Home Tags Posts tagged with "multe d’estate"

multe d’estate

sebastiano-nicoletti-incidente-12.9.16-parabita---alezioIN EVIDENZA. Il problema sulla strada provinciale numero 361 è serio, anche se non dovrebbe esserci se non ci fosse stata una strisciante e prolungata edificazione di abitazioni nelle campagne che attraversa; da qui tutta una serie di ingressi e attraversamenti che l’hanno resa particolarmente pericolosa. Sette incidenti, di cui uno mortale, da luglio ad oggi lo stanno a testimoniare drammaticamente. Le attenzioni si sono riaccese agli inizi dell’estate con gli amministratori comunali e provinciali chiamati dal Prefetto Claudio Palomba per alcuni incontri di disamina della situazione e di conclusioni operative. Tra queste ne è scaturito il limite massimo di velocità sull’arteria di 50 chilometri orari. Per la verità i cartelli segnaletici con questo numero c’erano anche prima ma da adesso, è stato promesso, saranno fatti controlli ferrei.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

torreIN EVIDENZA. Da tempo le rimesse dello Stato ai Comuni si vanno assottigliano, mettendo gli enti locali in serie difficoltà nel garantire anche servizi essenziali. Anche per questo le Amministrazioni locali intensifIcano i controlli sul territorio, doverosi comunque. Le entrate provenienti dalle multe, specie in estate e nei paesi costieri, diventano spesso ossigeno per le asfittiche casse comunali, anche perchè i residenti aumentano notevolmente. E’ anche il caso di Salve, Morciano e Patù. Ammontano a circa 90mila euro le entrate derivanti dalle multe per il 2016 a Salve. «Un dato che conferma quello del 2015 – spiega il Sindaco – e che vede una netta preminenza delle entrate per di- vieto di sosta (80.000) su quelle derivanti da parcheggi abusivi (anche sulle dune) o dalla video-sorveglianza».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Mezzo milione di euro nelle contravvenzioni rilevate con l’autoveloz in appena un mese, da metà  agosto a metà settembre scorsi. Un tesoretto per le casse comunali e, complessivamente – varco elettronico di controllo della Ztl nel centro storico e a Baia verde d’estate – costituiscono una grande risorsa per rimpinguare i conti. Basti pensare all’apporto dell’autovelox dal 19 agosto (non era mai stato attivato prima) al 18 settembre, con 5.855 fotogrammi  che saranno sottoposti all’attività di convalida.  «Possiamo ipotizzare – spiega l’assessore Dario Vincenti – che, tra i pagamenti effettuati dopo la notifica del verbale e le somme riscosse successivamente tramite iscrizione a ruolo, entreranno nelle casse dell’Ente circa 500mila  euro». I risultati dell’attività espletata in questi pochi mesi di mandato amministrativo sono ancora in fase di elaborazione ma  è possibile, comunque, tracciare un bilancio dei dati più significativi. L’Assessorato con delega alla Polizia Locale ha intrapreso infatti sin da subito un’azione volta alla ottimizzazione dei controlli ed alla intensificazione dei servizi. Con riferimento al controllo degli accessi al centro storico, attraverso il “varco elettronico”, ad oggi sono disponibili i risultati elaborati sino ai primi giorni del mese di agosto e l’attività di convalida delle eventuali infrazioni è ancora in corso.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

traffico san giovanniIN EVIDENZA. Circa tremila contravvenzioni nei mesi estivi nelle marine di Ugento su un totale di 3.500 multe per violazioni al Codice della strada elevate dall’inizio del 2016. Sono i numeri – ancora approssimativi e parziali – che riguardano Torre San Giovanni, Torre Mozza e Lido Marini. L’incasso (per il momento solo previsto, poiché non tutte le multe sono state ancora pagate o rendicontate) dovrebbe aggirarsi attorno ai 100mila euro. Una delle violazioni più contestate è il divieto di sosta. Diverse aree delle località marine sono soggette a questo tipo di divieto, ma in tanti, soprattutto nelle settimane di maggiore affluenza di turisti, non lo rispettano.
Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...