimo Pellegrino e Anna Chiara Tundo si rischierebbe, dunque, di dover poi restituire il finanziamento ottenuto pari a quasi mezzo milione di euro. «Quella struttura l’ho voluta io – tuona, in uno sfogo sui social il Sindaco – e io l’ho realizzata con fondi del Comune e fondi regionali. È grandissima, sufficiente ad ospitare sia la casa-rifugio che il poliambulatorio». La Cafaro accusa apertamente di “remare contro” il paese i consiglieri coinvolti. «L’appartemento potrebbe ospitare fino a cinque donne, ma nell’anno 2017 non abbiamo avuto alcun caso in tutto l’Ambito sociale di Galatina. Stiamo cercando di dare una sede decente anche al poliambulatorio ma voi – sostiene il Sindaco – vi siete messi di traverso con diffide alla Regione e denunce alla Procura della Corte dei conti».

by -
0 214

Martano – I podisti tesserati per le associazioni sportive a sud del Salento continuano a distinguersi per risultati e continuità di rendimento. In occasione della nuova edizione del “Cross della Grecìa Salentina” che si è svolto domenica scorsa a Martano, si sono evidenziate le prestazioni di Salvatore Minisgallo della Saracenatletica. L’atleta di Neviano, che ha gareggiato per la categoria Senior Master 60, ha primeggiato nella prima batteria della classifica generale facendo registrare il tempo di 13:53. Tra le donne, invece, si è fatta valere la prova di Barbara De Luca di Matino facente parte della Podistica Parabita, che ha ottenuto il quarto piazzamento assoluto con il personale di 14:34. La competizione svoltasi sotto l’egida del Comitato Provinciale della Fidal Lecce e organizzata dalla Asd Grecìa Salentina di Martano, è stata valida per il campionato provinciale Master di corsa campestre individuale e a squadre. Centinaia di iscritti si sono sfidati nelle campagne dell’azienda Agricola Masseria Capasa, situata sulla via vicinale Capasa con ingresso dalla S.P. 48 Martano-Soleto. Nella seconda batteria ha trionfato Giovanni Chiriatti di Borgagne tesserato per l’associazione organizzatrice, che ha fermato il cronometro a 20:55 sbaragliando la concorrenza. Per quanto riguarda la terza ed ultima batteria, si è evidenziata la prova di Emanuele Capasa. Il podista di Bagnolo del Salento, facente parte dell’Atletica Amatori Corigliano, ha ottenuto la medaglia di bronzo dopo aver fatto registrare il tempo di 20:04.


Neviano
– È di due anni e nove mesi di reclusione la pena inflitta alla 28enne di Neviano Laura Giuri (nella foto). Sono numerosi i casi di coinvolgimento della giovane in fatti legati allo spaccio di droga. Nel 2012 la giovane venne coinvolta (insieme ad altre 15 persone) nell’operazione antidroga “Coffee drug” condotta dalla Squadra mobile e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia. Detenzione, cessione e vendita di sostanze stupefacenti i reati contestati, commessi  continuativamente dal 31 gennaio al 25 febbraio 2012. Le indagini furono avviate in seguito all’arresto di Antonio Nardelli (di Gallipoli) trovato, nell’ottobre 2011, in possesso di un chilo e mezzo di eroina, altrettanto di hashish, un chilo di marjiuana e alcuni grammi di cocaina.Nel marzo del 2014, la stessa Giuri venne arrestata dai carabinieri perchè in un’abitazione di Lecce venne sorpresa insieme ad un 40enne (già noto) con un pezzo di eroina da 32 grammi oltre ad altre piccole dosi e a materiale ultile per confezionare le dosi. Sabato 3 marzo sono stati i carabinieri della Stazione di Neviano a notificare all’inyteressata l’ordine di carcerazione ed il contestuale decreto di sospensione.

 

Casarano – Novità in vista, e anche di rilievo, per gli istituti scolastici per l’offerta formativa 2018-2019. Sono quelle previste dal  Piano regionale di dimensionamento adottato di recente dalla Giunta regionale. A Casarano gli Istituti comprensivi saranno soltanto due, con il Polo 3 di piazza San Domenico (foto) che assorbirà il Polo 1 di via Ruffano. Per garantire negli anni l’equilibro tra i due Istituti, però, la Regione ha autorizzato lo scorporo della  scuola dell’Infanzia di via Agnesi (in contrada Pigne) dal Polo 1 al Polo 2 di via Messina. La riduzione  viene giustificata dall’andamento (negativo) dei nuovi nati residenti in città che nel 2016 sono stati appena 157 contro i 181 dell’anno precedente. Considerato il limite di 600 alunni quale “soglia minima” per l’autonomia, fatto salvo il Polo 2 di via Messina, con un totale di 965 iscritti per l’anno corrente, il problema è da sempre legato al Polo 1, che infatti conta solo 553 iscritti, mentre il Polo 3 conta 618 alunni.

Una vera e propria rivoluzione è in vista tra Galatone, Seclì, Aradeo e Neviano: cesserà di esistere l’attuale istituto Comprensivo di Neviano e Seclì con la sede di Neviano accorpata al Comprensivo di Aradeo e quella la di Seclì che convergerà verso il Polo 2 di Galatone. Tale  decisione è scaturita dal mancato raggiungimento del numero minimo di alunni (600) nel Comprensivo di Neviano e Seclì, situazione che negli ultimi due anni aveva già portato alla perdita della dirigenza dell’istituto. In un primo momento il Consiglio d’istituto di Neviano aveva proposto l’accorpamento il Comprensivo di CollepassoTuglie, la Regione ha però considerando l’accorpamento ad Aradeo più proficuo per la distanza tra i due comuni e per il fatto che entrambi appartengono all’Ambito territoriale sociale di Galatina e allo stesso Distretto sanitario. Quanto alla sede di Seclì, si è deciso di accorparla al Polo 2 di Galatone su proposta dei Comuni interessati. Anche il Polo 1 di Galatone aveva avanzato la proposta di accorpamento, ma la Regione ha scelto il Polo 2 in quanto ciò assicura a quest’ultimo un aumento della popolazione scolastica e di conseguenza una maggiore stabilità nel tempo.

Altre novità per le scuole superiori con la soppressione della sede di Ruffano dell’Istituto “Bottazzi” (con sede centrale a Casarano) visto che l’indirizzo “servizi commerciali” registra ad oggi una sola classe quinta con appena 10 studenti. Per il “Salvemini” di Alessano, invece, viene autorizzata la riattivazione del corso serale ad indirizzo “elettronica ed elettrotecnica” e di “meccanica e meccatronica” con l’attivazione del primo anno di corso. Il “Medi” di Galatone acquista, invece, l’indirizzo “Industria e artigianato per il made in Italy”. Novità anche al “Vanoni” di Nardò, con l’istituzione dell’indirizzo “arti figurative”, ed al “Giannelli” di Parabita con l’indirizzo “industria e artigianato per il made in Italy” ed il corso antimeridiano “servizi culturali e dello spettacolo”.

(ha collaborato Silvia Resta)

 

Galatina – “Piano territoriale sociale di zona” in elaborazione per l’Ambito di Galatina. Venerdì 23 febbraio presso la sala polifunzionale dell’Ambito di Galatina, in via Montegrappa n. 8, sono chiamati a raccolta i soggetti protagonisti del IV Piano territoriale sociale di zona 2018-2020 dei comuni di Galatina (capofila), Aradeo, Cutrofiano, Neviano, Sogliano Cavour e Soleto. Il “tavolo di concertazione” riguarda vari temi: famiglie e minori, percorsi di inclusione attiva per il contrasto alla povertà, interventi di prevenzione e contrasto in tema di dipendenze patologiche, cultura dell’accoglienza – potenziamento del welfare d’accesso (immigrazione – segretariato sociale), presa in carico disabilità e non autosufficienza, contrasto maltrattamento e violenza. I promotori consigliano, prima di partecipare ai Tavoli di progettazione, di prendere visione dei servizi erogato dell?Ambito sociale pubblicati sul portale dell’Ats sull’indirizzo www.ambitozonagalatina.it. Ogni intervento, tra l’altro, dovrà essere preliminarmente espresso sulla scheda idea-progetto. Entro giovedì 22 febbraio, quanti sono interessati a partecipare alla realizzazione del Piano sociale di zona 2018-20 dovranno produrre la dichiarazione di manifestazione di interesse a percorso di progettazione, la scheda idea-progetto (non obbligatoria), la fotocopia del documento di identità del dichiarante (i moduli sono scaricabili in formato elettronico sui siti internet dei Comuni interessati).

Neviano – Appuntamento giovedì 15 febbraio alle ore 20, presso l’aula polifunzionale del Comune di Neviano, per la seconda edizione del “Gran premio Giovanissimi del Salento”, l’evento creato ed organizzato dall’omonima testata giornalistica sportiva diretta da Alessio Quarta. La manifestazione di quest’anno (con il patrocinio del comune di Neviano) vede la partnership di Musicaos Editore di Luciano Pagano, che presenterà al pubblico il romanzo del giornalista (di Nardò) Raffaele Pappadà “Senza Riserve” dedicato al mondo del calcio. Durante la serata, organizzata da Michele Giannotta e condotta da Fiorella Mastria, verranno premiate le “eccellenze” del calcio salentino che si sono contraddistinte non solo per importanti risultati agonistici ma anche per la dedizione alle tematiche sociali, nell’ambito del mondo del calcio giovanile.

I vincitori di ogni categoria: Tanti i premi conferiti a personaggi e realtà legate al mondo dello sport salentino. Ad Antonio Imperiale (di Tuglie) va il premio giornalistico alla carriera mentre al sindaco di Racale Donato Metallo il premio quale “miglior amministratore pubblico salentino. Al  gruppo Caroli Hotels di Gallipoli, impegnato a 360 gradi nella promozione dello sport, va un riconoscimento per l’Impresa sociale per lo sport e l’editoria sportiva. All'”Asd Fabrizio Miccoli” il premio per il miglior settore giovanile a all’Ssd brindisi quello per la “società nuove speranze”. “Migliore allenatore” ad Angelo Sanapo (di Tricase) e “migliore allenatrice” ad Alessia Bergamo. “Società calcistica per l’integrazione” all’Usd Spartak Lecce e  “Premio Etica Sportiva” all’Asd Capo di Leuca, “Personaggio sportivo maschile dell’anno” è Andrea Corallo, ex calciatore (Casarano, Lecce e Nardò) ed attuale direttore sportivo del Nardò calcio. “Personaggio sportivo femminile dell’anno” è Vera Indino, di Racale, allenatrice della Salento Woman. Il titolo di “Miglior dirigente dell’anno” va ad Alessandro Adamo, amministratore delegato dell’Us Lecce. Per l’Etica sportiva un premio va alla Fondazione “Banca Popolare Pugliese Giorgio Primiceri onlus” (con sede a Matino) che da tempo sostiene molte iniziative sportive. A Salento Sport va il premio quale migliore testata giornalistica sportiva salentina.  Altri riconoscimenti per il premio “Editoria solidale” a Radio Salentina e premio al giornalista dell’anno per Francesco Buja.

NevianoSannicola – Telefonini rubati e ritrovati dai carabinieri in seguito alle denunce dei legittimi proprietari. A Galatina i militari hanno deferito per ricettazione il 44enne di Neviano C.C. perché trovato in possesso di un cellulare Huawei P8 la cui scomparsa era stata denunciata dalla proprietaria il 9 aprile del 2017. Simile operazione a Sannicola dove i carabinieri hanno denunciato il 53enne A.R.A. nato a Parabita ma residente ad Alezio perché trovato in possesso di un Huawei modello Ascend Y600 oggetto di furto lo scorso 20 ottobre.

Neviano – Si dice “fiduciosa” e tramite il suo legale, l’avvocato Giuseppe Corleto,  ha già fatto pervenire la richiesta di farsi interrogare dai giudici per chiarire la vicenda, dimostrando di non aver abusato della sua posizione, nella speranza di evitare il rinvio a giudizio. Questa la reazione del sindaco di Neviano Silvana Cafaro, che si è vista contestare il reato di concussione da parte della Procura di Lecce (Valeria Farina Valaori la pm che ha condotto le indagini) in seguito ad alcune presunte pressioni sull’associazione “Integra”, che gestisce il centro Sprar (Sistema di protezione richiedenti asilo) istituito a Neviano a fine 2013. Il Primo cittadino in carica avrebbe spinto – secondo i magistrati – per ottenere quattro assunzioni all’interno di “Integra” nell’ambito dei lavori svolti all’interno dello Sprar, e anche indicato quali immobili in paese coinvolgere per l’erogazione dei servizi del Centro: secondo i documenti prodotti dalla Pm, la Cafaro avrebbe dirottato le scelte su edifici collegati a lei, e soprattutto tenuto alla larga il Centro dalle strutture di proprietà di Adriano Napoli (dal cui esposto è partita l’inchiesta), avversario politico di lungo corso (nel 2015 quarto nella corsa a sindaco con poco più del 5%). La numero uno di piazza Concordia avrebbe anche obbligato l’associazione a rifornirsi di medicinali da una farmacia fuori città a discapito dell’unica presente a Neviano.

Neviano – Orgoglio nevianese in cucina. La giovane Marta Palombo, 19 anni, si è infatti diplomata cuoco professionista. Dopo aver frequentato l’istituto alberghiero di Santa Cesarea Terme, concludendo il percorso di studi in soli quattro anni, la giovane si è iscritta ad Alma, la scuola internazionale di cucina italiana fondata nel 2004 da Gualtiero Marchesi, lo chef scomparso lo scorso 26 dicembre. Qui ha frequentato la trentasettesima edizione del corso superiore di cucina, insieme ad altri settantasette allievi provenienti da tutta Italia. Il suo è stato un percorso di dieci mesi, suddivisi tra frequenza a scuola e stage esterno presso la cucina di un ristorante. A Marta è toccato “La Montecchia”, dei rinomati Alajmo Bros. “Nei mesi passati a scuola – spiega Marta raccontando il suo percorso – si susseguono lezioni di ogni genere e si fa la conoscenza di numerosi chef esterni venuti per trasmettere il loro pensiero e la loro filosofia di cucina. Gli chef interni sono persone dal bagaglio culturale ricco e variegato, che insegnano la vita e lo stare al mondo, oltre che a cucinare. Grazie a loro ho aperto gli occhi e ho sviluppato un nuovo modo di vedere le cose, ho imparato a chiedermi sempre il perché e a farmi sempre delle domande”. La sua passione per la cucina, come racconta, è innata, ed è ancora oggi il suo obiettivo primario nella vita. “Non vorrei fare nient’altro se non questo da grande – conclude –. E le possibilità che Alma mi ha dato hanno fatto sì che questa passione si unisse alla professionalità per rendere questo un lavoro e non un semplice hobby”. Subito dopo lo stage, Marta si è sottoposta ad un esame finale, superato brillantemente, e per lei e gli altri partecipanti al corso si sono subito aperte le porte del mondo del lavoro. Attualmente Marta lavora a Venezia, in un altro dei ristoranti della famiglia Alajmo.

Cutrofiano – Un preciso piano di interventi di manutenzione e pulizia dei canali è quanto chiedono all’Ente di bonifica i sindaci di Cutrofiano, Neviano e Aradeo. Dei giorni scorsi l’incontro con i responsabili del consorzio di bonifica “Ugento e Li Foggi” per affrontare “le numerose e gravi criticità riscontrate nelle opere consortili”. La richiesta avanzata dai tre sindaci, insieme alla lega consumatori di Cutrofiano, è stata quella di un “crono-programma condiviso degli interventi di manutenzione dei canali al fine di scongiurare esondazioni e smottamenti di terreni”. «A Cutrofiano, in particolare, sono presenti circa dieci canali, alcuni dei quali, però, sono sprovvisti di piste di servizio mai realizzate dal consorzio», fa sapere il sindaco Oriele Rolli nel richiedere una manutenzione e pulizia degli stessi canali “ordinaria e continua”.  Per questo, viste le difficoltà dell’Ente di bonifica, è stato pure proposto di coinvolgere i proprietari e le aziende agricole direttamente interessati  quali, se dotati di mezzi e attrezzature adeguati, potrebbero essere autorizzati a sostituirsi al consorzio effettuando gli interventi di manutenzione ordinaria. Consequenziale la richiesta di sospensione delle procedure di riscossione coattiva avviate dalla Soget spa, riguardo al pagamento dei tributi 630 per l’anno 2014, e 648 per il 2012, “almeno per quei contribuenti che attendono ancora il giudizio da parte della Commissione tributaria provinciale”. «In questa fase – afferma Antonio Cossa, della Lega consumatori di Cutrofiano – riteniamo essenziale aprire un dialogo con il Consorzio. I canali versano ancora in uno stato di abbandono e devono essere puliti soprattutto in territori con un importante reticolo idrografico. Le battaglie non si combattono solo nei tribunali ma si vincono restando accanto ai cittadini e tutelandoli sempre».

I Sindaci –  «Il nostro paese – dice Oriele Rolli, sindaco di Cutrofiano – è una bella cittadina ma è anche un territorio con delle particolari criticità idrogeomorfologiche. È necessaria una manutenzione e pulizia dei canali ordinaria e continua. Questo chiediamo al Consorzio, di collaborare insieme, elaborando, di concerto, uno specifico crono-programma degli interventi, a tutela del territorio e della pubblica e privata incolumità».

Per Silvana Cafaro, sindaco di Neviano, “le problematiche sono uguali a quelle dei paesi limitrofi: canali intasati da rifiuti di ogni genere e scarsa manutenzione ordinaria. Speriamo, d’ora in avanti, possa iniziare una nuova fase di collaborazione con il Consorzio, anche redigendo un nuovo piano di classifica per esaminare nel dettaglio il nostro territorio e gli effettivi benefici dei contribuenti”.

Secondo Luigi Arcuti, sindaco di Aradeo, “è necessario stabilire un crono-programma condiviso per definire in maniera certa e periodica gli interventi di manutenzione e pulizia dei canali, soprattutto in un Paese come il nostro con evidenti criticità idrogeomorfologiche. Una fattiva sinergia tra gli enti comunali ed il Consorzio deve essere il punto cardine per la tutela del nostro territorio».

Neviano – Legalità, impegno e solidarietà per i progetti curati dall’Istituto scolastico comprensivo di Neviano diretto da Ornella Castellano (nella foto). In beneficenza è andato il ricavato della vendita dei  manufatti realizzati con materiali di riciclo al mercatino di Santa Lucia, nell’ambito del progetto “Christmas time”. Come ogni anno, inoltre, prima delle festività, un momento di condivisione articolato in canti in italiano e nelle lingue straniere, esecuzione di brani musicali, drammatizzazioni e riflessioni sul tema del Natale. A gennaio sono previsti due incontri nell’ambito del “Mese della Memoria”: il 17 presso l’aula polifunzionale del Comune gli alunni assisteranno allo spettacolo teatrale “Shoah. Frammenti di una ballata” di Ura Teatro, con Fabrizio Saccomanno; il 27, sempre presso la stessa aula, assisteranno al concerto “I giorni della memoria” della cover band dei Nomani “Vento del Nord”. Mentre proseguono (fino ad inizio febbraio) gli incontri con professionisti ed esperti nell’ambito del progetto sull’orientamento, a metà gennaio Enrica Migliaccio, ricercatrice senior presso lo Ieo di Milano, approfondirà con i ragazzi il tema delle dipendenze da droga fumo e alcol e la loro incidenza nell’insorgenza del cancro. Tra gli eventi in archivio quello del 6 dicembre con la scuola secondaria di primo grado che a Gallipoli ha musical “L’isola del tesoro”, realizzato dalla compagnia “Artistic Mind” di Taviano, e l’incontro del 16 dicembre con la giornalista Federica Sabato ed il suo libro “ChiAmaLaVita”, nell’ambito degli incontri sulla legalità, quale  momento di riflessione sull’educazione stradale e sulle gravi conseguenze derivanti da una scarsa attenzione ed educazione alla guida sia delle quattro ruote che degli altri mezzi di trasporto.

Neviano – “Danzas de las seducción”, il primo lavoro discografico del trio chitarristico “Le 13”, viene presentato lunedì 18 dicembre a Neviano. L’appuntamento, alle ore 18.30 presso il negozio “Regina Elena” (sito sull’omonima via, al civico 42), è organizzato dall’associazione culturale nevianese “InventiamoEventi”. Il trio è composto da tre chitarriste diplomate presso il conservatorio “Tito Schipa” di Lecce: Silvia Boccadamo, Carla Canitano e Maria Luisa Petrelli. Il motivo conduttore dell’album è la danza: da quella gitana a quella spagnola, da quella flamenca a quella classica. Le tre musiciste leccesi, ognuna con alle spalle una nutrita attività concertistica solistica e cameristica, sono docenti di chitarra presso le scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale. Nel 2012 Max Gazzè, tra l’altro, le ha invitate ad aprire i suoi concerti nelle tappe pugliesi del suo tour. L’insolito nome della formazione è in realtà un acronimo: “Le 13” sta per “Le 3 D C”, dove “D” è l’iniziale di donne e “C” di chitarriste: “Le 13” sono quindi “Le tre donne chitarriste”.

by -
0 599

Neviano – Dal mondo virtuale alla solidarietà concreta il passo è breve per il gruppo Facebook “Sei di Neviano se…”. Nato allo scopo di riunire i nevianesi sparsi per il mondo, condividendo storie e notizie locali per far respirare anche a chi è lontano l’atmosfera di casa, il gruppo si è nel tempo impegnato in eventi di beneficenza raccogliendo soldi per progetti sempre interessanti. L’ultimo in ordine di tempo riguarda i bambini con problemi d’apprendimento. La somma raccolta, quasi 800 euro, è stata utilizzata, infatti, per sovvenzionare un corso di formazione dell’Associazione italiana dislessia, rivolto ai docenti degli istituti scolastici. A beneficiarne è stato il Comprensivo di Neviano, che dal 22 novembre scorso ha potuto intraprendere gratuitamente un percorso di undici ore di formazione relativo alle diverse problematiche legate ai disturbi d’apprendimento. Questo il messaggio di ringraziamento a tutti i membri del gruppo da parte di uno degli amministratori, Luciano Di Giulio: «Cari amici nevianesi insieme possiamo fare cose grandi. Se è vero che il futuro è nelle mani dei bambini, noi abbiamo pensato a loro. Grazie a ognuno di voi che ha contribuito e a chi lo farà in futuro».

NEVIANO – Si svolgerà mercoledì 13 dicembre alle ore 17, nel giorno della memoria di Santa Lucia, il mercatino solidale organizzato dalla parrocchia San Michele Arcangelo. All’evento parteciperanno diverse associazioni laiche ed ecclesiali nevianesi insieme ai bambini dell’Istituto comprensivo di Neviano. La manifestazione si svolgerà presso largo San Michele, via Napoli e vico Gallo. Nella stessa giornata, alle ore 5.30, sarà inoltre celebrata la messa solenne in onore di Santa Lucia e a seguire si svolgerà una fiaccolata che sarà allietata da musiche natalizie. Il percorso  seguirà le vie Napoli, Foscolo, Diaz, Adua, Umberto I, Montegrappa, XXIII Marzo, Dante, piazza Concordia, Umberto I. Durante la processione, quanti vorranno, uscendo dalle case potranno depositare ai piedi di Santa Lucia dei viveri destinati alle famiglie bisognose della parrocchia. Alle 18, infine, seconda messa solenne in chiesa Madre.

by -
0 458

NEVIANO – Anche quest’anno la scuola secondaria di Primo grado dell’Istituto comprensivo di Neviano, insieme al “Gruppo donne”, ha organizzato un momento di riflessione in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Presso l’auditorium del plesso Marconi, docenti e alunni hanno proposto una carrellata di stereotipi sul mondo femminile, selezionati dalla tradizione letteraria, ma anche attraverso proverbi e delle canzoni.

NEVIANO – “Il sigillo del marchese” è il romanzo di Giuseppe Pascali presentato presso Palazzo Renna di Neviano venerdì primo dicembre alle ore 18. Dialogheranno con l’autore Giovanni Leuzzi, docente di lingua e letteratura italiana, e Fiorella Mastria, dell’associazione nevianese “InventiamoEventi”, che organizza la serata. Introduce Cinzia Panico, della stessa associazione. Letture a cura di Pina Greco, del Centro turistico giovanile.

 

NEVIANO – La testata giornalistica nevianese “Giovanissimi del Salento” propone un concorso sul tema del contrasto al fenomeno del bullismo. “Sportivamente. A scuola di amicizia e solidarietà” è il titolo della prima edizione dell’iniziativa rivolta alle classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Neviano e Seclì, diretto da Ornella Castellano. Il tema dell’edizione è la lotta al bullismo e al cyber-bullismo attraverso lo sport. Ogni alunno può partecipare al concorso anche in forma collettiva proponendo un video o un progetto grafico, rigorosamente originale. I lavori dovranno pervenire all’indirizzo emailmichelegiannotta@tiscali.it, con allegata la domanda di partecipazione, entro il 31 gennaio 2018. I migliori elaborati  delle due categorie verranno pubblicati sul sito giornalistico www.giovanissimidelsalento.com e sul canale YouTube “Giovanissimi del Salento Channel”.

NEVIANO – Premessa mantenuta per la Polisportiva Neviano: la società (Real Neviano l’anno scorso) presieduta da Luciano Marzo ha conquistato un posto tra le “grandi” del calcio minore e dopo le prime tre giornate del campionato di Terza categoria (girone Maglie) è in testa solitaria a punteggio pieno. La squadra allenata da Pasquale Greco, ex allenatore della Juniores regionale dello scorso anno, ha inanellato tre vittorie consecutive, l’ultima per 5-1 contro il Melissano. «La nostra forza è un gruppo compatto, complice ed unito, siamo come una grande famiglia», afferma il vicepresidente Antonio Mastore. Così come nella passata stagione, il segreto della società è nell’unità di intenti che lega la società allo staff tecnico e ai calciatori, ben al di là del momento agonistico. Frequenti sono, infatti, i momenti di convivialità anche al di fuori del campo di calcio. Quanto agli obiettivi, Mastore conclude: «Non ci poniamo limiti o traguardi specifici, ma nell’immediato in tutti noi c’è sicuramente la voglia di vincere questo campionato e di salire in Seconda categoria».

NEVIANO – La Provincia di Lecce ha bocciato il progetto per la realizzazione del nuovo impianto di trattamento dei rifiuti organici previsto a Neviano. Della conclusione negativa della Conferenza dei Servizi convocata per la valutazione del progetto presentato dalla società “FG Ecologia srl” ne da notizia la sezione Sud Salento di Italia Nostra (con sede a Parabita). «Il provvedimento, anche sulla scorta delle osservazioni da noi presentate – si legge in una nota a firma del presidente Marcello Seclì – ha rilevato che non sussistono le condizioni stabilite dalla normativa, tra cui le distanza dai centri abitati  e dai siti sensibili, affinché tale progetto potesse realizzarsi».

Giunge così a termine una vicenda che da oltre un anno ha visto vivacemente dibattere le comunità interessate, sino alla costituzione di un comitato civico. Nell’esprimere la propria soddisfazione “per un risultato che ha evitato che nell’Area delle Serre Salentine si realizzasse un impianto dalle evidenti e diversificate criticità ambientali e paesaggistiche che avrebbe travolto un territorio ancora integro caratterizzato dalle costruzioni in pietre a secco”, Italia Nostra sottolinea la carenza di impianti pubblici per lo smaltimento dei rifiuti “e l’inadeguatezza di un sistema che prevede ancora lo smaltimento in discarica per cui si registrano ancora percentuali molto basse di raccolta differenziata ed un proliferare di impianti e progetti obsoleti ed antieconomici, essi stessi produttori di rifiuti” L’invito rivolto a Regione, Ato e Comuni è quello di prevedere la realizzazione di impianti e progetti che non determinino effetti negativi sull’ambiente e in grado di contenere i costi del servizio a carico dei contribuenti”.

NEVIANO – Si introducono in due abitazioni di donne sole e anziane per derubarle ma vengono arrestate. Gli episodi sono accaduti, in rapida sequenza, nel primo pomeriggio di martedì 14 novembre a Neviano quando la 19enne Ramona Bateanu insieme ad una ragazza 16enne, entrambe rumene, incensurate, senza fissa dimora e sprovviste di documenti, si sono introdotte nell’abitazione di una vedova 86enne, pensionata, spingendola per terra per entrare velocemente in casa, senza però portare via nulla. Dopo aver dato una rapida occhiata intorno, infatti, le due donne hanno optato per tentare altrove. A seguire, infatti, sono entrate in azione nell’abitazione di un’altra vedova pensionata, questa volta 83enne. Questa volta il colpo è saltato per il pronto intervento dei carabinieri della locale Stazione. Una volta arrestate, le due ladre sono state condotte presso il centro di prima accoglienza femminile di Bari in attesa del processo “per direttissima” essendo state arrestate in flagranza di reato per rapina e violazione di domicilio. Tanta paura per le due donne anziane, la prima delle quali è stata costretta a ricorrere alle cure dell’ospedale di Galatina in seguito alla caduta riportata.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...