Home Tags Posts tagged with "natività"

natività

GALATONE. Riapre il suo portale al presepe l’antica masseria “Tre pietre”. Al di là della soglia dell’antico podere situato sulla Provinciale Galatone- Santa Maria al Bagno, una ricostruzione della terra che accolse la nascita di Cristo. Il presepe vivente è organizzato dalla parrocchia Santi Cosma e Damiano martiri, dall’oratorio “Santi Medici” e dall’associazione Piccola Italia con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune; anche per questa edizione, rientra nel progetto “Città dei presepi” dell’omonima associazione inter- comunale. «Si tratta di un percorso spirituale e culturale proposto a tutti i visitatori. A fare da cornice alla rievocazione della nascita di Gesù, nei piccoli e caratteristici vani della masseria ci saranno le botteghe con i mestieri di una volta», raccontano gli organizzatori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

nardo presepeNARDÒ. Auspici rinnovati, emozioni da scoprire, nuovi traguardi. Dopo l’inaugurazione alla presenza delle autorità locali e degli studenti neretini, il presepe vivente organizzato dalla Pro loco Nardò del presidente Giovanni Portorico è pronto a impersonare il clima natalizio. «Siamo orgogliosi di questa terza edizione – dice il responsabile del progetto, Mimino Tondo – che punterà alla riscoperta del patrimonio artistico e storico della nostra città». La Natività sarà nell’antico Palazzo vescovile, chiuso da oltre quarant’anni, situato a ridosso del centro storico. «Rispetto all’anno passato – aggiunge Tondo – abbiamo curato con particolare riguardo le scene bibliche, ripercorrendo le significative tappe dell’Antico Testamento e, sullo sfondo, i mestieri di un tempo e il mercato di Betlemme».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!+

presepe citta nuova DSCF3875Nicola RipaGALLIPOLI. Si accenderà anche quest’anno nello spiazzo messo a disposizione dal Comune tra via De Angelis e via Arditi nel quartiere San Gabriele dell’Addolorata, poco distante dalla stessa chiesa, il Presepe luminoso, che farà respirare agli abitanti del quartiere, e non solo, l’aria natalizia.
L’allestimento scenico che “disegna” la Natività, pastori, pecorelle e palme con dei tubi di plastica luminosi, sarà realizzato come ogni anno per iniziativa dell’associazione “Città Nuova”, dal maestro Tiziano Scarpina  in collaborazione con  l’associazione Donatori volontari di sangue Fidas, sezione Gallipoli.
La mattina di Natale, dopo la messa, e cioè verso le ore 11,30 il parroco di San Gabriele, don Piero Nestola, procederà alla benedizione del Presepe che  resterà acceso dalla sera del 25 fino al 7 gennaio, dalle 17 a mezzanotte.
«L’allestimento scenico del Presepe – afferma Nicola Ripa, presidente (foto) dell’associazione “Città Nuova”- che ormai da alcuni anni viene realizzato come attrattiva nel nuovo e popoloso quartiere, grazie alla sua particolarità e originalità, ha sempre richiamato l’attenzione di molti visitatori. È inoltre stato molto apprezzato negli scorsi anni anche dai pazienti ricoverati in ospedale, che dalle finestre delle loro stanze possono vederlo la sera illuminato e ne traggono conforto, secondo quanto ci hanno riferito alcuni pazienti stessi, costretti a passare le feste ricoverati». E questo è un elemento in più che rende prezioso il Presepe luminoso.

Lavori in corso nella pineta di Santa Caterina

NARDÒ. Una piccola Betlemme nel cuore di Santa Caterina. Sarà ricco di tradizione e fascino, ancora una volta, il presepe vivente che la parrocchia di Santa Caterina d’Alessandria allestirà nella pineta della marina neretina, a due passi dalla chiesa. Il punto di partenza e di fondo è la voglia di creare un’atmosfera che possa infondere nei visitatori il senso del Natale; l’auspicio è invece quello di registrare l’affluenza degli anni passati.

«Non posso nascondere – dichiara il parroco don Piero Inguscio – la mia grande soddisfazione che condivido con tutti coloro che hanno dedicato tempo e risorse per la realizzazione del presepe vivente. L’evento prenderà il via il prossimo 26 dicembre (dalle ore 17.30 alle 20.30), con lo spettacolo, a cura dei sub di Santa Caterina, della stella cometa che si leverà dal mare. Un appuntamento davvero suggestivo. Proseguiremo quindi il 28 dicembre e il 4 gennaio 2015, fino al 6 gennaio 2015 (dalle ore 16.30 alle 20.30), quando l’arrivo dei Re Magi chiuderà le danze».

Un percorso immerso nel verde dei pini “che si sposa a meraviglia – come rileva il parroco di Santa Caterina – con il nostro intento di ridare vita ai mestieri dell’epoca”. Una ottantina di figuranti saranno infatti impegnati nelle impersonificazioni di ricamatori, fabbri, falegnami, soldati, pescatori, calzolai, tessitori e molto altro ancora. «In tutto si tratta di 22 postazioni, dal forno alla sinagoga, dal palazzo di Erode alla produzione di carta pesta fino, ovviamente, alla grotta nella quale avverrà la Natività. Insomma, non ci faremo mancare proprio nulla, compresi gli assaggi dei prodotti tipici nostrani lungo il percorso», afferma il parroco della marina.

Dietro le quinte di tutto ciò, l’incessante impegno dei parrocchiani: «A loro rivolgo – afferma don Piero – un sincero grazie di cuore. Così come al gruppo scout della parrocchia Santa Maria degli Angeli, alle scuole medie del polo 1 e 3, all’Istituto tecnico commerciale “Vanoni” e al Liceo artistico di Nardò. Infine ci tengo a ringraziare anche la Società operaia di Francesco Frasca, che ci sta offrendo un consistente aiuto sull’aspetto tecnico». E per i neretini (e non) l’appuntamento è confermato: non c’è Natale senza il presepe vivente di Santa Caterina.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...