Home Tags Posts tagged with "museo archeologico ugento"

museo archeologico ugento

Ugento – C’è anche il museo archeologico di Ugento fra gli enti coinvolti nel progetto “I musei raccontano la Puglia”, promosso dalla Regione per avvicinare bambini e ragazzi ai luoghi della cultura. L’iniziativa prenderà ufficialmente il via domani, mercoledì 12 settembre, presso la Fiera del Levante a Bari (Padiglione 152): qui è in programma infatti la firma del disciplinare fra Regione Puglia, Apulia Film Commission e i responsabili di alcuni musei pugliesi.

Quello di Ugento è l’unico museo della provincia di Lecce coinvolto nel progetto. Gli altri enti individuati sono il museo civico di Foggia, il museo archeologico e di arte contemporanea di Ceglie Messapica, il museo del libro di Ruvo, quello della maiolica di Laterza, e i poli biblio-museali di Brindisi, Foggia e Lecce. Questi enti, scelti come capofila sulla base dei servizi offerti, dovranno aggregare al progetto altri musei e istituti scolastici del territorio, usufruendo di finanziamenti pari a 30mila euro ciascuno.

Far vivere i musei ai giovanissimi è l’obiettivo dell’iniziativa. Le attività saranno avviate nelle prossime settimane e dovranno concludersi entro il 28 febbraio 2019. In programma visite, laboratori didattici, letture animate, spettacoli teatrali e piani di comunicazione sui temi della della storia, della scienza, dell’arte e della musica, per coinvolgere bambini e ragazzi fino ai 13 anni.

La proposta di finanziare il progetto, destinandovi 600 mila euro per il triennio 2018/2020, è venuta dal consigliere regionale di “Noi a Sinistra” Enzo Colonna, che commenta: “Sono molto soddisfatto per l’avvio di quest’innovativo programma regionale, attraverso cui sarà possibile promuovere iniziative sperimentali e innovative dedicate a sostenere una nuova azione di promozione educativa-culturale e di valorizzazione museale anche attraverso un approccio ludico-creativo, esperienziale, interattivo e narrativo”.

nuovo-museo-archeologicoUGENTO. È stato presentato nei giorni scorsi nella sala conferenze del Nuovo Museo archeologico il volume “Le monete del Barone” di Andrea Rillo e Lorenzo Rinaudo per le edizioni Scirocco.
La raccolta numismatica del barone Adolfo Colosso è esposta nella collezione archeologica e si compone di 272 esemplari di età greca, romana, medievale e moderna. Si tratta in maggior parte di monete di bronzo perché quelle d’argento sono state trafugate nel 1977.
C’è un elemento importante che rende la raccolta (e il testo) unici: accanto alle monete delle zecche di Neapolis, Brundisium e Tarentum ci sono quelle della zecca locale di Uxentum. Un contributo notevole per una ulteriore conoscenza della storia della città. Il catalogo è frutto di un’accurata ricerca degli autori Rillo e Rinaudo condotta presso la cattedra di Numismatica dell’Università del Salento.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...