Home Tags Posts tagged with "NAVETTE"

NAVETTE

Mirco Casarano (a destra)

Gallipoli – Navette e abusivismo, atto secondo: nuova riunione oggi in Comune, come previsto, per cercare di mettere a punto un nuovo quadro in cui esercitare il servizio di noleggio con conducente (Ncc), limitando i disagi – soprattutto economici – che i conducenti hanno messo in evidenza con la manifestazione del 4 luglio scorso: automezzi radunati nel piazzale del cimitero e poi sfilati lungo corso Roma prima di raggiungere il Comune in via Pavia. Anche oggi a ricevere una folta delegazione di Ncc e di operatori turistici coinvolti, c’era il Sindaco Stefano Minerva.

Dell’incontro interlocutorio, chiusosi con l’appuntamento ad un’altra ultima riunione e durato oltre due ore, non ci sono note ufficiali da parte degli amministratori gallipolini. Piuttosto soddisfatto è invece il portavoce dei noleggiatori, Mirco Casarano, uno degli animatori della vertenza: “Si sta andando verso qualcosa di più organizzato di quanto è stato fino ad oggi, dai prezzi stabiliti per l’alta e la bassa stagione e differenziate a seconda dellem ete (Baia verde o Pizzo, per esempio), alle fasce orarie, alle plance con l’elenco delle navette”, racconta Casarano. Non senza qualche problema anche tra gli stessi Ncc. “Comunque siamo vicini al traguardo. A gennaio prossimo ci rivedremo per stabilire la stagione successiva”, aggiunge Casarano. Sembrerebbe risolto anche l’aspetto di “navette” attivate da lidi, b&b, alberghi e case vacanza; no ad automezzi non adeguati e senza copertura assicurativa: nelle strutture ricettive si sarà l’elenco con relativi numeri telefonici per chiamare le navette autorizzate e in regola.

Si dovrebbe cominciare riconoscendo delle priorità per gli operatori che si trovano in alcune particolari condizioni, tipo unico lavoro, un solo automezzo e simili. Da ottobre la situazione dovrebbe poi cambiare con un allargamento a tutti. Passaggi difficili, evidentemente, soprattutto se si viene da una situazione piuttosto “libera”; ma ora che il settore è cresciuto probabilmente s’impone un cambio di passo più adeguato ai tempi. Nel pacchetto in via di definizione potrebbero rientrare anche i collegamenti – con navette – dai parcheggi di via Lecce e dintorni a centro città. Quel servizio era previsto già l’anno scorso ma in effetti non è mai veramente partito.

 

Gallipoli – La sbarra non si abbasserà più, quella del discusso parcheggio nella zona del porto: lo ha annunciato, insieme a molto altro, il Sindaco Stefano Minerva che ieri ha convocato una conferenza stampa in capo ai primi due anni del suo governo. Il rimedio trovato dovrebbe funzionare ed allentare code e disagi e principi di rissa per l’afflusso sproporzionato, dal lungomare Marconi, verso il parcheggio ai piedi del centro storico.

All’area si accederà regolarmente e, negli auspici, il deflusso dovrebbe essere altrettanto regolare; le 2mila ore di attività controllata, scritte nel contratto con la Sis, la società di gestione, saranno condensate in grandissima parte durante l’estate. Nella decisione della Giunta comunale dell’altro ieri si prevedo anche l’installazione urgente di parcometri e il parcheggio gratuito per residenti e operatori del centro storico. Considerato il periodo di stagione ormai avviata, il contratto con la ditta perugina è stato prorogato di tre mesi. Minerva ha ricordato che la messa sotto controllo degli stalli nel porto era stata decisa da Prefettura, commissario straordinario e Comune per motivi di sicurezza e legalità. In arrivo comunque un nuovo sistema: si è accennato anche ad internalizzare il servizio, facendolo gestire direttamente dal Comune.

Dei parcheggi agli ingressi nord della città, provenendo da Lecce, realizzati due anni fa ed ancora non utilizzati, il Sindaco ha risposto che “l’accordo con gli operatori delle navette non ha funzionato così come quello col servizio pubblico” e quindi si cercheranno altre soluzioni. Con l’arrivo scaglionato di 25 vigili urbani in più e l’orario di servizio portato fino alle 2 la situazione dei controlli quest’anno dovrebbe migliorare “rispetto ad una situazione ereditata e piuttosto problematica”, a cominciare dall’occupazione di suolo pubblico, dagli abusi in genere ed a quella del traffico in genere. Senza tralasciare, i previsti rinforzi delle forze di polizia. Sui numeri il Sindaco non si è sbilanciato: “Il Prefetto, che ringrazio per l’attenzione che ha per questa città, ha parlato di 146 unità per tutta la provincia, metà delle quali dovrebbe arrivare a Gallipoli”.

Proprio sui controlli si è verificato un fuoriprogramma. Numerosi operatori del servizio navette per la mobilità in città e in zona si sono lamentati sia del trenino Fse che fa da metropolitana da Gallipoli a Lido San Giovanni e Baia verde (“No n stiamo più lavorando, riconsegniamo le licenze”), sia del grande afflusso dai paesi vicini. Se ne parlerà in una riunione apposita lunedì mattina. Il centro storico invece da subito potrà contare su mille accessi in meno con autoveicoli dopo il lavoro della commissione presieduta dal consigliere Piro.

Apecalessini sotto controllo anche, per il rispetto dei divieti di diffondere musica e per il rispetto degli stalli stabiliti presso cui aspettare gli utenti; idem per gli affittacamere, i bivacchi, Tra i nodi da sciogliere in queste ore l’illuminazione, con pali alti, della litoranea sud (incontri previsti con Soprintendenza e Prefettura) e il problema degli esuberi del servizio di rifiuti: si va ad un’altra proroga (la quinta) d’accordo con gli altri Comuni dell’Aro di cui Gallipoli è capofila; per i circa 30 addetti in più, trattative in corso con i sindacati; abbandonata l’idea della Global service (sarebbe costata al Comune oltre un milione). Con la proroga il costo aumenta di un altro 3%.

“Noi ci stiamo impegnando su tutti i fronti, ci stiamo mettendo la faccia”, ha ripetuto più volte Minerva, davanti ad alcuni suoi consigliere, agli assessori Piccinno e Alemanno, a diversi operatori turistici (locali d’intrattenimento compresi, i maggiori in difficoltà quest’anno)  ed ai rappresentanti del Gallipoli calcio, pure loro in attesa di vedere iniziare i lavori al “Bianco”: il Gallipoli tornerà a giocare in casa col nuovo anno, la promessa. Il Sindaco ha chiamato tutti alla collaborazione, anche contro chi trama: “Gallipoli, il suo richiamo dà fastidio a molti”, ha affermato.

 

navetteGALLIPOLI. Sono 49 le licenze di noleggio con conducente concesse dal comune di Gallipoli per l’estate 2015. Venti i titoli annuali, 22 quelli stagionali e 7 ape calessino. A questi si aggiungono le navette abusive e quelle provenienti da paesi limitrofi. Un servizio che si dimostra utile, e largamente utilizzato al netto di qualche problema, tra concorrenza scorretta e difficoltà logistiche. Gli unici autorizzati al servizio di piazza e dunque alla sosta in centro sono gli Ape calessino. Tre gli stalli presenti nel centro storico, che vengono condivisi tra un mezzo che va e l’altro che arriva. Diverso il discorso per le navette alle quali non è concessa la sosta. I titolari delle licenze si sono di recente riuniti in un consorzio per il controllo dei prezzi e per garantire legalità e un servizio efficiente e hanno presentato istanza al Comune per stipulare una convenzione. Nel documento pervenuto agli uffici competenti si fa esplicita richiesta di stalli per la sosta nelle principali aree a parcheggio del paese e, tra l’altro, si chiede l’utilizzo di spazi pubblici per la promozione del servizio. Gli stessi inoltre si offrono come supporto al Comune per la mobilità cittadina durante i grandi eventi. Al momento però l’istanza è ferma sulla scrivania poiché la competenza in merito spetta al Consiglio Comunale da regolamento.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...