Home Tags Posts tagged with "nardò elezioni"

nardò elezioni

Marcello Risi, Antonio Vaglio, Massimo De Marco, Pippi Mellone

Marcello Risi, Antonio Vaglio, Massimo De Marco, Pippi Mellone

Nardò. Coalizioni “robuste”, a parte qualche eccezione; 4 candidati sindaco, con un altro, Flavio Maglio dell’Udc, appeso all’esito del ricorso al Tar presentato mercoledì contro l’esclusione della lista decisa dalla commissione elettorale circondariale, per gravi carenze formali e documentali.

La tornata 2016 delle elezioni Amministrative a Nardò muove centinaia di candidati, un esercito. Nelle 20 liste presentate (una però, quella dell’Udc, è stata esclusa) sono compresi 470 gli aspiranti consiglieri comunali che si contenderanno i 24 seggi a Palazzo Personè. Molti di più che nel 2011: le liste furono 15 e i candidati 353.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Nardò 1-2.indd

Nardò 1.indd

Da sinistra Pippi Mellone, Marcello Risi, Flavio Maglio, Antonio Maglio, Massimo De Marco

Nardò. Si delinea una griglia di partenza più affollata di cinque anni fa per le elezioni comunali di primavera. Saranno, per il momento, almeno cinque gli schieramenti in campo a sostegno di altrettanti candidati sindaco (quattro nel 2011) nel secondo Comune della provincia per densità demografica. In questi giorni si vanno delineando candidature e liste, dopo mesi di lavorio intenso. Anche se, in realtà, alcune cose sembrano già definite da tempo e tre candidati Sindaco sono già scesi in campo ufficialmente, cominciando in largo anticipo la campagna elettorale.

 

Il primo ad ufficializzare la sua candidatura, già a ottobre scorso, è stato il consigliere comunale Pippi Mellone. Con lo slogan “La rivoluzione sta arrivando”, Mellone ha lanciato la sua “Alleanza per il cambiamento” una coalizione civica, politicamente trasversale, composta da “Andare Oltre”, “Riprendiamoci Nardò”, “Tutto per Nardò”, “Pippi Mellone Sindaco” a cui nei giorni scorsi si sono aggiunti alcuni esponenti dichiaratamente e tradizionalmente di sinistra con “L’Altra Nardò”.

Poi, in ordine cronologico, è venuto l’attuale primo cittadino Marcello Risi, il quale, con l’avallo dei vertici regionali e provinciali del Pd, è stato ricandidato alla guida di un centrosinistra che sarà composto probabilmente da sei liste, sintesi di una piccola “armata” composta da undici partiti, gruppi politici e civici: il Pd (tra gli esponenti di spicco l’attuale consigliere Daniele Parisi), “Noi a Sinistra” (formazione di Dario Stefàno che a Nardò ha come riferimento il vicesindaco Carlo Falangone), “Nardò Liberal” (collegata direttamente a Risi), Italia Unica dell’ex sindaco e parlamentare Gregorio Dell’Anna. Poi, altre  tre liste con gruppi che fanno parte dell’attuale maggioranza, cioè  “Noi x Nardò”, “Progetto Nardò”, “Nardò Insieme”, “Nardò nel Cuore”, “Semplicemente Neritini”, “Partecipa” e il gruppo “civico” per antonomasia a Nardò: “Città Nuova”, del consigliere provinciale Giovanni Siciliano, che ininterrottamente, dal 1994 ad oggi è sempre presente nelle competizioni elettorali. Conclusione: la maggioranza in carica allargata allargata a gruppi di area moderata. L’Udc non c’è, come è noto. Nell’ultimo anno i rapporti tra Risi e Udc si sono talmente deteriorati da provocare le dimissioni dell’assessore Flavio Maglio e l’addio al centrosinistra da parte dello Scudocrociato. Che oggi ritroviamo nel centrodestra con Fi, Fdi-An, le civiche “Uniti al Centro”, “Nardò in Comune”, “Fabbrica del Futuro” e “Cambia Nardò” che hanno deciso di sostenere lo stesso Maglio a Sindaco. La presentazione di Maglio è stata fissata per il 22 gennaio alle 19 presso il Chiostro dei carmelitani.

Ma ci si guarda ancora intorno per vedere magari le mosse dell’ex consigliere provinciale Mino Frasca, leader cittadino dei fittiani “Conservatori e riformisti” che, insieme alle liste civiche “Nuovocorso per Nardò”, “Obbiettivo Comune”, “Grande Nardò”, una “lista del sindaco” e un’altra che si sta formando intorno a Giampiero Lupo e all’ex consigliere comunale Piero Errico, aspettano con ansia la risposta all’invito rivolto all’ex Sindaco di centrosinistra Antonio Vaglio (il suo vice era proprio Risi). L’interessato ha chiesto un po’ di tempo prima di decidere.

Anche il Movimento 5 Stelle è alla partenza. Nei giorni scorsi i grillini hanno rotto il silenzio e diffuso una nota con cui si dicono pronti a “dimostrare di poter governare la città”. Da indiscrezioni, la lista M5S dovrebbe puntare sull’ing. Massimo De Marco.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...