Home Tags Posts tagged with "muffx"

muffx

Galatone – Tutto pronto per la “Sagra del Diavolo”, l’ormai consueto appuntamento musicale estivo che quest’anno spegne la settima candelina in contrada Pinnella, nell’area del b&b “La seta rossa”: il 18, 19 e 20 agosto (apertura ore 19,30) arrivano in città numerosi musicisti da tutta Italia, e non solo. Quest’edizione del festival vede coinvolti il Collettivo SBAM, le etichette Illsunrecords e Indiemusiclabel, con la collaborazione di ZeroMeccanico, Birrificio dei Popoli e il patrocinio del Comune di Galatone.

Tante e varie le attrazioni in programma – Attesi nell’area un centinaio tra illustratori, pittori, installatori e fotografi da tutto il Salento, oltre ai reading, alle performance e alle presentazioni dei quattro libri in scaletta (“Unalgiorno. Ciao, possiamo riconoscerci?” di Benedetta Pati, “Apologia di un perdente” di Marco Vetrugno, “Onironauti” di Davide Caputo, “Finchè regge il cuore” di Gianluca Gallo). Tra gli ulivi della contrada galatea troveranno spazio anche l’immancabile “strano mercatino”, il teatro di “ZeroMeccanico”, le opere degli artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Bari, il digital painting e il video mapping, oltre alle specialità culinarie del territorio.

A farla da padrone sarà naturalmente la musica, con le tre serate in calendario, ricche di dj set ed esibizioni dal vivo, fra stoner-rock, psyche-rock, folk, elettronica e indie. Sabato 18 suonano “Yawning Man” (direttamente dalla California), “Ananda Mid” dal Veneto, “Anuseye” da Bari, i “The Clips”, vincitori del contest “Vaaldiavolo” – svoltosi nei mesi che precedono la kermesse – e il vinyl set di Max Nocco. Domenica 19 altre due formazioni venete pronte a salire sul palco: gli “Universal Sex Arena” e “Serpe In Seno”, oltre a “Mannaro” (Calabria), “Foreign Dubbers (Lombardia), “Bravata” (anche loro trionfanti nel contest che ha preceduto la Sagra), e il dj set di “Ohm Guru”. Nella serata finale, lunedì 20, spazio ai “Muffx”, padroni di casa, “GmG & The Beta Project” (ancora dal Veneto), il dj set dei lombardi “Linoleum”, i “Planimo” (altri reduci da “Vaaldiavolo”) e “The Johnnybones”.

Biglietti d’ingresso – Sabato 18 agosto euro 10; domenica 19 euro 10 (incluso 1 drink); lunedì 20 euro 7. I bambini con età inferiore a 12 anni non pagano. Parcheggio gratuito.

Castro – Prende il via ufficialmente dal Salento domani, giovedì 5 luglio, con lo spettacolo “La prova” di Astragali Teatro e il gruppo Muffx di Luigi Bruno (Galatone) al Castello aragonese di Castro la “Legends on circular ruins”, uno dei cinque progetti italiani approvati nell’ambito del programma europeo “Creative Europe” per l’Anno europeo del patrimonio culturale. L’articolato progetto prevede la realizzazione di residenze artistiche in cinque siti archeologici in Italia (Rudiae di Lecce e Castro), Spagna (Segovia), Romania (Costanza) e Albania (Nivica).

La prima iniziativa di un vasto programma La prima iniziativa del festival teatrale sulle legende delle rovine circolari (ore 21, ingresso libero, info 083 2306194 – 389 2105991) da Castro, uno dei principali e affascinanti siti archeologici della Puglia, con “La Prova – The Repetition. A Rock Opera”, ultima produzione internazionale di Astràgali Teatro. Lo spettacolo multilingue, firmato dal regista Fabio Tolledi coinvolge attrici e attori provenienti da sei paesi – Petur Gaydarov (Bulgaria), Aude Lorrillard (Francia), Vita Malahova (Lettonia), Roberta Quarta e Simonetta Rotundo (Italia), Jean Hamado Tiemtoré (Burkina Faso) e Onur Uysal (Turchia) – affiancati dai Muffx, autori delle musiche originali. La band (foto), composta da Luigi Bruno (chitarra), Ilario Suppressa (basso), Alberto Ria (batteria) e Mauro Tre (piano), subito dopo presenterà  in concerto il concept album “L’ora di tutti”, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Maria Corti. Dalle 20 sarà possibile effettuare una visita guidata gratuita del Castello e del Museo Archeologico.

Castro ospiterà anche uno “Studio su Arlecchino servitore” del Teatro dei Borgia (venerdì 3 agosto alle 21 al Castello), l’Eneide della compagnia Diaghilev (venerdì 24 agosto alle 19.30 al Castello) e una nuova versione delle “Metamorfosi – Donne che resistono alla violenza degli dei” di Astràgali Teatro nella Grotta della Zinzulusa (lunedì 27 agosto ore 18, 19 e 20). L’area archeologica di Rudiae, dove sono visibili e visitabili i resti di uno splendido anfiteatro romano, ospiterà invece una serata dedicata al poeta Quinto Ennio, originario proprio dell’antica città romana a pochi chilometri da Lecce (16 luglio), lo spettacolo “Dichiaro Guerra al Tempo” del Teatro Vascello (24 luglio), l’Eneide della compagnia Diaghilev (10 agosto) e, infine, una versione site specific delle “Metamorfosi – Donne che resistono alla violenza degli dei” di Astràgali Teatro (17 agosto). Gli appuntamenti salentini rientrano anche nell’articolato progetto Taotor, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia promosso da Astragali in collaborazione con Ar.Va, Theutra e il Dipartimento di Beni culturali dell’UniSalento.

Le attività di “Legends on circular ruins” proseguiranno a Nivica in Albania dal 20 al 28 settembre, a Costanza in Romania dal 1 al 7 ottobre, a Segovia in Spagna dal 4 all’11 novembre per poi tornare a Lecce (tra gennaio e marzo 2019) con la conferenza finale alla presenza di tutti i partner.

Galatone – Prosegue in Italia e all’estero il tour di presentazione di “L’ora di tutti”, ultimo concept album dei Muffx. Liberamente ispirata all’omonimo romanzo di Maria Corti, la quarta fatica della band composta dai musicisti Luigi Bruno (chitarra e voce, di Galatone), Ilario Suppressa (basso, di Leverano), Mauro Tre (tastiere e synth, di Lecce) e Alberto Ria (batteria, di Tuglie), ha raggiunto nei giorni scorsi la Svizzera, con un live al Halt Auf Verlangen Festival di Engelberg, lo scorso 19 maggio. Il tour è partito il 18 maggio da Forte Marghera, ed è proseguito con la data di Gotostorto di Trebaseleghe, in provincia di Padova (20 maggio). I prossimi appunatemnti vedranno la band impegnata a Marina di Gioiosa Ionica, il prossimo 1 giugno, Officine sonore di Catanzaro Lido il 2 giugno, per poi spostarsi a Costanza in Romania il 24 giugno, in attesa della settima edizione della Sagra del Diavolo di Galatone, in programma per il 20 agosto. L’album è uscito lo scorso ottobre per Blackwidow records, ed è composto da quattro tracce tutte strumentali da dieci minuti circa (“Un’alba come tante”, “Vengono dal mare”, “Ottocento” e “Bernabei”), “suonate dal vivo in studio senza interruzioni o aggiustamenti postumi” come dicono dalla band, che con varie formazioni è attiva dal 2007.

GALATONE. Si presenta con un estratto in versione rigorosamente live “L’ora di tutti”, il nuovo album dei Muffx, pubblicato a ottobre per Black Widow Records. E’ online il video di “Vengono dal mare”, una delle quattro tracce strumentali (con “Un’alba come tante”, “Ottocento” e “Bernabei”) che compongono il quarto lavoro discografico della band composta da Luigi Bruno (chitarra e voce, di Galatone), Ilario Suppressa (basso, di Leverano), Mauro Tre (tastiere e synth, di Lecce) e Alberto Ria (batteria, di Tuglie). Le riprese a cura di Atraz & Emilia Videography sono state effettuate il 16 ottobre in un frantoio ipogeo di Galatone.

L’album “L’ora di tutti” è ispirato all’omonimo romanzo del 1962 di Maria Corti, che tratta le vicende storiche dell’invasione turca a Otranto nel 1480, e musicalmente richiama le atmosfere progressive rock italiane degli albori. Al “Barrio Verde” di Alezio, lo scorso 22 ottobre, la presentazione ufficiale dell’album.

GALATONE. L’invasione turca nelle note dei Muffx. È il progetto “L’ora di tutti”, l’album ispirato all’omonimo romanzo di Maria Corti, la quarta fatica della formazione salentina: disponibile da oggi in cd e vinile, i musicisti Luigi Bruno (chitarra e voce, di Galatone), Ilario Suppressa (basso, di Leverano), Mauro Tre (tastiere e synth, di Lecce) e Alberto Ria (batteria, di Tuglie) ridanno vita al celebre romanzo del 1962 con quattro tracce tutte strumentali da dieci minuti circa, “suonate dal vivo in studio senza interruzioni o aggiustamenti postumi” come dicono dalla band, che con varie formazioni è attiva dal 2007.
A registrarlo, la “Blackwidow Records” nel “Go Down Studio” di Savignano sul Rubicone (Emilia Romagna), con il mix di Alberto Callegari all’Elfo Studio di Piacenza e la masterizzazione del produttore Riccardo Rinaldi (Ohm Guru Studio di Bologna): le quattro tracce si chiamano “Un’alba come tante”, “Vengono dal mare”, “Ottocento” e “Bernabei”, attraverso le quali Bruno e i suoi dicono di omaggiare le band che hanno fatto da ispirazione alla formazione salentina.
Al “Barrio Verde” di Alezio la presentazione ufficiale del prossimo 22 ottobre: con i Muffx live anche i “Mokadelik”, autori tra l’altro della colonna sonora di “Gomorra – La serie”, e già ospiti della sesta edizione della “Sagra del Diavolo”, il 20 agosto scorso.

Salva

Salva

by -
0 931

10854807_10154967537230106_1807245163662677304_oGALATINA. Ritornano sul palco con una formazione d’eccezione i Muffx, sabato 24 aprile al Palazzo della Cultura di Galatina. L’occasione è la presentazione live dei brani che compongono il loro quarto album, “L’ora di tutti”, che uscirà per GoDown records / Ill Sun. La band salentina, composta da Luigi Bruno (di Galatone, voce/chitarra), Alberto Ria (di Tuglie, batteria), Ilario Suppressa (basso) e Mauro Tre (tastiere/sinth), ritorna con un concept album strumentale liberamente ispirato al romanzo cult di Maria Corti ambientato durante l’invasione Turca nel 1480 a Otranto.  Per l’occasione, sul palco insieme alla band salirà Aldo Tagliapietra, leggenda del progressive italiano e voce storica della band Le Orme. Con lui i Muffx ripercorreranno alcuni dei suoi più grandi successi della storia della musica italiana. L’evento, promosso da “P.Art (Produzioni artistiche)” in collaborazione con “Art & Ars Gallery”, “Ill Sun Records” e Palazzo della Cultura di Galatina, prevede alle 21 l’apertura del mercatino vintage con le selezioni in vinile a cura di Max Nocco.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...