Home Tags Posts tagged with "nautico vespucci"

nautico vespucci

 

Gallipoli – Il “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto (nella foto aerea) è ancora in cerca di una collocazione a Gallipoli. Dal 2015 è “custodito” all’interno della Galleria dei due Mari in attesa che la città e l’Amministrazione decidano di accoglierlo ufficialmente nel patrimonio artistico gallipolino ed esporlo al pubblico. L’installazione era stata concepita dal maestro in occasione della mostra ospitata nel 2015 presso il castello; in chiusura dell’esperienza gallipolina Pistoletto , rapito dalla città, ha nominato il maniero gallipolino “Ambasciata del Terzo Paradiso” e membro della “Cittadellarte Fondazione Pistoletto”, donando l’opera ai suoi gestori che a loro volta hanno deciso fosse più giusto estendere il dono all’intera città.

Il lavoro si compone di 151 blocchi di pietra leccese (foto a sinistra)  e risulta peraltro piuttosto ingombrante per le sale del castello. Il Terzo Paradiso è un simbolo creato dall’artista una decina di anni fa, che ridisegna il segno matematico dell’infinito a tre anse e rappresenta la fusione fra il primo e il secondo paradiso: quello in cui gli esseri umani erano totalmente integrati nella natura e quello artificiale, sviluppato dall’intelligenza umana, fino alle dimensioni globali raggiunte oggi con la scienza e la tecnologia. Un simbolismo che ha catturato migliaia di seguaci nel mondo.

Il commissario straordinario Guido Aprea, in quel periodo era al governo della città, convinto che dovessero essere gli stessi cittadini di Gallipoli, attraverso una consultazione popolare, a decidere dove posizionare il “Terzo Paradiso”, varò il bando “Trova casa al Terzo Paradiso”, un concorso di idee ad evidenza pubblica sul portale dell’ente. Diverse le proposte giunte in quell’occasione da architetti, associazioni, raggruppamenti e singoli cittadini. Anche l’Istituto Vespucci aveva avanzato la proposta di collocarlo all’interno della vecchia sede del Nautico, che ospita il Planetario, per dare nuova linfa all’edificio. Da allora più nulla. Mentre si registra l’interesse di qualche ente culturale di Lecce che ha fatto richiesta di poter prendere in custodia l’opera, il Sindaco Stefano Minerva rassicura sulla volontà di trovare al più presto una soluzione. “Stiamo lavorando a questa cosa da diverso tempo – afferma Minerva – provando a trovare una collocazione anche in accordo con i gestori del Castello. Non è facile posizionare un’opera di tali dimensioni; al momento stiamo valutando una soluzione che a mio avviso sarebbe ideale. Stiamo inoltrando una richiesta in Capitaneria per installare il Terzo Paradiso sul tetto dei capannoni del porto, sul quale ci si affaccia camminando lungo le mura”. Il percorso verso la soluzione è cominciato.

Gallipoli – L’alternanza “scuola-lavoro” diventa quanto mai operativa per circa 130 studenti dell’istituto nautico “Amerigo Vespucci” di Gallipoli impegnati, per sette settimane, nel seguire le attività istituzionali della Guardia costiera. Il progetto nasce dalla sottoscrizione di un’apposita convenzione tra la Capitaneria di porto e l’Istituto scolastico diretto da Paola Apollonio per permettere agli studenti “di avvicinarsi concretamente alle situazioni operative e mettere in gioco le proprie conoscenze in un contesto che educa al rispetto delle regole e del mare come patrimonio da tutelare”. Gli studenti coinvolti sono quelli delle sezioni denominate “conduzione del mezzo navale”, “conduzione apparati ed impianti marittimi” e “costruzioni navale” delle classi terza, quarta e quinta, chiamati a partecipare tanto alle attività amministrative quanto a quelle operative che quotidianamente vengono svolte dai militari della Guardia costiera. Verranno, inoltre, approfondite le tematiche legate agli usi civili e produttivi del mare  mediante il confronto con i servizi e le imprese (il “cluster”) marittimo. Agli studenti verrà data anche la possibilità di assistere alle modalità di gestione e risposta alle emergenze in mare sempre con il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli.

Gallipoli – Entra nel vivo l’attività di orientamento degli istituti superiori per agevolare una scelta consapevole  del percorso di studi secondario. Il “Vespucci” di Gallipoli  dà appuntamento  in questo weekend  a tutti gli alunni e i genitori interessati. L’istituto, diretto da Paola Apollonio, presenta  i suoi quattro indirizzi, commerciale, turistico, nautico e sportivo,  con un calendario di attività che mirano a mettere in risalto la dinamicità e la vivacità dell’offerta formativa. Sabato 13 gennaio dalle 16 alle 19 e domenica mattina dalle 10 alle 12 i docenti e gli alunni, insieme alla dirigente,  accoglieranno le famiglie e gli studenti delle classi terze della scuola media e illustreranno loro l’organizzazione interna della scuole,  le numerose attività e iniziative dell’Istituto e forniranno indicazioni per far conoscere in maniera approfondita e dettagliata i  diversi indirizzi  che caratterizzano l’offerta formativa.  Ci sarà la possibilità di svolgere laboratori didattici di lingue per il turistico e laboratori aziendali per  l’economico,  i ragazzi potranno inoltre utilizzare il simulatore navale che da quest’anno è stato integrato di nuove funzionalità, e per tutti ci sarà la visita al planetario con una mini lezione sulle stelle e i pianeti. Per quanto riguarda l’indirizzo “sportivo” la scuola ha organizzato delle partite dimostrative mentre le uscite in mare sono rimandate a dopo l’iscrizione in fase di accoglienza.  Ultimo appuntamento con gli Open day (prima della scadenza del termine per le iscrizioni) sarà il 27 gennaio dalle 16 alle 20.

by -
0 985

Paola Apollonio

Gallipoli – Entra nel vivo il Progetto nazionale Qu@lità 4.0, bandito dal Ministero dell’Istruzione, e vinto come istituto capofila dal “Vespucci”,  finalizzato ad implementare la “Qualità della formazione marittima”, cioè migliorare i processi  e i risultati della formazione in ambito marittimo e sostenere l’ innovazione. L’istituto gallipolino guida un raggruppamento composto dai Nautici  “M. Ciliberto – A. Lucifero” di Crotone; “Gioeni-Trabia” di Palermo;  “Duca degli Abruzzi” di Napoli;  il  “Volterra Elia” di Ancona e il “Tomaso di Savoia Duca di Genova” di Trieste. Da domani, 8 novembre, al 10 ci saranno tre giorni di seminari ed eventi  durante i quali è prevista la partecipazione di circa 180 ospiti tra autorità, dirigenti e gruppi provenienti dagli istituti della rete. Inaugurazione domani  mattina presso la sala ennagonale del Castello angioino con i saluti introduttivi della dirigente Paola Apollonio , del Sindaco Stefano Minerva e della direttrice del castello Raffaella Zizzari. L’apertura dei lavori è affidata all’onorevole Anna Maria Carloni e a Fabrizio Proietti e Anna Cammalleri,dirigente e direttore del Miur. A seguire il primo convegno “Dai progetti DnA mare e A.Qua.Mari.Na al progetto Qualità 4.0” e gli interventi di tutti i dirigenti degli istituti nautici coinvolti nel progetto. Giovedì sessione mattutina sempre al castello con un focus sui percorsi di alternanza scuola lavoro e l’intervento del Comandante della capitaneria di poro Domenico Morelli; nel pomeriggio si proseguirà presso l’aula magna dell’istituto in assemblea plenaria. Venerdì sempre presso l’istituto il dibattito proseguirà con vari interventi da parte di responsabili e funzionari di vari settori del Miur.

Nelle tre giornate gli organizzatori hanno voluto coinvolgere la città, sono previste infatti visite guidate nel centro storico della città alla scoperta dei principali monumenti e della cattedrale e un tour presso Cantina Coppola, partner della scuola in diversi progetti di alternanza,  con un light lunch e degustazione. “Siamo orgogliosi di ospitare il convegno nazionale degli Istituti nautici a Gallipoli – commenta la dirigente Apollonio- ed altrettanto orgogliosi che ad organizzarlo sia stata proprio la nostra scuola. Il Vespucci è uno storico istituto perfettamente inserito nel contesto territoriale salentino e un punto di riferimento per quei giovani che vogliono costruire il proprio futuro intorno alla preziosa risorsa che è il mare”.

RdB

manifestazione al vespucci scuola lavoroGALLIPOLI. Si è svolto il 17 dicembre presso il teatro Garibaldi il convegno “L’alternanza scuola/lavoro: percorsi, obiettivi e frontiere dell’apprendimento”, organizzato dal “Vespucci”, con il patrocinio della Regione Puglia, la Provincia di Lecce e la Città di Gallipoli. Una serata dedicata al resoconto delle opportunità offerte dai percorsi di alternanza scuola/lavoro, i ragazzi hanno presentato dei brevi video della loro esperienza formativa in Italia e all’estero.
Durante la serata sono intervenuti la dirigente del “Vespucci”, prof.ssa Paola Apollonio,  il dott. Gabriele Valerio, resp. dei progetti,  il prof.  Antonio Del Vino, il prof. Sabino Martiradonna, direttore dell’ente di formazione Arnia e il dott. Alberto Antonio Capraro. «Abbiamo realizzato questi percorsi in tempi strettissimi, e siamo gli unici della Provincia ad avere all’attivo 7 stage di un mese ciascuno e 3 percorsi di alternanza scuola lavoro, e di questo siamo veramente soddisfatti.  Inoltre sono stati più di 110 i ragazzi coinvolti in questi progetti, accompagnati dai loro docenti».  Non solo stage ma anche possibilità concrete di lavoro: sono infatti 5 i ragazzi del Vespucci che sono stati recentemente inseriti grazie a questi percorsi all’interno del Barcolana di Trieste, la storica regata velica europea.

by -
0 584

i ragazzi del Vespucci all'ExpoGALLIPOLI. Un Summer camp completamente gratuito all’Expo di Milano per un gruppo di 20 studenti del commerciale e turistico del “Vespucci” selezionati direttamente dal Miur. Durante l’inverno gli studenti avevano partecipato al progetto internazionale “Togheter in Expo” gemellandosi anche con un gruppo turco. Al termine del progetto si sono classificati nelle prime 10 posizioni per cui hanno vinto la partecipazione al Summer Camp. L’obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare i ragazzi sulle tematiche alimentari e sul ruolo della cooperazione allo sviluppo in materia di sicurezza alimentare.

I ragazzi hanno avuto la possibilità di assistere ad alcune lezioni su quelli che sono i grandi temi di attualità legati al contenuto dell’esposizione milanese quali la sicurezza alimentare e la lotta agli sprechi, l’agricoltura sostenibile, la filiera alimentare dalla terra al piatto (dal seme di grano alla farina, per poi arrivare al pane); le relazioni che esistono tra cibo, acqua ed energia, l’empowerment femminile la biodiversità il commercio equo e solidale. Oltre a seguire le lezioni, i ragazzi hanno visitato il Supermercato del futuro: uno spazio sperimentale, capace di generare nuove interazioni tra consumatori, prodotti e produttori. I prodotti, infatti, sono esposti su ampi tavoli interattivi e il semplice sfiorarli con la mano permette di ottenere informazioni dettagliate su di essi, di conoscere le loro proprietà e la loro storia.

1960890_1024114474272964_2414986449626566270_ofrancesco brandolino copiaGALLIPOLI. Trofei, stage, tornei sportivi e impegno sociale.  Per l’Istituto nautico “Vespucci”  un fine d’anno scolastico  denso di impegni.  Carmine Bresciani del quinto corso sezione Capitani ha conquistato un prestigioso secondo posto al Trofeo velico nautici d’Italia che si è svolto a Messina. Una grande soddisfazione per  il giovane, tesserato Fiv da dieci anni,  per il suo docente Maurizio Rizzello che lo ha accompagnato in Sicilia, per l’istruttrice Federica Rima che lo segue da anni e per la dirigente d’istituto Paola Apollonio.
Sempre in tema di  sport a fine maggio gli studenti  hanno  organizzato un torneo di calcio, presso lo stadio “Antonio Bianco”,  in collaborazione con la Lilt in memoria dei loro compagni  Francesco Brandolino (sinistra) e Marco Barone (destra), alunni del terzo corso capitani scomparsi di recente. Importanti novità sul fronte dell’impegno a favore del mantenimento dell’Istituto a Gallipoli e della sua valorizzazione. Il 27 maggio è stata costituita l’associazione “Amici dell’IISS Vespucci di Gallipoli” con sede in via Gramsci e  presidente Marcello Gallinaccio. Gli obiettivi principali dichiarati nello statuto sono  promuovere attività culturali e ricreative che favoriscano l’incontro tra ex alunni, docenti e presidi, attuali o non più in carica, dell’IISS Vespucci ; studiare la storia dell’Istituto, dei suoi insegnanti, presidi ed alunni;  promuovere iniziative di sostegno agli studi e  alle attività culturali e ricreative del Vespucci; organizzare  incontri di orientamento professionale; raccogliere  fondi finalizzati al mantenimento e ripristino del decoro dello stabile storico di via Gramsci;  creare ed aggiornare un sito internet e allestire un museo della navigazione.
Si è concluso infine il progetto di alternanza scuola/lavoro “Addetto ai servizi nautici” che ha avuto l’avvio nell’anno scolastico 2012-2013 per 15 studenti delle classi seconde. I giovani hanno avuto la possibilità di partecipare ad incontri con esperti del settore e della Marina mercantile. Nelle fasi conclusive hanno partecipato a stage a bordo di navi mercantili: il ro-pax “Catania” nel 2013-2014 ed “Euroferry Olympia” nel 2014-2015, entrambi della compagnia di navigazione Grimaldi Lines.

nautico (8)

francesco errico sindaco giuramento

Il sindaco Francesco Errico e la dirigente Paola Apollonio

GALLIPOLI. La ricerca di una soluzione idonea per garantire il diritto allo studio e una sede per l’Istituto Nautico “Vespucci” continua. Tra le querelle politica, il tavolo tecnico tra Provincia, Comune e dirigenza scolastica che cerca uno sblocco alla situazione della precarietà della sede di via della Provvidenza e l’auspicato recupero della sede storica, in parte inagibile, di via Gramsci, e la guardia alta della dirigente scolastica Paola Apollonio, di studenti e corpo docente, e del comitato Pro Nautico. Novità sostanziali arriveranno con il tempo: la più concreta è la messa in sicurezza “certificata” del settore dello stabile degli ex Salesiani e la richiesta avanzata dal sindaco Errico alla società acquirente dell’immobile alienato dal Comune, di lasciare almeno per un altro anno nella disponibilità dell’Istituto tecnico i locali utilizzati come aule e laboratori. Il tutto mentre si cercheranno ancora i fondi per ristrutturare la sede di via Gramsci.

Sul piatto rimangono anche la disponibilità dei locali della scuola comunale di via Milano o del complesso Santa Chiara e si valuteranno anche le disponibilità assunte nell’incontro di qualche giorno addietro con i dirigenti dei due Poli scolastici cittadini (Antonio Maglio e Marcella Fiorini), con la dirigente del Vespucci, Paola Apollonio, il sindaco Errico e l’assessore Antonella Greco, per la razionalizzazione degli edifici scolastici di competenza comunale, anche al fine di trovare soluzioni utili per le esigenze del Nautico.

Il tutto mentre sul versante politico la civica Gallipoli 2012 ha nuovamente accusato l’amministrazione Errico sulle procedure della vendita dei Salesiani senza “preoccuparsi” di garantire una nuova sede agli studenti, e il circolo di Sel che ha puntato il dito sulla Provincia in tema di sicurezza nelle scuole accostando il caso del Nautico ai fatti legati al crollo della scuola “Pessina” di Ostuni. A breve il presidente della commissione Istruzione e Cultura del Senato, Andrea Marcucci, presenterà un’interrogazione parlamentare sul caso “Nautico di Gallipoli”. Intanto nel Centro risorse di via Pagliano si sono gettate le basi per la costituzione della nuova associazione “ex alunni del Vespucci”.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...