Home Tags Posts tagged with "murales"

murales

Nardò – Murales, disegni e scritte sui muri: la Giunta comunale indica luoghi cittadini da destinare alla creatività. L’elenco, che comprende cinque aree urbane, è previsto dal regolamento approvato dal Consiglio comunale a ottobre scorso. Il regolamento disciplina le attività di graffitismo e in generale di street: disegni, murales e scritte potranno essere realizzati tramite pittura, spray, sticker e poster su spazi di proprietà del Comune o, in futuro, su aree messe a disposizione da privati o altri soggetti pubblici. Per cominciare, gli spazi adesso individuati sono: la recinzione della scuola di via Bellini (incrocio con via Betti), il muro esterno di via Santa Maria del Ponte e via Rubichi all’altezza dello stadio Giovanni Paolo II, la recinzione del campetto di via Deledda in zona Penta, la recinzione degli uffici comunali di via XX Settembre e via Falcone (ex tribunale) e i muri esterni della scuola di via Bologna (che comprendono anche via Foggia e via Tasso). Il passo successivo è ora quello di individuare gli artisti. L’obiettivo, fa sapere Palazzo Personè, è di riconoscere un fenomeno molto diffuso, “legalizzarlo” e incentivarlo, nelle misure previste, anche per migliorare le periferie e gli spazi urbani.

«Con l’individuazione di questi spazi – dichiara l’assessore all’Urbanistica e alla Cultura Ettore Tollemeto – contiamo, da un lato, di ridare colore e vita a luoghi grigi o dimenticati della città e dall’altro di offrire a street artists e writers la possibilità di esprimersi in maniera “lecita”. Non escludo – promette l’assessore – che l’elenco di spazi utili possa allungarsi. Da parte mia faccio un invito agli artisti a prendere visione degli spazi e presentare idee e proposte». «Molti artisti – afferma il capogruppo in Consiglio di Andare Oltre, Gianluca Fedele – chiedono di poter utilizzare spazi per esprimersi e “liberare” la propria creatività che, è bene ricordarlo, ha cambiato la faccia di molte città in Italia e nel mondo”. Il censimento degli spazi era stato effettuato tempo fa da alcuni componenti di AO. (nella foto via Foggia, Tollemeto e Fedele)

 

Nardò – “Con il cuore colmo di gratitudine, ringrazio l’artista e l’Amministrazione comunale per quest’opera che è un inno alla bellezza. Tante Renate, così come i suoi tanti impegni. Grazie Lequile”: con queste parole Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte, ha commentato l’opera da street art, voluta dall’assessore alla Cultura Antonio Spedicato e realizzata da Chekosart, che ieri mattina è stata inaugurata in via Leonardo Da Vinci, di fronte alla aule ed alle finestre della adiacente scuola media “Sandro Pertini”. L’opera è stata realizzata nell’ambito del progetto !La bellezza salverà il mondo”. In questo caso “venti metri di bellezza pittorica urbana che difatti ha rigenerato via Leonardo da Vinci in omaggio a Renata Fonte, indimenticabile simbolo di eroismo e impegno civile assassinata nel 1984 a soli 33 anni”.

“Una domenica di maggio, quindi, davvero speciale – si legge nella nota del Comune di Lequile – speciale per tanti, tra cui oltre 45 ragazzi del laboratorio di disegno e pittura “Percorsi d’Arte”, di Milena Guarascio, provenienti da Lequile e da diversi paesi della provincia, i quali, insieme agli studenti delle scuole medie di Lequile (guidati dai professori di Arte Giovanni Matteo e Daniela Perrella) e ad alcuni allievi del maestro Roberto Buttazzo, hanno realizzato sul muro di ingresso della scuola un loro dipinto riguardante il mare”. Alla dottoressa Matrangola è stata consegnata una targa ricordo.

 

 

by -
0 1504

Murale PresiccePRESICCE. Un murale campeggia sulla parete della scuola media di Presicce. È stato realizzato da poco dell’artista Alessio Bolognesi, di Ferrara e rappresenta una bambina che dopo una giornata di studio si addormenta sui libri e sogna ciò che vuole diventare. Un augurio a tutti gli studenti affinché realizzino i loro sogni. “Alessio è uno degli artisti che sta partecipando alla collettiva “Le fil rouge” a Specchia, organizzata da Viviana Cazzato – afferma Francesco Luca, presidente dell’associazione Noi Presicce, promotrice del murale – e per ringraziare dell’accoglienza ci ha chiesto una parete vuota per poter omaggiare con un disegno. Ci siamo consultati e abbiamo proposto di realizzare qualcosa sulla parete della scuola media”.

L’associazione ha fatto richiesta formale al Comune e al Consiglio d’Istituto, mentre all’artista ha chiesto delle bozze per poter scegliere il soggetto più bello.
“La scelta è ricaduta sulla bambina – continua Luca – l’abbiamo proposto al sindaco che ha accettato, dopo aver ottenuto l’ok dalla scuola abbiamo preparato tutto l’occorrente e sono partiti subito i lavori. E ci tengo a sottolineare l’artista ha dipinto gratuitamente”. Tre giorni intensi su quella parete, mattina e pomeriggio.
“Mentre dipingevo, tante persone si sono avvicinate curiose – sorride Bolognese, che ha realizzato diversi lavori in molte altre città, questo è il primo nel sud Italia – alcune mi hanno fotografato, altre hanno iniziato a chiacchierare. Ci sono stati anche dei bambini che hanno dato qualche pennellata di colore. Chi mi ha aiutato davvero, questa volta, è stata la mia compagna, la performer Giu La Cedra”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...